Obbligo Safari

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 102
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da mistermike » martedì 17 ottobre 2017, 17:17

Ciao, ma è vero che in Germania la stilografica è obbligatoria nelle scuole dell'obbligo? Mi risulta che sia obbligatoria addirittura una marca: la Lamy Safari (che scrive benissimo). Già la Lamy Safari come design è stata definita un modello nazistoide, renderla obbligatoria mi sembra un po' illiberale. Magari ognuno potrebbe portare la stilo che gli piace. O forse viene fatto per uniformare gli studenti ed evitare disuguaglianze perfino sugli strumenti di scrittura? In tutti i casi la Lami Safari ce l'ho e la ritengo una delle migliori in assoluto (ne ho provate tante) di fascia economica. :wtf:

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da aleck » martedì 17 ottobre 2017, 17:26

La mia ragazza studia in Germania da qualche tempo e, almeno dove è lei, nella regione della Saar, la stilografica non è obbligatoria. Nei primi anni di scolarizzazione si utilizza la matita, poi si passa alla penna ed è a discrezione del docente stabilirne la tipologia. L'uso della stilografica è comunque molto diffuso e consigliato nelle scuole. Nei gradi inferiori le più diffuse solo le Lamy ABC, che hanno una specie di dado in coda che non gli permette di scivolare dal banco. Molto diffuse anche le Pelikan Tiwist. Quindi può capitare che sia il corpo docente a indicare il modello da preferire, ma non è la regola. Dopo i primi anni c'è libertà di scelta riguardo alle penne: anche se Lamy, Pelikan e Online vanno per la maggiore da quel che mi dice, nei supermercati e nelle cartolerie si trovano un sacco di marchi, dai più noti ai più sconosciuti. Tante anche le penne vendute in blister per pochi spicci, ad esempio:

Immagine
Ultima modifica di aleck il martedì 17 ottobre 2017, 17:32, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 585
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da zoniale » martedì 17 ottobre 2017, 17:27

  • L'uso del Füllfederhalter non è obligatorio. Ma è tradizionalmente diffuso.
  • Follia è ritenere che ci sia la monomarca. Ai miei tempi avevamo quasi tutti le Pelikano... ma l'unica concorrente era l'Auretta.
  • Il giorno che smetteremo di ragionare per stereotipi, ci accorgeremo che ci sono molti più "nazisti" intorno a noi (anche in questo rispettabile forum), che non in Germania
Michele

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da aleck » martedì 17 ottobre 2017, 17:30

zoniale ha scritto:
martedì 17 ottobre 2017, 17:27
Il giorno che smetteremo di ragionare per stereotipi, ci accorgeremo che ci sono molti più "nazisti" intorno a noi (anche in questo rispettabile forum), che non in Germania
Non posso che confermare.

Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 102
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da mistermike » martedì 17 ottobre 2017, 18:56

Infatti mi sembrava strano che fosse obbligatoria. :D

Avatar utente
blaustern
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1647
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 20:55
La mia penna preferita: Pelikan M800 Burnt Orange
Il mio inchiostro preferito: Graf Faber Castell Cobalt Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 047
Località: Europa
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Obbligo Safari

Messaggio da blaustern » martedì 17 ottobre 2017, 19:00

mistermike ha scritto:
martedì 17 ottobre 2017, 17:17
Ciao, ma è vero che in Germania la stilografica è obbligatoria nelle scuole dell'obbligo? Mi risulta che sia obbligatoria addirittura una marca: la Lamy Safari (che scrive benissimo). Già la Lamy Safari come design è stata definita un modello nazistoide, renderla obbligatoria mi sembra un po' illiberale. Magari ognuno potrebbe portare la stilo che gli piace. O forse viene fatto per uniformare gli studenti ed evitare disuguaglianze perfino sugli strumenti di scrittura? In tutti i casi la Lami Safari ce l'ho e la ritengo una delle migliori in assoluto (ne ho provate tante) di fascia economica. :wtf:
Ma quando mai!

