Pubblicità Pelikan anni Trenta

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Rispondi
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » domenica 1 ottobre 2017, 12:07

Quest’oggi vorrei sottoporre alla vostra attenzione uno spaccato di pubblicità scrittorie di metà anni Trenta rinvenute su un genere particolare di pubblicazione: il Calendario.
Il “St. Kassian Kalender” (Calendario di San Cassiano, dal nome del Patrono di Bressanone/Brixen in provincia di Bolzano), pubblicato in lingua tedesca con cadenza annuale ancora oggi, poteva vantare nella seconda metà degli anni Trenta una tradizione ormai più che bicentenaria, essendo quello del 1936 il 234° numero pubblicato… :shock: All’epoca era giunto a contenere, oltre ovviamente al calendario mensile (ogni mese mostrato su due pagine con spazio sufficiente per annotazioni di massima), un centinaio di pagine di articoli sull’Alto Adige (storia, cultura, arte, tradizioni, tecniche agricole e di allevamento), eccezionalmente una cartina con i successi dell’Impero in Africa Orientale Italiana (A.O.I.), cui seguivano una ventina di pagine di inserzioni pubblicitarie, prevalentemente del circondario (Bressanone, storicamente un’importante sede vescovile, e Brunico), ma anche di qualche importante attività in Bolzano e Vipiteno.
Pelikan e L.&C.Hardtmuth, o meglio i loro prodotti, sono padroni incontrastati del campo.

La stilografica Pelikan scrive subito e non macchia!”
1. PELIKAN - 100 - 1936. St. Kassian Kalender. Jahrgang 234.jpg
PELIKAN - 100 - 1936. St. Kassian Kalender, Anno 234.
A vincere la palma della pubblicità più bella, però, nel 1936 è senza dubbio la L.&C.Hardtmuth con l’inserzione a tutta pagina per le sue matite di qualità…
2. L.&C. HARDTMUTH - Koh-I-Noor pencil - 1936. St. Kassian Kalender. Jahrgang 234.jpg
L.&C. HARDTMUTH - Koh-I-Noor pencil - 1936. St. Kassian Kalender, Anno 234.
L’anno seguente Pelikan, o meglio la cartoleria A.Weger di Bressanone (che ancora oggi pubblica il Calendario), tenta di ingolosire i potenziali clienti andando a ripescare l’originale tedesco di una pubblicità che era in uso almeno dal Maggio 1931 nel resto d’Italia (archiviata in tre versioni sul Wiki). La penna era originariamente proposta a Lire 90: ma già dalla fine dell’anno 1931 il prezzo era stato portato a L.100 (ancora niente politica del --,99 :roll: ); rimarchevole il fatto che oltre un quinquennio dopo il prezzo fosse stato mantenuto inalterato.
3. PELIKAN - 100 - 1937. St. Kassian Kalender, Jahrgang 235.jpg
PELIKAN - 100 - 1937. St. Kassian Kalender, Jahrgang 235.
Vedremo poi come, entrando la nazione in Guerra, anche la stilografica verrà a subire una brusca impennata del prezzo di vendita…
La Hardtmuth (o forse il cartolaio-editore) con diabolica abilità sfrutta una facile possibilità di guadagno facendo inserire proprio nella pagina a fianco... i prodotti per cancellare l’inchiostro delle stilografiche :mrgreen: (ma anche l’inchiostro di china).
4. L.&C. HARDTMUTH - Ink eraser gum - 1937. St. Kassian Kalender, Jahrgang 235.jpg
L.&C. HARDTMUTH - Ink eraser gum - 1937. St. Kassian Kalender, Anno 235.
Il rivenditore Pelikan, che si è appena (temporaneamente) trasferito ad altro indirizzo, fa sul serio due anni dopo e sfrutta lo spazio a colori della terza di copertina con una Ad di grande effetto per la promozione della nuova trasparente delle Casa, la 100N, venduta (o meno) in set con una matita a pulsante abbinata, entrambe da custodirsi in un “elegante e pratico astuccio in pelle”…
5. PELIKAN - 100N set - 1939. St. Kassian Kalender, Jahrgang 237, pag. terza di copertina - Copia.jpg
PELIKAN - 100N - 1939. St. Kassian Kalender, Anno 237, pag. terza di copertina.
Chiaramente, modello nuovo, prezzo nuovo!! 40 Lire secche più della sorella, ancora in produzione per il mercato interno tedesco. Ed è proprio in questo momento che probabilmente si decise all’acquisto il Signor L….. (come scritto all’interno dell’astuccio in mio possesso), primo proprietario della mia prima 100: il rivenditore di Bressanone gli vendette (così mi piace credere, stando a quello che mi raccontarono al mercatino quando l’acquistai), una non comune Pelikan “100 EXPORT” con pennino in palladio dorato al posto della 100N effigiata nella pubblicità…
6. Pelikan 100 Export con astuccio, 1939-1940.jpg
Pelikan 100 Export in leather case, 1939-1940
Solo poche pagine prima, comunque, prodotti affidabili in alternativa: pennini tedeschi di qualità, poiché non certo tutti potevano permettersi una Pelikan, a quel prezzo poi…
7. HEINTZE & BLANCKERTZ - Redis 1136 - 1939. St. Kassian Kalender, Jahrgang 237.jpg
HEINTZE & BLANCKERTZ - Redis 1136 - 1939. St. Kassian Kalender, Anno 237.
La II Guerra Mondiale scoppiò proprio quell’anno: alla fine del 1940 vi era entrata anche l’Italia, e il numero delle inserzioni sul Calendario del 1941 si abbattè drasticamente. Ma la Cartoleria (che non dichiara più l’indirizzo di “Via Roma”) ancora spinge il suo prodotto di punta con una nuova colorazione “acida” a tre tinte molto azzeccata…
8. PELIKAN - 100N set - 1941. St. Kassian Kalender, Jahrgang 239, pag. terza di copertina.jpg
PELIKAN - 100N set - 1941. St. Kassian Kalender, Anno 239, pag. terza di copertina.
La penna era così arrivata a costare Lire 160, cifra che aveva raggiunto per il primo Natale di guerra (ancora però vittoriosa nel 1940).

