Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da Federico86 » mercoledì 3 gennaio 2018, 9:39

Buongiorno a tutti,

sono un insegnante di scuola secondaria di secondo grado (le vecchie superiori per capirci) e seguo quindi questo mondo da vari punti di vista.
Insegno Fisica e Matematica e nonostante queste non siano le materie con maggior produzione scritta, la mancanza di bella grafia con conseguenti errori collegati è notevole. Questo è un problema tutt'altro che ignoto e la Associazione Calligrafica Italiana ha preso cuore il problema, come si può leggere al seguente collegamento:

https://www.orizzontescuola.it/disortog ... lligrafia/

Non insegno da molti anni, anzi son proprio pochi, ma una cosa l'ho notata; lo stupore e la curiosità che gli studenti mostrano per il mio astuccio, non importa quanti anni abbiano, anche ragazzi quasi ventenni alla vista delle mie penne chiedono lumi (in molti casi la domanda è quanto costano, ed è la domanda che ormai fanno più spesso per qualsiasi cosa ahimé! non riescono a trascendere dal valore di mercato). Io stesso visto l'interesse ho colto la palla al balzo e realizzo i miei appunti per la classe a mano e poi li carico sul registro elettronico. Non scrivo benissimo ma il risultato è piacevole e piace!


Selezione_003.jpg
Selezione_004.jpg

Avatar utente
Lele15120
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 195
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 11:25
La mia penna preferita: Sailor Procolor 500 Shikisai
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Puglia
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da Lele15120 » mercoledì 3 gennaio 2018, 10:23

Ho 24 anni e quindi fino a poco tempo fa ero dall’altra parte della cattedra, ma mi associo più al tuo pensiero che al loro solito.
Sono molto d’accordo sul sensibilizzare riguardo la scrittura e la grafia (anche io non ho una buona grafia ma ci sto lavorando e sto migiorando molto).
Poi chi vorrà approfondire (spero molti), approfondiranno e daranno soddisfazioni. E sarà anche grazie a te.

P.s.: la matematica è più scritta di quel che si pensa solitamente (e chi meglio di te lo sa?). Ricordo che nei miei studi di funzione erano quasi più le parole che i numeri :mrgreen: e io sono molto molto sintetico.
Emanuele
Immagine

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da Miata » mercoledì 3 gennaio 2018, 11:47

Ciao Federico, mirabilissima la tua iniziativa! Visivamente i tuoi appunti sono grandevolissimi e chissà che questo non possa contribuire a far amare ai tuoi alunni una materia solitamente poco apprezzata.

La mia idea inoltre è che un tipo di scrittura differente dalla solita stampa dei libri, possa aiutare a memorizare i contenuti, associandoli anche a delle forme e colori specifici; mi spiego meglio: affrontare le varie materie attraverso la carta stampata dei libri con impersonali font di colore nero su carta bianca, li rende troppo "uniformi". I tuoi appunti invece riaffioreranno alla mente con personalità e carattere unici.
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
ShadowDancer
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 26
Iscritto il: venerdì 15 dicembre 2017, 9:36
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Milano
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da ShadowDancer » mercoledì 3 gennaio 2018, 12:49

Io faccio parte di una generazione che ha usato entrambi i metodi di studio: gli appunti a mano e il pc. Nonostante io sia una informatica, mi sono sempre basata sugli appunti a mano!

Pare che di recente hanno proprio studiato la differenza di apprendimento se si prendono appunti scrivendo (nel caso della ricerca era scrittura su tablet, ma usando una penna adatta) e scrivendo a pc. Risultava che chi scriveva a mano, impiegando più tempo per scrivere, deve selezionare cosa scrivere e cosa no. Questo passaggio permette una migliore comprensione e apprendimento.

Federico86 ha scritto:
mercoledì 3 gennaio 2018, 9:39
(in molti casi la domanda è quanto costano, ed è la domanda che ormai fanno più spesso per qualsiasi cosa ahimé! non riescono a trascendere dal valore di mercato)
Spesso si ha l'impressione che le le stilografiche siano oggetti di "lusso" e quindi costosi. Fino a quando non sono entrata anche io in questo magico mondo, ignoravo che esistessero ottime penne a prezzi veramente bassi.


E complimenti per gli appunti! Sono favolosi, potrebbero far amare la matematica anche a me! :clap:

efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 290
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da efreddi » mercoledì 3 gennaio 2018, 13:08

Caro Federico, grazie per aver segnalato il link sull'insegnamento della calligrafia e per averci mostrato un esempio dei tuoi appunti. Sono sicuro che i tuoi studenti li apprezzano.

Mio figlio non brilla per la calligrafia (qualcosa da me deve aver pur preso!), ci stiamo lavorando su. Qui in Germania nelle scuole non viene piu' insegnato il corsivo, i bambini imparano a scrivere in stampatello minuscolo con indicazioni piuttosto generiche e ben pochi stimoli a curare la forma grafica. Lascio immaginare cosa succede quando i bambini poco portati devono anche scrivere velocemente...

Ciao
Elia
----------------------------

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1304
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da MaPe » mercoledì 3 gennaio 2018, 14:38

"La funzione sorride, quindi è sempre positiva... ...ricordando che la funzione è triste..."
Bellissima "immagine", complimenti :lol:
Massimo

PenDragon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 57
Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2017, 14:41
La mia penna preferita: Pelikan M151 (?)
Il mio inchiostro preferito: Monteverde...
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Roma
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da PenDragon » mercoledì 3 gennaio 2018, 15:31

Grandi complimenti devo fare agli appunti del Prof.

Da studente ti avrei adorato!!!

