Prestare la penna

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 597
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Lamy Safari
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da sciumbasci » martedì 10 luglio 2018, 15:03

Ho sempre con me una Bic Cristal 1.6mm in azzurro: impossibile "distrattamente" metterla in tasca o farla finire nel portapenne con altre centinaia di penne mangiucchiate :sick:

Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1842
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pilot Capless
Il mio inchiostro preferito: Bleu Nuit J. Herbin
Misura preferita del pennino: Medio
Località: imperia (provincia)
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da Maruska » martedì 10 luglio 2018, 16:50

la presto se so che quella persona la sa usare, (giusto per scrivere qualche riga) e comunque non vedo l'ora che me la restituisca, ad altri non la presto proprio, c'è gente che non sa impugnare una biro, figuriamoci una stilografica!
Anche a me è capitato di aver dato in mano una Pelikan ad un amico e quello tirava il tappo invece di svitarlo :o tra un po' lo accoppo :mrgreen: posso dare in uso tutte le biro che ho (due o tre) ma la stilografica, no! mi piange il cuore, piuttosto la regalo, ecco
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

boro
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: martedì 8 marzo 2016, 15:29

Prestare la penna

Messaggio da boro » venerdì 13 luglio 2018, 10:13

Dipende dalla persona, se è qualcuno che conosco, per una firma veloce ok, se è per cose più lunghe no, e mai agli sconosciuti.

Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 657
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da Placo » venerdì 13 luglio 2018, 11:11

GIAMMAI! M-A-I!
L'ho fatta usare solo a mio fratello ma solo perché sapevo di poterlo scuoiare. :shh:
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Avatar utente
ricart
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 144
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: PELIKAN 120
Il mio inchiostro preferito: ADESSO J.HERBIN BLEU-NUIT
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: PROVINCIA DI UDINE
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da ricart » venerdì 13 luglio 2018, 12:21

Normalmente no ma quando viene a trovarmi il figlio di mio nipote (sei anni e prima elementare appena terminata) e mi chiede di provare la penna che in quel momento sto usando non ho il coraggio di dirgli di no. La penna può essere anche costosa ma non mi importa. Lui già conosce le stilografiche perchè gli ho regalato cinque/sei penne di quelle scolastiche e le sta usando.Ogni tanto me le porta per la manutenzione e pulizia.Con il cuore a mille gli faccio scrivere qualche parola e siccome a scuola scrivono solo in stampatello maiuscolo gli sto facendo imparare il corsivo.Riesce a firmare con il suo nome senza sollevare il pennino,il tratto è continuo. Speriamo bene per il futuro.

mandi

Avatar utente
ASTROLUX
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 314
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da ASTROLUX » venerdì 13 luglio 2018, 12:29

Presto solo le cinesi da 1 o 2 euro.
;)

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da stanzarichi » venerdì 13 luglio 2018, 15:58

La safari sì. Le altre solo a persone di cui ho estrema fiducia. Cioè quasi nessuno :lol:
Riccardo

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 191
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Prestare la penna

Messaggio da Rodelinda » sabato 14 luglio 2018, 22:18

Aggiungo la mia breve testimonianza su questo annoso argomento. Come forse qualcuno sul forum saprà, ho la s-fortuna (?) di essere assistente di Diritto Tributario presso la cattedra di giurisprudenza di un ateneo meneghino.
Recentemente, ho dovuto affrontare un episodio che mi ha molto indisposto nei confronti di una esaminanda. Ora: chiariamo. Ragazze. Vi assicuro che se vi presentate agli esami con i capelli lerci, i denti sporchi e odorando di abiti non lavati da mesi, esalando per di più un agghiacciante odore di cadavere se siete in Quel Periodo del Mese, non date l'idea di grande abnegazione allo studio e ascetismo medioevale, ma suscitate solo un urto fisico nei confronti di chi deve ascoltarvi parlare per almeno mezz'ora e odorare il vostro alito.
Ciò detto, dopo aver attribuito un voto anche discreto a un esemplare muliebre di tal fatta, la conduco a firmare il registro. Le porgo pertanto la mia adoratissima Aurora Hastil e costei nell'ordine:
1) Prima la impugna come una zappa, al contrario, poi, avvedutasi che non scrive...
2) La capovolge e inizia a premere come una dannata, quasi che avesse in mano una sottomarca Bic cinese da due centesimi...
3) Tenuto conto che la giovine fanciulla aveva anche qualcosa come tre nomi e due cognomi, mi fa sudare freddo come una afflitta da un attacco di febbre terzana finché...
4) ... restituendomi la penna, mi fa: "Che penna brutta e scomoda, dottoressa!".