Ma in tempo di guerra, anche su un Calendario tradizionalmente rispettoso della religione, una matita ispirata nientemeno che al Diavolo trovava sempre più un suo mercato…
9. L.&C. HARDTMUTH - Mephisto pencil - 1941. St. Kassian Kalender, Jahrgang 239.jpg
L.&C. HARDTMUTH - Mephisto pencil - 1941. St. Kassian Kalender, Anno 239.

Grazie per l’attenzione! :thumbup:

Giorgio


P.s.@Simone :wave: : ho notato che il nostro formidabile Wiki attribuisce la Ad su carta assorbente qui archiviata
https://www.fountainpen.it/File:193x-Pe ... rbente.jpg
ai primi anni Trenta, quando la penna raffigurata è una 100N (riconoscibile dallo scalino sulla sezione sotto la filettatura come nella pubblicità), introdotta nel 1937. 
10. Pelikan 100 and Pelikan 100N sections.jpg
Pelikan 100 and Pelikan 100N sections
A questo proposito ricordo che dopo il 1947 lo scalino sparisce nuovamente (sulla 100N, poiché della 100 non venne più ripresa la produzione dopo la Guerra).

Avatar utente
AinNithael
Levetta
Levetta
Messaggi: 658
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da AinNithael » domenica 1 ottobre 2017, 15:00

Meraviglioso!
P.S. Pochi colori e tantissima efficacia
P.S bis Cosa aveva di mefistofelico quella matita da averne meritato il nome?
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » domenica 1 ottobre 2017, 15:33

AinNithael ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:00
Meraviglioso!
P.S. Pochi colori e tantissima efficacia...
Sono lieto che tu abbia apprezzato, Enrica! :thumbup:
AinNithael ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:00
...Cosa aveva di mefistofelico quella matita da averne meritato il nome?
Forse...
220px-Mephistopheles2.jpg
220px-Mephistopheles2.jpg (21.33 KiB) Visto 711 volte
..."l'anima nera" ?! :D
;)

Giorgio

Avatar utente
AinNithael
Levetta
Levetta
Messaggi: 658
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da AinNithael » domenica 1 ottobre 2017, 15:58

Musicus ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:33
AinNithael ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:00
Meraviglioso!
P.S. Pochi colori e tantissima efficacia...
Sono lieto che tu abbia apprezzato, Enrica! :thumbup:
AinNithael ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:00
...Cosa aveva di mefistofelico quella matita da averne meritato il nome?
Forse...
220px-Mephistopheles2.jpg
..."l'anima nera" ?! :D
;)

