Omas Paragon Burkina, mah...

Foto e informazioni sui modelli della Omas
Rispondi
Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1019
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da LucaC » lunedì 10 giugno 2019, 17:42

Buongiorno, ho sempre ammirato e desiderato la Omas Burkina, mai acquistata a causa del prezzo eccessivo. Questa mattina un conoscente mi ha affidato la sua in quanto perde...Diceva che si sporcava le mani toccando il fusto-sezione. Da una rapida occhiata ho notato che la sezione non era sigillata e si poteva agevolmente svitare. Una passata di grasso al silicone e pare che ora non trafili più. Mi sono soffermato ad ammirarla e devo dire che più la guardo e più mi passa la voglia di avere una penna del genere. È veramente di dimensioni importanti, quasi ingombrante, la costruzione non trasmette certo un senso di solidità, il pistone non scorre certo fluidamente e caricando e scaricando ho quasi paura che mi rimanga tutto in mano..., la sezione non sigillata da fabbrica faceva trasudare inchiostro e un acquirente inesperto si ritrova con una penna inutilizzabile! La clip è quasi rigida sul cappuccio, se si volesse infilare la penna nel taschino sarebbe una vera impresa. Il pennino mi piace, quasi flessibile, scrive bene con un tratto fine ma dal flusso importante. La penna nel suo insieme è una "americanata", mi spiace dirlo ma questa è la sensazione che mi trasmette. Durante la prova di scrittura se scuoto un poco la penna perde qualche goccia di inchiostro, presumo che anche la guarnizione non stia al massimo della sua salute, notare che è stato un regalo di qualche anno addietro, usata un paio di volte e poi riposta.
Bene, a malincuore ho accantonato questo sogno segreto, sempre più convinto che qualunque penna proveniente dal mondo vintage possa offrirmi sempre molto di più e anche a molto meno! :lol:
S95_IMG_5274_2019-06-10.jpg
S95_IMG_5278_2019-06-10.jpg
S95_IMG_5280_2019-06-10.jpg

Avatar utente
sussak
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da sussak » lunedì 10 giugno 2019, 17:53

Hai ragione; la cosa che mi piace meno è quella sezione metallica.
Oltre al bilanciamento, secondo me ci deve essere un feeling di natura tattile.
E qui credo che manchi.
Umberto

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11597
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 10 giugno 2019, 19:26

Condivido il pensiero di Umberto, anche io odio le sezioni in metallo, scivolano tra le dita.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

sansenri
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 69
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da sansenri » martedì 11 giugno 2019, 0:06

Non è la Bologna quella di cui si parla? (dalla foto non mi sembra una Paragon)
la Bologna ha la sezione in metallo e non è mai piaciuta neanche a me,
sembra che esista una versione (precedente se ricordo) con la sezione in celluloide e un'altra con la sezione in celluloide e clip diversa (in collaborazione con Chatterley)
https://chatterleyluxuries.com/product/ ... ntain-pen/
la Ogiva invece aveva la sezione in celluloide ed era molto bella, diventata subito introvabile se disponibile l'avrei probabilmente comprata...

Avatar utente
Giorgio1955
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 28 settembre 2013, 16:06
La mia penna preferita: ←Ancora --- Zerollo→
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 black
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 030
Località: Galatina (LE)
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da Giorgio1955 » martedì 11 giugno 2019, 6:13

Le ultime Paragon hanno dimensioni importanti, maggiori della generazione precedente ancora italiana, la sezione metallica è, a dir poco, imbarazzante. Hanno dimensioni e peso 'paragonabili' , è il caso di dire, a una 149.
Tutt' altra cosa la generazione precedente (degli anni '90) una per tutte le Paragon arco e anche la Burkina dello stesso periodo, ancora italiane, solo pennino Bock, non esagerate, leggere, eleganti e splendide se 'paragonate' (sempre è il caso di dire) alla ultima generazione 'cinese'. Saluti.
Giorgio