Meglio che non riveli la tentazione di ridimensionamento che mi ha colto in quel momento :silent: !
Ultima modifica di Rodelinda il sabato 14 luglio 2018, 22:41, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 548
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da Syrok » sabato 14 luglio 2018, 22:37

Rodelinda ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:18
Aggiungo la mia breve testimonianza su questo annoso argomento. Come forse qualcuno sul forum saprà, ho la s-fortuna (?) di essere assistente di Diritto Tributario presso la cattedra di giurisprudenza di un ateneo meneghino.
Recentemente, ho dovuto affrontare un episodio che mi ha molto indisposto nei confronti di una esaminanda. Ora: chiariamo. Ragazze. Vi assicuro che se vi presentate agli esami con i capelli lerci, i denti sporchi e odorando di abiti non lavati da mesi, esalando per di più un agghiacciante odore di cadavere se siete in Quel Periodo del Mese, non date l'idea di grande abnegazione allo studio e ascetismo medioevale, ma suscitate solo un urto fisico nei confronti di chi deve ascoltarvi parlare per almeno mezz'ora e odorare il vostro alito.
Ciò detto, dopo aver attribuito un voto anche discreto a un esemplare muliebre di tal fatta, la conduco a firmare il registro. Le porgo pertanto la mia adoratissima Aurora Hastil e costei nell'ordine:
1) Prima la impugna come una zappa, al contrario, poi, avvedutasi che non scrive...
2) La capovolge e inizia a premere come una dannata, quasi che avesse in mano una sottomarina Bic cinese da due centesimi...
3) Tenuto conto che la giovine fanciulla aveva anche qualcosa come tre nomi e due cognomi, mi fa sudare freddo come una afflitta da un attacco di febbre terzana finché...
4) ... restituendomi la penna, mi fa: "Che penna brutta e scomoda, dottoressa!".

Meglio che non riveli la tentazione di ridimensionamento che mi ha colto in quel momento :silent: !
Certo che le trovi tutte tu, scommetto che hai capito cosa ha provato tuo nonno quando ha impugnato la stilografica come un coltello da assalto vero? :lol:
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 191
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Prestare la penna

Messaggio da Rodelinda » sabato 14 luglio 2018, 22:49

Syrok ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:37
Rodelinda ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:18
Aggiungo la mia breve testimonianza su questo annoso argomento. Come forse qualcuno sul forum saprà, ho la s-fortuna (?) di essere assistente di Diritto Tributario presso la cattedra di giurisprudenza di un ateneo meneghino.
Recentemente, ho dovuto affrontare un episodio che mi ha molto indisposto nei confronti di una esaminanda. Ora: chiariamo. Ragazze. Vi assicuro che se vi presentate agli esami con i capelli lerci, i denti sporchi e odorando di abiti non lavati da mesi, esalando per di più un agghiacciante odore di cadavere se siete in Quel Periodo del Mese, non date l'idea di grande abnegazione allo studio e ascetismo medioevale, ma suscitate solo un urto fisico nei confronti di chi deve ascoltarvi parlare per almeno mezz'ora e odorare il vostro alito.
Ciò detto, dopo aver attribuito un voto anche discreto a un esemplare muliebre di tal fatta, la conduco a firmare il registro. Le porgo pertanto la mia adoratissima Aurora Hastil e costei nell'ordine:
1) Prima la impugna come una zappa, al contrario, poi, avvedutasi che non scrive...
2) La capovolge e inizia a premere come una dannata, quasi che avesse in mano una sottomarina Bic cinese da due centesimi...
3) Tenuto conto che la giovine fanciulla aveva anche qualcosa come tre nomi e due cognomi, mi fa sudare freddo come una afflitta da un attacco di febbre terzana finché...
4) ... restituendomi la penna, mi fa: "Che penna brutta e scomoda, dottoressa!".