Quale sarebbe la fonte?

Quando studiavo in Germania ognuno sceglieva liberamente con che penna scrivere. La stilografica era ed è diffusissima. Io e i miei conoscenti avevamo per lo più Pelikan.

Lamy è diffusa ma non certo imposta.

Posso immaginare che alle elementari si usino attualmente Pelikan Junior e Lamy ABC... Ma non escludo affatto (visti i banconi dei supermercati stracolmi di stilo super economiche) che gli alunni comprino altre marchi meno costosi.
Geppina & Pelmingway

efreddi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 240
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da efreddi » martedì 17 ottobre 2017, 20:51

Nelle scuole tedesche non c'e' l'obbligo d'uso della stilografica, ma e' comunque molto diffusa tra gli studenti.
Scrivo riportando l'esperienza che sta facendo mio figlio, nato qui in Germania. I primi due anni di scuola ha scritto solo con la matita. poi ha iniziato con le biro, la maestra ha consigliato le Frixion. A chi chiedeva di poter iniziare con la stilografica, la maestra rispondeva che era necessario aspettare il quarto anno di scuola e fare una prova scritta. Questo ha fatto in modo che l'attenzione fosse alta e poter finalmente usare la stilografica e' stato come prendere la patente. La prima stilografica di mio figlio e' stata una Pelikano Junior, poi all'inizio della quinta classe passando al Ginnasio siamo andati in un centro commerciale e abbiamo preso una Lamy Al-star charged green che sta usando tutt'ora con piacere (la Pelikano non e' piu' uscita dal cassetto).
La Lamy ha una distribuzione veramente capillare, in piu' nei negozi e' possibile chiedere di provare la stilografica, anche se e' una scolastica. E' quindi normale vedere i genitori portare il figli o la figlia in negozio e fermarsi davanti all'onnipresente scaffale o distributore Lamy per provare qualche modello, difficile che l'acquisto non vada in porto. Ma ci sono anche tantissime altre alternative: le Pelikan scolastiche si trovano anche nei supermercato a fianco di larghe schiere di penne economiche e poco note, e poi ci sono le Online, Staedtler, Schneider, Faber Castell... insomma per le stilo scolastiche c'e' davvero l'imbarazzo della scelta.

Ciao
Elia
----------------------------

Avatar utente
jebstuart
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: ... non saprei ...
Il mio inchiostro preferito: Blu, Verdi e Grigi
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da jebstuart » mercoledì 18 ottobre 2017, 8:08

Sono alquanto a digiuno di diritto penale tedesco, ma in linea teorica obbligare gli studenti a comprare solo penne di una determinata marca costituisce un comportamento illecito.
Ergo, o gli insegnanti tedeschi sono tutti dei concussori, o (come più che prevedibile) la notizia è falsa.

Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 102
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da mistermike » mercoledì 18 ottobre 2017, 9:52

Credo più nella seconda opzione.

Avatar utente
Emelius
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 193
Iscritto il: venerdì 6 ottobre 2017, 21:50
La mia penna preferita: Loom Piano
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Brilliant Brown
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da Emelius » mercoledì 18 ottobre 2017, 12:56

Vorrei raccontare la mia esperienza personale.
Non ho mai visto il Muro di Berlino, ma non sono giovanissimo.
All'elementari la suora ci imponeva un tipo di penna e marca. E tutti si dovevano adeguare. In terza si passò alla stilografica. Gradualmente nel corso dell'anno tutti avremmo dovuto imparare. Se ti macchiavi le mani d'inchiostro (ad una bambina succedeva spessissimo, ma lei non ci dava importanza, suo padre era un professionista nel campo dell'Arte: è cresciuta a pane e colori!) ERA FINITA: urla e berci...botte.
In quarta la stilografica era OBBIGATORIA. Punto. Non imparare a scrivere con la stilo non era un'opzione, semplicemente.

