Le erre sicuro... ed il resto?

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Stormwolfie » giovedì 5 aprile 2018, 17:20

Mi sto cimentando con un Lamy 1.5 , chiedo qualche suggerimento . Soprattutto riguardo le falserighe.. faccio difficoltà a vederlo sotto lo schizza e strappa della Favini. Sono cecato io o c’è qualche soluzione utile a sostenermi ??? Grazie :D
Allegati
BBA6BCB3-8B6C-4653-9073-6C078AFEC0BE.jpeg

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Irishtales » giovedì 5 aprile 2018, 17:30

Prova a stampare le falsarighe con tratto più spesso se hai un programma che ti permette di gestire gli spessori delle linee, oppure fai qualche prova di stampa lavorando su contrasto\luminosità.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Stormwolfie » giovedì 5 aprile 2018, 18:03

Grazie Daniela, sto provando a variare gli spessori degli ascendenti e discendenti (sono quelli che mi fanno dannare, si vede dalle L che sono un po' alte ed un po' basse). Penso che la cosa migliore sia tratteggiarle a matita sul foglio magari con una mascherina...mi ricordo di aver letto in qualche post che le avevi realizzate tu o sbaglio?

Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Stormwolfie » giovedì 5 aprile 2018, 18:14

Le ho trovate:-)
In ogni caso anche con le mascherine dovrei tracciarmi i discendenti e gli ascendenti?

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 628
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Silemar » giovedì 5 aprile 2018, 19:29

Stormwolfie ha scritto:
giovedì 5 aprile 2018, 17:20
Soprattutto riguardo le falserighe.. faccio difficoltà a vederlo sotto lo schizza e strappa della Favini.
Io le ho semplicemente ripassate con un pennarello permanente nero e questo ne ha migliorato la visibilità. Sicuramente tracciare le righe direttamente sul foglio resta il modo più preciso per lavorare, anche se è più oneroso.
Le mascherine ti forniscono l'inclinazione, il resto dovrai tracciarlo tu o usare un foglio con righe stampate nella corretta proporzione. :wave:
Laura

Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Stormwolfie » venerdì 6 aprile 2018, 9:23

Grazie Laura. Proverò a ripassare specialmente le ascendenti e le discendenti con un pennarello come mi hai suggerito .

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da ciro » venerdì 6 aprile 2018, 14:43

Il mio segreto è...
click

La luce è regolabile quindi funziona con diverse carte di diversi spessori
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Irishtales » venerdì 6 aprile 2018, 15:06

Il problema delle lavagne luminose o assimilabili è la rigidezza del supporto. E' un espediente che per funzionare deve prevedere l'utilizzo di un solo foglio alla volta fissato sul display, e si perde quel minimo di "ammortizzazione" che giova invece alla calligrafia.

Certamente richiede tempo, ma la tracciatura di falsarighe a matita è sempre la soluzione più indicata per chi cerchi la precisione. Altrimenti si possono stampare le falsarighe adatte ed esercitarsi direttamente su quelle. In genere tutti i buoni testi di calligrafia ne contengono alcune, adatte allo stile trattato, come ad esempio in Calligrafia Facile di Alessandro e Daniel.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da ciro » venerdì 6 aprile 2018, 17:14

Ma in realtà i fogli sulla lavagnetta sono due. :think:

Uno è quello con la falsariga l'altro è quello su cui scrivi.

Poi puoi anche mettere due falserighe e un foglio da scrivere al massimo. Alla massima potenza dovrebbe trapassare i fogli.

I maestri coi quali ho scritto mi hanno sempre incoraggiato a cercare la mia via. "Si tratta di arte, non di scienza" sembra avere parecchio senso a me.
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Irishtales » venerdì 6 aprile 2018, 18:29

ciro ha scritto:
venerdì 6 aprile 2018, 17:14
Ma in realtà i fogli sulla lavagnetta sono due. :think:

Uno è quello con la falsariga l'altro è quello su cui scrivi.
Proprio per questo va detto che il supporto resta comunque rigido - almeno per me! - anche perchè non possono essere fogli molto spessi per ovvi motivi. Comunque ognuno ha il suo modo, e anche i suoi mezzi di elezione per esercitarsi, e penso che ormai il buon Sormwolfie abbia avuto una panoramica più che esaustiva per risolvere il problema...o almeno spero! :)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da courthand » venerdì 6 aprile 2018, 18:42

Personalmente uso spesso la tavola luminosa per praticità ma è indubbio che il problema evidenziato da Daniela esiste: la risposta della superficie al pennino sarà sempre più rigida di quella del legno opportunamente ricoperto con diversi fogli di carta e richiede un po' di adattamento; a me la cosa non crea problemi ma in effetti per altri può essere fastidiosa.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Le erre sicuro... ed il resto?

Messaggio da Stormwolfie » sabato 7 aprile 2018, 0:33

Grazie per le diverse esaustive risposte...al momento preferirei non scrivere sul rigido. Mi trovo bene sul blocco con diversi fogli sotto. Ho provato a ripassare con un pennarello fine gli ascendenti ed i discendenti dei modelli di Calligrafia Facile ed ora la situazione è migliorata. Mi sto esercitando con il libro di Hebborn che trovo molto piu' stimolante rispetto al Manuale di Vivien Lunnis, al momento troppi stili mi confondono la vita:-)
Sto provando a passare dalla Lamy 1.5 allo Speedball obliquo C01, devo dire che i tratti pieni sono molto piu' evidenti, devo fare pratica di intinzione.....grazie è sempre bello leggervi:-)

Rispondi