PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Foto e informazioni sui modelli della Parker
Cex71
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 411
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2014, 19:06
La mia penna preferita: wahl eversharp doric
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it 霊気: 071
Fp.it Vera: 071
Località: Thiene (VI)
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Cex71 » lunedì 9 aprile 2018, 23:54

Bellissima penna!
Giorgio...grazie! Leggendo stasera la recensione ho pensato che ti avrei scritto che le tue recensioni meriterebbero davvero di essere pubblicate in un libro, e non per scherzo. Lo acquisterei subito.
Poi ho visto che qualcun altro mi ha preceduto :D quindi...pensaci!
:clap: :clap: :clap:
Cesare

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » martedì 10 aprile 2018, 8:38

netosaf ha scritto:
lunedì 9 aprile 2018, 20:37
Quelli come me che hanno sempre "fame" di informazioni sulle penne pre-moderne debbono ringraziare Giorgio perché i suoi argomenti sono dei veri e propri trattati di approfondimento.
A volte penso che se decidesse di pubblicare un libro sulle stilo che ha recensito potrebbe realizzare un' opera tra le più complete.
Pensaci Giorgio.
E grazie

Stefano
Grazie a te, Stefano, per il graditissimo, lusinghiero apprezzamento!! :thumbup:
Cex71 ha scritto:
lunedì 9 aprile 2018, 23:54
Bellissima penna!
Giorgio...grazie! Leggendo stasera la recensione ho pensato che ti avrei scritto che le tue recensioni meriterebbero davvero di essere pubblicate in un libro, e non per scherzo. Lo acquisterei subito.
Poi ho visto che qualcun altro mi ha preceduto :D quindi...pensaci!
:clap:
Ave, Cesare (per restare in tema 8-) )!!
Ti ringrazio dei complimenti (e 2/3 li girerò alla Parker... :D ).

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » martedì 10 aprile 2018, 8:53

fab66 ha scritto:
lunedì 9 aprile 2018, 21:53
Stavo per cominciare la lettura di "Una giornata nell'antica Roma" che ho da due Natali fa....... vabbè.... Angela Jr non se la sarà presa a male se ho rinunciato un'altra volta....... :clap:

Ah, siccome non mi fido per niente di te, ho chiesto alla flautista che ho in casa conferma sul "gruppetto diretto" :mrgreen:

non so se è solidarietà tra musicisti ma conferma...
Grazie, Fabrizio!! :D
E un sincero grazie alla Collega, che mi ha retto il gioco... :mrgreen:

musicamusica ha scritto:
lunedì 9 aprile 2018, 22:49
Formidabile.
Partendo dalla premessa per Pindaro ed i suoi estimatori fino all'accostamento con le spirali micenee.
Ma che meraviglia la celluloide della penna, sembra davvero a suo agio fra le porpore dorate di Klimt. Hai postato la foto del cappuccio per mostrare il rostro ma io continuo a perdermi fra le sfaccettature e quella bella alternanza di geometrie e riflessi irregolari.
Verrebbe da pensare che negli ultimi mesi ti sia dedicato solo a questa presentazione, tanto è minuziosa ed estesa negli argomenti correlati.
Grazie e complimenti
bravissimo Giorgio
Che dirti, Stefano?!
La penna l'ho trovata ai primi di Gennaio: ma poi ho dovuto attendere lo sdoganamento delle carte, pagate il 3 Febbraio e arrivate il 19 Marzo. NO COMMENT.
Nel frattempo, poichè ci avevo preso gusto e non sapevo dell'inghippo, ho vinto un'asta per una penna sempre in U.S.A. il 12 Marzo. Fortunatamente aveva il calcolo "automatico" dello sdoganamento ed è arrivata bella bella il 26 Marzo. Ma questa è un'altra storia.
Nei ritagli di tempo (perchè solo ritagli ho a disposizione...) ho portato avanti le ricerche anche su quella, in attesa dell'idea "buona" o non troppo cattiva (che Pindaro non è mica... Superman, e può sempre finire come Icaro!! :lol: )...
Un caro saluto!!

Giorgio

Avatar utente
Mightyspank
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 769
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Mightyspank » martedì 10 aprile 2018, 9:12

Caro Giorgio,
è una penna molto bella e interessante che da tempo aveva catturato la mia intenzione e avrei voluto cercare.
Ora è come se l'avessi fra le mani! Grazie.
Aggiungo un piccolo contributo sul tipo di lavorazione della celluloide con una penna Omega dei Fratelli Cavaliere di Milano, attiva fra gli anni '30 e '50.
Effettivamente l'allineamento delle losanghe sembra essere difficile in alcuni punti.
Allegati
20180410_090827.jpg
Omega Milano

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » martedì 10 aprile 2018, 11:07

