Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 301
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Polemarco » venerdì 23 febbraio 2018, 11:48

E' OT.
Avete notato la semplicità dei tedeschi ?
cartuccia corta: TP = tinte patrone (cartuccia di inchiostro)
cartuccia lunga: GTP = groß tinte patrone (cartuccia lunga di inchiostro).

boro
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 8 marzo 2016, 15:29

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da boro » mercoledì 28 marzo 2018, 12:27

Scusate, ma a parte il discorso economico, già abbondantemente sviscerato, non ci starebbe anche la questione ecologica?
Per me una delle cose più belle delle stilografica è il loro essere ecologiche se paragonate a penne a sfera o alle cartucce usa e getta.

Lamy
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 215
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Lamy Safari Al Star Ocean Blue
Il mio inchiostro preferito: Lamy Turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Lamy » mercoledì 28 marzo 2018, 12:43

L'aspetto ecologica non l'ho considerato quando ho aperto questo thread. Certamente è un aspetto interessante, ma viene messo in ombra dall'uso di carta non riciclata. Credo comunque che l'uso della penna stilografica, anche con pessima carta riciclata e calamaio in vetro, abbia un impatto trascurabile sull'ambiente rispetto ai metodi di produzione dell'energia e ai danni provocati dalle auto.

Francè
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: sabato 16 febbraio 2013, 15:07
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 035
Fp.it ℵ: 015
Località: Provincia di Pisa

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Francè » mercoledì 28 marzo 2018, 13:57

Occhio che se entriamo nel discorso ecologico si deve considerare tutto il percorso dalla materia prima alla cartuccia/flacone finito e riempito. Non solo dal cartolaio a casa nostra. Potrebbero esserci delle sorprese.

Avatar utente
varyar
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 97
Iscritto il: giovedì 17 ottobre 2013, 18:17
La mia penna preferita: Parker Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Foligno

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da varyar » mercoledì 28 marzo 2018, 14:41


boro
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 8 marzo 2016, 15:29

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da boro » mercoledì 28 marzo 2018, 15:33

Lamy ha scritto:
mercoledì 28 marzo 2018, 12:43
L'aspetto ecologica non l'ho considerato quando ho aperto questo thread. Certamente è un aspetto interessante, ma viene messo in ombra dall'uso di carta non riciclata. Credo comunque che l'uso della penna stilografica, anche con pessima carta riciclata e calamaio in vetro, abbia un impatto trascurabile sull'ambiente rispetto ai metodi di produzione dell'energia e ai danni provocati dalle auto.
hai ragione che il mio è un po' un OT e me ne scuso, ma io non considero l'aspetto ecologico solo per le automobili, ma ritengo sia un aspetto che permea le nostre vite anche nei piccoli gesti (tipo chiudere l'acqua del rubinetto quando ci laviamo i denti o ci insaponiamo) è chiaro che l'uso di una penna stilografica ha un impatto minuscolo, ma se penso a tutta la plastica di centinaia di bic (che poi finiamo comunque per mangiarci, perchè il riciclaggio, o per essere più corretti il de-ciclaggio non è che sia efficacissimo) che ho evitato di buttare usando una stilo con stantuffo e converter, direi che non è roba da poco. Se poi considero che il loro lifespan, in generale per come sono io come utilizzatore, ma penso anche molti altri utenti del forum, sia nell'ordine dei decenni, ecco che l'impatto si riduce ancora di più. Scusa ancora per l'OT e la tirata in un posto non mio...

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7226
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Ottorino » mercoledì 28 marzo 2018, 16:06

varyar ha scritto:
mercoledì 28 marzo 2018, 14:41
Per chi mastica l'inglese (cit.): http://www.peneconomics.com/blog/2016/9 ... nvironment
Grazie.
Mi hai fatto ricordare un "nuova ecologia" di molto tempo fa in cui si confrontavano le tazzine di ceramica coi bicchierini di plastica per il caffe' al bar.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da aleck » mercoledì 28 marzo 2018, 19:45

Lamy ha scritto:
giovedì 22 febbraio 2018, 21:39
Il leggere (...) che l'uso di inchiostro in boccetta possa consentire una riduzione della spesa del 500% (parafrasando l'inchiostro in cartucce costerebbe 5 volte in più di quello imbottigliato) credo che catturi l'interesse di molti appassionati e assidui utilizzatori di penne stilografiche.
Come dici, lo hai letto su un forum anglofono e, verosimilmente, chi ci scrive si riferisce a un mercato altro dal nostro. Per esperienza diretta, posso dirti che negli Stati Uniti (per New York e New Jersey posso confermare) sovente capita che una confezione da 5 di cartucce lunghe arrivi a costare anche 6/7$ contro i 10$ di media per una boccetta da 62ml di Pelikan 4001 Brilliant Black: ecco, non dico che la stima che citi fosse corretta, ma sicuramente il risparmio, a quelle condizioni, è consistente. La traduzione non è solo un fatto linguistico, c'è da passare da una realtà a una spesso sostanzialmente diversa sul piano sociale e culturale :thumbup: :wave:

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula » giovedì 29 marzo 2018, 8:26

Confermo, io la damigiana di Pelikan 4001 Royal Blue l'ho pagata 19 Euro e 99 sul noto sito di e-commerce. Ho comprato anche il 4001 Brillant Black (ovvero l'arma di distruzione pennistica di massa :lol: ) per la stessa cifra. Le cartucce tradizionali (quelle da 0,75 ml) si trovano a prezzo variabile tra gli 1 e i 2 Euro, a seconda della cartoleria.

