Pietre d'Inciampo

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
AinNithael
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 994
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » martedì 14 gennaio 2020, 15:40

Abito in un quartiere un tempo operaio, con una ricerca provocata in parte proprio da te con questi post (mi sono detta che non potevo continuare a ignorare le vicende di persone di cui onoro come posso la memoria ma di cui conosco solo il nome e due o tre date incise) ho scoperto che i nomi in cui la gente del quartiere inciampa ogni giorno sono di coraggiosi operai attivi negli altrettanto coraggiosi scioperi di marzo e nei gruppi di resistenza. 💗
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8069
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Ottorino » martedì 14 gennaio 2020, 16:51

valhalla ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 9:44
Se ho ben capito quando vengono poste sono di ottone lucido, e immagino che si vedano bene, ma quella che ho visto a Torino era stata opacizzata dal tempo (e dalla sporcizia delle strade?) per cui era molto facile scambiarla per qualcosa di tecnico e camminarci sopra, che mi pare più irrispettoso del semplice ignorare come si fa sulle targhe sui muri.
Secondo me è proprio quando ti arriva la botta piu' forte.
Pensi sia una targhetta dell'enel o dell'ennesimo operatore telefonico e invece ....
Proprio a Torino, questa sopra è stata la mia esperienza
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 578
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da jebstuart » martedì 14 gennaio 2020, 18:37

valhalla ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 9:44
Ho visto una pietra d'inciampo per la prima volta a Torino, ne ammiro lo spirito, ma ho una perplessità, trovo che sia molto facile *non* inciamparci.

Se ho ben capito quando vengono poste sono di ottone lucido, e immagino che si vedano bene, ma quella che ho visto a Torino era stata opacizzata dal tempo (e dalla sporcizia delle strade?) per cui era molto facile scambiarla per qualcosa di tecnico e camminarci sopra, che mi pare più irrispettoso del semplice ignorare come si fa sulle targhe sui muri.

Se gli addetti alla pulizia urbana avessero un pizzico di sensibilità, memoria storica e voglia di lavorare in più, si armerebbero di sidol e le terrebbero pulite.
Io abito a Napoli e sono rassegnato a disservizi di ogni tipo, ma vedo che lo spirito italiota è ampiamente diffuso nel Belpaese...
Mauro

Avatar utente
sussak
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 292
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da sussak » martedì 14 gennaio 2020, 19:10

A Milano il servizio civico che funziona meglio (se Dio vuole !) è la raccolta rifiuti: l'Amsa raccoglie due volte alla settimana distintamente i rifiuti umidi, la carta ed il cartone, plastica e vetro con mezzi differenti; lava le strade ed i marciapiedi con regolarità; vuota i cestini stradali e nelle aree verdi; raccoglie i grandi scarti ingombranti, come legname, mobilio ed arredi vari, nottetempo su appuntamento; fa funzionare le ricliclerie per vernici, solventi, ferro, elettronica, ecc...; fa funzionare gli impianti di incenerimento (quelli che gli altri non vogliono); infine raccoglie le foglie e svuota i tombini. Il tutto per Milano ed altri 13 comuni, per 1.700.000 abitanti, e più di 310 km2.
Teniamo presente che la città è composta anche da un paio di milioni di persone che tutti i giorni vengono a lavorare da fuori, che il 20 % della popolazione residente viene da Africa, Asia, Balcani, che il 50% della popolazione viene dal Sud Italia, e che di conseguenza non stiamo meglio di tutto il resto del Paese, ma è la diligenza quotidiana nell'espletare i servizi che ci salva.

Come si può ancora pretendere che si armino di sidol ?
Umberto

Avatar utente
lucamala
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 49
Iscritto il: venerdì 27 ottobre 2017, 12:28
La mia penna preferita: Oggi, Visconti Rembrandt...
Il mio inchiostro preferito: Stipula Rosso Fiorentino
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da lucamala » martedì 14 gennaio 2020, 20:40

Anche a Bologna, qualche giorno fa, sono state posate le prime pietre d'inciampo della città:

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2 ... 05705/1/#1

Grazie, Michele, per aver aperto questo argomento e per le tue parole.

