BLACKBIRD 1919

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da Musicus » mercoledì 3 febbraio 2016, 10:50

piccardi ha scritto:Come al solito un altro bellissimo ritrovamento ed un'altra bellissima presentazione dello stesso. Ed il solito contributo a rimpolpare l'archivio fotografico del wiki che sulle Blackbird è particolarmente scarno. Nonostante l'età nelle sue proporzioni mi pare un esemplare di grandissima eleganza, con il degno complemento della sua custodia metallica.
Simone
Grazie Simone!! :thumbup:
Leggerezza e snellezza si traducono in sicura maneggevolezza. Concordo con te che nella purezza formale risieda la bellezza di questa early pen. Mi domando soltanto se nascevano così semplici per poter essere decorate e rivestite oppure se diedero il via a rivestimenti sempre più mirabolanti proprio perchè così semplici/essenziali... :problem:
:D
:wave:

Giorgio

valerio50
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 273
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 14:22
La mia penna preferita: Aurora 88 Nizzoli
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 blu
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Parma
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da valerio50 » mercoledì 3 febbraio 2016, 16:36

Bellissima recensione Musicus, come sempre peraltro. Ho una penna uguale alla tua, in ebanite nera, che purtroppo ora tanto nera non è, ma vira al marroncino. Sul fusto è impressa la scritta che hai citato ( BLACKBIRD FOUNTPEN M.T. & CO MADE IN ENGLAND). Però sulla clip o astuccio che dir si voglia, non c'è il logo del cigno ma un monogramma ( A M), che non so se sia una marca o le iniziali dell'antico proprietario. Sul lato posteriore della clip è impresso in stampatello " SAFETY CLIP ". Non ho il coraggio, data la vetustà della penna di usare il Fornet per ottenere il nero originale.
Saluti. Valerio
Allegati
Blackbird 1.JPG
Blackbird 2.JPG
Blackbird 4.JPG

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da Musicus » mercoledì 3 febbraio 2016, 18:50

valerio50 ha scritto:Bellissima recensione Musicus, come sempre peraltro. Ho una penna uguale alla tua, in ebanite nera, che purtroppo ora tanto nera non è, ma vira al marroncino. Sul fusto è impressa la scritta che hai citato ( BLACKBIRD FOUNTPEN M.T. & CO MADE IN ENGLAND). Però sulla clip o astuccio che dir si voglia, non c'è il logo del cigno ma un monogramma ( A M), che non so se sia una marca o le iniziali dell'antico proprietario. Sul lato posteriore della clip è impresso in stampatello " SAFETY CLIP ". Non ho il coraggio, data la vetustà della penna di usare il Fornet per ottenere il nero originale.
Saluti. Valerio
Ben ritrovato, Valerio, e grazie per i complimenti, molto graditi!! :thumbup:
Innanzi tutto, complimenti anche a te per la penna!! ;)
Noto solo differenti lavorazioni nella decorazione del cappuccio: se le scritte sul fusto coincidono (ci sono anche il "Ltd" finale nella ragione sociale prima del Made in England e la misura della punta vicino al fondo?) allora le penne sono praticamente gemelle!!
Se invece non ci fosse il "Ltd" nell'iscrizione, vorrebbe dire che la tua è probabilmente di produzione di poco anteriore al 1915 (cambiamento di ragione sociale per l'acquisizione del Marchio e della proprietà di tutti i mezzi di produzione da parte della consociata inglese...). Le fonti sulla Blackbird, tuttavia, sono davvero scarse.
E il pennino è anch'esso di produzione americana (marchiato "N.Y") o è diverso?
Vedo che sei giustamente incuriosito dal portapenna in metallo: ho provato a fare una comparazione ravvicinata tra i nostri due modelli
23. Valerio Metal Pocket AN.JPG
23. Valerio Metal Pocket AN.JPG (40.42 KiB) Visto 1336 volte
ed una piccola ricerca in rete, e direi che il tuo "safety clip" non sembra essere Swan, che pure ne produsse moltissimi in alcune varianti diverse ma non nella forma (specie della placchetta contenente il fregio, sempre smussata, a quanto ne so), ma tutte "griffate" con il cigno e con una iscrizione recante la Marca "SWAN" sul retro.
Io lo trovo bello, e con un tocco di artigianalità ed una probabile personalizzazione che lo rendono sicuramente meno comune!! :thumbup:
:wave:

Giorgio

P.s.: un ammollo (di un quarto d'ora, lavorandoci un poco, indossando sempre i guanti in lattice) nel "fornet" (io uso quello consigliato da Tom, il PULIFORN Strabilia), una ripassata con panno bagnato d'acqua fresca, una bella lucidata, più delicata solo sulle iscrizioni, male non farà: alla peggio con il mio prodotto aleggerà per qualche tempo un vago sentore di limone... :lol:

valerio50
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 273
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 14:22
La mia penna preferita: Aurora 88 Nizzoli
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 blu
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Parma
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da valerio50 » mercoledì 3 febbraio 2016, 19:40

