WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Foto e informazioni sui modelli della Waterman
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » lunedì 22 gennaio 2018, 19:21

Prologo
1. W42. open 1.jpg
Avendo in passato già recensito il modello di stilografica rientrante di sicurezza della Waterman (Waterman’s Ideal Safety, 4x) per ben cinque volte… :ugeek:
- WATERMAN's # 12 S - 1915
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=10415
- WATERMAN # 42 putti, full guilloché overlay, calligraphic nib
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=11247
- WATERMAN 0644 – 1918
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=13154
- WATERMAN'S IDEAL SAFETY Clava di Ercole
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=12788
- WATERMAN 42 1/2 Cavaliere con codice di controllo, 1933
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=12143

…presumo di essere, almeno per oggi, esentato da un lavoro “lungo” (anche perché sono già all'opera su un paio di recensioni davvero toste :angel: )!

Sul nostro formidabile Wiki, in ogni caso, oltre alla storia della Marca troverete anche tutte le informazione sulle rientranti della Casa (e le foto di bellissimi esemplari rivestiti in America o in Italia conferite dai collezionisti https://www.fountainpen.it/Waterman_4x ) e un capitolo sul sistema di caricamento: https://www.fountainpen.it/Safety

Una domanda sorge comunque spontanea: ma non ce l’avevi già la #42?! :mrgreen:
Queste rientranti Waterman sono fondamentalmente tutte uguali, i maligni non hanno torto: di seguito insieme alla 42 18K.R. overlay protagonista della recensione odierna vi mostro una 12S (così si chiamava la #42 dal debutto nel 1908 al 1917) con clip-cap in alpacca (“German Silver”) ed una #42 del primo dopoguerra (1919/1923) senza fermaglio nella sua scatolina originale di cartone blu, entrambe non rivestite.
2. W42. + 12S e 42 boxed.jpg
3. W42. + 12S  + 42 boxed - blind caps.jpg
4. W42. + 12S  + 42 boxed -standing.jpg
Come avrete notato, non sono poi neanche così perfettamente uguali… ;)
In ogni modo, e questo è un dato di fatto, uno potrebbe divertirsi a raccogliere molte decine (comunque solo poche centinaia) di #42 rivestite in modo sempre differente (prevalentemente in Italia, ma pure all’origine dalla fabbrica negli U.S.A. e poi in Inghilterra ed in Francia), anche di diverse dimensioni (più piccole, 42½V, più sottili, 42½, o più grandi, 44, 48…), decorate con motivi che coprono un ampio ventaglio di scelte stilistiche (dall’estetica neo-pompeiana al Déco più spinto, passando per il floreale Art Nouveau e non disdegnando nemmeno l’astratto rigore di un rivestimento completamente liscio, nello spirito del più puro modernismo geometrico) e tecniche (rivestimento in oro o argento, liscio o lavorato, intero o spezzato, solido o traforato, in rilievo, con pietre dure o preziose o smalti…).
La penna in sé è bruttina e minimalista, ammettiamolo pure, e cioè fatta apposta per trasformarsi in qualsiasi cosa gli artigiani avessero immaginato: un’autentica Cenerentola, che dopo il tocco della bacchetta magica, finalmente ripulita e riccamente rivestita e adornata, è pronta a recarsi al gran ballo a corte in una carrozza d’oro…
Ma lasciamo le favole e torniamo alla sostanza: ciò che sempre accomuna tutte queste penne-che-sono-la-stessa-penna (4x) è la caratteristica di essere invariabilmente dotate di pennini dalle prestazioni eccezionali,
5. W42. nib.jpg
per molti versi sconcertanti se paragonate alla produzione d’oggidì. Si consideri l’elaborata quanto ardita lavorazione sfaccettata della punta di questa 42…
6. W42. nib point detail 1.jpg
e poi si osannino pure senza ritegno i pennini Lamy di ferro intercambiabili… (il paragone non paia blasfemo: questo classico vintage l’ho pagato quanto una Aion).
7. W42. nib point detail 2.jpg
Le rientranti, che si erano mantenute sulla breccia per quasi un trentennio quando le innovazioni nel campo della scrittura erano all’ordine del giorno e la sfida per la sopravvivenza davvero durissima, sono penne grandiose, e così “corazzate” mi ricordano, chissà perché?, i dinosauri (ma avevo trovato similitudine anche con animaletti altrettanto simpatici ma assai meno impegnativi https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=14604 :D ): nate come penne robuste e sommamente pratiche (potevano essere trasportate nelle borsette da signora in qualsiasi posizione in sicurezza), sportive e quasi da subito addirittura militaresche, oggi il loro piacevolissimo rito di apertura/chiusura pare relegarle allo scrittoio, nella quiete del focolare. Ma l’eccellenza della progettazione di un tempo le rende a distanza di quasi un secolo in grado di superare le prove più severe, come da me qui testimoniato:
- WATERMAN SAFETY 42 1/2 ] - Una prova sul campo
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=12682
Per inciso, la penna testata così brillantemente in Estate era stata sconfitta l’Inverno seguente solo da un’escursione sulla neve a -10° in cui si era verificata l’irreversibile trasformazione del sughero imbevuto di inchiostro in…granita al caramello! Le stilografiche andrebbero sempre portate sul cuore…