Confermo, il Pelikan 4001 ha un flusso medio, adatto ad evitare incidenti tipo allagamento del cappuccio, sulle penne scolastiche, a cui è destinato. E' anche un inchiostro pensato per i bambini, quindi con una particolare attenzione alla formulazione.

L'alternativa economica per chi usa le cartucce è il boccione da 100 cartucce della Schneider, che poi è lo stesso boccione che nei supermercati tedeschi si trova con altre marche: Lebez, Kreuznach, Online, ... ad un prezzo variabile tra 1,50 e 6 Euro a seconda di dove lo si compra. A volte, sempre nei supermercati tedeschi, invece del boccione si trova un sacchetto da 50, 100, 150 e anche 200 cartucce. E' un pelo più slavato del Pelikan ma va bene lo stesso.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da aleck » giovedì 29 marzo 2018, 13:48

Phormula ha scritto:
giovedì 29 marzo 2018, 8:26
(...) il boccione da 100 cartucce della Schneider, che poi è lo stesso boccione che nei supermercati tedeschi si trova con altre marche: Lebez, Kreuznach, Online, ... ad un prezzo variabile tra 1,50 e 6 Euro a seconda di dove lo si compra. A volte, sempre nei supermercati tedeschi, invece del boccione si trova un sacchetto da 50, 100, 150 e anche 200 cartucce. E' un pelo più slavato del Pelikan ma va bene lo stesso.
Per le cartucce ho sempre una buona scorta di königsblau tedesco, marca Stylex, Schneider o quel che capita, tanto - come ben dici - è sempre lo stesso. Lo prendo ogni volta che vado in Germania a boccioni da 100 per meno di 2 euro a boccaccio. Non deve mai mancare. Per l'uso che faccio delle cartucce va benissimo, anche perché è molto fluido e scorre bene in ogni penna. Il blu slavato e senza dominanti magenta è anche gradevole a mio gusto. Hai proprio ragione, è la vera e migliore alternativa economica per le cartucce :-)

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula » giovedì 29 marzo 2018, 14:55

Io l'ultima volta che sono stato in Germania ho beccato il boccione di vetro tappo in plastica blu da 100 cartucce in offerta a 1 Euro nella zona dei cestoni con le cose in promozione in un supermercato di una catena discount. Marca mai sentita, ma tanto l'inchiostro sempre quello è. Ne ho comprati una dozzina (fortunatamente avevo spazio in valigia) che ho regalato ai miei amici stilografari.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da aleck » giovedì 29 marzo 2018, 15:59

Phormula ha scritto:
giovedì 29 marzo 2018, 14:55
ho beccato il boccione di vetro tappo in plastica blu da 100 cartucce
Quello (il barattolo in vetro tondeggiante, stile barattolo per uso alimentare) l'ho beccato una sola volta a circa 2 euro, sempre in una nota catena di supermercati. Poi sempre il barattolo cilindrico in plastica :( Un vero peccato perchè il barattolo in vetro è più carino e si può riutilizzare in vari modi.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula » giovedì 29 marzo 2018, 16:55

aleck ha scritto:
giovedì 29 marzo 2018, 15:59
[Quello (il barattolo in vetro tondeggiante, stile barattolo per uso alimentare) l'ho beccato una sola volta a circa 2 euro, sempre in una nota catena di supermercati. Poi sempre il barattolo cilindrico in plastica :( Un vero peccato perchè il barattolo in vetro è più carino e si può riutilizzare in vari modi.
Pensa che negli anni '90 e primi 2000 QUEL barattolo era di vetro con un bellissimo tappo di sughero invece che di plastica blu.
Ne ho ancora qualcuno a casa e in ufficio, riciclato per metterci le graffette e altra minuteria da ufficio.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
ClaBluReale
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 294
Iscritto il: venerdì 3 novembre 2017, 10:58
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: RK Scabiosa
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Campagna veneta
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da ClaBluReale » giovedì 29 marzo 2018, 18:11

Io invece non ho mai visto quei boccioni al supermercato e nei negozi, solo le scatoline delle cartucce Pelikan. La prima volta che l'ho visto è stato su Amazon, mentre cercavo per curiosità i prezzi dei calamai Pelikan, che avevo già preso da negozi locali. Bei boccioni, ma solo se sono di vetro, così li posso riutilizzare, tipo per metterci sale, zucchero, o caramelle varie.

Per rispondere al quesito generale, ora nei negozi trovo le cartucce Pelikan corte a 2€, e i calamai a 4,5€ in un negozio e a 6€ in un altro negozio. Contando che le cartucce tutte assieme faranno si e no 6ml di inchiostro, e la boccetta è da 30ml, prendo la boccetta direttamente.
Da piccola pagavo la scatolina di cartucce 30 o 35 centesimi di euro, ora non ricordo esattamente, comunque meno di 40 centesimi. Allora si potevo dire, vabeh conviene il calamaio ma perdo i soldi a prendere il treno e andare fino alla città più vicino per scovarlo il calamaio. Ora però no eh. Solo boccette.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula » giovedì 29 marzo 2018, 18:55

Gli Schneider sono di vetro.
Ma anche quelli di plastica si possono riutilizzare.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Rispondi