SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » martedì 4 ottobre 2016, 9:44

nacanco ha scritto:Bellissimo articolo, caro Giorgio.
Le foto poi sono, secondo me, eccezionali: grazie del tempo (molto) che hai dedicato a questa splendida e simpatica recensione.
Con le foto, mi hai fatto apprezzare in particolare la splendida lavorazione della celluloide; e del fotomontaggio per migliorare la leggibilità . . . cosa dire?
Curioso anche il filo per la "ridoratura" della clip: molto curioso, almeno per me.
Ciao e buona serata.
Michele
Caro Michele, sono davvero contento che ti sia piaciuta!! ;)
La penna ambiva alla bellezza, ed un poco ci si è avvicinata...
Grazie per la tua grande gentilezza!!
:wave:
piccardi ha scritto:Che dire, un altro capolavoro di recensione! Tutte le volte resto stupito delle combinazioni che riesci ad inventarti. Bella penna, ma la presentazione in questo caso la rende moooolto più interessante.
Grazie infinite, Simone!!! :thumbup:
Mi abbandono alle suggestioni che la penna mi comunica al primo sguardo, e le integro con quelle che si consolidano in un uso prolungato: le stilografiche, sono davvero strumenti unici e incredibili.... :D
;)

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » martedì 4 ottobre 2016, 9:48

Medicus ha scritto:Se devo essere sincero , a me Tintin ( ma che caspita di nome gli hanno dato ) mi e' sempre stato profondamente antipatico, sia per il ciuffo' sia per la faccia da bimbo di 3 anni, sia per quei ridicoli pantaloni e poi il cane non se ne parli ( e lo dice uno che nutre un profondo rispetto per gli animali, l'amore per gli animali a volte puo' far male ma il rispetto no )...
Devo partire e mi stai facendo far tardi, Pierangelo!!! :lol:
;)
Giorgio
Milù.jpg
bau!

Milù

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 914
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da muristenes » martedì 4 ottobre 2016, 15:15

Ciao Giorgio,

ho provato a cercare il brevetto corrispondente sul wiki e sul sito dell'INPI (Institut national de la propriété industrielle), estendendo la ricerca a tutti quelli classificati come B43K 5/00 e B43K 5/04 tra il 1920 e il 1940.

Quelli a mio avviso più pertinenti sono il brevetto FR 843941, richiesto dalla stessa Edacoto il 19 marzo del 1938
FR_843941.jpg
e il brevetto FR 729565, richiesto da André Godek nel 1931
FR_729565_integrazione_FR43373.jpg
Il brevetto ha avuto quattro successive integrazioni pubblicate nel 1934
Il tubicino superiore, oltre a essere presente nella pubblicità, è visibile nel link dei cugini transalpini che tu stesso hai segnalato
http://oldfrog.free.fr/Stylos/Edacoto%20Visible/
Immagine
Immagine

Non ho ben capito se hai trovato i resti di questo diaframma comprensivo della cannuccia (scorciata) o se il barbaro riparatore ha fatto piazza pulita di tutto :lol: Riusciresti a caricare qualche foto?
Poi certo, svitare il fondello sarebbe d'aiuto, sempre "per amore della scienza" 8-)

Ps: ah, quindi mandi le penne a rifarsi il trucco prima di presentarcele! :D E io che pensavo le trovassi sempre in perfette condizioni! ;)

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » venerdì 14 ottobre 2016, 20:11

muristenes ha scritto:Ciao Giorgio,
ho provato a cercare il brevetto corrispondente...
Splendido lavoro, A: approfondita ricerca ed ottimi disegni esplicativi!!! :clap: :clap:
Mi sa che questo approfondimento non ce l'ha proprio nessuno: qui ci scappa la Légion d'honneur al "valor tecnico"!!!
200px-Collier_LH.jpg
200px-Collier_LH.jpg (19.86 KiB) Visto 481 volte
muristenes ha scritto:...Non ho ben capito se hai trovato i resti di questo diaframma comprensivo della cannuccia (scorciata) o se il barbaro riparatore ha fatto piazza pulita di tutto...
La penna descritta nella recensione era assolutamente priva del blocco interno, ed era stata completamente riconvertita a semplice sacchetto...
muristenes ha scritto:...Ps: ah, quindi mandi le penne a rifarsi il trucco prima di presentarcele! E io che pensavo le trovassi sempre in perfette condizioni!
Solo le clip di Pelikan Ibis (la prima), Aurora Superna, Saratoga, oltre a quest'ultima, e sempre dichiarandolo e spesso fotografando il prima e il dopo... :ugeek:
:lol:

