La paranoia della verginità

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
netosaf
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 328
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2015, 9:04
La mia penna preferita: Omas extra lucens
Il mio inchiostro preferito: tutti i blue
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 054
Località: Pistoia
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da netosaf » domenica 5 novembre 2017, 8:06

Continuando a far della filosofia, mi rivolgo ai numerosi colleghi medici che frequentano il forum, per un consulto.
Sono affetto da un disturbo che mi affligge e che inquadrerei definendolo una sindrome, visto il quadro complesso e con diversi sintomi, che sinteticamente riassumo:
- diverse penne vergini, mai inchiostrate o NOS (come si ama dire qui nel forum) giacciono nei loro loculi preposti a casa mia;
- durante il giorno con leggerezza ed entusiastica determinazione, programmo l'uso di questa o quella ancora intonsa, ipotizzando con libidine quale inchiostro meglio può deflorarla;
- di sera, con la penna in mano, qualcosa mi blocca, aumenta il battito, compare sudorazione, secchezza delle fauci e respirazione accelerata;
- la remissione dei sintomi è rapida e progressiva riponendo l'illibata, anche stavolta rimasta intonsa.
Grazie per chi vorrà raccontare patologie analoghe o suggerimenti terapeutici.

stefano

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1633
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da fab66 » domenica 5 novembre 2017, 12:44

Non sono medico ma riconosco i sintomi........ sono semplicemente troppe le penne...... :roll: :mrgreen:
Fabrizio

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 525
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da stanzarichi » domenica 5 novembre 2017, 13:34

Le penne vanno usate ;) parola di dottore ;)
Riccardo

Avatar utente
efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da efreddi » domenica 5 novembre 2017, 13:51

I momenti importanti vanno celebrati con riti speciali, sono come nuovi territori da esplorare. Quindi per esempio la penna nuova si inchiostra con un nuovo inchiostro, alla sera in relax e non prima di aver sorseggiato un buon Porto ben ossigenato.
Insomma, vedi tu come e quando fare, l'importante è farne un rito.
Elia
----------------------------

Avatar utente
Colombre
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 177
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 21:24
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 028
Località: Pordenone (provincia)
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da Colombre » domenica 5 novembre 2017, 13:56

Io ho la sindrome opposta: le uso tutte... non riesco a lasciarle nella scatola, mi pare che soffrano!
Ho iniziato la mia vita da stilomane con il proposito di avere 3/4 penne da battaglia per la scuola e 2/3 penne “preziose” da usare solo a casa...
Risultato: ho preso un portapenne capiente e me le porto dietro tutte a rotazione. Rischio di rivinarle e di farle cadere...rischio l’infarto miocardico ogni volta che una anche solo mi scivola...
Ma almeno le sto vivendo intensamente!
Io e l’idea di NOS siamo semplicemente incompatibili!!! :wave:

netosaf
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 328
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2015, 9:04
La mia penna preferita: Omas extra lucens
Il mio inchiostro preferito: tutti i blue
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 054
Località: Pistoia
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da netosaf » domenica 5 novembre 2017, 14:05

Per evitare fraintendimenti o errori terapeutici devo precisare che la sintomatologia si manifesta solo ed esclusivamente con le penne NOS VINTAGE e non con le nuove acquisizioni delle attuali ancora in produzione.
s

Avatar utente
Colombre
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 177
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 21:24
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 028
Località: Pordenone (provincia)
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da Colombre » domenica 5 novembre 2017, 14:07

netosaf ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 14:05
Per evitare fraintendimenti o errori terapeutici devo precisare che la sintomatologia si manifesta solo ed esclusivamente con le penne NOS VINTAGE e non con le nuove acquisizioni delle attuali ancora in produzione.
s
Ah ecco... Già lo trovo più comprensibile... ma appena appena... :D

Avatar utente
jebstuart
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 220
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Parker 51
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue-Black Nano Pigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da jebstuart » domenica 5 novembre 2017, 14:13

netosaf ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 8:06
Grazie per chi vorrà raccontare patologie analoghe o suggerimenti terapeutici.

stefano
Sono anch'io medico e, quel che è peggio, ho la stessa malattia. I sintomi sono sovrapponibili.
Per di più, sono disposto a spendere cifre blu se intuisco che una penna è NOS o "never inked". Di contro, ho scarsissimo interesse per penne anche illustri, ma mal tenute o usatissime/rovinate.

Non esiste cura.