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1720
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da rolex hunter » martedì 11 giugno 2019, 11:38

maxpop 55 ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 19:26
Condivido il pensiero di Umberto, anche io odio le sezioni in metallo, scivolano tra le dita.
Detesto la sezione in metallo con indomito ed imperituro ardore :geek:
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Normie
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 356
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 13:23
La mia penna preferita: Nakaya Piccolo
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da Normie » martedì 11 giugno 2019, 12:15

sono d'accordo sulle sezione in metallo e sulle dimensioni eccessive dell'ultima produziona Omas, ma a me il amteriale piace tantissimo.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1551
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da zoniale » martedì 11 giugno 2019, 18:55

rolex hunter ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 11:38
maxpop 55 ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 19:26
Condivido il pensiero di Umberto, anche io odio le sezioni in metallo, scivolano tra le dita.
Detesto la sezione in metallo con indomito ed imperituro ardore :geek:
Non tutti i metalli.
Io limito il mio livore alle sezioni in acciaio lucido. L'alluminio satinato della Loom, ad esempio, mi va bene.
Michele

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11597
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da maxpop 55 » martedì 11 giugno 2019, 20:31

zoniale ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 18:55
rolex hunter ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 11:38

Detesto la sezione in metallo con indomito ed imperituro ardore :geek:
Non tutti i metalli.
Io limito il mio livore alle sezioni in acciaio lucido. L'alluminio satinato della Loom, ad esempio, mi va bene.
Anche quelle in argento vanno bene, ma vuoi mettere la sensazione tattile di impugnare una sezione in metallo con una in celluloide o ebanite.
Ci sono anche alcune resine plastiche non si comportano male.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1019
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da LucaC » martedì 11 giugno 2019, 20:41

Comunque la mia sensazione negativa non proviene solo dalla sezione in argento ma è tutta la penna che mi trasmette un qualcosa che non va. Solo tenendola tra le mani non provo la solita gioia che tante penne mi regalano, a parte il colore della celluloide che può piacere si ha l’ impressione di un oggetto povero, un po’ buttato lì.

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1720
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da rolex hunter » martedì 11 giugno 2019, 22:45

zoniale ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 18:55
rolex hunter ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 11:38

Detesto la sezione in metallo con indomito ed imperituro ardore :geek:
Non tutti i metalli.
Io limito il mio livore alle sezioni in acciaio lucido. L'alluminio satinato della Loom, ad esempio, mi va bene.
Mai provata una loom. Magari è tollerabile, ma la sezione in metallo (almeno, quelle che ho provato) mi restituisce un immediato senso di cattivo bilanciamento.

Una ventina (mi pare) di anni fa, un negozio di Torino si fece fare una ventina di stilografiche da Visconti, corpo in celluloide (dicevano....) caricamento a cartuccia e l'odiata sezione in metallo; non potevo rifiutare di portarmene una a casa (presi la n°17), ma "essa" è ancora, da qualche parte, del tutto intonsa. :| :thumbdown:
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1592
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Omas Paragon Burkina, mah...

Messaggio da francoiacc » martedì 11 giugno 2019, 23:11

Non sono d'accordo sulle sezioni in argento o metalli lavorati in modo da diminuire il senso di scivolosità. Il problema lo vedo maggiormente sulla forma. Quando la sezione metallica è concava generalmente funziona, di contro quando è convessa è più che altro uno strumento di tortura, un esempio al negativo per me è la sezione della Lamy studio.
Il peso in avanti non lo reputo un gran problema, ovviamente in certi limiti, sento che mi dà più controllo aiutando a tenere il pennino sulla carta. Personalmente ho diverse Montegrappa con sezione in argento, le trovo tutte comode.
Altro discorso è invece la sensazione di scarsa qualità che ti trasmette la OMAS in argomento, non capisco a cosa la attribuisci: materiali ? assemblaggio ? qualità di scrittura ? sistema di caricamento ? design ? :think:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Rispondi