Obbligo Safari

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
jebstuart
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: ... non saprei ...
Il mio inchiostro preferito: Blu, Verdi e Grigi
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da jebstuart » giovedì 19 ottobre 2017, 4:02

Per chiarezza, rivolgendomi un po' a tutti quelli che hanno raccontato di vessazioni subite: io ho fatto le elmentari dalle suore negli anni '60, e conosco bene i piccoli commerci, il rigore vacuo, le imposizioni e quant'altro. E so anche bene che i cattivi insegnanti detengono un piccolo (o meno piccolo) potere vessatorio.
Il topic si riferiva però al presente, e la società odierna, insieme ad una marea di follie, ha introdotto quanto meno una parvenza di aderenza alla legge, in particolare nella pubblica amministrazione di tutto il mondo occidentale.
Questo vuol dire che se un insegnante comincia ad "esigere" che si compri quella data penna, se i genitori del piccolo hanno abbastanza tempo da perdere, e se si incontra un magistrato disposto a privilegiare una ipotesi di reato tutto sommato minore, oggi quell'insegnante può essere chiamato a rispondere di un comportamento che (mi correggano i giuristi) configura un abuso d'ufficio se non una vera concussione, ove si dimostrasse un interesse economico nell'operazione.

Poi, va da sè che il più delle volte la gente sopporti anche questa balzaneria, e la cosa passi inosservata :roll:

Avatar utente
ctretre
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 95
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Wing Sing 698
Il mio inchiostro preferito: Verde
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso: Non Specificato

Obbligo Safari

Messaggio da ctretre » giovedì 19 ottobre 2017, 8:25

Quando mi vide un'amica cresciuta in Germania con la mia Lamy Safari mi disse che li era obbligatoria la stilografica ma non una marca precisa.

Qui ero obbligato ad usare le Paper-Mate cancellabili, quando usai un'altra marca successe un putiferio!
Ultima modifica di ctretre il giovedì 19 ottobre 2017, 12:44, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
francescog
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 163
Iscritto il: giovedì 24 agosto 2017, 13:03
La mia penna preferita: Pilot capless
Il mio inchiostro preferito: Waterman inspired blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 045
Località: Roma
Sesso: Uomo

Obbligo Safari

Messaggio da francescog » giovedì 19 ottobre 2017, 11:56

ctretre ha scritto:
giovedì 19 ottobre 2017, 8:25
Quando mi vide un'amica cresciuta in Germania con la mia Lamy Safari mi disse che li era obbligatoria la stilografica ma non una marca precisa.

Qui ero obbligato ad usare le Paper-Mate cancellabili, è quando usai un'altra marca successe un putiferio!
Io da bambino usavo, e con soddisfazione, le stilografiche. Ma si potevano usare anche altre penne, e c'erano anche le paper-mate cancellabili. Ne ho un ricordo a dir poco pessimo. Invece ho ritrovato la mia vecchia stilografica di allora (una Stypen) e sto cercando di rimetterla in sesto...
Uno strato di fango ricopriva ancora la terra, ma qua e là piccoli fiori blu stavano già sbocciando.
R. Queneau, Les fleurs bleues, nella traduzione di I. Calvino

Rispondi