La penna in prima elementare era una staedtler 0.5 obbligatoria blu e rossa. In seconda sempre la staedtler, ma anche il tratto pen. Il colore nero NON ERA USABILE. Poi la stilo in terza.

OT: E' stata un'esperienza dolorosa quella scuola. Anche se ora da adulto sono riconciliato con questa infanzia. Ad onor del vero sono stati anni di formazione, perchè si imparava e tanto, ti ammazzavano di studio. Dalla fine dell'elementari non ho fatto più nulla fino alla V Ginnasio! Le medie furono tipo "campi scuola": una passeggiata!

Tornando in topic: Però non mi stupirei del fatto che in una scuola la maestra ti obblighi ad usare un tipo di penna, imponendo anche la marca!

Grazie

Avatar utente
Giotto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 168
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Fp.it Vera: 103
Località: Varese
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da Giotto » mercoledì 18 ottobre 2017, 13:51

Emelius ha scritto:
mercoledì 18 ottobre 2017, 12:56
urla e berci...botte.
Insegnare: una qualità rara.
mistermike ha scritto:
martedì 17 ottobre 2017, 17:17
... la Lamy Safari come design è stata definita un modello nazistoide ...
Perché nazistoide?

gionni
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 228
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da gionni » mercoledì 18 ottobre 2017, 14:58

Anche le insegnanti delle elementari dei miei figli imponevano di fatto l'uso delle Pilot col ricambio che costava uno sproposito, anzichè la semplice Bic da un euro circa... E dovevano averne come minimo una blu e una rossa.

Mah, ciè mi creava perplessità, ma non c'era nulla da fare e ci siamo dovuti adattare anche noi.

Ciao.
Gionni
Ultima modifica di gionni il mercoledì 18 ottobre 2017, 17:17, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 102
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da mistermike » mercoledì 18 ottobre 2017, 16:19

Sincerità per sincerità, alle scuole elementari dai preti il mio maestro (un laico) c'imponeva la bic cristal nera. Chi usava un'altra penna incassava un sacco di mazzate (parlo degli anni '70). Alla fine si scoprì che l'ispettore scolastico (un prete), nel suo ufficio all'interno del plesso scolastico aveva un piccolo commercio di penne Bic. Secondo me certe imposizioni esistono ancora, magari velate ma esistono.

Per emelius: ho letto da qualche parte che la Lamy Safari sembra una penna nazistoide per via del design spartano e squadrato, tipica geometria architettonica nazista e fascista dell'epoca. Francamente la trovo una sciocchezza, ma c'è gente che si fa di questi pipponi mentali.

Avatar utente
Emelius
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 193
Iscritto il: venerdì 6 ottobre 2017, 21:50
La mia penna preferita: Loom Piano
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Brilliant Brown
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da Emelius » mercoledì 18 ottobre 2017, 16:34

mistermike ha scritto:
mercoledì 18 ottobre 2017, 16:19
....Per emelius: ho letto da qualche parte che la Lamy Safari sembra una penna nazistoide per via del design spartano e squadrato, tipica geometria architettonica nazista e fascista dell'epoca. Francamente la trovo una sciocchezza, ma c'è gente che si fa di questi pipponi mentali.
Ho appreso di questa notizia da te. Comunque sono d'accordo con te che la Lamy Safari non ha niente delle caratteristiche che te riferivi!

Avatar utente
Giotto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 168
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Fp.it Vera: 103
Località: Varese
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da Giotto » mercoledì 18 ottobre 2017, 16:47

mistermike ha scritto:
mercoledì 18 ottobre 2017, 16:19
Per emelius: ho letto da qualche parte che la Lamy Safari sembra una penna nazistoide per via del design spartano e squadrato, tipica geometria architettonica nazista e fascista dell'epoca. Francamente la trovo una sciocchezza, ma c'è gente che si fa di questi pipponi mentali.
Immaginavo che la motivazione sarebbe stata una stupidata; grazie per averlo confermato. ;)

Rispondi