Cuban - napkin forever

Tutto ciò che serve per scrivere... e tanto altro!
Rispondi
Avatar utente
SirVaco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 198
Iscritto il: martedì 28 novembre 2017, 12:03
La mia penna preferita: Montegrappa Fortuna Palladio
Il mio inchiostro preferito: Prima li devo provare tutti...
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da SirVaco » martedì 19 dicembre 2017, 14:50

Non è una penna, non è una matita... e no, non è neanche superman :) ... bensì uno strumento di scrittura...
basta già questo per darle un fascino particolare!

Sto parlando di Cuban, prodotto del marchio italiano Napkin forever.
A mio parere è un vero e proprio oggetto di design in grado di scrivere; ha la forma di un sigaro cubano, da cui prendere il nome, ed il fusto è realizzato in legno (acero o cedro), ma c'è anche la colorazione in titanio, oppure l'affascinante versione multistrato.
La particolarità maggiore, design apparte, è la punta realizzata in una lega chiamata Ethergraf in grado di scrivere senza consumarsi.

Sono davvero colpito da questo strumento, però purtroppo per il momento non è in mio possesso, ma sto valutando l'acquisto...
Volevo chiedervi se qualcuno ha qualche informazione in più sul tratto, cioè dovrebbe essere simile a quello lasciato da una matita ma indelebile, e visto che in realtà con la stessa punta in lega la napkin produce una serie di altri strumenti, magari qualcuno di voi ha avuto modo di provare questa tipologia di scrittura (anche se non direttamente sulla Cuban).
Sono curioso di capire se la scrittura è scorrevole, se è necessario calcare sul foglio o meno, se il tratto che lascia è leggero oppure ben marcato, se è possibile variarlo, insomma se effettivamente è uno strumento comodo ed efficace oltre che (a mio modestissimo avviso) bello.

Confido nella vostra vasta esperienza in campo!

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 809
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da Placo » martedì 19 dicembre 2017, 15:08

L'ho provato in negozio mesi fa. Non lo comprerei mai il tratto è troppo leggero, quasi impercettibile e bisogna calcare. La scrittura non è nitida e non si può usare su tutte le carte, ma solo su quelle che hanno un'elevata quantità di cellulosa. Inoltre non è cancellabile.
Preferisco la Perpetua.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 809
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da Placo » martedì 19 dicembre 2017, 15:13

Inoltre aggiungo (l'avevo dimenticato) che il tratto è eccessivamente grosso, assomiglia più a un pennarello che a una matita, per questo preferisco la Perpetua come dicevo.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10300
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Cuban - napkin forever

Messaggio da piccardi » mercoledì 20 dicembre 2017, 0:17

Ne ho provate un paio, esteticamente bellissime, ma come strumenti di scrittura, per quanto mi riguarda, sono assolutamente inusabili.

Tocca premere parecchio, ed è una cosa che oltre ad esser faticosa, proprio non sopporto. Se ci metti poi anche il fatto che mi piacciono i tratti sottili ed i neri intensi e qui vengono strisce grigie e belle spesse.

Non fa per me, ma il mondo è vario e i gusti son gusti.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
SirVaco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 198
Iscritto il: martedì 28 novembre 2017, 12:03
La mia penna preferita: Montegrappa Fortuna Palladio
Il mio inchiostro preferito: Prima li devo provare tutti...
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da SirVaco » mercoledì 20 dicembre 2017, 15:11

Purtroppo è proprio quello che temevo... il fatto che il tratto potesse essere molto chiaro e la necessità di calcare molto!
In realtà anche a me piacciono i tratti decisi e di colore intenso, è un peccato perché dal punto di vista estetico mi ha conquistato.
Ma invece, per curiosità, il tratto della perpetua è migliore?

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 809
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da Placo » mercoledì 20 dicembre 2017, 15:49

E col Napkin 4.Ever, che è pressoché simile dal punto di vista dei materiali, è pure peggio perché il tratto è sottile e a volte non si vede nemmeno.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
SirVaco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 198
Iscritto il: martedì 28 novembre 2017, 12:03
La mia penna preferita: Montegrappa Fortuna Palladio
Il mio inchiostro preferito: Prima li devo provare tutti...
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da SirVaco » giovedì 21 dicembre 2017, 11:38

Placo ha scritto:
mercoledì 20 dicembre 2017, 15:49
E col Napkin 4.Ever, che è pressoché simile dal punto di vista dei materiali, è pure peggio perché il tratto è sottile e a volte non si vede nemmeno.
In effetti forse il formato molto largo della punta della Cuban è solo un vantaggio a questo punto... certo però che un oggetto così meriterebbe un tratto degno di nota!

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 809
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da Placo » giovedì 21 dicembre 2017, 11:57

SirVaco ha scritto:
giovedì 21 dicembre 2017, 11:38
In effetti forse il formato molto largo della punta della Cuban è solo un vantaggio a questo punto... certo però che un oggetto così meriterebbe un tratto degno di nota!
Personalmente l'esperienza che ho avuto con tutti questi oggetti di scrittura non è stata soddisfacente, penso ci sia ancora da lavorare per ottenere un tratto marcato e visibile.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
SirVaco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 198
Iscritto il: martedì 28 novembre 2017, 12:03
La mia penna preferita: Montegrappa Fortuna Palladio
Il mio inchiostro preferito: Prima li devo provare tutti...
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da SirVaco » giovedì 21 dicembre 2017, 14:22

Cercherò di resistere al fascino del suo design...

Godowsky1930
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 179
Iscritto il: domenica 25 settembre 2016, 17:52
La mia penna preferita: Dupont linea 1
Il mio inchiostro preferito: Rohrer
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it Vera: 005
Località: Milano
Sesso:

Cuban - napkin forever

Messaggio da Godowsky1930 » giovedì 21 dicembre 2017, 22:14

Mi ha incuriosito molto per gli stessi motivi che hai indicato. Una suggestione tutta di testa perché la prova e' deludente. Tratto grosso, non variato , bisogna calcare. Puo'andare bene per prendere un appunto al volo o scrivere un numero di telefono , ma allora perché non utilizzare una matita con una storia come una wahl eversharp o una matita duofold, o una penna a sfera o meglio ancora un Pilot Capless? Umberto

Rispondi