Jumbo pen

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 0:52

La Jumbo pen è una penna giapponese degli anni 30/40 in ebanite laccata, il sistema di carica è un mistero, c'è chi dice che è una
eyedropper e chi dice che è una siringa rovesciata.
Quest'ultima ipotesi è la più probabile poichè la penna è in ebanite laccata, questa veniva effettuata dopo il montaggio, la sezione risulta sigillata al fusto, per levarla ho dovuto levare alla attaccatura della sezione la lacca con il cutter, facendo attenzione anon graffiare il fusto o/e la sezione, ho sudato freddo.
La cercavo da molto avendo fino ad ora trovato dei rottami mentre questa è perfetta, sembra mai usata.
Su un forum americano ho trovato una discusione che illustrava come caricarla:

Queste penne sono spesso pensate per essere riempite col contagocce solo perché non c'è il sigillo del pistone. Certo, possono essere caricate a contagocce, ma non è necessario. Ho discusso questo tipo di penna in Pen Repair Seconda edizione pagina 208.
Il riempimento si verifica sul tratto verso l'alto dal principio di spostamento. Il volume di inchiostro che entra è uguale al volume della canna ritirata. Per caricarla devi togliere la penna dall'inchiostro e orientarla verso l'alto. Quando l'asta viene spinta all'indietro, solo l'aria esce (a condizione che la tenuta all'estremità del fusto sia buona). Riposizionare la penna nell'inchiostro e ripetere. Ci vogliono circa 6 cicli. Anche se un po 'scomodo da riempire in questo modo, è molto efficace perché l'intero fusto può essere riempito. Un esperimento con un Onoto 6234 senza il gommino sul pistone ha dimostrato che la penna può essere riempita con più inchiostro in questo modo. Lo stesso vale per Sheaffer vac-fils.
Non ho mai trovato istruzioni con queste penne, ma sono sicuro che questo era il metodo previsto - perché altrimenti si sarebbero presi la briga di fornirla di un asta e una guarnizione all'estremità del fusto. Il cut-off dell'inchiostro è semplicemente un bonus di questo tipo di carica.

Lunghezza chiusa con cappuccio 13 cm.
Lunghezza aperta senza cappuccio 12 cm.
Lunghezza cappuccio 6,5 cm.
Lunghezza clip 4,2 cm.
Lunghezza sezione 2 cm.
Lunghezza sezione con pennino 4 cm.
Lunghezza fusto 8 cm.
lunghezza fondello 1,8 cm
Diametro max fondello 2,4 cm.
Diametro min fondello 2 cm.
Diametro fusto 2,5 cm.
Diametro cappuccio 2,75 cm.
Diametro sfasatura vicino al pennino 2 cm.
Diametro vicino al fusto 2,1 cm.
Allegati
01.JPG
Gli unici rottami che trovavo in giro della Jumbo
02.JPG
Jumbo pen chiusa
03.JPG
Jumbo pen aperta con cappuccio inserito
04.JPG
Jumbo pen aperta senza cappuccio
05.JPG
Jumbo pen aperta senza cappuccio con il fondello estratto
06.JPG
Cappuccio
07.JPG
Scritta sul fusto
08.JPG
Jumbo pen vista dal cappuccio
09.JPG
Jumbo pen vista dal fondello
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 1:01

Altre foto della Jumbo pen
Allegati
10.JPG
La Jumbo pen completamente smontata
11.JPG
Vista della filettatura dove è statao asportato la lacca che chiudeva la sezione
12.JPG
Vista della filettatura dove è statao asportato la lacca che chiudeva la sezione
13.JPG
la sezione vista dall'alto
14.JPG
La parte parte posteriore della sezione
15.JPG
La sommità dell'asta col cilindro all' interno al fusto
16.JPG
asta lato fondello
17.JPG
asta lato fusto
18.JPG
sezione lato pennino
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 1:07

Qualche altra foto
Allegati
19.JPG
Pennino vista frontale
20.JPG
Pennino vista laterale
21.JPG
Pennino vista inferiore lato alimentatore
22.JPG
Confronto della Jumbo pen con la MontBlanc 146 con cappuccio
23.JPG
Confronto della Jumbo pen con la MontBlanc 146 senza cappuccio
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 23:22

Mi farebbe piacere che qualche amico del forum mi aiutasse a capire meglio il sistema di carica, potrei usare la carica col contagocce, ora che ho reso smontabile la sezione.
In effetti vorrei usare il sistema originale anche se non ho ancora capito bene come funziona, all'interno non c'è nessuna guarnizione da poter creare depressione, per poterla caricare come una penna a siringa rovesciata.
La penna non è stata mai aperta prima quindi è sicuro che all'interno c'è solo l'asta con quel piccolo cilindretto all'estremità superiore.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1218
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da francoiacc » martedì 28 maggio 2019, 7:24

Massimo la butto lì: potrebbe effettivamente essere una penna con carica a contagocce, e lo stantuffo serve a comandare semplicemente una valvola di chiusura (shut off valve), cosa abbastanza tipica nelle giapponesi di un tempo, ma ancora usato su alcune penne moderne, vedi OPUS 88. :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
lucawm
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 140
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da lucawm » martedì 28 maggio 2019, 7:49

https://youtu.be/pZYv4bz7AQc
Non so se può essere utile, qui viene mostrato qualcosa.
Luca