Regolatevi pure come credete: personalmente, quando ho la fortuna di trovare un esemplare di safety Waterman ben conservato che promette di scrivere benissimo, non lo abbandono fuori al freddo (in the wild) ma lo porto invariabilmente a casa al calduccio con me… E così ho fatto anche la settimana scorsa a Milano.
8. W42. The Pen.jpg

La penna
WATERMAN’S IDEAL SAFETY 42, rientrante in ebanite nera, laminata in oro 18K.R., caricamento safety, pennino originale Waterman in oro 14 Kt., produzione U.S.A. e Italia, anno 1927.
9. W42. posted x 2.png

Continua….
Ultima modifica di Musicus il lunedì 22 gennaio 2018, 19:49, modificato 4 volte in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » lunedì 22 gennaio 2018, 19:31

Le misure
Chiusa: cm. 12
10. W42. capped 1.jpg
Cappuccio: cm. 3,5
11. W42. open 1.jpg
Fusto con pennino retratto: cm. 10,5
Fusto con pennino estratto: cm. 12,3
12. W42. open 2.jpg
Con cappuccio calzato e pennino estratto: cm. 15,4
13. W42. posted.jpg
Diametro massimo (cappuccio): mm. 12,8
Diametro fusto al rivestimento: mm. 11,8
Diametro medio all’impugnatura: mm. 10,5
Peso (a vuoto): gr. 19
Fusto: gr. 12
14. W42 capped 2.jpg


Osservazioni
Le iscrizioni su una penna rivestita appartengono ovviamente a due soggetti diversi, il Produttore e il Laboratorio di rivestimento.
L’iscrizione del Produttore primario (Waterman)
15. W42. blind cap inscription.jpg
è un'incisione sul fondello in ebanite, su tre righe orizzontali, contenente il trade mark (“Registered with the United States Patent Office”, ossia ®) comparsa sui pennini dal 1924 e sulla superficie delle penne almeno dalla fine 1925.
Le iscrizioni del laboratorio autore del rivestimento metallico, invece, comprendono
- la consueta indicazione della Marca insieme al punzone della laminatura (18K.R.) in un cartiglio posizionato sul labbro del cappuccio
16. W42. cap lip inscription.jpg
- e il molto meno consueto globetto “IDEAL” sulla clip,
17. W42. cap and clip.jpg
che a mio avviso è un tentativo di imitazione “milanese” dei fermagli in uso tra il 1925 ed il 1928 sui modelli rivestiti dalla Casa madre newyorkese in metallo prezioso solido. 8-)
Passiamo alla decorazione vera e propria. La superficie della sottilissima lamina d’oro è lavorata a guilloché (sul funzionamento delle macchine a controllo manuale per questa lavorazione si veda il Wiki
https://www.fountainpen.it/Guilloch%C3%A9 ): la decorazione realizza una interessante variante del cosiddetto barleycorn (“chicco d’orzo”), ottenuta non mediante l’intersezione di linee curve bensì con l’affiancamento di linee ondulate.
18. W42. guilloché overlay - detail.jpg
Che ci si trovi dinnanzi ad un lavoro guidato dalla mano dell’uomo si evince chiaramente dall’irregolarità della trama.
Solo il grande Paolo De Muro :wave: (il nostro Herdepi) potrebbe dirci con sicurezza da quale manifattura milanese proviene il lavoro.