Giorgio
Ma l'anima nera non è di tutte le matite, soprattutto se morbide ovvero delle gradazioni B? Astuzie di marketing anche se d'antan?
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1062
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Orlandoemme » domenica 1 ottobre 2017, 18:27

Che Robetta!
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 618
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Silemar » domenica 1 ottobre 2017, 19:54

Grazie per averci presentato in un modo così interessante queste belle pubblicità. A volte penso che se la storia a scuola venisse raccontata così, attraverso gli oggetti e il loro vissuto, riuscirebbe a coinvolgere maggiormente i nostri ragazzi. :clap:
Laura

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » domenica 1 ottobre 2017, 20:17

AinNithael ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 15:58
...Ma l'anima nera non è di tutte le matite, soprattutto se morbide ovvero delle gradazioni B? Astuzie di marketing anche se d'antan?
Da quando, Enrica, Astuzia e Marketing non sono più sinonimi-intercambiabili?!? :lol:
Orlandoemme ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 18:27
Che Robetta!
Roba di Provincia, Orlando, quella profonda... E ce la mettevano tutta, già allora... ;)
Silemar ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 19:54
Grazie per averci presentato in un modo così interessante queste belle pubblicità.
A volte penso che se la storia a scuola venisse raccontata così, attraverso gli oggetti e il loro vissuto, riuscirebbe a coinvolgere maggiormente i nostri ragazzi...
Ciao Laura! :thumbup:
E' un esercizio di organizzazione degli argomenti che mi piace molto fare: il materiale non era niente di "imperdibile", e tu sei sempre gentilissima, ma qualche spunto di colore, di storia e di stile-stilografico è saltato fuori lo stesso...
:wave:

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10159
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da piccardi » domenica 1 ottobre 2017, 22:03

Complimenti per i bellissimi ritrovamenti, ora mi toccherà pure rovistare fra i calendari...
Appena ho un po' di tempo integrerò il tutto nel wiki (e correggerò la tempistica sbagliata).

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

kircher
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 862
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Svizzera

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da kircher » domenica 1 ottobre 2017, 23:57

Bel racconto!

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » lunedì 2 ottobre 2017, 7:55

kircher ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 23:57
Bel racconto!
Grazie Kircher! :thumbup:
:wave:
piccardi ha scritto:
domenica 1 ottobre 2017, 22:03
Complimenti per i bellissimi ritrovamenti, ora mi toccherà pure rovistare fra i calendari...
Grazie, Simone! :thumbup:
Non avevo mai trovato niente prima, ma ora so anch'io dove cercare... :D
Proverò a completare una serie significativa. :geek:

Giorgio

Avatar utente
efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 311
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da efreddi » lunedì 2 ottobre 2017, 10:43

Ciao Giorgio, gran bella storia!
Grazie anche per il dettaglio sullo scalino introdotto con la 100N, non escludo di cercarne una in futuro e piu' informazioni conosco e meglio mi sento.
Elia
----------------------------

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » lunedì 2 ottobre 2017, 12:00

efreddi ha scritto:
lunedì 2 ottobre 2017, 10:43
Ciao Giorgio, gran bella storia!
Grazie anche per il dettaglio sullo scalino introdotto con la 100N, non escludo di cercarne una in futuro e piu' informazioni conosco e meglio mi sento.
Grazie a te, Elia! :thumbup:
Una "Trasparente" non può mancare ad un amatore delle stilografiche: la penna è straordinaria, sotto tutti i punti di vista, e alcune varianti sono assolutamente spettacolari...
Dove stai tu dovresti trovarne a mazzetti!! :lol:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da lucre » lunedì 2 ottobre 2017, 17:36

Grazie Giorgio, tutto molto interessante e ben documentato
Luigi

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Pubblicità Pelikan anni Trenta

Messaggio da Musicus » lunedì 2 ottobre 2017, 17:55

lucre ha scritto:
lunedì 2 ottobre 2017, 17:36
Grazie Giorgio, tutto molto interessante e ben documentato
Luigi
Ciao Luigi!! Ma dov'eri finito?!? :problem: Cominciavo seriamente a preoccuparmi... ;)
Ben ritrovato!! :thumbup:
:wave:

Giorgio

Rispondi