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 10:25

lucawm ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 7:49
https://youtu.be/pZYv4bz7AQc
Non so se può essere utile, qui viene mostrato qualcosa.
Luca
Grazie Luca, lo avevo già visto, ma la carica a contagocce non mi convince per i suddetti motivi.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 10:26

francoiacc ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 7:24
Massimo la butto lì: potrebbe effettivamente essere una penna con carica a contagocce, e lo stantuffo serve a comandare semplicemente una valvola di chiusura (shut off valve), cosa abbastanza tipica nelle giapponesi di un tempo, ma ancora usato su alcune penne moderne, vedi OPUS 88. :wave:
Tutte le penne Jumbo escono con la sezione sigillata, non credo che per la carica si debba smontare il pennino.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 11:12

Per il momento l'ho caricata con acqua con una siringa per controllare la tenuta.
Questo è il modo piu' semplice per caricarla, quantità di carica incredibile oltre entrano oltre 10 ml di liquido, poi si vedrà
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Bons
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 293
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi, Pelikan M405 con...
Il mio inchiostro preferito: ... Pelikan Edelstein Sapphire
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige

Jumbo pen

Messaggio da Bons » martedì 28 maggio 2019, 15:21

Bel lavoro di ricostruzione. :clap: Una pennona simpatica. :thumbup:

(Però, a me, fa un po' l'effetto lottatore-di-sumo-col-pisellino :angel: )
Angelo


We are such stuff
As dreams are made on; and our little life
Is rounded with a sleep.

William Shakespeare, The Tempest

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 15:56

Bons ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 15:21
Bel lavoro di ricostruzione. :clap: Una pennona simpatica. :thumbup:

(Però, a me, fa un po' l'effetto lottatore-di-sumo-col-pisellino :angel: )
Hai ragione :lol: :lol:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1442
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da zoniale » martedì 28 maggio 2019, 19:45

maxpop 55 ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 10:25
lucawm ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 7:49
https://youtu.be/pZYv4bz7AQc
Non so se può essere utile, qui viene mostrato qualcosa.
Luca
Grazie Luca, lo avevo già visto, ma la carica a contagocce non mi convince per i suddetti motivi.
Massimo:
Ti segnalo che gli indizi convergono: https://www.youtube.com/watch?v=rx3Zi8dVHDE
E il fondello avvitabile è probabilmente come dicevano sopra per tappare la penna quando non si usa.
Non so dirti per la presunta sigillatura.
Forse le vendono con il pieno e prevedono che nessuno debba caricarle per alcuni anni :D .
Michele

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 19:54

Ragazzi per il momento l' ho caricata col contagocce o meglio con una siringa, ma secondo voi mi devo arrendere a trovare un altro modo di carica solo perchè col contagocce è più semplice?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da maxpop 55 » martedì 28 maggio 2019, 19:58

zoniale ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 19:45
maxpop 55 ha scritto:
martedì 28 maggio 2019, 10:25


Grazie Luca, lo avevo già visto, ma la carica a contagocce non mi convince per i suddetti motivi.
Massimo:
Ti segnalo che gli indizi convergono: https://www.youtube.com/watch?v=rx3Zi8dVHDE
E il fondello avvitabile è probabilmente come dicevano sopra per tappare la penna quando non si usa.
Non so dirti per la presunta sigillatura.
Forse le vendono con il pieno e prevedono che nessuno debba caricarle per alcuni anni :D .
Grazie Michele, quella è leggermente diversa, è ovale la mia è flat top, come quella , mostratami da luca anche se ambedue vengono caricate col contagocce.
Michele, mi arrendo?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1275
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Jumbo pen

Messaggio da Pettirosso » giovedì 30 maggio 2019, 7:36

Max, mai arrendersi, quella è una giapponese, e una (o un) giapponese non si arrende mai! Piuttosto...
Leggi questo vecchio post dei nostri cugini d'oltremanica (in realtà l'autore scrive dall'Australia):
http://www.fountainpennetwork.com/forum ... jumbo-pen/
Conclusione: penna degli anni '30, nulla di particolare, eyedropper con cut on/off del flusso (tutte cose già dette negli interventi precedenti, come dire: ci eravamo arrivati anche noi).
Incongruenze che ho rilevato:
* Tu sei riuscito a farci stare circa 10 ml di inchiostro; l'australiano pensava che, date le dimensioni, ne potesse contenere 20/30 ml, ma, dopo averne caricati 5, si è accorto che il serbatorio era già quasi pieno;
* Secondo l'australiano per caricarla è sufficiente svitare la sezione, come su qualunque eyedropper; tu hai dovuto prima dissigillarla. Non penso siano versioni diverse, probabilmente qualche spiritosone, per garantire maggiormente la tenuta, aveva esagerato un po' con il sigillante.
Oppure è una raffinatissima tortura mentale tipicamente orientale: la sigillo e voglio vedere quanto tempo ci metterà un italiano a capire come si carica. :D

Rispondi