LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » mercoledì 29 marzo 2017, 11:55

Ho la Isotta Fraschini dal meccanico :mrgreen: ,
1. La leggenda.jpg
e quindi per la gita fuori porta dello scorso weekend ho dovuto ricorrere ad un’altra macchina e, ovviamente, ad un’altra penna :angel: ...
La mia scelta è caduta sulla curiosa scoperta di un recente mercatino: sotto una patina di lerciume indicibile si celava una stilografica che pareva una “chiave inglese” (solo per il peso! no, non allarmatevi, non è l’ennesima Summit nera), pareva persino una laminata senza esserlo, ma era riuscita comunque a ridestare in me il grato e mai sopito ricordo di quasi quarant’anni di vita milanese: non poteva essere altrimenti, d’altronde, poiché sul manufatto occhieggiava gagliardamente la (molto improbabile!) Marca
LA
MILANO
2. LM. The pen.jpg
Più milanese di così! Ben lo sappiamo noi che mettevamo bellamente l’articolo determinativo davanti a tutti i nomi propri: il Giorgio, il Simone, la Daniela… ussignùr… quanti bei ricordi!
Non avrei certo potuto lasciare la povera conterranea sul banchetto (“Guarda tu! E’ anche BREVETTATA!”), ed ora non ne sono affatto pentito.

Ma torniamo all’ultimo fine settimana: dove saremmo potuti andare?!
Se uno ha nel vano portaoggetti una penna d’epoca, dovrà consultare una cartina d’epoca, mi sono detto: e così ho deciso di affidarmi alla mappa del Nord Italia del Touring Club Italiano del 1925/1926 (proprio quella che fa la pubblicità della mia Isotta Fraschini), rigorosamente incollata su tela e contenuta in apposito astuccio chiuso da un bottone automatico.
3. LM. la mappa.jpg
Ho quindi estratto il calamaio da viaggio della marina austriaca
4. LM. austrian travel inkwell.jpg
(che tanto a loro dopo la I Guerra Mondiale non sarebbe servito, che il mare non ce l’avevano nemmeno più :mrgreen: ), ho caricato la penna per prendere tutte le note del caso, e sono stato pronto a tracciare la rotta.
Prima di partire, però, un controllino all’avvisatore acustico, marca C.I.C.C.A., naturalmente… :lol:
5. LM. trombe cicca.jpg
E quindi, partenza!!!
Da Bolzano (lo sapevate che nel 1925 aveva solo 22.000 abitanti?),
6. LM. bz.jpg
visto che è di strada, una sosta per rendere omaggio alla Madonnina è di rigore;
7. LM. mi.jpg
e poi via, verso il Mare, naturalmente, all’isoletta di Bergeggi (Sv)!!
8. LM. sv.jpg
Che bella gita…
Ma ora veniamo alla recensione.

Continua
Ultima modifica di Musicus il mercoledì 29 marzo 2017, 19:34, modificato 6 volte in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » mercoledì 29 marzo 2017, 12:07

La penna
LA MILANO BREVETTATA rientrante in ottone massiccio liscio, pennino in oro 14KT, caricamento a contagocce (safety), prodotta in Italia, metà anni 1920.

Le misure
Chiusa: cm. 11,3
9. LM. capped.jpg
Cappuccio: cm. 3,4
10. LM. open 1.jpg
Fusto: cm. 11,8 (pennino esposto di cm.1,8)
11. LM. open 2.jpg
Con cappuccio calzato: cm. 14,3 (pennino esposto di cm.1,8)
12. LM. posted.jpg
Diametro massimo (cappuccio): mm. 11,0
Diametro del fusto all’iscrizione: mm. 10,0
Diametro dell’imboccatura: mm. 5,5
Diametro medio impugnatura: mm. 9,5
13. LM. cap top and blind cap.jpg
Peso (carica): gr. 39 !!!
Fusto: gr. 29

Marca e modello
Nessuna notizia da me reperita in rete. :thumbdown:
Per la datazione ci si potrebbe riferire ai materiali ed allo stile.
I materiali saranno oggetto di una rapida analisi più avanti.
Lo stile è debitore al modello Waterman #42 per le proporzioni tra fusto e cappuccio, per l’impostazione decorativa di quest’ultimo (testina leggermente stondata e solchi in prossimità di testina e labbro) oltre che per la forma del fondello e del nottolino, mentre pare maggiormente ispirato alle safeties tedesche quanto al sottile diametro del fusto (d’altronde obbligatorio in una penna realizzata completamente in metallo, onde ridurre almeno un poco il peso), e conseguentemente dello slanciatissimo pennino; nuovamente in stile Waterman l’attacco della clip fissata coi due rivetti, ma debitore alla Eversharp per la palettina della stessa, che è però realizzata in una curiosa forma a cuore...
Insomma, su “base Waterman” è stata ricavata un’allegra accozzaglia, come nella banda C.I.C.C.A… :D

