Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Rispondi
PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » lunedì 8 aprile 2019, 15:14

Come promesso, ecco i risultati delle ricerche sulla guida Paravia, che per chi non la conoscesse è l'antenata delle Pagine Gialle. L'anno è il 1940 e la voce Penne stilografiche comprende sia i produttori che i rivenditori, anche quelli siti fuori Torino, come Pagliero e Pecco. Tutti i laboratori artigiani di Settimo torinese, per i quali ho trovato un'altra interessantissima fonte, non sono però menzionati.
Allegati
IMG_9347.jpg
IMG_9347.jpg (103.98 KiB) Visto 462 volte
IMG_9314.jpg
IMG_9307.jpg
IMG_9308.jpg
IMG_9311.jpg
IMG_9311.jpg (15.57 KiB) Visto 462 volte

PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » lunedì 8 aprile 2019, 18:59

Facendo un paragone con l'annuario della Confindustria del 1956 è evidente quanto siano poche le aziende torinese presenti sulla guida Paravia: Aurora, Pagliero (Settimo torinese), Pecco (stabilimento a Caluso), SAFIS, SA Williamson e SA Zeme. Un dato dunque che non si rileva esaustivo.
Quello che invece ritengo molto interessante è che Umberto Massari, il cui nome è legato ai marchi Tre stelle e Punto rosso, non risulta un cartolaio, bensì un tabaccaio già rivenditore delle penne Stylokopia.
Inoltre la F.lli Pecco aveva lo stabilimento in frazione Arè di Caluso, nel Canavese, e che produceva i marchi Eridano ed Aurea, oltre che il famoso Stilus. La sede legale invece è la stessa riportata sulla fattura del 1929 che Simone aveva trovato tempo fa.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10625
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da piccardi » martedì 9 aprile 2019, 0:18

Anzitutto ri-grazie per l'ulteriore contributo molto interessante. In particolare oltre ai dati citati è interessante la presenza del marchio Welcome fra le altre marche vendute dalla Casa della Penna. Questo marchio ha una chiara relazione con il negozio, ma risulta registrato da Antonio Brusciani di Genova. Il legame fra questi e la casa della penna resta tutto da scoprire...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » martedì 9 aprile 2019, 16:01

Di nulla, ti sto dando solo del lavoro extra. :D
A parte gli scherzi, se poi mi lasci in PM un tuo indirizzo e-mail ti invierò anche un pò di "cartacce".

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 10475
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 9 aprile 2019, 20:23

Grazie per le interessantissime pagine che ci stai mostrando, molto utili per conoscere qualcosa di più sui costruttori delle nostre amate stilo. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » giovedì 11 aprile 2019, 20:25

Prego, ma mi piacerebbe suscitare anche un dibattito.
Non so se avete notato, ma quella bella pubblicità Art deco con l'omino dalle gambe lunghe è del cartolaio Auletto che vendeva col proprio marchio FACSEN penne commissionate alla Stilnova, alla Ancora, alla Verbana, etc.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10625
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da piccardi » giovedì 11 aprile 2019, 22:35

PG1964TO ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 20:25
Prego, ma mi piacerebbe suscitare anche un dibattito.
Non so se avete notato, ma quella bella pubblicità Art deco con l'omino dalle gambe lunghe è del cartolaio Auletto che vendeva col proprio marchio FACSEN penne commissionate alla Stilnova, alla Ancora, alla Verbana, etc.
In questa serie di pagine ci sono una serie di informazioni molto interessanti, il collegamento confermato fra la "Casa della Penna" (di cui si conosce finalmente il nome del titolare) ed il marchio Welcome (che però resta di natura incerta, essendo questo registrato da altri), e l'associazione del marchio Aurea alla Stilus.

Purtroppo la pubblicità della Auletto si distingue male, ma ce n'è una molto simile, probabilmente più tarda, almeno a giudicare dal modello di penna, qui: https://www.fountainpen.it/File:193x-Auletto.jpg. L'avevo stimata agli anni '30 per via del tipo di penna (tipo doric/omas extra) ma se su questa compare quella che pare una eyedropper in ebanite, potrebbe essere anche più tarda.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » giovedì 11 aprile 2019, 22:52

E sicuramente più tarda lo è. Per un "semplice cartolaio" usare lo stesso calco zincografico per almeno 5-8 anni poteva avere senso per via dei costi. Infatti nella guida Paravia la Torre Littoria, inaugurata nel 1933, non compare ancora. Il numero di telefono poi ha il "prefisso" di zona 41. Invece nel foglio del bloc notes che ha trovato Sanpei la torre si vede chiaramente, ed è l'edifico a sinistra dell'intestazione, a destra c'è la Mole, ed il prefisso nel frattempo è diventato 46. Quindi la guida Pavia riporta un'immagine pubblicitaria antica, risalente almeno a 8/10 anni prima della sua pubblicazione.

PG1964TO
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da PG1964TO » lunedì 15 aprile 2019, 0:12

Guida Paravia, ma stavolta l'edizione del 1948.
Sono cambiate alcune cose: i produttori di pennini sono 4 in più e quelli di penne accessori e minuterie ancora di più. I F.lli Pecco hanno abbandonato il marchio Aurea ed hanno introdotto quello Mewflex (....mai sentito).
Allegati
IMG_9465.jpg
IMG_9467.jpg

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10625
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da piccardi » martedì 16 aprile 2019, 22:26

Un altro contributo molto interessante, di cui credi ti siamo tutti grati, che ho aggiunto agli altri del wiki.

Oltre al misterioso Mewflex della Stilus trovo interessante la pubblicità dell'Aurora 88 che doveva essere uscita quell'anno, inoltre noto che qui viene citata "La Stilografica" come negozio e Cervinia come azienda separata in altra sede. Il marchio era registrato da Giuseppe Carboni che nel precedente elenco risultava come titolare de "La Stilografica". Per cui si aprono le domande? Ha separato le attività? Ha venduto il negozio e si è messo solo a produrre silografiche?

Adesso serviranno i numeri dal 40 al 48...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Rispondi