Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » giovedì 23 novembre 2017, 9:27

Dopo solo un anno dall'acquisto ( :oops: ) del quaderno del cancelleresca della Kossowka e del set Manuscript con 4 pennini differenti, mi sono finalmente cimentata anch'io con la calligrafia!

Vi mostro i miei primissimi passi in questo mondo non tanto per chiederVi consigli (ci mettereste troppo tempo a elencarmi tutti gli errori :lol: ) ma perché seppur vedendo chiaramente anche io gli errori, posso anche vedere anche della bellezza in queste lettere, ovviamente non per merito mio ma per la loro forma in se e per il piacere che mi ha dato dedicarmi a loro; e questo è ciò che mi serve in questo momento.
Grazie a questo splendido forum e ai suoi "abitanti" che mi hanno fatto scoprire un mondo che credevo inavvicinabile.
Allegati
WhatsApp Image 2017-11-23 at 09.25.19.jpeg
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

efreddi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 240
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso: Uomo

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da efreddi » giovedì 23 novembre 2017, 10:01

Ciao Florinda, ottimo inizio! La Cancelleresca e' per me il massimo come eleganza. Io intendo la calligrafia come un cammino, non ci sono gare, non ci sono traguardi se non la propria soddisfazione. Quindi non avere fretta e divertiti!

Ciao
Elia
----------------------------

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » giovedì 23 novembre 2017, 11:26

efreddi ha scritto:
giovedì 23 novembre 2017, 10:01
Ciao Florinda, ottimo inizio! La Cancelleresca e' per me il massimo come eleganza. Io intendo la calligrafia come un cammino, non ci sono gare, non ci sono traguardi se non la propria soddisfazione. Quindi non avere fretta e divertiti!

Ciao
Grazie Elia, lo farò!
"la calligrafia intesa come un cammino", non potevi definire meglio quello che vedo anche io :-)
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Silemar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 400
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Silemar » giovedì 23 novembre 2017, 12:56

Ma che bello, Florinda! :clap: Il tuo entusiasmo è contagioso! Sono così contenta che tu abbia deciso di intraprendere questo "cammino" (come ben l'ha definito Elia). Spero che la calligrafia ti regali tanta serenità. ;)
Laura

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » venerdì 24 novembre 2017, 11:49

Silemar ha scritto:
giovedì 23 novembre 2017, 12:56
Ma che bello, Florinda! :clap: Il tuo entusiasmo è contagioso! Sono così contenta che tu abbia deciso di intraprendere questo "cammino" (come ben l'ha definito Elia). Spero che la calligrafia ti regali tanta serenità. ;)
Grazie Laura ^_^
Questo forum e la bellezza che diffonde sono contagiose :lol:
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
AinNithael
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Sailor Sapporo, Waterman Laure
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino
Sesso: Non Specificato

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da AinNithael » venerdì 24 novembre 2017, 16:10

È comunque, dal basso della mia incompetenza, a me pare già molto bella.
Concordo con ciò che scrivi del forum. Chissà se anche per altre passioni esistono forum altrettanto di qualità

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Irishtales » venerdì 24 novembre 2017, 18:34

Con questo entusiasmo farai un bel percorso calligrafico senz'altro ;)
Non stancarti di fare esercizi, anche quelli preparatori che possono sembrare un po' noiosi, ma ne vale la pena. Anche le falsarighe con le linee inclinate ti saranno di aiuto per mantenere costante l'inclinazione.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » domenica 26 novembre 2017, 20:40

AinNithael ha scritto:
venerdì 24 novembre 2017, 16:10
È comunque, dal basso della mia incompetenza, a me pare già molto bella.
Concordo con ciò che scrivi del forum. Chissà se anche per altre passioni esistono forum altrettanto di qualità
Grazie, troppo buona :D
Irishtales ha scritto:
venerdì 24 novembre 2017, 18:34
Con questo entusiasmo farai un bel percorso calligrafico senz'altro ;)
Non stancarti di fare esercizi, anche quelli preparatori che possono sembrare un po' noiosi, ma ne vale la pena. Anche le falsarighe con le linee inclinate ti saranno di aiuto per mantenere costante l'inclinazione.
Speriamo di si Daniela, sono inaspettatamente fiduciosa in tal senso: non pensavo mi sarei sentita tanto coinvolta dalla faccenda :-D
Devo provvedere decisamente ad integrare la falsariga che sto utilizzando con le righe per l'inclinazione, grazie del suggerimento
Ultima modifica di Miata il domenica 26 novembre 2017, 21:20, modificato 1 volta in totale.
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » domenica 26 novembre 2017, 20:51

Rieccomi, questa volta per dei consigli.
Oggi, mentre mi esercitavo ho avuto una illuminazione (forse :-D) e poi subito dopo un'altra e volevo chiedervi conferma o smentita.

