WATERMAN - Cartoline dal Passato

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Rispondi
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da Musicus » venerdì 9 dicembre 2016, 11:13

Oggi vorrei sottoporre alla vostra attenzione una forma di réclame particolare: la “Cartolina Postalepubblicitaria.
Era da parecchio tempo che, incuriosito dalle peculiarità del mezzo, ne andavo cercando un esemplare d’epoca: finalmente, all’ultimo mercatino milanese ne ho potuto acquistare ben due, appartenenti alla medesima campagna pubblicitaria…
In presentazione, una coppia di “Cartoline Postali” di cm.14x9 circa, realizzate dalla rinomata “Alfieri & LacroixRiproduzioni Fotomeccaniche di Milano, per il committente “WATERMAN’S IDEAL FOUNTAIN PEN”.
La prima è una cartolina “viaggiata”, partita da Milano il 5 Agosto 1920 e giunta a Cuasso al Monte (oggi in provincia di Varese, sulla sponda italiana del Lago di Lugano) due giorni dopo...
1. WATERMAN postcard 1 retro.jpg
Sul fronte,
2. WATERMAN postcard 1 fronte.jpg
un disegno che mostra i ruderi di un castello, molto simile (a tantissimi ruderi :D ma anche) al “Castelasc” di Cuasso al Monte ove risiedeva il destinatario della cartolina…
3. Cuasso al monte -castelasc.jpg
3. Cuasso al monte -castelasc.jpg (34.75 KiB) Visto 810 volte
Ma è la didascalia che ci interessa:
A Falchetto[?] – DAL VERO
ESEGUITO CON PENNA WATERMANN N[ro] 14

In essa la firma dell’autore del disegno [Alberto Falchetti (1878 – 1956), rinomato artista piemontese, potrebbe storicamente e stilisticamente essere l’autore dei disegni, ma le sue firme su opere del 1906 appaiono differenti…] precede un tremendo eppure non inconsueto errore di ortografia (due “N” in Waterman in luogo di Waterman’s, in un malriuscito connubio di inglese e tedesco)!! :mrgreen:
4. WATERMAN postacard 1 didascalia.jpg
Stesso “problemino” anche nella seconda cartolina da me acquistata,
5. WATERMAN postcard 2 fronte.jpg
un esemplare non “viaggiato”, pronto da spedire…
6. WATERMAN postcard 2 retro.jpg
Ho potuto anche (solo) visionare una terza di queste cartoline postali, di soggetto differente, ma sempre con lo stesso errore di ortografia nella didascalia: quindi, tre su tre, fanno un’intera “campagna pubblicitaria” con il brand-name del committente storpiato (solo nel disegno sul fronte, però).
Il tentativo di datazione può essere condotto osservando il logo del Produttore
7. WATERMAN logo 1913.jpg
che presenta sullo sfondo il mappamondo con le calotte divise in sei spicchi (e non 8 o 10, o con le regioni polari bianche come nelle realizzazioni “italiane” del Concessionario L&C Hardtmuth, che pure non “inclinava” le “a” della scritta), che secondo le pubblicità raccolte dal nostro Wiki comparve intorno al 1910 negli U.S.A. ed in Italia solo nel 1913 (come verificheremo nel prosieguo dell’articolo): questo è il limite inferiore, compatibile anche con la denominazione della penna come N.ro 14 (numerazione mantenuta anche dopo il 1917). Il limite superiore è rappresentato, ovviamente, dal timbro postale (1920)… Quindi una campagna che potrebbe essere iniziata subito prima dello scoppio della I Guerra Mondiale (1914) e proseguita anche dopo la sua fine.
Ma l’informazione che la didascalia delle cartoline vorrebbe soprattutto comunicare è che il disegno sul fronte è stato eseguito con una Waterman’s Ideal 14: una eyedropper in ebanite, con cappuccio ad incastro e pennino #4.
Così indicata la penna sarebbe il “modello base” della mia 14 GM (gold mounted, con anelli cesellati) prodotta in U.S.A. circa nel 1910, qui recensita, venduta in Italia dal Concessionario L&C Hardtmuth con la sua clip personalizzata prima del 1914, quando per motivi politico/militari al Produttore tedesco fu tolta la rappresentanza delle penne americane.
Vista la scelta del tipo di cartolina postale (che parla di una stilografica) e soprattutto, una seconda cartolina Waterman con un altro soggetto indirizzata alla stessa persona (che forse acquisterò la prossima volta al mercatino), potremmo legittimamente presumere che anche il testo della cartolina “viaggiata” sia stato vergato proprio con una penna come quella servita per effettuare la copia dal vero…
Con la piccola prova di tratteggio che allego, mi sento di confermare che la Waterman #14, con il suo fantastico EF di partenza, era assolutamente in grado di eseguire i disegni che le vengono orgogliosamente attribuiti… ;)
8. Waterman #14 drawing sample.jpg
Alle due cartoline postali testé commentate vorrei affiancare anche una (rara) pubblicità del 1913, quindi coeva, che ci mostra un identico logo “Waterman” e ci presenta la stessa “famiglia” di penne (1x):
9. WATERMAN – modelli 1x – 1913-06-22. L’Illustrazione Italiana, Anno XL N.25, pag. 627.jpg
WATERMAN – modelli 1x – 1913-06-22. L’Illustrazione Italiana, Anno XL N.25, pag. 627.
La prima particolarità, che balza all’occhio, è l’assenza di ogni riferimento al Concessionario (all’epoca ancora L&C Hardtmuth).
La seconda è la firma dell’autore, il grande Cappadonia (allora solo venticinquenne), che evidentemente nella prima fase della carriera si firmava “Kdonia”: il suo disegno, come sempre d’effetto, lascia intendere al fruitore che le Signore eleganti, i Poeti in giacca da camera e gli uomini d’affari con i bronzetti sul camino erano i destinatari privilegiati dello strumento di scrittura, con il quale li vediamo effettivamente scrivere… :clap:
Ah, potenza della Pubblicità!! Se non ce l’avessi già, e se già non fosse addirittura la mia penna preferita, correrei a cercarmene una…