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 537
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da gionni » martedì 14 gennaio 2020, 21:03

Sarebbe bello che, riferendomi al Sidol citato in due post, molte persone (io lo farò) si prendano cura di queste pietre come di una cosa preziosa pulendole, lucidandole e mostrandole a ospiti, figli e nipoti, spiegandogli che ricordano persone come noi, normali individui che vivevano normalmente e che, per una scellerata scelta politica e criminale, sono diventati improvvisamente nemici, indesiderati e poi vittime innocenti. Mi auguro che le pietre d'inciampo, oltre che a ricordare le vittime del nazismo-fascismo servano di riflesso a ricordare l'importanza dei valori della libertà, uguaglianza e solidarietà ben evidenziati nella nostra Costituzione.

Ciao.Gionni

Avatar utente
AinNithael
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 994
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » martedì 14 gennaio 2020, 21:39

gionni ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 21:03
Sarebbe bello che, riferendomi al Sidol citato in due post, molte persone (io lo farò) si prendano cura di queste pietre come di una cosa preziosa pulendole, lucidandole e mostrandole a ospiti, figli e nipoti, spiegandogli che ricordano persone come noi, normali individui che vivevano normalmente e che, per una scellerata scelta politica e criminale, sono diventati improvvisamente nemici, indesiderati e poi vittime innocenti. Mi auguro che le pietre d'inciampo, oltre che a ricordare le vittime del nazismo-fascismo servano di riflesso a ricordare l'importanza dei valori della libertà, uguaglianza e solidarietà ben evidenziati nella nostra Costituzione.

Ciao.Gionni
Sì. Per la verità io nel lucidarla ( mi è accaduto per ora una volta sola con il Sidol perché la prima volta disponevo solo di fazzoletti di carta ) mi voltavo e guardavo intorno "per sicurezza". Il mondo è pieno di figuri codardi (io sono meno di cinquanta chili distribuiti su un metro e mezzo circa) e il rischio di essere sfritellata sul marciapiede lo avevo messo in conto :-) ...
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 350
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da lucaparte » martedì 14 gennaio 2020, 22:07

gionni ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 21:03
Sarebbe bello che, riferendomi al Sidol citato in due post, molte persone (io lo farò) si prendano cura di queste pietre come di una cosa preziosa pulendole, lucidandole e mostrandole a ospiti, figli e nipoti, spiegandogli che ricordano persone come noi, normali individui che vivevano normalmente e che, per una scellerata scelta politica e criminale, sono diventati improvvisamente nemici, indesiderati e poi vittime innocenti. Mi auguro che le pietre d'inciampo, oltre che a ricordare le vittime del nazismo-fascismo servano di riflesso a ricordare l'importanza dei valori della libertà, uguaglianza e solidarietà ben evidenziati nella nostra Costituzione.

Ciao.Gionni
Una signora che abita in una casa con davanti alla soglia le pietre di inciampo di un famiglia ebrea veneziana deportata e morta ad Auschwitz, gente comune, una commessa e la sua famiglia, le tiene lucide lucide: che bell'esempio
Luca

fifty(one) years after

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1616
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da zoniale » martedì 14 gennaio 2020, 23:27

Domani, mercoledì 15, alle 14:24 (sic) in via Mario Pagano 50.
Poi ne mettono un'altra poco più in là, al 42.

Il Sidol, per domani non serve. ;-)
Michele

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8069
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Ottorino » martedì 14 gennaio 2020, 23:51

Caro Michele, con questo argomento hai usato anche tu il Sidol. Per la memoria di tutti.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 578
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da jebstuart » mercoledì 15 gennaio 2020, 3:35

sussak ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 19:10
Teniamo presente ..... che il 20 % della popolazione residente viene da Africa, Asia, Balcani, che il 50% della popolazione viene dal Sud Italia...

Anche se se ne capisce il senso, non è una frase felicissima.
Mauro

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1678
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da francoiacc » mercoledì 15 gennaio 2020, 7:06

jebstuart ha scritto:
mercoledì 15 gennaio 2020, 3:35
sussak ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 19:10
Teniamo presente ..... che il 20 % della popolazione residente viene da Africa, Asia, Balcani, che il 50% della popolazione viene dal Sud Italia...

