ACPS Pen Show di ROMA (27/05/2017) c/o presso Hotel NH Leonardo da Vinci, Via dei Gracchi 324

PROBLEMA DI MATEMATICA

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 21:29

stoccop ha scritto:
Maruska ha scritto:oh yes!
ho un' Aurora Optima che si è un po' rovinata, una parte interna del cappuccio è saltata (il cappuccio comunque chiude) si è staccato il fondello ed io l'ho incollato malamente, ma ha un pennino che scrive benissimo, quindi vorrei una penna nuova: nuova la posso comprare ad euro 372,60.
Ho chiesto quanto mi sarebbe costata la penna senza pennino e mi è stato detto 232,60.
Sapendo che un pennino AURORA Optima costa più di 200 euro (ho scritto 200 euro per arrotondare, ma pare che costi 240, correggetemi se sbaglio), mi sembra che la penna da sola senza pennino, costi troppo, ma forse mi sbaglio io... non so.
Ho chiesto spiegazioni, perché dai calcoli sopra esposti risulta che il pennino costerebbe solo 140 euro, e mi è stato risposto quanto segue:
"Al pubblico costa di più….io ti ho scalato il mio prezzo d’acquisto senza iva!"

Io penso, se mi scali il pennino al prezzo di costo e lo rivendi con il ricarico, praticamente vendi la penna a 232,60 più il pennino a 240,00 ed io ci rimetto 100 euro... perché se volessi tra quanche giorno ricomprare il pennino lo pagherei 240 euro, quindi in totale la penna mi verrebbe a costare 448,60 invece di 372,60, è questo che non capisco :think:


ll negoziante deve tenersi in casa un pennino che gli costi come un normale pennino a ricambio. Chi glielo fa fare a lui di tenersi in casa un ricambio che al momento (e per chissà quanto) non gli serve, pagato molto di più che non ordinandolo singolarmente?


Perché lo paga di più, che se lo comprasse singolarmente?
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
shinken
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 444
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor pro Gear GT rossa EF
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso: Uomo
Contatta:

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda shinken » martedì 18 aprile 2017, 21:31

Trova da vendere il pennino, al prezzo che credi sia il suo ( se riesci), e compera una penna nuova.
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 21:36

shinken ha scritto:Trova da vendere il pennino, al prezzo che credi sia il suo ( se riesci), e compera una penna nuova.


é quello che stavo pensando di fare :think:
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
DerAlte
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 899
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda DerAlte » martedì 18 aprile 2017, 21:47

blaustern ha scritto:Ho una Talentum slim rossa con pennino in acciaio e vorrei un nuovo pennino di gradazione F o M. Mi è stato detto che un gruppo pennino di ricambio mi costerebbe poco meno di €100,-
:think: ...

Se il pennino è questo, ho un intero gruppo scrittura in vendita nel mercatino.
Però la sezione è sicuramente diversa, ed anche il disegno sul pennino, il pennino dovrebbe essere invece intercambiabile.

img59304332.jpg
Immagine

Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 21:53

sì il disegno è diverso e comunque non mi serve il pennino, se proprio dovessi comprarlo lo comprerei con l'Aurora Optima direttamente
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
DerAlte
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 899
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda DerAlte » martedì 18 aprile 2017, 21:57

Maruska ha scritto:sì il disegno è diverso e comunque non mi serve il pennino, se proprio dovessi comprarlo lo comprerei con l'Aurora Optima direttamente

Mi riferivo a Geppina.
Immagine

Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 22:16

DerAlte ha scritto:
Maruska ha scritto:sì il disegno è diverso e comunque non mi serve il pennino, se proprio dovessi comprarlo lo comprerei con l'Aurora Optima direttamente

Mi riferivo a Geppina.


Ops scusa...
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
alfredop
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1651
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Località: Napoli
Sesso: Non Specificato

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda alfredop » martedì 18 aprile 2017, 22:33

Prova a farti fare un preventivo di riparazione della Penna direttamente da Aurora, probabilmente se barrel e tappo sono molto danneggiati ti faranno la sostituzione. Forse spendi meno così.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 22:35

alfredop ha scritto:Prova a farti fare un preventivo di riparazione della Penna direttamente da Aurora, probabilmente se barrel e tappo sono molto danneggiati ti faranno la sostituzione. Forse spendi meno così.

