BAYARD EXCELSIOR 560

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da lucre » domenica 13 novembre 2016, 20:28

Stasera una penna che arriva da Parigi, dono di un carissimo amico.
La storia della Bayard , ampiamente illustrata nel nostro wiki, comincia nel 1922 come " Panici Freres ", denominazione qualche anno dopo mutata in " Bayard "per richiamare il mito del famoso cavaliere medievale Pierre Terrail de Bayard, il cavaliere senza macchia e senza paura che in questa pubblicità del 1927 vediamo brandire orgogliosamente la penna a mo' di lancia.
1.JPG
Rispetto all'indirizzo che appare nella pubblicità la sede, pochi anni dopo, fu spostata sempre a Parigi, ma al nuovo indirizzo di rue des Cordelieres 31, nel tredicesimo arrondissement, sulla rive gauche.
La iniziale produzione del modello Excelsior viene generalmente riferita al 1942, dunque nella Parigi che dal giugno del 1940 era stata occupata dalle truppe tedesche, anche se altre fonti anticipano la data dei primi modelli alla fine degli anni trenta.
2.JPG
3.JPG
Penna di tempi di guerra e dunque spartana, con un pennino in acciaio, ma comunque penna in linea con la tradizionale qualità delle stilografiche Bayard.
Il modello chiuso misura 12,6 cm , calzato 13,6 escluso il pennino.
Sfoggia una bella celluloide con una accattivante colorazione marbrè brune e crema, mentre di colore nero ed entrambe di forma conica sono le due estremità del cappuccio e del fondello, sul quale è riportato il numero del modello, mentre sul corpo troviamo inciso su due livelli " Excelsior - Bayard "
5.JPG
Molto gradevole la clip che presenta due galloni ancora di ispirazione decò, che ritroviamo anche sulla leva di carica.
Da segnalare la particolarità del montaggio della sezione finalizzato a garantire una facile sostituzione del pennino, sistema che riprende una idea già utilizzato dalla Eversharp col personal point : la pubblicità dell'epoca assicurava che fosse possibile provvedere al cambio in soli due secondi e la penna veniva venduta in una confezione che comprendeva anche un blocco sezione - pennino di ricambio
6.JPG
7.JPG
Il pennino, di media flessibilità, manifesta comunque una adeguata sensibilità ed un ottima scorrevolezza.
8.JPG
Concludendo una penna leggera e ben bilanciata, che concede poco al lusso, ma che forse anche per questo sa farsi voler bene.
10.JPG
Grazie per l'attenzione

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1657
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da fab66 » domenica 13 novembre 2016, 20:41

Complimenti, per adesso non mi viene di dire "bella" .... non certo per la penna che merita elogi, devo abituarmi al colore..... :crazy: :D
:wave:
Fabrizio

Avatar utente
G P M P
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2148
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2012, 16:06
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Blue
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 003
Arte Italiana FP.IT M: 003
Fp.it ℵ: 003
Fp.it 霊気: 003
Località: Pescara
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da G P M P » domenica 13 novembre 2016, 21:03

A me invece piace proprio per il colore!

Ottima presentazione di una penna che non dimostra l'età che ha!
Giovanni Paolo (ma per tutti, GP) - il mio fotoblog

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da Musicus » lunedì 14 novembre 2016, 10:28

Ciao Luigi :thumbup:
Sul Wiki le pubblicità del modello Excelsior della Bayard sono in assoluto tra le più numerose (dopo averne contate 12 mi sono fermato...): quindi, ben venga anche la penna, finalmente!! :D
Che il basso profilo dettato dalla "produzione di guerra" ("spartana" ;) per definizione) - caratterizzata da anellini che se ne vanno a zonzo, celluloidi "arrotolate" e non tornite dal pieno, pennini in leghe d'acciaio etc. - accomunasse (quasi) tutti i marchi, anche i più grandi, a tutte le latitudini, almeno per le penne destinate al grande smercio, è dato di fatto inoppugnabile.
E tuttavia, di questa Bayard apprezzo l'insolita colorazione, le forme generose delle bombature, la clip... Insomma, direi proprio che mi piace!! :lol:
Grazie per la bella recensione, Luigi! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da ciro » lunedì 14 novembre 2016, 11:00

Ciao Luigi,
i miei complimenti per l'ottimo lavoro di presentazione e contestualizzazione. Devo anche ringraziarti per avermi introdotto all'ennesimo marchio che ignoravo ed a questo splendido modello.

