Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 543
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da stanzarichi » giovedì 22 febbraio 2018, 22:31

lucamala ha scritto:
giovedì 22 febbraio 2018, 21:56

Bel colore! Dà problemi di incrostazioni? (Mai provato i Pilot Iroshizuku.)
Per la mia esperienza, nessun problema.
Riccardo

Avatar utente
lucamala
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 31
Iscritto il: venerdì 27 ottobre 2017, 12:28
La mia penna preferita: Oggi, Visconti Rembrandt...
Il mio inchiostro preferito: Stipula Rosso Fiorentino
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da lucamala » venerdì 23 febbraio 2018, 13:59

stanzarichi ha scritto:
giovedì 22 febbraio 2018, 22:31
Per la mia esperienza, nessun problema.
E Iroshizuku Yama Budo sia! Grazie del suggerimento! :thumbup:

subottini
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pilot Falcon
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da subottini » venerdì 23 febbraio 2018, 15:38

Io ho al momento 15 penne ( ne avevo di più ma era davvero difficile gestirne l'uso, così ne ho vendute e regalate diverse, o scambiate con carte , inchiostri,, buste , cartoncini, eccetera). La più costosa è Una Pelikan M101 N rossa, valore sui 350 Euro. Non riesco nemmeno a immaginare di avere una penna e di non usarla, dunque le uso tutte a rotazione, due al giorno più altre due fisse che uso per le firme, e nel mio lavoro ne faccio davvero molte. Non mi è mai capitato di avere penne costosissime , ma anche se mi capitasse le utilizzerei. Una penna è nata per scrivere.
Ciao.

Musashi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 56
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 15:55
La mia penna preferita: Waterman Edson Green
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Sapphiro
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cagliari e Milano
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da Musashi » domenica 29 aprile 2018, 19:50

Ovunque sono devo avere una stilografica in uso. Faccio l'avvocato. Processi, riunioni, vengono meglio con una stilografica pronta a prendere appunti. Se sono relatore a un convegno, sopra il foglio degli appunti c'è una stilografica. In aereo c'è alemeno una stilografica. Nuova o antica, tutte in uso: ho preso appunti in riunioni importanti con la mia Waterman 42 di ebanite ricoperta d'oro (tralci di vite a sbalzo). È tutta un"altra poesia, ed anche un altro ordine mentale, con una stilografica che disciplina il tratto e i movimenti, pettina i pensieri. Unica regola portare sempre anche una sfera: subentrasse il nervoso, la stilo non va usata.

Musashi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 56
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 15:55
La mia penna preferita: Waterman Edson Green
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Sapphiro
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cagliari e Milano
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da Musashi » domenica 29 aprile 2018, 19:53

subottini ha scritto:
venerdì 23 febbraio 2018, 15:38
Io ho al momento 15 penne ( ne avevo di più ma era davvero difficile gestirne l'uso, così ne ho vendute e regalate diverse, o scambiate con carte , inchiostri,, buste , cartoncini, eccetera). La più costosa è Una Pelikan M101 N rossa, valore sui 350 Euro. Non riesco nemmeno a immaginare di avere una penna e di non usarla, dunque le uso tutte a rotazione, due al giorno più altre due fisse che uso per le firme, e nel mio lavoro ne faccio davvero molte. Non mi è mai capitato di avere penne costosissime , ma anche se mi capitasse le utilizzerei. Una penna è nata per scrivere.
Ciao.
Poi il capitolo firme che goduria....
Io non ruoto quotidianamente ma a periodi, ne tengo in cassetta anche. Ma tutte escono d lavorano, a turno. Vivono tra la cassetta e il loro mobiletto di lacca nera in casa.

Avatar utente
valterg58
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 35
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2015, 11:45
La mia penna preferita: troppe
Il mio inchiostro preferito: neri con accenni di altro
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da valterg58 » lunedì 30 aprile 2018, 11:50

Le penne che ho le uso tutte a rotazione. Non mi importa quanto siano blasonate o costose, gli faccio fare la vita che faccio io. Unica accortezza, ne uso una alla volta cosi almeno, in caso di incidente, limito i danni. :D

Marioegnazio
Converter
Converter
Messaggi: 19
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:22
La mia penna preferita: Parker
Il mio inchiostro preferito: Pelikan
Misura preferita del pennino: Medio

Stilografiche, penne da utilizzo e da collezione senza uso come vi comportate?

Messaggio da Marioegnazio » mercoledì 6 giugno 2018, 17:11

Ecco le mie personali 4 penne ed una stilografica che sto alternando cosa ne pensate?
Le numerose Stilografiche e penne del mio compianto padre ancora non ho il coraggio di utilizzarla, ma chissà a breve...
Grazie sempre a tutti per le vostre opinioni.

Immagine

Rispondi