Alfredo


ci penserò, grazie
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
DerAlte
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 899
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda DerAlte » martedì 18 aprile 2017, 22:52

Concordo con Alfredo, prima di cambiare la penna al pennino, prova a sentire Aurora, gliela invii e chiedi un preventivo, poi valuti se conviene o meno affrontare il costo della riparazione.
Perché non pubblichi qualche foto, giusto per avere un'idea del danno?
Probabilmente sarebbe stato utile aprire questa discussione in Laboratorio/Tecnica e riparazione.
Immagine

Avatar utente
Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: twsbi eco
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Italico
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Maruska » martedì 18 aprile 2017, 23:01

DerAlte ha scritto:Concordo con Alfredo, prima di cambiare la penna al pennino, prova a sentire Aurora, gliela invii e chiedi un preventivo, poi valuti se conviene o meno affrontare il costo della riparazione.
Perché non pubblichi qualche foto, giusto per avere un'idea del danno?
Probabilmente sarebbe stato utile aprire questa discussione in Laboratorio/Tecnica e riparazione.


Non ci avevo pensato finora, appena riesco faccio le foto e le pubblico.
Grazie
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

jabbahulk
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 100
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2016, 0:01
La mia penna preferita: Optima
Il mio inchiostro preferito: Kon Peki
Misura preferita del pennino: Fine
Località: brianza
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda jabbahulk » mercoledì 19 aprile 2017, 1:19

oltre alla matematica forse occorrerebbe lanciare un'altra domanda: cosa è davvero la penna?
Se cambi tutto tenendo il pennino, o la sezione...preservi l'anima della penna o no ? :)
E' la stessa domanda che mi sono posto per riparare la mia vecchia MB della laurea...che essendo una 144 prodotta negli anni 90 ha avuto crepe sul cappuccio...inspiegabili... :?:
Alla fine ho dovuto valutare se cambiare il cappuccio con l'incisione originale etc o tenermelo cosi...ho preferito tenermelo così: ne sono contento e orgoglioso :D

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1432
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Sheaffer Connoisseur
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda Medicus » mercoledì 19 aprile 2017, 7:17

Cara Maruska, questa è un' altra delle mille porcherie di cui siamo afflitti, dove ti volti vedi solo gente che cerca di prenderti quello che ti è rimasto in tasca, legalmente o illegalmente.
Non si capisce ( o si capisce ? ) perchè un pezzo di ricambio debba costare decine di volte in più di quanto lo abbiamo pagato per l' oggetto intero. Fatelo pagare il doppio,il triplo ma non venti /trenta volte.

DerAlte ha scritto:........ circa 12.000 euro pagati a suo tempo alla concessionaria.


Quanto ? Solo 12.000 euro ?
Quando un camioncino che sorpassava in senso contrario al mio, mi ha rotto lo specchietto retrovisore, questo mi mi è costato 325 euro , solo perchè il motorino ( che si sono dimenticati di ordinare ), me lo hanno dato sottobanco : 25 euro , altrimenti tutto sarebbe costato 420 euro). Poi il carrozziere mi disse che avevano fatto i conti di quanto sarebbe costata una Insignia berlina , comprandola pezzo per pezzo : 435.000 euro a fronte di un prezzo comprandola tutta assieme di circa 24.000.
questa è truffa bella e buona.
Un' altra piccola cosa : non è rubare , forse , quando andiamo al bar e paghiamo il caffè un euro o un euro e venti ?
Da un chilo di caffè in grani si ricavano circa 120 caffè quindi 120 euro, a fronte di un costo di 20/30 euro e considerate che la macchina è in comodato d' uso, le tazzine sono in omaggio, i tovagliolini pure , per non parlare di altre porcherie connesse alla vendita del caffè : avete mai sentito parlare di rinnovo parziale dei locali e prestiti da parte delle ditte torrefattrici ?
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
DerAlte
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 899
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda DerAlte » mercoledì 19 aprile 2017, 11:04

Medicus ha scritto:Non si capisce ( o si capisce ? ) perchè un pezzo di ricambio debba costare decine di volte in più di quanto lo abbiamo pagato per l' oggetto intero. Fatelo pagare il doppio,il triplo ma non venti /trenta volte.