Grazie per l’attenzione! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
nacanco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 174
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 12:06
La mia penna preferita: Perry
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da nacanco » venerdì 9 dicembre 2016, 15:11

Bene, caro Giorgio, ho letto e guardato tutto tre volte, prima di scrivere questa nota di ringraziamento, e non credo di aver finito di ripassare.
La tua passione per tutto ciò che è riferito alle penne stilografiche, alla Waterman, ma specialmente Ideal - mi raccomando - e in genere agli spunti culturali, si traduce per me nel grande piacere di leggere i tuoi interventi: adesso non ti fai scappare neanche le cartoline postali in tema Waterman (Ideal!), che quasi un secolo fa arrivavano in due giorni laddove oggi ce ne vogliono almeno otto . . .
Grazie anche per la bellissima pubblicità di Cappadonia, dello squisito testo, delle foto, e del riferimento a Cuasso al Monte, che ha risvegliato ricordi personali collegati all'ospedale ex sanatorio (mio padre vent'anni fa fece la riabilitazione post intervento di bypass al cuore).
Un carissimo saluto.
Michele

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 569
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da Silemar » venerdì 9 dicembre 2016, 19:11

Adoro tutto di questa recensione: le cartoline, la penna, la pubblicità. Quanto mi sarebbe piaciuto essere una di quelle "gentili signore"! :)

Riguardo alla firma mi sono incuriosita e ho trovato questo:
http://www.artericerca.com/artisti_ital ... grafia.htm
Laura

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 536
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da lucre » venerdì 9 dicembre 2016, 20:27

Complimenti Giorgio e grazie di questa piacevolissima lettura ricca di spunti ed informazioni. E' fantastico come spesso queste cartoline d'epoca siano veri e propri archivi di notizie : ricordo come una vecchia cartolina pubblicitaria scovata sul web mi abbia permesso di decodificare una scritta impressa su una Montblanc 1 del 1920 a cui non riuscivo a dare una paternità.
Ancora grazie
Luigi