Continua….
Ultima modifica di Musicus il lunedì 22 gennaio 2018, 19:37, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » lunedì 22 gennaio 2018, 19:35

Prova di scrittura
Del pennino abbiamo già mostrato la punta nel dettaglio: esaminate le iscrizioni (nella parte nascosta vi è anche riportata la misura, #2) e l’alimentatore piatto in ebanite (spoon feed),
19. W42. nib and feeder x 3.jpg
vediamo finalmente se le promesse di eccellenza in scrittura verranno mantenute…
20. W42. writing sample Life.jpg
Superata più che brillantemente la prova, verifichiamo anche più da vicino l’escursione del tratto su carta millimetrata Canson 90g/m2.
21. W42. writing sample Canson.jpg

Conclusione
Un grande classico della storia della stilografica, declinato in una versione semplice ed elegante, in condizioni pari al nuovo.
Assolutamente impeccabile dal punto di vista dell’ergonomia, con quel suo fusto non lungo ma largo e solido, virile nell’impugnatura, la penna è eccellente per le lunghe sessioni di scrittura in cui non teme di restare aperta quando ci si ferma anche a lungo ad inseguire un pensiero che sfugge…
Penna (in realtà un’intera “classe di penne”) esaltante per storia e qualità di scrittura: da avere assolutamente.

Grazie per l’attenzione! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
Holden
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 20 agosto 2017, 15:34
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Holden » lunedì 22 gennaio 2018, 20:43

Caro Giorgio,
ogni tuo post è un miniera inesauribile di preziose informazioni, da cui, ahimè, scaturiscono inevitabilmente destabilizzanti tentazioni! :D
Grazie mille :clap: :thumbup:

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1050
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da zoniale » lunedì 22 gennaio 2018, 23:39

Invidia!
Una o due così le vorrei anche io.
Ora comincio a puntarle...

Musicus ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 19:21
e poi si osannino pure senza ritegno i pennini Lamy di ferro intercambiabili… (il paragone non paia blasfemo: questo classico vintage l’ho pagato quanto una Aion).
A dire la verità, sono convinto che, tenendo conto delle ore spese (al costo orario di un metalmeccanico di IV livello ccnl) vagando per mercatini, in macchina per arrivare ai mercatini, alle scarpe da risuolare, alla benzina consumata, al tempo dedicato al restauro ed alla pulizia, l'hai pagata più come una Amburghese in Edizione Limitata. :shifty: (note to myself)
Michele

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » martedì 23 gennaio 2018, 0:06

Holden ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 20:43
Caro Giorgio,
ogni tuo post è un miniera inesauribile di preziose informazioni, da cui, ahimè, scaturiscono inevitabilmente destabilizzanti tentazioni! :D
Grazie mille :clap: :thumbup:
Grazie a te, Holden, per il lusinghiero commento!! :thumbup:
Quanto alle tentazioni, beh, bisogna avere una bella predisposizione, e resistere è così faticoso oltre che quasi sempre inutile...
:D