Bella domanda, dovresti chiederlo all'ufficio commerciale. :mrgreen:
Per diversi anni ho lavorato nell'ufficio industrializzazione di un'azienda automotive, in Piemonte.
Sicuramente sull'aftermarket ci sono dei costi di gestione maggiori, c'è una scatolina con il logo della casa automobilistica, mentre sul primo impianto non c'è neanche l'imballo, i pezzi vengono inseriti all'interno di odette e così vengono movimentati.
Una piccola curiosità, di cui non sono mai riuscito a spiegarmi il motivo (o forse si), le partite di ricambi con una piccola difettosità vengono vendute come aftermarket, mentre i pezzi buoni come primo impianto.
Giusto per non creare un equivoco: per piccola difettosità, intendo comunque un pezzo che rientra nelle tolleranze di progetto.
Un'ultima considerazione, se vi capita di acquistare un pezzo, qualunque esso sia, se avete modo di capire chi sia l'OEM, acquistatelo non originale, il pezzo sarà probabilmente lo stesso però risparmierete.

Medicus ha scritto:Quando un camioncino che sorpassava in senso contrario al mio, mi ha rotto lo specchietto retrovisore, questo mi mi è costato 325 euro , solo perchè il motorino ( che si sono dimenticati di ordinare ), me lo hanno dato sottobanco : 25 euro , altrimenti tutto sarebbe costato 420 euro). Poi il carrozziere mi disse che avevano fatto i conti di quanto sarebbe costata una Insignia berlina , comprandola pezzo per pezzo : 435.000 euro a fronte di un prezzo comprandola tutta assieme di circa 24.000.
questa è truffa bella e buona.

I lamierati di carrozzeria vengono quasi sempre fabbricati e forniti dalla casa madre, ci sono aziende che producono ricambi non originali, ma spesso sono di qualità inferiore.
Sembra banale, ma quando si acquista un'auto, si dovrebbe mettere in preventivo anche l'assistenza, sono mediamente tutte abbastanza salate, però tra una casa automobilistica e l'altra ci sono differenze.
Il modello andrebbe poi scelto sulla base delle proprie reali esigenze.

Medicus ha scritto:Un' altra piccola cosa : non è rubare , forse , quando andiamo al bar e paghiamo il caffè un euro o un euro e venti ?
Da un chilo di caffè in grani si ricavano circa 120 caffè quindi 120 euro, a fronte di un costo di 20/30 euro e considerate che la macchina è in comodato d' uso, le tazzine sono in omaggio, i tovagliolini pure , per non parlare di altre porcherie connesse alla vendita del caffè : avete mai sentito parlare di rinnovo parziale dei locali e prestiti da parte delle ditte torrefattrici ?

Qui ci infiliamo in un cul de sac, ci sono bar che non rientrerebbero delle spese neanche a farlo pagare 5 euro a tazzina il caffè.
Ma questo vale anche per altri settori della ristorazione, altrimenti in pizzeria una qualunque pizza potrebbe costare un quarto di quanto effettivamente paghiamo.
Sono dell'idea che il prezzo giusto da pagare sia quello che permetta al titolare dell'esercizio di vivere onestamente del prorpio lavoro, coerentemente col mercato e la concorrenza.
Altrimenti, proviamo a spostarci in Repubblica Dominicana o in Svizzera, solo per citare due Paesi che conosco, e ridefiniamo i nostri standard di onestà.
Immagine

Avatar utente
ciro
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2729
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso: Uomo

PROBLEMA DI MATEMATICA

Messaggioda ciro » mercoledì 19 aprile 2017, 11:32

Medicus ha scritto:Un' altra piccola cosa : non è rubare , forse , quando andiamo al bar e paghiamo il caffè un euro o un euro e venti ?
Da un chilo di caffè in grani si ricavano circa 120 caffè quindi 120 euro, a fronte di un costo di 20/30 euro e considerate che la macchina è in comodato d' uso, le tazzine sono in omaggio, i tovagliolini pure , per non parlare di altre porcherie connesse alla vendita del caffè : avete mai sentito parlare di rinnovo parziale dei locali e prestiti da parte delle ditte torrefattrici ?

Il costo del caffé al negoziante é di 17 centesimi, sui quali devi spalmare l`affitto del locale, il personale, l`acqua e la corrente che consuma la macchina, l`illuminazione del locale, l`iva, i contributi, le altre tasse, le spese per la salubritá del locale, la manutenzione mensile alla macchina e le spese del commerciante che pure deve campare.

Avrei risposto "Quand`é che ti apri la caffetteria dunque, che vengo a prendere il caffé a 30cent?" ma mi stai troppo simpatico.
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“Ogni grafia è brutta a mamma soja.”
- Ottorino
Immagine


Torna a “Chiacchiere in libertà”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Baidu [Spider], TeoJ e 2 ospiti