È interessante il sistema di montaggio del pennino, naturalmente, soprattutto per ciò che riguarda l'attenzione che si focalizza sul cambio punta. Eversharp prima di loro, dici?
E chissà perché? :think:
Era parecchio comune che una persona che si recasse ad acquistare una nuova penna poi volesse cambiare punta? O più semplicemente il cambio pennino era d'obbligo per far fronte ai problemi di corrosione?

Intanto non ho potuto far a meno di notare che le punte del pennino sono sbilanciate. È per questo che hai omesso una prova di scrittura?

Ancora grazie a te per il tutto e in anticipo a chi vorrà saziare la mia curiosità.

Un abbraccio,
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8797
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da Irishtales » lunedì 14 novembre 2016, 11:18

Ottima recensione e bella penna, come sempre :clap:
Anche a me piace molto il colore; Bayard del resto ha prodotto in quegli anni delle belle penne, puntando sovente sulle colorazioni insolite e originali.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 939
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da muristenes » lunedì 14 novembre 2016, 14:07

Bravo! Un'altra recensione interessante come tuo solito :thumbup:

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da lucre » lunedì 14 novembre 2016, 14:38

fab66 ha scritto:Complimenti, per adesso non mi viene di dire "bella" .... non certo per la penna che merita elogi, devo abituarmi al colore.....
Ciao Fabrizio e grazie, quanto al colore ... è certamente particolare può piacere o no ... comunque grazie ancora ed un saluto
G P M P ha scritto:A me invece piace proprio per il colore!

Ottima presentazione di una penna che non dimostra l'età che ha!
Grazie GP, gentilissimo
Musicus ha scritto:Ciao Luigi
Sul Wiki le pubblicità del modello Excelsior della Bayard sono in assoluto tra le più numerose (dopo averne contate 12 mi sono fermato...): quindi, ben venga anche la penna, finalmente!!
Che il basso profilo dettato dalla "produzione di guerra" ("spartana" ;) per definizione) - caratterizzata da anellini che se ne vanno a zonzo, celluloidi "arrotolate" e non tornite dal pieno, pennini in leghe d'acciaio etc. - accomunasse (quasi) tutti i marchi, anche i più grandi, a tutte le latitudini, almeno per le penne destinate al grande smercio, è dato di fatto inoppugnabile.
E tuttavia, di questa Bayard apprezzo l'insolita colorazione, le forme generose delle bombature, la clip... Insomma, direi proprio che mi piace!! :lol:
Grazie per la bella recensione, Luigi! :thumbup:

Giorgio
Ciao Giorgio e grazie dell'attenzione. Mi sono accorto solo oggi che ieri avevo pubblicato una stilo parigina proprio nella ricorrenza di un anniversario triste per la città... chissà forse il subconscio ...
Grazie ancora
ciro ha scritto:Ciao Luigi,
i miei complimenti per l'ottimo lavoro di presentazione e contestualizzazione. Devo anche ringraziarti per avermi introdotto all'ennesimo marchio che ignoravo ed a questo splendido modello.

È interessante il sistema di montaggio del pennino, naturalmente, soprattutto per ciò che riguarda l'attenzione che si focalizza sul cambio punta. Eversharp prima di loro, dici?
E chissà perché?
Era parecchio comune che una persona che si recasse ad acquistare una nuova penna poi volesse cambiare punta? O più semplicemente il cambio pennino era d'obbligo per far fronte ai problemi di corrosione?

Intanto non ho potuto far a meno di notare che le punte del pennino sono sbilanciate. È per questo che hai omesso una prova di scrittura?

Ancora grazie a te per il tutto e in anticipo a chi vorrà saziare la mia curiosità.

