Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
demogorgone
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 160
Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2017, 9:15
La mia penna preferita: La sto cercando
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Senigallia
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da demogorgone » domenica 9 giugno 2019, 11:16

Capita ormai abbastanza spesso di leggere, anche in questo forum, frequentato piú o meno per definizione da persone interessate alla scrittura, di vedere interventi di questo tipo:

"Salve a tutti, vorrei comperare una Lamy Safari. Sono indeciso tra pennino fine e medio. Qualcuno può aiutarmi. Grazie e buona giornata"

Col passare degli anni mi sono abituato a vari tipi di errori di ortografia, ma, non so perché, quando leggo una domanda scritta cosí resto sempre spiazzato. Chissà se sono il solo...

Ditemi voi. Devo rassegnarmi e smettere anch'io di usare il punto interrogativo?

Buona domenica a tutti!
Daniele

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 890
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Siamo alla scomparsa del punto interrogtivo?

Messaggio da shinken » domenica 9 giugno 2019, 11:35

demogorgone ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 11:16

"Salve a tutti, vorrei comperare una Lamy Safari. Sono indeciso tra pennino fine e medio. Qualcuno può aiutarmi. Grazie e buona giornata"
Per me è un affermazione:
qualcuno può aiutarmi
Lo so, ne sono certo! Riceverò aiuto!
Quindi aiutatemi!

Ok. Speriamo sempre che si tratti di un malfunzionamento del tasto <? '> :lol:
Su un altro computer io a volte non scrivevo la n = tasto difettoso ho dovuto cambiare la tastiera.
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1565
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogtivo?

Messaggio da HoodedNib » domenica 9 giugno 2019, 11:38

shinken ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 11:35
demogorgone ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 11:16

"Salve a tutti, vorrei comperare una Lamy Safari. Sono indeciso tra pennino fine e medio. Qualcuno può aiutarmi. Grazie e buona giornata"
Per me è un affermazione:
qualcuno può aiutarmi
Lo so, ne sono certo! Riceverò aiuto!
Quindi aiutatemi!

Ok. Speriamo sempre che si tratti di un malfunzionamento del tasto <? '> :lol:
Su un altro computer io a volte non scrivevo la n = tasto difettoso ho dovuto cambiare la tastiera.
Dovremmo fare come in Giapponese dove il punto interrogativo e' principalmente "per bellezza e rinforzo" tranne in pochi casi perche' hanno la loro bella particella interrogativa か (leggasi:ka) da mettere dietro al verbo :lol:
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1290
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogtivo?

Messaggio da Pettirosso » domenica 9 giugno 2019, 11:39

Sulla punteggiatura in generale.
Il mio professore di italiano al liceo, commentando qualche elaborato non propriamente brillante, diceva che ci sono soggetti che scrivono tutto il testo, poi si ritrovano ad avere avanzato nella penna un certo numero di segni di interpunzione vari (, ; , ? !), e li spargono a pioggia sull'elaborato...
Fin che si tratta di veloci sms o whatsapp passi, ma si trova tranquillamente negli articoli giornalistici (ed anche più in alto), al pari di veri e propri anacoluti.
Lingua in evoluzione... Ma la cosa non mi consola più di tanto.

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7837
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogtivo?

Messaggio da Ottorino » domenica 9 giugno 2019, 11:47

Credo che sia dovuto alla pigrizia di dover cambiare schermata nella tastiera del telefonino, che in genere non ha altro che il punto e la virgola. Nel modello precedente che avevo, dovevo cambiare schermata per inserite le virgole e mi facevo punto d'onore di metterle. Ma era una fatica.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 518
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogtivo?

Messaggio da jebstuart » domenica 9 giugno 2019, 11:52

Ottorino ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 11:47
Credo che sia dovuto alla pigrizia di dover cambiare schermata nella tastiera del telefonino, che in genere non ha altro che il punto e la virgola. Nel modello precedente che avevo dovevo cambiare schermata per inserite le virgole e mi facevo punto d'onore di metterle. Ma era una fatica.


Un contadino aveva un vitello e la madre del contadino era anche il padre del vitello.

Col tuo cellulare i più avrebbero scritto cosí...
Mauro

Avatar utente
Polemarco
Levetta
Levetta
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da Polemarco » domenica 9 giugno 2019, 13:53

Questo passo è di Carlo Emilio Gadda:”Una vaga disseminazione di virgole e di punti e virgole, buttati a caso, qua e là, dove vanno vanno, come capperi nella salsa tartara''.
Stupendo

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1271
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da Monet63 » domenica 9 giugno 2019, 14:21

Personalmente, con determinate figure e in determinate situazioni, sono molto severo sulla grammatica.
Credo, ad esempio, che un politico (o un medico, o un ingegnere, o...) che scrive o parla male, ovvero in modo sciatto, la propria lingua non possa fare un buon lavoro; perché, se non ha trovato il tempo di imparare poche regole basilari, come potrà fare bene in un campo così delicato?
Sul web normalmente non interagisco, se non in pochissimi casi, con chi non si esprime correttamente, perché mi costa fatica, e non vedo neanche un motivo per faticare io laddove avrebbe dovuto farlo un altro. Tra l'altro, quando mi hanno detto che sono antipatico perché mi attacco alla forma dello scritto, ho sempre risposto che in un luogo dove si comunica scrivendo, la forma dello scritto è banalmente importante, altrimenti non si capisce.
Io detesto l'ignoranza tronfia, saccente e compiaciuta, sbandierata quasi come fosse una prerogativa di prestigio; quel genere di ignoranza è dannosa.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
AinNithael
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 905
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da AinNithael » domenica 9 giugno 2019, 14:57