Mightyspank ha scritto:
martedì 10 aprile 2018, 9:12
Caro Giorgio,
è una penna molto bella e interessante che da tempo aveva catturato la mia intenzione e avrei voluto cercare.
Ora è come se l'avessi fra le mani! Grazie.
Aggiungo un piccolo contributo sul tipo di lavorazione della celluloide con una penna Omega dei Fratelli Cavaliere di Milano, attiva fra gli anni '30 e '50.
Effettivamente l'allineamento delle losanghe sembra essere difficile in alcuni punti.
Caro Renzo, grazie!! :thumbup:
Ti ringrazio anche per il confronto di celluloidi (in Italia, dopo aver imparato a produrle, anche quelle così "difficili", non eravamo poi secondi a nessuno).
Io sono un estimatore delle OMEGA A.V.M. (cioè Alfredo Verga Milano, prima del 1927 titolare con il fratello Eugenio della Columbus e in seguito per conto proprio, con produzione di) penne che a me piacciono molto. La tua non fa eccezione!! :clap:
Se dai un'occhiata al capitolo sul Wiki
https://www.fountainpen.it/Omega_A.V.M./it
vedrai che la Casa milanese aveva cercato in quegli stessi anni di "copiare" anche la Waterman Ink-vue... 8-)

:wave:

Giorgio

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Miata » martedì 10 aprile 2018, 11:15

A costo di ripetermi, insisto nel dire che amerei avere un libro con queste presentazioni, da poter leggere e rileggere perdendosi nei mille dettali e nelle mille citazioni, da poter sfogliare seduta in poltrona.

La clip è una di quelle cose che non si dimenticano facilmente :-)

Grazie mille Giorgio per questi splendidi post
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10302
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da piccardi » mercoledì 11 aprile 2018, 0:37

Ciao Giorgio,

posto che ormai per trovare un aggettivo adeguato ad una tua recensione occorrono capacità di ricerca almeno in pari con le tue per le penne quando giri per mercatini, vi applicherò direttamente quello, "grandioso" che mi è venuto in mente (da fissato delle cartacce) osservando il ritrovamento delle pagine di catalogo che la riguardano.

Ma anche qui le parole si sprecano, posso solo concludere con un enorme grazie per l'n-simo grandissimo contributo che ci hai fornito.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » mercoledì 11 aprile 2018, 10:02

Miata ha scritto:
martedì 10 aprile 2018, 11:15
...
Grazie mille Giorgio per questi splendidi post
Grazie a te, Florinda, per i graditissimi complimenti "cumulativi"!!!
Miata ha scritto:
martedì 10 aprile 2018, 11:15
A costo di ripetermi, insisto nel dire che amerei avere un libro con queste presentazioni, da poter leggere e rileggere perdendosi nei mille dettali e nelle mille citazioni, da poter sfogliare seduta in poltrona...
...magari sorseggiando una Coca-Cola ghiacciata (vedi sotto :D )!
piccardi ha scritto:
mercoledì 11 aprile 2018, 0:37
Ciao Giorgio,

posto che ormai per trovare un aggettivo adeguato ad una tua recensione occorrono capacità di ricerca almeno in pari con le tue per le penne quando giri per mercatini, vi applicherò direttamente quello, "grandioso" che mi è venuto in mente (da fissato delle cartacce) osservando il ritrovamento delle pagine di catalogo che la riguardano.

Ma anche qui le parole si sprecano, posso solo concludere con un enorme grazie per l'n-simo grandissimo contributo che ci hai fornito.

Simone
Ciao Simone!! :thumbup:
Grazie a te che hai progettato e ci hai consentito di condividere questo luogo straordinario che è il Forum con il suo Wiki!!! :clap:

Non sono certo di essere stato chiarissimo sul fatto di avere acquistato anche la copia del 1935 del National Geographic con l'interessante comparazione dei prezzi di vendita. Quindi è "nostra" a tutti gli effetti.
53. 1935. PARKER - Vacumatic -1935-04. The National Geographic magazine. Volume LXVII, N.4.jpg
Era l'anno di "Top Hat" con Fred Astaire e Ginger Rogers, e anche la Coca Cola cavalcava il grandissimo successo dei film musicali...
54. 1935. The National Geographic magazine - quarta di copertina.jpg
...e poi sarà stata anche più "frizzantina" spillata dalla "Soda Fountain" :mrgreen:

Giorgio

kircher
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 872
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Londra

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da kircher » mercoledì 11 aprile 2018, 10:13

Naturalmente la penna è bellissima, il Beethoven Sezession è sublime, etc. Ma il mio pezzo preferito è la pubblicità della Vacumatic coi cartellini dei prezzi, una specie di BigMac index ante litteram. Dev'essere l'effetto di una deformazione professionale. Grazie mille per tutto questo lavoro veramente prezioso!