Anche se se ne capisce il senso, non è una frase felicissima.
Specialmente in questo contesto poi.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

orsobruno
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 77
Iscritto il: domenica 2 ottobre 2016, 10:30
La mia penna preferita: Aurora 88Big,PelikanM800,MB149
Il mio inchiostro preferito: gamma del nero, viola, marrone
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da orsobruno » mercoledì 15 gennaio 2020, 8:50

jebstuart ha scritto:
mercoledì 15 gennaio 2020, 3:35
sussak ha scritto:
martedì 14 gennaio 2020, 19:10
Teniamo presente ..... che il 20 % della popolazione residente viene da Africa, Asia, Balcani, che il 50% della popolazione viene dal Sud Italia...

Anche se se ne capisce il senso, non è una frase felicissima.
No. Non lo è.

Avatar utente
sussak
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 292
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da sussak » mercoledì 15 gennaio 2020, 8:53

absit iniuria verbis

che diavolo intendete con "in questo contesto" ?
Sono cresciuto a scuola dalle medie sino alla maturità con cinque compagni ebrei, il mio compagno di banco era un Levi, e siamo tutt'ora in ottimi rapporti. Le mie più belle vacanze le ho passate in Israele. Una mia trisavola faceva un paio di secoli fa la mercante a Ferrara.
Voglio augurarmi che poichè ho detto quello che tutti sanno che a Milano almeno il 50 % della popolazione è di origine meridionale non vogliate tacciarmi di razzismo, perchè qui alcuni servizi funzionano meglio che altrove.
Bisognerebbe invece cercare di porre rimedio alle situazioni in cui certi servizi non funzionano.
Anche a Istanbul si fa la raccolta differenziata; perchè in tanti comuni italiani non ci si riesce ?
O bisogna dare per scontato che le stesse persone in contesti diversi si comportano in modo diverso ?
Umberto

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1678
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da francoiacc » mercoledì 15 gennaio 2020, 9:49

Vedi a volte le sfumature di una affermazione sono alquante subdole. Il servizio di manutenzione della città a Milano funziona bene e dovrebbe essere un esempio per tutte le città dove, malauguratamente, funziona meno bene, tuttavia non vedo una relazione tra la qualità del servizio e il fatto che a Milano "il 20 % della popolazione residente viene da Africa, Asia, Balcani, che il 50% della popolazione viene dal Sud Italia", non è la gente a fare la differenza se la città viene pulita bene o meno. Quello che lasci intendere è che essendoci Africani, Asiatici, gente dei Balcani e Meridionali l'impegno messo dagli operatori è pari al resto d'Italia dove lo stesso servizio funziona male, per deduzione logica, quindi, lasci intendere che se Milano fosse abitata dai soli indigeni, il lavoro di manutenzione della città sarebbe più semplice. Scusami ma la cosa oltre a denotare una certa presunzione suona di razzismo geografico.
Il fatto di avere avuto amici ebrei, in questo specifico discorso di africani asiatici, slavi dei Balcani e meridionali che rendono la vita difficile ai netturbini, non c'entra nulla, e scusami se te lo dico ma non ti fa più onore di avere avuto amici milanesi, o di qualsiasi altra città del mondo; non ci sarebbe neanche bisogno di farlo notare o farsene un vanto, ora come durante l'epoca delle leggi razziali, se ne dovrebbe solamente vergognare chi non lo ha fatto solo perché venivano da "un'altro posto" o erano di etnia diversa.
Ho lavorato 26 anni per la Marina Militare e l'esperienza più importante l'ho avuta nei miei 12 anni di navigazione dove ho avuto modo di solcare tutti i mari del pianeta, alla fine siamo tutti "genti", nati da un unico antenato.

P.S.: E comunque come parte della manutenzione di una città, la pulizia e la manutenzione di un simbolo come una pietra d'inciampo non solo è una forma di rispetto ma un atto dovuto e non richiederebbe chissà che impegno mostruoso, non credo che le strade di Milano come di altre città italiane siano lastricate di pietre di inciampo.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Rispondi