Monet63 ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 14:21
Personalmente, con determinate figure e in determinate situazioni, sono molto severo sulla grammatica.
Credo, ad esempio, che un politico (o un medico, o un ingegnere, o...) che scrive o parla male, ovvero in modo sciatto, la propria lingua non possa fare un buon lavoro; perché, se non ha trovato il tempo di imparare poche regole basilari, come potrà fare bene in un campo così delicato?
Sul web normalmente non interagisco, se non in pochissimi casi, con chi non si esprime correttamente, perché mi costa fatica, e non vedo neanche un motivo per faticare io laddove avrebbe dovuto farlo un altro. Tra l'altro, quando mi hanno detto che sono antipatico perché mi attacco alla forma dello scritto, ho sempre risposto che in un luogo dove si comunica scrivendo, la forma dello scritto è banalmente importante, altrimenti non si capisce.
Io detesto l'ignoranza tronfia, saccente e compiaciuta, sbandierata quasi come fosse una prerogativa di prestigio; quel genere di ignoranza è dannosa.
:wave:
Concordo.
A volte il testo non è comprensibile o è equivocabile. Tanto peggio per gli scriventi, io passo oltre. E chissà quanti altri che avrebbero potuto rispondere o interloquire utilmente.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 890
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da shinken » domenica 9 giugno 2019, 15:05

Noto una difficoltà, probabilmente solo mia:
Quando scrivo col cellulare, usando Firefox, non riesco a leggere i messaggi. Troppo piccoli i caratteri.
Capita così di inviare cose improbabili, a volte esilaranti.

Inserire un punto interrogativo non lo vedo complicato con android. Accorgersi di una parola sostituita per me è spesso arduo.


Se poi c'è una K, o ė fisica o, ė una lingua straniera, o non leggo il messaggio
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1271
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da Monet63 » domenica 9 giugno 2019, 16:23

shinken ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 15:05
Noto una difficoltà, probabilmente solo mia:
Quando scrivo col cellulare, usando Firefox, non riesco a leggere i messaggi. Troppo piccoli i caratteri.
Capita così di inviare cose improbabili, a volte esilaranti.

Inserire un punto interrogativo non lo vedo complicato con android. Accorgersi di una parola sostituita per me è spesso arduo.


Se poi c'è una K, o ė fisica o, ė una lingua straniera, o non leggo il messaggio
Io non posseggo uno smartphone; non conosco quindi quel genere di problema. Quando sono sul web significa che sono al pc.
In quanto alle "k": mi basta un semplice "xke" o simili (una volta uno mi scrisse "2te" per dire "secondo te"), per tirare avanti e saltare il tutto, specialmente se devo consigliare/aiutare qualcuno: se non trovi il tempo per scrivere correttamente una semplice parola, non vedo perché io debba trovarlo per risponderti.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 518
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da jebstuart » domenica 9 giugno 2019, 16:29

Monet63 ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 16:23
...(una volta uno mi scrisse "2te" per dire "secondo te"), per tirare avanti e saltare il tutto, specialmente se devo consigliare/aiutare qualcuno: se non trovi il tempo per scrivere correttamente una semplice parola, non vedo perché io debba trovarlo per risponderti.
:wave:

Oltre tutt0 in senso stretto sarebbe "2°te" :D :D :D

A proposito di laureati somari, poi, una volta su una cartella lessi: "Il paziente lamenta discreto benessere".
Mauro

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 288
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da Gargaros » domenica 9 giugno 2019, 17:22

Non mi meraviglierei diventasse prassi. Stanno sparendo anche le virgole. Sono spariti molti accenti. Il villaggio globale, reso ancora più raccolto dall'istantanea Internet, ha esaltato l'ignoranza, amplificandola.

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 890
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da shinken » domenica 9 giugno 2019, 17:43

Gargaros ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 17:22
Non mi meraviglierei diventasse prassi. Stanno sparendo anche le virgole. Sono spariti molti accenti. Il villaggio globale, reso ancora più raccolto dall'istantanea Internet, ha esaltato l'ignoranza, amplificandola.
In alcune lingue i segni di interpunzione non esistono o, come nel giapponese, sono stati introdotti da pochi secoli.
Il problema che la nostra lingua non è costruita in modo tale da poterli rendere facoltativi.
Volendo si potrebbero eliminare, ma la struttura dei periodi dovrebbe cambiare radicalmente verso una forte semplificazione.
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
Giorgio1955
Levetta
Levetta
Messaggi: 559
Iscritto il: sabato 28 settembre 2013, 16:06
La mia penna preferita: ←Ancora --- Zerollo→
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 black
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 030
Località: Galatina (LE)
Sesso:

Siamo alla scomparsa del punto interrogativo?

Messaggio da Giorgio1955 » domenica 9 giugno 2019, 18:00

E' l'evoluzione della lingua, sia parlata che scritta, purtroppo in molti casi in peggio; basti guardare a come si parlava e si scriveva 50 o 60 anni fa, per non parlare dell' 'italiano' di Dante...
Certo che ci sono delle certezze e se nella frase c'è un'interrogazione ci vuole il punto di domanda! La punteggiatura non è opzionale come in internet.
Giorgio

Rispondi