Le iscrizioni del Produttore
L’iscrizione principale è posizionata al centro del fusto, in stampatello, il nome MILANO con caratteri digradanti verso il centro (come nella pubblicità della Magneti Marelli sulla cartina),
14. LM. main inscription.jpg
mentre sul fermaglio troviamo inciso
L
MB
15. LM. inscription on cap.jpg
con tutta evidenza le sole iniziali dell'iscrizione principale (e questo fa molto Onoto/ Thomas De La Rue);
sotto al nottolino di caricamento troviamo quelli che sembrano gli estremi di un brevetto italiano:
16. LM. inscriptio on blind cap.jpg
BREV.TA R.T.18 [su un cerchio]
è un’indicazione invero laconica (perlomeno), ma se anche fosse veritiera, vista la pietosa situazione dell’archiviazione dei brevetti storici in Italia, sarà davvero arduo ricostruirne il contenuto… :(
Dal pennino (un pò acciaccato, della serie “brutti ma buoni”) non ricaviamo ulteriori informazioni:
17. LM. nib inscription.jpg
qualora fosse originale, cosa non da escludere visto che calza a pennello, ci rivelerebbe (considerando l’abbreviazione K[T]) una probabile origine tedesca della manifattura, e la cosa non dovrebbe stupirci se pensiamo che anche Columbus (Casa “milanesissima” che non ha bisogno di presentazioni) stando alle attuali conoscenze si sarebbe fornita di pennini in Germania fino alla metà degli anni Trenta…

Continua
Ultima modifica di Musicus il mercoledì 29 marzo 2017, 19:37, modificato 7 volte in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » mercoledì 29 marzo 2017, 12:14

Il sistema di caricamento
Il caricamento, cui probabilmente si riferisce il brevetto citato, sembra essere un sistema safety classico reinterpretato. Come si può vedere dalle foto seguenti,
18. LM. safety filler 1.jpg
l’asta con la spinetta e la coppa porta-pennino sono in ebanite, come di consueto; ma tutto il resto è realizzato in (modi e) materiali inusuali.
Il fondello è rivestito in bachelite nera (così almeno mi sembra): in esso è libero di ruotare il perno in ottone comandato dal nottolino e terminante in una coppa alla quale va fissata la spirale, anch’essa in ottone come si può osservare dalla piccola porzione che ho ripulito.
Non sembrano esservi guarnizioni di sorta: la spirale si inserisce (mediante una saldatura di cui si vedono tracce, ma che ora è saltata)
19. LM. safety filler 2.jpg
nella coppa superiore del perno, e la chiusura garantita dalla filettatura metallica non ha perso una goccia di liquido a fronte di ripetuti, severi sballottamenti.
Quasi sicuramente mi è sfuggito qualcosa :D , ma penso che gli esperti del Reparto tecnico si saranno comunque fatti un’idea ben precisa in base a quello che ho sin qui mostrato.

Conclusioni
La prova di scrittura ha evidenziato una pesantezza da Lamy Imporium ante litteram, che deve aver reso improponibile il progetto nella sua epoca, un’epoca in cui, lo ricordiamo, le Case si sfidavano a realizzare “la penna più leggera possibile”.
Così come il peso, tuttavia, assolutamente da primato è risultata anche la flessibilità del pennino (adeguatamente sostenuto dall’alimentatore piatto in ebanite),
20. LM. nib and feeder.jpg
sicuramente un "predestinato" grazie alla forma slanciatissima impostagli dalla stretta imboccatura del fusto…
21. LM. writing sample.jpg
E finalmente la domanda fondamentale, che porrò in termini zoologici :shock: :
«LA MILANO è una “rara avis” ovvero una “bufala” peso massimo fuori tempo massimo?!?».
Ai grandi Collezionisti l’ardua sentenza… :ugeek:

Grazie per l'attenzione! :thumbup:

Giorgio
Ultima modifica di Musicus il mercoledì 29 marzo 2017, 19:39, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1132
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da DerAlte » mercoledì 29 marzo 2017, 13:50

Giorgio,
grazie per l'ennesima perla di recensione, non ho ben capito in quale mercatino l'hai acquista, magari provo a chiedere informazioni al vigile.
https://www.youtube.com/watch?v=VQ0tvs9Egj0
Nicolò
Immagine