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » mercoledì 11 aprile 2018, 10:49

kircher ha scritto:
mercoledì 11 aprile 2018, 10:13
Naturalmente la penna è bellissima, il Beethoven Sezession è sublime, etc. Ma il mio pezzo preferito è la pubblicità della Vacumatic coi cartellini dei prezzi, una specie di BigMac index ante litteram. Dev'essere l'effetto di una deformazione professionale. Grazie mille per tutto questo lavoro veramente prezioso!
Già, Federico, vedo che avevamo colto l'importanza di questa Ad rivelatrice... ;)

Grazie dell'apprezzamento, che mi fa molto piacere!! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1561
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Medicus » venerdì 13 aprile 2018, 21:30

Questa volta ti sei superato ( impresa non da poco ) per la storia, per la descrizione, per le foto e per la penna e non ultima il richiamo all' amato immortale.
Complimenti vivissimi.
Per la cronaca anche io posseggo una Challenger, ma nemmeno lontanamente così bella e sempre per la cronaca , proprio poco fa la stavo cercando ma non sono riuscito a trovarla; che si sia nascosta temendo il confronto ?
:clap: :clap:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » sabato 14 aprile 2018, 8:57

Medicus ha scritto:
venerdì 13 aprile 2018, 21:30
Questa volta ti sei superato ( impresa non da poco ) per la storia, per la descrizione, per le foto e per la penna e non ultima il richiamo all' amato immortale.
Complimenti vivissimi.
Per la cronaca anche io posseggo una Challenger, ma nemmeno lontanamente così bella e sempre per la cronaca , proprio poco fa la stavo cercando ma non sono riuscito a trovarla; che si sia nascosta temendo il confronto ?
:clap: :clap:
Carissimo Pierangelo, questa è la cosa più "vicina" all'Immortale che sono riuscito ad elaborare, e sono davvero contento che ti sia piaciuta!!! ;)
Aspettiamo la Challenger, con tutte le tue osservazioni e i commenti, allora!! 8-)
Un caro saluto e grazie! :P

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Musicus » sabato 14 aprile 2018, 9:14

piccardi ha scritto:
mercoledì 11 aprile 2018, 0:37
....il ritrovamento delle pagine di catalogo che la riguardano....
Ciao Simone! :thumbup:
In cerca di altro per la prossima recensione :mrgreen: , mi sono imbattuto nel "freschissimo" articolo sulla "famiglia" Challenger pubblicato all'inizio del mese dal grande Richard Binder.
Gli ho scritto mettendolo al corrente del mio ritrovamento, visto che lui fa risalire al 1936 (ma senza "prove" e senza indicare il mese) la produzione del modello, e poi (anche qui senza prove, ma così la penso anch'io) fa risalire la sezione "visulated/visometer" alla seconda versione della Royal, quella senza la spada.
L'unica cosa che aggiungerei alla mia recensione che ho trovato nel suo articolo è il collegamento da lui evidenziato al brevetto della clip a "spada" già da te archiviato
https://www.fountainpen.it/File:Patent-US-D107708.pdf
e che ora possiamo ricollegare alla nostra Royal Challenger.
55.jpg
56.jpg
Le date del 1937 parlano chiaro: mi sembra estremamente improbabile per un colosso come Parker non proteggere con il deposito un brevetto di design al momento del lancio (quando la lotta per distinguersi davvero "infuriava"), e quindi direi che il deposito del marzo 1937 parrebbe confermare l'ingresso della penna sul mercato per il pubblico proprio nel 1937.
:wave:

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10302
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da piccardi » domenica 15 aprile 2018, 14:46

Musicus ha scritto:
sabato 14 aprile 2018, 9:14
Gli ho scritto mettendolo al corrente del mio ritrovamento, visto che lui fa risalire al 1936 (ma senza "prove" e senza indicare il mese) la produzione del modello, e poi (anche qui senza prove, ma così la penso anch'io) fa risalire la sezione "visulated/visometer" alla seconda versione della Royal, quella senza la spada.
Facci sapere che ti risponde, sarebbe interessante sapere su quale base fa quell'assunzione.

Parkerpens.net riporta il 1937 (e sulle Parker tendo ad usare quello come riferimento), e il tuo catalogo è di quell'anno, che mette comunque un limite superiore; in teoria potrebbe esser precedente, ma ... va provato.

Le date dei brevetti sono purtroppo da predere solo come indicazione generica, parecchi si sono rivelati, per quanto strano ci possa apparire, posteriori all'introduzione delle funzionalità che coprono. Dopo di che non essendoci alcuna indicazione precisa per una possibile uscita anticipata nel caso in questione, continuo anche io a ritenere il 1937 continui ad essere la datazione più attendibile allo stato delle risultanze disponibili.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Bons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 127
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi Pelikan M205 weiß con...
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Aquamarine
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige
Sesso:

PARKER ROYAL CHALLENGER “SWORD CLIP” Standard - 1937

Messaggio da Bons » domenica 15 aprile 2018, 21:48

Penna dal fascino straordinario e presentazione estremamente interessante. :clap:

Grazie
Angelo

Rispondi