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da Musicus » sabato 10 dicembre 2016, 17:24

nacanco ha scritto:Bene, caro Giorgio, ho letto e guardato tutto tre volte, prima di scrivere questa nota di ringraziamento, e non credo di aver finito di ripassare. La tua passione per tutto ciò che è riferito alle penne stilografiche, alla Waterman, ma specialmente Ideal - mi raccomando - e in genere agli spunti culturali, si traduce per me nel grande piacere di leggere i tuoi interventi: adesso non ti fai scappare neanche le cartoline postali in tema Waterman (Ideal!), che quasi un secolo fa arrivavano in due giorni laddove oggi ce ne vogliono almeno otto . . . Grazie anche per la bellissima pubblicità di Cappadonia, dello squisito testo, delle foto, e del riferimento a Cuasso al Monte, che ha risvegliato ricordi personali collegati all'ospedale ex sanatorio (mio padre vent'anni fa fece la riabilitazione post intervento di bypass al cuore).
Un carissimo saluto
Caro Michele, mi fa veramente tanto piacere che il mio impegno nella ricerca di fonti sia da te apprezzato: lungi dall'essere conclusivo sui vari argomenti, come ben sappiamo, credo possa tuttavia servire da utile punto di partenza per ulteriori ricerche ed approfondimenti.
Poi, spesso accade che le nostre passioni incrocino la vita reale di altri amici: Cuasso, Porto Ceresio, il Lago...
Le passioni sono il mio "ideal"... ;)
lucre ha scritto:Complimenti Giorgio e grazie di questa piacevolissima lettura ricca di spunti ed informazioni. E' fantastico come spesso queste cartoline d'epoca siano veri e propri archivi di notizie : ricordo come una vecchia cartolina pubblicitaria scovata sul web mi abbia permesso di decodificare una scritta impressa su una Montblanc 1 del 1920 a cui non riuscivo a dare una paternità.
Ancora grazie
Grazie a te Luigi, per l'apprezzamento sempre gradito e per il commento! :thumbup:
Non di rado le pubblicità, nelle forme in cui si presentavano al pubblico (inserzioni, cartoline, cartelloni, espositori), riuscivano persino più ardite e suggestive delle penne che dovevano promuovere...
Sai che a questo punto non posso esimermi dal chiederti la cartolina per il nostro Wiki... :D
Silemar ha scritto:Adoro tutto di questa recensione: le cartoline, la penna, la pubblicità. Quanto mi sarebbe piaciuto essere una di quelle "gentili signore"!
Riguardo alla firma mi sono incuriosita e ho trovato questo:
http://www.artericerca.com/artisti_ital ... grafia.htm
Grazie di cuore, Laura, per le bellissime parole!!
Vediamo di fare il punto delle nostre conoscenze sulla firma.
Ho incollato le firme trovate sul link da te indicato sulle due opere che avevo reperito in rete:
21. 1906.jpg
1906
22. 1909.jpg
1909
Io noto una certa qual "corsivizzazione" (dico così perchè forse i maestri calligrafi non ci leggeranno :mrgreen: ) della firma, che potrebbe essersi ulteriormente evoluta (=sdraiata) in quella sulle cartoline Waterman nel giro di pochi anni...
23. WATERMAN postacard 1 didascalia.jpg
Grazie per la gentilezza e la preziosa collaborazione!!
:thumbup:

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10029
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da piccardi » domenica 11 dicembre 2016, 21:29

Complimenti per il bellissimo ritrovamento Giorgio, sono le prime cartoline che vedo, e devo dire, indipendentemente da chi ne sia l'autore e dalla sua minore o maggiore fama, che i disegni che riportano sono davvero molto belli.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1545
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

WATERMAN - Cartoline dal Passato

Messaggio da Medicus » lunedì 12 dicembre 2016, 18:54

Poffarbacco :D se sono belle . Mai viste cosi, sembrano, e lo sono, delle vere opere d' arte; oggi sono seppur alcune belle, delle semplici fotografie, ma queste proprio sono insuperabili.
Mi associo a qualcuno di cui sopra : non solo penne ma anche cartoline , insomma fra un po' non ci sarà niente ( ma così ci sarà qualcosa..... va be' se continuo non smetto ) per nessuno ( quindi ci sarà qualcosa per qualcuno e non sarò io :think: )
Complimenti sempre meritatissimi :thumbup:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Rispondi