PS: E' del tutto logico che la sindrome si appalesi solo se hai a che fare con una vera NOS (quindi con un "nuovo" d'epoca) e non con un banale nuovo contemporaneo, visto che la psicodinamica del disturbo risiede proprio nel non "deflorare" qualcosa che potresti non ritrovare mai più in quello stato, mentre del nuovo ancora in produzione puoi sempre comprare un'altro esemplare.
Recentemente - per farti un esempio - ho ricomprato una banale Harley Davidson anni Ottanta-Novanta con pennino a scomparsa - che già possedevo - per lo sfizio di averne una intonsa tumulata nel loculo.

Avatar utente
AinNithael
Levetta
Levetta
Messaggi: 629
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

La paranoia della verginità

Messaggio da AinNithael » domenica 5 novembre 2017, 14:30

Come Colombre, tutte inchiostrate.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

netosaf
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 328
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2015, 9:04
La mia penna preferita: Omas extra lucens
Il mio inchiostro preferito: tutti i blue
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 054
Località: Pistoia
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da netosaf » domenica 5 novembre 2017, 14:38

Caro Jebstuart,
di ricomprare doppioni trovando esemplari non inchiostrati mi succede continuamente.
Avrei (condizionale di pudore) 8 Aurora 88 Nizzoli perché via via ne ho trovata sempre una in migliori condizioni delle altre fino a che non ho trovato una NOS. Il problema è che poi ne ho trovata ancora un'altra di NOS.
Ecc. ecc.

s

Godowsky1930
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 160
Iscritto il: domenica 25 settembre 2016, 17:52
La mia penna preferita: Dupont linea 1
Il mio inchiostro preferito: Rohrer
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it Vera: 005
Località: Milano
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da Godowsky1930 » domenica 5 novembre 2017, 15:51

Sono medico cardiologo ( con altre due specialita'. I sintomi che hai descritto di fronte alle NOS vintage sono sintomi le gatti alla attivazione delle atecolamine in altri termini sono equivalenti degli attacchi di panico. La terapia e' rappresentata dagli inibitori della ricaptazione della serotonina che riportano come indicazione in scheda tecnica gli attacchi di panico. Condivido quanto hanno detto gli amici del forum che le penne vanno inchiostrate tutte e poco conta se poi valgono meno. L' unica penna che ho venduto era una bellissima Ancora Amalfi mi pare che presentava una per me intollerabile interruzione di tratto. Qualche palpitazione a inchiostrare una NOS cel' ho anch'io, ma ho avuto tutti i sintomi che hai descritto quando infilando una Eversharp Doric con clip a Rotellina nella tasca della camicia ho provocato un polverizzazione del tondello del cappuccio ovviamente nel contesto di un processo di cristallizzazione della celluloide. Umberto

Avatar utente
jebstuart
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 220
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Parker 51
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue-Black Nano Pigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da jebstuart » domenica 5 novembre 2017, 16:47

netosaf ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 14:38
Caro Jebstuart,
di ricomprare doppioni trovando esemplari non inchiostrati mi succede continuamente.
Avrei (condizionale di pudore) 8 Aurora 88 Nizzoli perché via via ne ho trovata sempre una in migliori condizioni delle altre fino a che non ho trovato una NOS. Il problema è che poi ne ho trovata ancora un'altra di NOS.
Ecc. ecc.

s

Sei abbastanza grave :D

Guarda che Umberto, più su, ci ha non troppo velatamente consigliato di prendere un po' di Prozac ... ;)

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10116
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

La paranoia della verginità

Messaggio da piccardi » domenica 5 novembre 2017, 18:33

Se sono antiche nuove, la tua è una malattia benefica, sono le uniche che non inchiostrerei mai, a che pro poi, se è possibile trovarne di non nuove? Sono le uniche penne che non uso (e che in genere non compro neanche, salvo occasioni irrinunciabili, perché le penne le voglio usare). Ma compromettere irrimediabilmente lo stato originale di un oggetto antico è una azione che non riesco a concepire.

SImone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1011
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da zoniale » domenica 5 novembre 2017, 18:41

Boh.
Mi sa che aveva ragione la padovana.
Abbiamo bei casi clinici...



:D :lol:
Michele

Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1048
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

La paranoia della verginità

Messaggio da Orlandoemme » domenica 5 novembre 2017, 18:47

Personalmente sono giunto alla conclusione empirica, non essendo io un dottore nel senso medico del termine, che le penne più sono usate e più ci si diverte.
Con le penne.
Quindi come ce le ho per le mani, le svergino.
Le penne.
:D
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Rispondi