L'inizio delle lettere e quindi le "curve" in alto e in basso dovrebbero essere tutte uguali? (vedere le parti evidenziate). Inoltre è corretto immaginare le lettere inscritte all'interno di questa sorta di onda continua fatta di infinite di "n" o "m" (vedere sepre immagine che segue), anche se la "g" e la "a" nella parte sommitale sono differenti, ma non le ho ancora affrontate e ci sto riflettendo solo adesso a questo dettaglio...
cancelleresca Florinda.jpg
Errori che noto: la m dovrebbe essere più simile a due n attaccate invece la faccio sempre piuttosto stretta. Il corpo della b tendo a farlo più piccolo di quello della p mentre dovrebbero essere uguali, corretto?
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Irishtales » lunedì 27 novembre 2017, 8:30

La proporzione fra larghezza e altezza nelle singole lettere è ciò che conferisce alla scrittura un maggiore o minore slancio; di solito la largezza non è codificata oppure è indicativa e meno rigorosa rispetto all'altezza, espressa in genere con precisione in gradi calligrafici - vedi anche l'Operina dell'Arrighi - ma devi fare delle scelte in proposito nel mentre che studi, o ti ritroverai con abitudini sbagliate come il tracciamento di m e di n differenti, come tu stessa hai notato. Ci sono poi gruppi di lettere che sono impostate sullo stesso schema costruttivo; non conosco il libriccino della Kossowska sulla Cancelleresca, ma di certo avrà affrontato l'argomento. Comunque non posso che consigliarti di consultare Calligrafia Facile, in cui i nostri esperti Alessandro e Daniel hanno concentrato una serie di preziosi consigli per affrontare la Cancelleresca.
Uno studio sistematico e ben impostato parte necessariamente dagli esercizi preparatori e passa per lo studio di lettere simili per gruppi. Un passo alla volta si arriva lontani e ci si stanca meno che a correre :) non avere fretta!
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

efreddi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 240
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso: Uomo

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da efreddi » lunedì 27 novembre 2017, 10:21

Florinda, la tua osservazione sulla "m" è molto interessante. Per me è la lettera più difficile da realizzare, per via del parallelismo/altezza delle tre gambette e della presenza di due anse uguali, ogni piccola imperfezione è subito evidente.

Prendi quello che scrivo di seguito con le devute precauzioni, visto che ho pochissima esperienza.

Sulla dimensione in confronto alla "n" io ho notato che in alcuni testi le gambette hanno la stessa spaziatura, in altri riferimenti (per esempio i video di Lloyd Reynolds) la "m" sembra avere una spaziatura leggermente piu' contenuta, ma proprio poco.

Ciao
Elia
----------------------------

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 332
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Miata » lunedì 27 novembre 2017, 11:05

Irishtales ha scritto:
lunedì 27 novembre 2017, 8:30
La proporzione fra larghezza e altezza nelle singole lettere è ciò che conferisce alla scrittura un maggiore o minore slancio; di solito la largezza non è codificata oppure è indicativa e meno rigorosa rispetto all'altezza, espressa in genere con precisione in gradi calligrafici - vedi anche l'Operina dell'Arrighi - ma devi fare delle scelte in proposito nel mentre che studi, o ti ritroverai con abitudini sbagliate come il tracciamento di m e di n differenti, come tu stessa hai notato. Ci sono poi gruppi di lettere che sono impostate sullo stesso schema costruttivo; non conosco il libriccino della Kossowska sulla Cancelleresca, ma di certo avrà affrontato l'argomento. Comunque non posso che consigliarti di consultare Calligrafia Facile, in cui i nostri esperti Alessandro e Daniel hanno concentrato una serie di preziosi consigli per affrontare la Cancelleresca.
Uno studio sistematico e ben impostato parte necessariamente dagli esercizi preparatori e passa per lo studio di lettere simili per gruppi. Un passo alla volta si arriva lontani e ci si stanca meno che a correre :) non avere fretta!
Grazie Daniela, integrerò sicuramente il Quaderno con il sito che mi suggerisci. E penso anche che rallenterò un momento con gli esercizi per dedicarmi a rafforazare alcuni concetti teorici. Grazie del supporto :thumbup:



efreddi ha scritto:
lunedì 27 novembre 2017, 10:21
Florinda, la tua osservazione sulla "m" è molto interessante. Per me è la lettera più difficile da realizzare, per via del parallelismo/altezza delle tre gambette e della presenza di due anse uguali, ogni piccola imperfezione è subito evidente.

Prendi quello che scrivo di seguito con le devute precauzioni, visto che ho pochissima esperienza.

Sulla dimensione in confronto alla "n" io ho notato che in alcuni testi le gambette hanno la stessa spaziatura, in altri riferimenti (per esempio i video di Lloyd Reynolds) la "m" sembra avere una spaziatura leggermente piu' contenuta, ma proprio poco.

Ciao
Ciao Elia, grazie per la tua opinione. Sai, non avendo consultato altri testi non consideravo che la "m" potesse riservare tranelli particolari. Approfondirò senz'altro anche attraverso il sito di Calligrafia Facile segnalato da Daniela!
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Silemar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 400
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso: Donna

Ho cominciato il quaderno della cancelleresca!

Messaggio da Silemar » lunedì 27 novembre 2017, 17:51

Miata ha scritto:
domenica 26 novembre 2017, 20:51
L'inizio delle lettere e quindi le "curve" in alto e in basso dovrebbero essere tutte uguali? (vedere le parti evidenziate).
Ciao Florinda! Prova a considerare quelli che L. J. Reynolds chiama i "counters", cioè gli spazi bianchi che stanno dentro e intorno alle lettere. Per famiglie di lettere questi devono essere uguali (facile a dirsi! :D ). E' importante che tu ti riferisca ad un solo testo (ogni Maestro calligrafo ha la sua Cancelleresca) ma, per confronto e per vedere un es. dei "counters" di cui ti parlavo, prova a guardare questi video (da me già segnalati nel sito). Ad es. il "Family 3". :wave:

http://www.handwritingsuccess.com/GDIC/ ... videos.php
Laura

Rispondi