Parker Lady pubblicitaria

Foto e informazioni sui modelli della Parker
Rispondi
Avatar utente
maxpen2012
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 3:04
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Firenze

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da maxpen2012 » domenica 4 gennaio 2015, 13:48

Ecco una Parker Duofold Lady red, nulla di che, ma particolare perchè ha una scritta pubblicitaria sulla
fascia insolitamente larga del cappuccio (di solito hanno due o tre anellini...)
Fatto ancora più insolito in una Parker è che la réclame è di una ditta italiana, la Cinzano...
Allegati
image.jpg
image.jpg (1.97 MiB) Visto 1077 volte
image.jpg
image.jpg (1.09 MiB) Visto 1077 volte
image.jpg
image.jpg (638.32 KiB) Visto 1077 volte
" La gloria di Colui che tutto move
per l'Universo penetra e risplende
in una parte più, e meno altrove..."
Dante Par. C I

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da Musicus » domenica 4 gennaio 2015, 19:48

Grazie, Max, per l'ennesima rarità!!! :thumbup:
Mi sono andato a riguardare le superbe grafiche delle pubblicità CINZANO degli anni 1920, opera di validissimi artisti: in questa tua Parker la fascia (laminata oro!) sembrerebbe essere stata aggiunta per poter utilizzare la grafica del nome del Committente (Cinzano) così come il Committente stesso la impiegava per la pubblicità cartacea (nella quale si modificavano spesso i caratteri tipografici)...
E così secondo te? Oppure è una normale incisione?
Quante potrebbero averne fatte?
Grazie anche perchè .... in tema di brindisi per l'anno nuovo!!!! :clap:

Giorgio

Avatar utente
maxpen2012
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 3:04
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Firenze

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da maxpen2012 » domenica 4 gennaio 2015, 20:03

No, è il normale corsivo inglese che si usa ancor oggi per queste incisioni...
Quante ne abbiano fatte poi, chi può saperlo ?
Comunque grazie a te per i complimenti e soprattutto per l'entusiasmo giovanile che dimostri, che ha un
effetto direi "tonificante" su noi vecchi "pennosauri" un pò sclerotici...
Auguri per l'anno nuovo e per tutto anche a te, a presto.... :wave: Max
" La gloria di Colui che tutto move
per l'Universo penetra e risplende
in una parte più, e meno altrove..."
Dante Par. C I

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10081
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da piccardi » domenica 4 gennaio 2015, 23:45

Un'altra penna ... "spumeggiante".

Già sarebbe interessante di suo, se poi ci mettiamo pure la peculiarità della sponsorizzazione, lo è ancora di più. Mi state facendo fare gli staordinari a metter foto sul wiki...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da Musicus » lunedì 5 gennaio 2015, 12:22

maxpen2012 ha scritto:No, è il normale corsivo inglese che si usa ancor oggi per queste incisioni...
Quante ne abbiano fatte poi, chi può saperlo ?
Comunque grazie a te per i complimenti e soprattutto per l'entusiasmo giovanile che dimostri, che ha un
effetto direi "tonificante" su noi vecchi "pennosauri" un pò sclerotici...
Auguri per l'anno nuovo e per tutto anche a te, a presto.... :wave: Max
:lol: :thumbup: :clap:

Mi permetto di ritornare sull'argomento perché ho notato il differente approccio adottato su una splendida "Aurora per Cinzano" che avevi presentato qui
viewtopic.php?f=42&t=8580#p108176
file-6.jpg
file-6.jpg (842.73 KiB) Visto 1025 volte
per quanto concerne la "fedeltà" nel riprodurre il logo Cinzano dell'epoca.
Allego una mini carrellata di pubblicità Cinzano dal 1914 ai primi anni '20.
Cinzano - fonts 1914-1925.png
Cinzano - fonts 1914-1925.png (252.53 KiB) Visto 1025 volte
Prima del 1925 (anno in cui la Cinzano adottò il logo con sfondo rosso e blu col quale è ancora oggi riconosciuta) il logo di Cinzano utilizzava indifferentemente il corsivo o lo stampatello...
Tutta questa manfrina, della quale mi scuso, per richiamare l'attenzione sull'importanza per un Committente (anche di allora, essendo Cinzano una ditta pioniera delle campagne pubblicitarie) di vedere sulle penne "pubblicitarie" il proprio nome nella veste grafica più riconoscibile al proprio pubblico.
Ti chiedo, Max, e mi scuso per la genericità della domanda, se per la tua esperienza nelle penne "pubblicitarie" il logo del marchio del Committente era riprodotto più o meno fedelmente, oppure se più spesso si incideva con caratteri "standard" (in corsivo o in stampatello) come in questa Aurora Selene pubblicitaria per Barilla postata da Pier:
viewtopic.php?f=42&t=6968#p88165
P1020807.JPG
P1020807.JPG (921.84 KiB) Visto 1020 volte
Grazie!
:wave:

Giorgio

Avatar utente
maxpen2012
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 3:04
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Firenze

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da maxpen2012 » lunedì 5 gennaio 2015, 22:20

Penso che negli anni '20/'30 le tecniche per apporre scritte o loghi sulle penne fossero ben più limitate
di quelle odierne, oltre alla mano dell'incisore col suo bulino per il metallo c'erano delle macchinette
(per le superfici in celluloide o ebanite) abbastanza rudimentali, spesso a caratteri componibili...
Coi procedimenti industriali attuali invece ( serigrafia, Laser computerizzato e Dio sa cos'altro...)
si possono eseguire scritte e disegni anche complessi in maniera veloce ed economica...
Comunque a volte si cercava anche allora di riprodurre i marchi dei fabbricanti in modo abbastanza
fedele, guarda ad esempio, su questa Selene verde, il marchietto Fiat con l'angolino superiore destro
della A tagliato...
Allegati
image.jpg
image.jpg (851.63 KiB) Visto 1001 volte
" La gloria di Colui che tutto move
per l'Universo penetra e risplende
in una parte più, e meno altrove..."
Dante Par. C I

Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1377
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Contatta:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da sanpei » lunedì 5 gennaio 2015, 22:30

Aggiungo a tal proposito un'immagine dal sito

http://www.crearelogo.it/evoluzione-del ... ilistiche/


Immagine
http://www.zona900.it
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da Musicus » martedì 6 gennaio 2015, 10:03

Grazie a voi!!! :thumbup: :thumbup:
Il Forum è grande anche per questo...
...con tanti Auguri da una bella BEFANA anni '30!!!
Befana 2015.jpg
Befana 2015.jpg (50.86 KiB) Visto 975 volte
Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1546
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

Parker Lady pubblicitaria

Messaggio da Medicus » giovedì 8 gennaio 2015, 14:54

Non vado matto per le penne pubblicitarie ma per queste farei un' eccezione , ( anche due o tre ).
Magnifiche; oltre ad essere un pezzo di storia della penna, sono anche un pezzo di storia del costume.
E comunque da quella Befana mi farei portare un bel sacco di carbone.................dolce :mrgreen:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Rispondi