Un caro saluto e un grandissimo grazie per il tuo fondamentale contributo!!! :thumbup:

Giorgio

johnRbray
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 6 settembre 2016, 18:33
Località: VALDICHINA
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da johnRbray » venerdì 14 ottobre 2016, 23:24

bellissima penna, e stupenda recensione, cme al solito una grande avventura!
Musicus, ci fai vedere quanto è flex questo pennino?

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » sabato 15 ottobre 2016, 11:11

johnRbray ha scritto:bellissima penna, e stupenda recensione, cme al solito una grande avventura!
Musicus, ci fai vedere quanto è flex questo pennino?
Ciao Gion, grazie per il bel complimento!! :thumbup:
Ecco più in dettaglio la prestazione di questo pennino 18 carati che ho definito di tratto M e "flessuoso" più che flessibile.
31. writing sample bis.jpg
Niente di sovrannaturale, come puoi vedere, partendo da M qualcosa sicuramente guadagna ma si deve esercitare una certa pressione.
Può dipendere dalla conformazione del pennino e/o dalla lega più ricca di oro (fuori dalla Francia 14 carati è sempre stata la norma).
Sapendoti alla ricerca di un bel pennino flessibile, fossi in te rivolgerei la mia attenzione ai pennini Waterman (rientranti 42, levetta 52 o eyedropper 12) dagli anni 1910 fino alla metà degli anni 1930, solitamente più fini (EF o F) e relativamente facili da trovare (soprattutto le safeties 4x).
:wave:

Giorgio

[o.t.. Congratulazioni per il bel calamaio da viaggio! :thumbup: Se strofini con il polpastrello e senti odore di gomma bruciata, o anche di liquirizia :P , allora è ebanite: in questo caso, non lavarlo con acqua (all'esterno, che ingiallisce... ;) ]

johnRbray
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 6 settembre 2016, 18:33
Località: VALDICHINA
Sesso:

SUPER EDACOTO 204 – 1938 (con una striscia di “Tintin” in omaggio!)

Messaggio da johnRbray » lunedì 17 ottobre 2016, 19:45

Musicus ha scritto:
johnRbray ha scritto:bellissima penna, e stupenda recensione, cme al solito una grande avventura!
Musicus, ci fai vedere quanto è flex questo pennino?
Ciao Gion, grazie per il bel complimento!! :thumbup:
Ecco più in dettaglio la prestazione di questo pennino 18 carati che ho definito di tratto M e "flessuoso" più che flessibile.
31. writing sample bis.jpg
Niente di sovrannaturale, come puoi vedere, partendo da M qualcosa sicuramente guadagna ma si deve esercitare una certa pressione.
Può dipendere dalla conformazione del pennino e/o dalla lega più ricca di oro (fuori dalla Francia 14 carati è sempre stata la norma).
Sapendoti alla ricerca di un bel pennino flessibile, fossi in te rivolgerei la mia attenzione ai pennini Waterman (rientranti 42, levetta 52 o eyedropper 12) dagli anni 1910 fino alla metà degli anni 1930, solitamente più fini (EF o F) e relativamente facili da trovare (soprattutto le safeties 4x).
:wave:

Giorgio

[o.t.. Congratulazioni per il bel calamaio da viaggio! :thumbup: Se strofini con il polpastrello e senti odore di gomma bruciata, o anche di liquirizia :P , allora è ebanite: in questo caso, non lavarlo con acqua (all'esterno, che ingiallisce... ;) ]
Diavoli! odora di gomma bruciata, mi hai insegnato una cosa fantastica! Grazie per i consigli in materia di penne flex, prendo appunti, cerco le penne, mi creo un budget, accumulo e poi scrivo!

alla prossima (il calamaio detto il "calamaro") ringrazia
Ciao

Rispondi