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » martedì 23 gennaio 2018, 0:30

zoniale ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 23:39
Invidia!
Una o due così le vorrei anche io.
Ora comincio a puntarle...
Caro Michele, quello delle rientranti laminate è un ulteriore gorgo all'interno del maelstrom del collezionismo vintage... :shock:
Si rischia di non riemergere davvero più....... :mrgreen:
Esemplari con decorazioni semplici, comunque, si trovano sempre... :thumbup:
zoniale ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 23:39
...
Musicus ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 19:21
...questo classico vintage l’ho pagato quanto una Aion).
A dire la verità, sono convinto che, tenendo conto delle ore spese (al costo orario di un metalmeccanico di IV livello ccnl) vagando per mercatini, in macchina per arrivare ai mercatini, alle scarpe da risuolare, alla benzina consumata, al tempo dedicato al restauro ed alla pulizia, l'hai pagata più come una Amburghese in Edizione Limitata.(note to myself)
:lol:
Ma devi considerare che la gita fuori porta con annessi e connessi e la camminata mattutina di buon passo sono "tutta salute": saranno tre anni a Marzo che non prendo nemmeno un'aspirina... 8-)

Giorgio

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 641
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Silemar » martedì 23 gennaio 2018, 7:45

zoniale ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 23:39
Invidia!
Concordo con zoniale! Dinanzi a questa bellezza dal pennino fantastico, ho provato un lieve sentimento d'invidia! :oops: E io non sono una persona invidiosa! :) Bella... e a quel prezzo poi... complimenti! :clap:
Laura

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » martedì 23 gennaio 2018, 8:26

Silemar ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 7:45
zoniale ha scritto:
lunedì 22 gennaio 2018, 23:39
Invidia!
Concordo con zoniale! Dinanzi a questa bellezza dal pennino fantastico, ho provato un lieve sentimento d'invidia!: E io non sono una persona invidiosa! :) Bella... e a quel prezzo poi... complimenti!
Cara Laura, non sono acquisti, ma "missioni di soccorso" stilografiche... :mrgreen:
Non si possono lasciare in giro queste principessine alla mercè del primo che passa a ruotare il nottolino accartocciando così il pennino sotto al cappuccio!!! :?
La contrattazione su un modello laminato può essere feroce :twisted: perchè l'oro lo vedono tutti...
Ma con gli argomenti giusti (e veri, come ad esempio la differenza ontologica tra rivestimento 18K.R. e oro solido 14K) si può riuscire nell'impresa.
Grazie e buona giornata! :wave:

Giorgio

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 432
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da marilua » martedì 23 gennaio 2018, 8:48

Musicus ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 8:26

Non si possono lasciare in giro queste principessine alla mercè del primo che passa a ruotare il nottolino accartocciando così il pennino sotto al cappuccio!!! :?
La contrattazione su un modello laminato può essere feroce :twisted: perchè l'oro lo vedono tutti...
Ma con gli argomenti giusti (e veri, come ad esempio la differenza ontologica tra rivestimento 18K.R. e oro solido 14K) si può riuscire nell'impresa.
Grazie e buona giornata! :wave:

Giorgio
Sono d'accordissimo con te Giorgio le principesse e le Cenerentole non si lasciano a prender freddo, nonostante un marito che rompe dicendo: "un'altra laminata? un'altra Waterman'S 42 e company?" Al che io ribatto sempre: "un'altra Pelikan?" (anche se l'ultima 140 Blu l'ho recuperata io, purtroppo aveva un cappuccio non suo, ma il pennino era spettacolare :D e per 5 euro non si lascia sicuramente su un banchetto in mezzo a cinesine)
Poi le Cenerentole vengono via per un panino piccolo piccolo, sulle Principesse, è sempre una lotta all'ultimo sangue, vedono l'oro e impazziscono, se sono ok (pennino originale, laminatura a posto) contratto ferocemente, diversamente le lascio lì.

Recensione da commozione come sempre :thumbup: ,ma che te lo dico a fare?
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » martedì 23 gennaio 2018, 9:13

marilua ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 8:48
Musicus ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 8:26

Non si possono lasciare in giro queste principessine alla mercè del primo che passa a ruotare il nottolino accartocciando così il pennino sotto al cappuccio!!! :?
La contrattazione su un modello laminato può essere feroce perchè l'oro lo vedono tutti...
Ma con gli argomenti giusti (e veri, come ad esempio la differenza ontologica tra rivestimento 18K.R. e oro solido 14K) si può riuscire nell'impresa.
Grazie e buona giornata!