Un abbraccio,
Ciao Ciro, per quel che posso sapere per quanto riguarda la Excelsior il sistema era proprio come dici tu in funzione di un maggior rischio di deperibilità, stante anche la lega utilizzata, tanto che nella confezione di vendita era già compresa la sostituzione.
Per quanto riguarda la Eversharp posso immaginare che rispondesse invece più a logiche di favorire eventuali volontà o esigenze di cambio espresse dalla clientela.
Grazie ancora e buona giornata
Irishtales ha scritto:Ottima recensione e bella penna, come sempre :clap:
Anche a me piace molto il colore; Bayard del resto ha prodotto in quegli anni delle belle penne, puntando sovente sulle colorazioni insolite e originali.
Grazie a te Daniela, come sempre gentilissima
Buona giornata
Luigi

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9655
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 14 novembre 2016, 14:39

Penna che merita. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da lucre » lunedì 14 novembre 2016, 14:43

muristenes ha scritto:Bravo! Un'altra recensione interessante come tuo solito :thumbup:
Grazie a te per il tempo che hai dedicato a questa lettura ... buona giornata
maxpop 55 ha scritto:Penna che merita. :thumbup:
Max grazie dell'attenzione ed un saluto
Luigi

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da Mightyspank » lunedì 14 novembre 2016, 23:22

Penna interessante e bella recensione.
Complimenti Luigi!
Erano quelli gli anni delle Vacumatic del tempo di guerra, dove il pulsante di fondo in alluminio veniva sostituito in quanto materiale strategico.
Sarebbe da creare una apposita sezione sulle penne in tempo di guerra...che ne dite?

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10192
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da piccardi » martedì 15 novembre 2016, 1:23

Gran bella penna, colore davvero particolare, ne ho viste varie nere, ma questa colorazione mai. Ti hanno fatto davvero un bel regalo e tu lo hai fatto a noi presentandocela in maniera davvero eccellente. Considerato che il wiki di foto di Bayard sta a zero, il regalo è ancora più gradito...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da lucre » martedì 15 novembre 2016, 10:40

Mightyspank ha scritto:Penna interessante e bella recensione.
Complimenti Luigi!
Erano quelli gli anni delle Vacumatic del tempo di guerra, dove il pulsante di fondo in alluminio veniva sostituito in quanto materiale strategico.
Sarebbe da creare una apposita sezione sulle penne in tempo di guerra...che ne dite?
Grazie a te ! credo che in fondo queste penne prodotte in tempo di guerra, fra privazioni e cannonate, siano una
ulteriore dimostrazione del prevalere della voglia di andare avanti e continuare a vivere ... magari sfoggiando anche colori un po' eccentrici ...
Grazie ancora
Luigi

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

BAYARD EXCELSIOR 560

Messaggio da lucre » martedì 15 novembre 2016, 10:44

piccardi ha scritto:Gran bella penna, colore davvero particolare, ne ho viste varie nere, ma questa colorazione mai. Ti hanno fatto davvero un bel regalo e tu lo hai fatto a noi presentandocela in maniera davvero eccellente. Considerato che il wiki di foto di Bayard sta a zero, il regalo è ancora più gradito...

Simone
Grazie a te Simone per la gentilezza e per il wiki !
Luigi

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 939
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

BAYARD EXCELSIOR 562

Messaggio da muristenes » giovedì 26 ottobre 2017, 18:09

Dal momento che l'ottimo Lucre ha già provveduto a recensire questa penna, non resta che documentarne le diverse varianti :lol:
bayard-excelsior-562----chiusa.jpg
Bayard Excelsior #562 - Chiusa
bayard-excelsior-562---aperta.jpg
Bayard Excelsior #562 - Aperta
bayard-excelsior-562---levetta.jpg
Bayard Excelsior #562 - Caricamento a levetta
bayard-excelsior-562---cappuccio.jpg
Bayard Excelsior #562 - Cappuccio
bayard-excelsior-562---nib-unit.jpg
Bayard Excelsior #562 - Nib Unit
Il pennino
In oro a 18 carati, con l'incisione PF (Panici Frères), del tutto simile a quelli presenti sulle Bayard degli anni '20. Tuttavia su ebay sono documentate penne risalenti agli anni '50 con lo stesso pennino, probabilmente dei fondi di magazzino.
Curiosamente sono presenti i punzoni su entrambe le facce del pennino: su quella superiore la classica testa d'aquila, indicante l'oro francese a 18 carati, su quella posteriore il simbolo della casa.
bayard-excelsior-562--hallmark-fronte.jpg
bayard-excelsior-562-hallmark-retro.jpg
Grazie a tutti per l'attenzione ;) Le foto sono, come sempre, a disposizione del wiki.

Rispondi