Risvegliano in me tanti ricordi; anche io avevo l'abitudine di differenziare i colori per memorizzare le parole chiave.

Stranamente (sono molto più portato per Matematica, Fisica, Chimica, Geometria e materie affini che per grammatica e similari) gli appunti di Matematica erano molto più ordinati...anche nelle parti scritte.

Tempo fa leggevo su dei corsi organizzati da una Associazione per gli insegnanti presso una scuola media di Milano... la stessa dove 40 anni fa mi hanno fatto abbandonare il corsivo (e penso a efreddi e alla Germania) perché scrivevo male; facendomi passare ad un banale stampato fatto evolvere in autonomia.

Vi lascio immaginare a 18 anni quando ho dovuto apporre la mia prima firma; da li tutto in salita....

Adesso mi devo esercitare per me e per compensare scarse doti del figlio alle elementari...la bimba invece (in 1ma) ha preso da mia moglie :roll: ed è decisamente più portata...ma mancina :shock:

domenicop
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 65
Iscritto il: domenica 23 aprile 2017, 13:00
La mia penna preferita: Pelikan M250
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Take-Sumi
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 038
Sesso:
Contatta:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da domenicop » mercoledì 3 gennaio 2018, 16:33

Complimenti Federico.

Io penso che sia un valore aggiunto per gli allievi potersi giovare di appunti come i tuoi. Certo il contenuto è importante ma l'occhio cattura anche la grafica e permette di memorizzare meglio i concetti: è il segreto di appunti ben organizzati. In fondo le nostre penne servono anche a questo. :clap:

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 762
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da Monet63 » mercoledì 3 gennaio 2018, 16:51

Ho sempre amato profondamente la matematica e, di rispecchio, anche la fisica. Le ho sempre capite al volo; amate a tal punto che, da ragazzo, mi posi il problema se farne un vero e proprio lavoro; oggi la mia scelta è sotto gli occhi di tutti (scelsi l'arte pittorica), ma nella loro logica ferrea ci ho sempre visto un che di imprescindibilità estetica (non so spiegarla meglio...).
I tuoi appunti sono bellissimi; sei molto giovane, ma sei il tipo di professore che ho avuto a suo tempo la fortuna di avere.
La mia più profonda stima, a te e a ciò che fai.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

isos77
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2017, 14:49
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da isos77 » mercoledì 3 gennaio 2018, 17:11

Complimenti! Mi hai fatto ricordare il mio professore di matematica. Gli appunti si prendevano guardando gli schemi che faceva alla lavagna e la sua chiarezza di pensiero, unita alla sua bella grafia, mi aveva fatto venir voglia di applicare i miei esercizi di calligrafia per i miei appunti di matematica. Purtroppo andati persi in un alluvione nel '94...;-(

Avatar utente
StilTraditio
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 211
Iscritto il: lunedì 14 agosto 2017, 12:45
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Abruzzo
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da StilTraditio » mercoledì 3 gennaio 2018, 21:35

Compimenti, professore. Prendo in prestito i suoi appunti. Buona serata.

Avatar utente
gio87
Converter
Converter
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 22 dicembre 2017, 13:15
La mia penna preferita: Omas Paragon Art Déco
Il mio inchiostro preferito: Caran d'Ache Storm
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Modena
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da gio87 » mercoledì 3 gennaio 2018, 22:21

Mi accodo anch'io ai complimenti, penso che questo sia il modo giusto di far avvicinare i ragazzi alla bella scrittura, ispirare senza imporre, lasciare che sia l'ispirazione a far nascere l'interesse e lo studente, in autonomia, lo può coltivare.
Ottimo lavoro! :clap:

goccioloso
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: giovedì 9 giugno 2016, 19:15
La mia penna preferita: aurora optima
Il mio inchiostro preferito: green, sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da goccioloso » mercoledì 3 gennaio 2018, 22:36

caro Federico86... anch'io mi associo alla tua esperienza riguardo all'uso della stilografica.... io insegno scienze sempre alle superiori... e mi vedo costretto fare delle mappe concettuali a mano... con la stilografica... lo stupore che hanno i ragazzi nel vedere la mia calligrafia... non è un gran che rispetto alle meraviglie che vedo in questo forum.... ma tra quelle "capre" della calligrafia... sembro un gigante inarrivabile... anche a me la domanda di rito ma quanto costano!!!!
un saluto da goccioloso.... buon anno!!!

Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso:

Il corsivo 1.0: la proposta della Associazione Calligrafica Italiana

Messaggio da Federico86 » giovedì 4 gennaio 2018, 11:23

goccioloso ha scritto:
mercoledì 3 gennaio 2018, 22:36
caro Federico86... anch'io mi associo alla tua esperienza riguardo all'uso della stilografica.... io insegno scienze sempre alle superiori... e mi vedo costretto fare delle mappe concettuali a mano... con la stilografica... lo stupore che hanno i ragazzi nel vedere la mia calligrafia... non è un gran che rispetto alle meraviglie che vedo in questo forum.... ma tra quelle "capre" della calligrafia... sembro un gigante inarrivabile... anche a me la domanda di rito ma quanto costano!!!!
un saluto da goccioloso.... buon anno!!!
Buongiorno collega!

Comunque lo stupore lo condivido, ricordo con piacere la mia insegnate di Italiano e Latino (il latino in sé un po' meno, ma lì la capra ero io...) del terzo anno di liceo mentre vergava a mano sul registro di classe o personale annotazioni, presenze, voti.... :roll:

Purtroppo ancora non ero entrato nel vortice e quindi non ricordo proprio che penna avesse di preciso, insomma fusto nero e cappuccio dorato poteva essere di tutto!

Rispondi