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » mercoledì 29 marzo 2017, 19:47

DerAlte ha scritto:Giorgio,
grazie per l'ennesima perla di recensione, non ho ben capito in quale mercatino l'hai acquista, magari provo a chiedere informazioni al vigile.
https://www.youtube.com/watch?v=VQ0tvs9Egj0
Ben ritrovato, Nicolò, dopo parecchio tempo! :thumbup:
Il mercatino era in provincia di Verona e il venditore proveniva da Mantova... A Milano, come ben osserva il Principe (se c'è la nebbia non si vede... :mrgreen: ), magari me la sarei persa! :lol:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9379
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 29 marzo 2017, 20:00

Ciao Giorgio, come al solito le tue recensioni sono da 10 e lode. :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 536
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da lucre » mercoledì 29 marzo 2017, 20:40

Giorgio grazie per questa piacevolissima lettura, ricca di immagini suggestive e spunti interessanti. La penna sarà anche pesante, ma il tuo scritto vola leggero :clap:
Luigi

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 378
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da marilua » mercoledì 29 marzo 2017, 22:21

Giorgio :) ,
ogni tua recensione è come un prezioso diamante giallo :thumbup:
photo-.jpg
p.s.: ti ho mandato un mp ma è ancora sospeso in uscita :eh:
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » giovedì 30 marzo 2017, 0:55

maxpop 55 ha scritto:Ciao Giorgio, come al solito le tue recensioni sono da 10 e lode. :clap:
Ciao Massimo! :thumbup:
Lo sai, cerco di portarmi avanti :D, prima che tu sfoderi uno dei tuoi super-ritrovamenti o uno dei tuoi prodigiosi restauri!! 8-)
Ti aspetto! :)
Un caro saluto!

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » giovedì 30 marzo 2017, 1:01

marilua ha scritto:Giorgio :) ,
ogni tua recensione è come un prezioso diamante giallo :thumbup:
photo-.jpg

p.s.: ti ho mandato un mp ma è ancora sospeso in uscita...
Grazie di cuore a te, Mariella!! :oops:
Ti avevo risposto prima di mezzogiorno, ma sai come sono le poste oggidì... :D
:wave:

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » giovedì 30 marzo 2017, 1:07

lucre ha scritto:Giorgio grazie per questa piacevolissima lettura, ricca di immagini suggestive e spunti interessanti. La penna sarà anche pesante, ma il tuo scritto vola leggero :clap:
Luigi
Grazie a te, Luigi, per la consueta, attenta considerazione! :thumbup:
Mi duole (il polso nel riba-) dirlo: la penna è davvero pesante!!! :lol:
;)

Giorgio

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 911
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da muristenes » giovedì 30 marzo 2017, 22:02

Un gran bel pezzo di artiglieria pesante. E anche bella lucente, devo dire: ti sarai divertito col sidol :lol:

Pure il serbatoio è in ottone? :shock:

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » giovedì 30 marzo 2017, 23:47

Ciao A!!
muristenes ha scritto:Un gran bel pezzo di artiglieria pesante. E anche bella lucente, devo dire: ti sarai divertito col sidol :lol: ...
È ancora legale, spero, perchè scorreva a fiumi... :mrgreen:
muristenes ha scritto:...Pure il serbatoio è in ottone? :shock:
Chissà in quale delle sue leghe, ma è sicuramente ottone "massiccio", oh se è massiccio!
Rimangono senza risposta tutti gli interrogativi sulla paternità, o maternità, della penna: io al momento la uso almeno come fermacarte :mrgreen: ...
:wave:

Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1545
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Medicus » venerdì 31 marzo 2017, 18:26

Io e voi guardiamo ( mi sa sa che l' inizio è un po' bruttino) solo le penne, ma bisogna ammirare anche l' "ambientazione", quelle carte d' epoca ( sono d' epoca vero ? :D ) fanno restare a bocca aperta e anche la storia è da leggere tutta e della penna poi cosa dire ? Ma tutte tu le trovi ?
:clap: :clap:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA MILANO BREVETTATA R.T.18

Messaggio da Musicus » venerdì 31 marzo 2017, 19:59

Grazie, Pierangelo, per il caloroso apprezzamento che mi fa tanto piacere!! :D
Medicus ha scritto:...bisogna ammirare anche l' "ambientazione", quelle carte d' epoca ( sono d' epoca vero ? :D ) fanno restare a bocca aperta...
Rigorosamente d'epoca, e se ne può apprezzare la cura...
TCI cartina 1.jpg
TCI cartina 3.jpg
TCI cartina 2.jpg
Un abbraccio! :thumbup:

Giorgio

Rispondi