Penne stilografiche Senator

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4734
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Penne stilografiche Senator

Messaggio da vikingo60 » mercoledì 2 ottobre 2013, 23:56

@ Giuseppe:

Eccola: http://www.senatorglobal.com/it/product ... 0122black/

Non ricordo però come si fa a ordinarla.
Ciao
Alessandro

Avatar utente
niconomico
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 65
Iscritto il: venerdì 27 settembre 2013, 20:39
La mia penna preferita: Montegrappa rosa
Il mio inchiostro preferito: Non nero o blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma

Penne stilografiche Senator

Messaggio da niconomico » lunedì 21 ottobre 2013, 20:26

blaustern ha scritto:e così appare da chiusa
Anche io ho questa penna, pagata 6 euro su ebay (1 euro + 5 di spedizione), e devo dire che scrive molto bene.
È nell'astuccio che porto sempre con me, con inchiostro rosa e funzione di sottolineare, insieme a Twsbi per scrivere e pelikan duo per evidenziare :D

Cyrano
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 56
Iscritto il: mercoledì 8 ottobre 2014, 23:50
La mia penna preferita: Twsbi Vac 700
Il mio inchiostro preferito: Sailor Kiwa-Guro
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Bari
Sesso:

Re: Penne stilografiche Senator

Messaggio da Cyrano » lunedì 14 dicembre 2015, 19:00

piccardi ha scritto:Ho creato una pagina del wiki per la Senator (o Merz & Krell che di si voglia). La storia pare interessante, originando dalle attività di un farmacista.

Riguardo la qualità delle penne attuali non saprei dire. La Montblanc più recente che ho credo sia una 254 degli anni '50/'60, e la qualità è anni luce da qualunque Montblanc moderna, anche se inferiore a quelle degli anni precedenti.

Dopo di che è difficile fare confronti sulle penne senza averle in mano. Ma di una Montblanc oggi paghi, in positivo o in negativo a seconda di come la vuoi vedere, il marchio. Non che siano cattive penne (almeno le ultime, qualche anno fa erano davvero fragilissime e farsele scivolar di mano era rottura garantita), ma non mi paiono qualitativamente migliori di altre penne, anche se constano almeno tre volte tanto. Però sono un oggetto di distinzione e c'è chi le compra solo per questo.

Ma se uno dovesse proprio scegliere una Montblanc il mio consiglio è comprarne una antica, se non cerchi una 149 le altre versioni classiche (le 146 e le 144) le trovi a prezzi più bassi di quelle nuove ed hai delle penne la cui qualità è assolutamente inavvicinabile da qualunque penna moderna.

Ciao
Simone
Ciao, Simone. Riapro questa discussione interpellandoti direttamente (scusami, ma sei il Sommo esperto...!).
Consigliato da alcuni amici qui sul Forum ho cercato una Senator President. Sulla baia ho trovato una «SENATOR Merz&Krell» e una «Vintage Senator Regent». Sono in apparenza diverse soltanto (almeno così mi pare) per avere la seconda una incisione Senator sul fermaglio. Puoi dirmi se in realtà sono diverse e quale mi consigli? Entrambe le danno per nuove, mai usate, ma la «Regent» costa 74 dollari, 20 in più dell'altra.
Grazie in anticipo

netosaf
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 321
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2015, 9:04
La mia penna preferita: Omas extra lucens
Il mio inchiostro preferito: tutti i blue
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 054
Località: Pistoia
Sesso:

Re: Penne stilografiche Senator

Messaggio da netosaf » sabato 2 gennaio 2016, 11:50

Buongiorno, mi inserisco cercando di dare un contributo perché sono possessore di una bella Senator President, acquistata nel 1989.
Confermo che la penna è di qualità molto buona, leggera ed equilibrata tanto che per scrivere a lungo per me è sicuramente più confortevole della MB 149 alla quale evidentemente si ispira.
Il pennino è oro 14 ct, tratto F, abbastanza rigido ed in realtà leggermente avaro anche se scorrevole quanto basta.

IMG_9344web.JPG
IMG_9349web.JPG
IMG_9346web.JPG

Avatar utente
Pettirosso
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Penne stilografiche Senator

Messaggio da Pettirosso » mercoledì 6 gennaio 2016, 13:34

Direi anch'io che le Senator hanno un buon rapporto qualità/prezzo.
Ne ho due in versione colorata trasparente (una rosso/rosa come quella postata ed una azzurra) e vanno entrambe bene, flusso di inchiostro medio, pennino scorrevole; ho solamente notato che verso la fine della carica (forse per la maggiore presenza di aria nel serbatoio) il flusso tende un po' ad aumentare, ma nulla di preoccupante: è solamente più abbondante, non un innaffiatoio.
Non ho avuto la fortuna di acquistarle a quei prezzi (mi pare di averle pagate una ventina di Euro l'una + spedizione, già qualche tempo fa): ora le ho riviste su Ebay intorno ai 50 + spedizione (che mi pare un po' troppo).
Quanto alla President, è veramente "Presidenziale" (la mia ha un tratto M): trovata nuova senza scatola ad una ottantina di Euro compresa spedizione, c'è anche qualche "sparata" sui 150 con la scatola, ma solitamente nella fascia 60/120 si trovano ottimi esemplari.
Non possiedo la mitiva MB 149 (però ho la Jinhao 159 :D ): la President direi che con MB non sfigura affatto (e mi dà l'impressione di essere costruita solidamente e con buoni materiali).

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4734
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Penne stilografiche Senator

Messaggio da vikingo60 » mercoledì 6 gennaio 2016, 14:23

Nelle istruzioni della Senator l'aumento del flusso a fine carica viene dato come normale ed è da interpretare come il segno che occorre ricaricare la penna.
Sono d'accordo che la Senator non sfigura accanto alla Montblanc149;anzi è un'ottima alternativa, a costo senz'altro più accettabile.
Alessandro

gianka03
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 183
Iscritto il: domenica 27 settembre 2015, 17:29
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Venezia
Sesso:

Penne stilografiche Senator

Messaggio da gianka03 » martedì 20 dicembre 2016, 19:25

Buonasera,
riapro la discussione sulle penne Senator perché anch'io ne ho una modello President con il pennino in accianio, e volevo sapere se qualcuno ha o sa come poter procurare un pennino in oro marcato appunto Senator.
Tra l'altro ho una Pelikan m 800 sulla quale è stato montato un pennino Senator 14 kt.
Grazie,

Giancarlo

Rispondi