Meglio che non riveli la tentazione di ridimensionamento che mi ha colto in quel momento :silent: !
Certo che le trovi tutte tu, scommetto che hai capito cosa ha provato tuo nonno quando ha impugnato la stilografica come un coltello da assalto vero? :lol:
Quando dico nelle lettere che io sono abbonata ai casi umani mica conto balle ;)

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2978
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Prestare la penna

Messaggio da Phormula » sabato 14 luglio 2018, 22:53

Maaaa... tenere una biro pubblicitaria di scorta per Quelle esaminande, no?
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 191
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Prestare la penna

Messaggio da Rodelinda » sabato 14 luglio 2018, 23:03

Phormula ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:53
Maaaa... tenere una biro pubblicitaria di scorta per Quelle esaminande, no?
L'esperienza è maestra di vita, dopo l'episodio non consentirò a nessuno di usare nemmeno la mia Sheaffer scolastica di Yoda :lol:

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2978
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Prestare la penna

Messaggio da Phormula » sabato 14 luglio 2018, 23:14

Rodelinda ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 23:03
Phormula ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:53
Maaaa... tenere una biro pubblicitaria di scorta per Quelle esaminande, no?
L'esperienza è maestra di vita, dopo l'episodio non consentirò a nessuno di usare nemmeno la mia Sheaffer scolastica di Yoda :lol:
L'ho già scritto.
Io ho prestato senza patemi anche penne di pregio.
Come per qualsiasi altra cosa, se so che la persona a cui la presto sa usare una stilografica, non mi faccio grossi problemi.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 266
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da Polemarco » domenica 15 luglio 2018, 0:30

Ai miei tempi, una mia cuginetta aveva vinto il concorso in magistratura.
Quale uditrice (adesso: magistrato ordinario in tirocinio) doveva far "pratica" anche presso un Pubblico Ministero.
Allora, in caso di arresto in flagranza, e a Roma non erano pochi, bisognava interrogare gli arrestati con il PM di turno (adesso ci va un giudice, non un P.M.), per lei affidatario (affidatario = il magistrato che di volta in volta ti insegna il mestiere).
Normalmente l'uditore giudiziario (ora MOT) redigeva il verbale sotto dettatura del P.M..
Alla fine il "coatto" (da "cogo") era invitato a firmare il verbale.
Visto che era temporaneamente alloggiato presso il famoso Hotel di Regina Coeli di Roma, normalmente, il coatto non aveva la disponibilità di una penna.
Un ulteriore compito dell'uditore giudiziario era quello di porgere la propria penna, con la quale aveva redatto il verbale, al detenuto perché lo sottoscrivesse.
A quei tempi (1986) la maggioranza degli arrestati erano tossicodipendenti.
Mia cugina si portava una busta di BIC.
A ogni verbale concluso ne gettava una.
Deve esserle costato molto.
P.S.
Per entrare a Regina Coeli non bisogna salire tre scalini.
Questo lo capisce solo chi è romano.
Polemarco

Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1842
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pilot Capless
Il mio inchiostro preferito: Bleu Nuit J. Herbin
Misura preferita del pennino: Medio
Località: imperia (provincia)
Sesso:

Prestare la penna

Messaggio da Maruska » domenica 15 luglio 2018, 17:35

Rodelinda ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 22:18
Aggiungo la mia breve testimonianza su questo annoso argomento. Come forse qualcuno sul forum saprà, ho la s-fortuna (?) di essere assistente di Diritto Tributario presso la cattedra di giurisprudenza di un ateneo meneghino.
Recentemente, ho dovuto affrontare un episodio che mi ha molto indisposto nei confronti di una esaminanda. Ora: chiariamo. Ragazze. Vi assicuro che se vi presentate agli esami con i capelli lerci, i denti sporchi e odorando di abiti non lavati da mesi, esalando per di più un agghiacciante odore di cadavere se siete in Quel Periodo del Mese, non date l'idea di grande abnegazione allo studio e ascetismo medioevale, ma suscitate solo un urto fisico nei confronti di chi deve ascoltarvi parlare per almeno mezz'ora e odorare il vostro alito.
Ciò detto, dopo aver attribuito un voto anche discreto a un esemplare muliebre di tal fatta, la conduco a firmare il registro. Le porgo pertanto la mia adoratissima Aurora Hastil e costei nell'ordine:
1) Prima la impugna come una zappa, al contrario, poi, avvedutasi che non scrive...
2) La capovolge e inizia a premere come una dannata, quasi che avesse in mano una sottomarca Bic cinese da due centesimi...
3) Tenuto conto che la giovine fanciulla aveva anche qualcosa come tre nomi e due cognomi, mi fa sudare freddo come una afflitta da un attacco di febbre terzana finché...
4) ... restituendomi la penna, mi fa: "Che penna brutta e scomoda, dottoressa!".

Meglio che non riveli la tentazione di ridimensionamento che mi ha colto in quel momento :silent: !
Sono più cattiva di te, al tuo posto l'avrei bocciata solo per la presenza :sick:
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Rispondi