Grazie Giorgio. Nell'iscrizione, nella ragione sociale non c'è Ldt. Il pennino non l'ho fotografato perché sono un pessimo fotografo, non c'era luce sufficiente ed ho una macchina che non mette a fuoco bene. Comunque c'è impressa questa iscrizione: BLACKBIRD 14 CT MADE IN ENG M.T & Co Lo.
Pensi che il monogramma impresso nel portapenne corrisponda alle iniziali del vecchio proprietario o sia un marchio di fabbrica ? Proverò al più presto col prodotto per forni che mi hai consigliato.
Grazie. Saluti. Valerio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da Musicus » mercoledì 3 febbraio 2016, 20:12

valerio50 ha scritto:Grazie Giorgio. Nell'iscrizione, nella ragione sociale non c'è Ldt. Il pennino non l'ho fotografato perché sono un pessimo fotografo, non c'era luce sufficiente ed ho una macchina che non mette a fuoco bene. Comunque c'è impressa questa iscrizione: BLACKBIRD 14 CT MADE IN ENG M.T & Co Lo.
Pensi che il monogramma impresso nel portapenne corrisponda alle iniziali del vecchio proprietario o sia un marchio di fabbrica ? Proverò al più presto col prodotto per forni che mi hai consigliato.
Grazie. Saluti. Valerio
La ragione sociale è quella del Marchio quando era ancora di proprietà americana: quindi tra il 1909 (anno della prima produzione inglese) ed il 1915 (anno del cambiamento della ragione sociale con l'aggiunta di "Ltd"). Questo intervallo diventerebbe così la finestra temporale della prima produzione di Blackbird "Made in England". "Lo." è chiaramente London/Londra. :thumbup:
Per quanto riguarda le iniziali "AN" (leggo io), direi A nome ed N cognome, ma non Marchio (da me) conosciuto di stilografiche americane o inglesi.
Bel lavoro di squadra: ben fatto Valerio!! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1551
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da Medicus » giovedì 4 febbraio 2016, 22:48

E' un piacere rileggerti.
Magnifica la penna, nella sua semplicità e magnifico il portapenne ( ma non darà problemi di usura alla penna ? ) :clap:
Anche io ho una Blackbird, ma di anni più in là, perchè ha il clip ed è con caricamento a levetta e devo dire che l' ho solo provata , forse timore reverenziale ?
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 541
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da lucre » domenica 24 aprile 2016, 20:49

Solo oggi ho preso visione di questo tuo bellissimo scritto ( ad inizio febbraio ho bazzicato poco il forum ) e l'ho letto con grande piacere.
Complimenti ! La Blackbird è una penna che mi ha sempre intrigato, non fosse altro per il nome che a chi come me ama il Jazz non può non ricordare un grande standard degli anni venti di Ray Henderson, rivisitato poi da gente del calibro di Miles Davis in Round about Midnight, K. Jarrett e tanti
altri ancora (" il merlo canta il blues tutto il giorno, proprio fuori della mia porta... "). La tua presentazione è come al solito sontuosa.
Grazie ancora
Luigi

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1132
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da DerAlte » mercoledì 4 maggio 2016, 1:17

lucre ha scritto:non fosse altro per il nome
Beh, allora, per deformazione professionale, come non ricordare il Lockheed SR-71.
Nicolò
Immagine

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da Musicus » mercoledì 4 maggio 2016, 8:43

lucre ha scritto:Solo oggi ho preso visione di questo tuo bellissimo scritto ( ad inizio febbraio ho bazzicato poco il forum ) e l'ho letto con grande piacere.
Complimenti ! La Blackbird è una penna che mi ha sempre intrigato, non fosse altro per il nome che a chi come me ama il Jazz non può non ricordare un grande standard degli anni venti di Ray Henderson, rivisitato poi da gente del calibro di Miles Davis in Round about Midnight, K. Jarrett e tanti
altri ancora (" il merlo canta il blues tutto il giorno, proprio fuori della mia porta... "). La tua presentazione è come al solito sontuosa.
Grazie ancora
Luigi
Grazie a te, Luigi, anche per l'interessante commento musicale! :thumbup:
Io ho sempre pensato a questo brano di Schumann (Vogel als Prophet = il canto di un uccello come una profezia) tratto da Waldszenen Op.82 come al canto di un BB...
24.  Schumann.jpg
Per la cultura anglosassone questo piccolo capolavoro per pianoforte è sempre ricordato come il favorito di Dorian Gray... ;)
:wave:

Giorgio

angritti
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 156
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2016, 9:24
La mia penna preferita: Pelikan (tutte)
Il mio inchiostro preferito: Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alzate Brianza - Venezia
Sesso:

Re: BLACKBIRD 1919

Messaggio da angritti » mercoledì 4 maggio 2016, 9:37

Che penna stupenda!
Un oggetto del 1919, ma con una linea modernissima, te la invidio tantissimo!

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1103
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

BLACKBIRD 1919

Messaggio da A Casirati » domenica 6 agosto 2017, 10:57

Bella penna è bella recensione. Trovandomi in ferie posso finalmente dare un'occhiata al nostro forum con calma. Le penne in ebanite cesellata sono le mie preferite. Ma non è facile trovarle in buone condizioni, per ovvie ragioni...
Grazie per l'articolo!
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Rispondi