Giorgio
Sono d'accordissimo con te Giorgio le principesse e le Cenerentole non si lasciano a prender freddo, nonostante un marito che rompe dicendo: "un'altra laminata? un'altra Waterman'S 42 e company?" Al che io ribatto sempre: "un'altra Pelikan?" (anche se l'ultima 140 Blu l'ho recuperata io, purtroppo aveva un cappuccio non suo, ma il pennino era spettacolare e per 5 euro non si lascia sicuramente su un banchetto in mezzo a cinesine)
Poi le Cenerentole vengono via per un panino piccolo piccolo, sulle Principesse, è sempre una lotta all'ultimo sangue, vedono l'oro e impazziscono, se sono ok (pennino originale, laminatura a posto) contratto ferocemente, diversamente le lascio lì.

Recensione da commozione come sempre :thumbup: ,ma che te lo dico a fare?
Ciao Mariella: grazie per i tuoi complimenti che sono sempre graditissimi! :thumbup:
Non sarebbe bello se (almeno una volta) invitassimo con noi a caccia Michele(zoniale) e facessimo una bella battuta come si deve senza lasciare prigionieri?!? :o
:lol:

Giorgio

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 432
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da marilua » martedì 23 gennaio 2018, 13:37

Musicus ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 9:13
Ciao Mariella: grazie per i tuoi complimenti che sono sempre graditissimi! :thumbup:
Non sarebbe bello se (almeno una volta) invitassimo con noi a caccia Michele(zoniale) e facessimo una bella battuta come si deve senza lasciare prigionieri?!?
Giorgio
Ciao Giorgio :)
sì, potrebbe essere una cosa simpatica.
Ma presuppongo che, visti i tuoi super ritrovamenti, non frequentiamo gli stessi mercatini.
Seconda ipotesi: stessi mercatini ma la tua caccia comincia all'alba, quindi fai man bassa delle cose migliori e mi lasci le sciocchezzuole :D
Però si potrebbe organizzare :thumbup:
Ma non mi portare sui Navigli che non mi voglio rovinare :P
La mia zona di caccia si limita al piacentino e al cremonese.
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 557
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da lucre » martedì 23 gennaio 2018, 21:22

Ciao Giorgio,
Anche se alla fine va a finire che nelle safety tutti quanti noi andiamo alla ricerca di putti, angeli, rose e varie... trovo che questo grande classico esibito in questa linea cosi " pura ed essenziale " sia veramente molto bello ed invidiabile, se non altro per la magnifica condizione in cui è giunto fino a te. Complimenti, naturalmente anche per le foto e l' ampia e dettagliata presentazione.
Buona serata
Luigi

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da Musicus » martedì 23 gennaio 2018, 22:05

lucre ha scritto:
martedì 23 gennaio 2018, 21:22
Ciao Giorgio,
Anche se alla fine va a finire che nelle safety tutti quanti noi andiamo alla ricerca di putti, angeli, rose e varie... trovo che questo grande classico esibito in questa linea cosi " pura ed essenziale " sia veramente molto bello ed invidiabile, se non altro per la magnifica condizione in cui è giunto fino a te. Complimenti, naturalmente anche per le foto e l' ampia e dettagliata presentazione.
Buona serata
Luigi
Caro Luigi, inutile dirlo, siamo d'accordo :D : teste di Medusa, profili di Faraoni, Fiori Angeli & Demoni prima di tutto, e poi pietre e smalti, oro e argento...
Ma il pennino che fuoriesce con la rotazione e...compie prodigi, beh, per me quello è un tesoro quasi d'eguale valore. ;)
Grazie! :thumbup:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10247
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

WATERMAN 42, Italian 18K.R. overlay - 1927

Messaggio da piccardi » mercoledì 24 gennaio 2018, 23:38

Che dire se non, come sempre, complimenti per il ritrovamento (ma ormai son banali) e grazie per la bella e dettagliatissima recensione (ma son scontate). Alla fine mi toccherà andare a ripescare l'unica 42 che ho e metterla alla prova.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Rispondi