In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
penboard
Mastro
Mastro
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 10:48
Fp.it 霊気: 016
Sesso:
Contatta:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da penboard » mercoledì 4 settembre 2013, 8:41

Ciao a tutti,

Da anni che non utilizzo piu ultrasuoni....
prima, avevo uno della Elma, forte, acciaio, vasca grande, acqua scaldabile.
E poi, ho trovato PULIFORN... la schiuma che pulisce il forno. (non prendere l´altro - Fornet che e schifo! )

scrosta, elimina inchiostro, toglie pure parte dell marrone sul ebanite.
NON fatelo stare troppo lunga - especialmente se ha la stella. fra poco si gonfia la Caseina, e crepa ebanite atorno.
NON immergere le Conway Steward per piu di 10 minuti...

e se, alla fine della giornata devo partire di fretta con mani pulite - risolve pure questa problema. (non far troppo spesso! )

Ottimo per pulire interno di un fusto o capuccio - una spruzzata dentro - chiudere il buco con dito - e aspettare che la schiuma esce dall altra parte.


Saluti
Tom
Allegati
Puliforn.jpg
Puliforn dal Acqua e Sapone
Puliforn.jpg (45.43 KiB) Visto 1954 volte

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7240
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da Ottorino » mercoledì 4 settembre 2013, 9:02

Ciao Tom.
Da quello che dici sembra una soluzione caustica di soda o potassa (pH elevato, probabilmente oltre 12) con additivi tipo glicerina o etanolammina.

Riporto qui la scheda di sicurezza di un prodotto simile, ma solo perchè la sua scheda specifica non l'ho trovata.
Ovviamente sulla confezione ci saranno le norme d'uso e di sicurezza, ma è meglio insistere sulla sicurezza, non credi ?

http://www.capnordovest.it/Servizi/Sche ... 20spra.pdf

Probabilmente, diluendolo un po', se ne puo' ridurre un po' l'effetto e aumentare i tempi di contatto (per poterli controllare meglio e fare meno danni !!)

Ultima nota.
A quel pH, i particolari in alluminio vi salutano con la manina e si imbruniscono .
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

penboard
Mastro
Mastro
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 10:48
Fp.it 霊気: 016
Sesso:
Contatta:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da penboard » mercoledì 4 settembre 2013, 9:42

Ottorino ha scritto:Ciao Tom.
Da quello che dici sembra una soluzione caustica di soda o potassa (pH elevato, probabilmente oltre 12) con additivi tipo glicerina o etanolammina.

Riporto qui la scheda di sicurezza di un prodotto simile, ma solo perchè la sua scheda specifica non l'ho trovata.
Ovviamente sulla confezione ci saranno le norme d'uso e di sicurezza, ma è meglio insistere sulla sicurezza, non credi ?

http://www.capnordovest.it/Servizi/Sche ... 20spra.pdf

Probabilmente, diluendolo un po', se ne puo' ridurre un po' l'effetto e aumentare i tempi di contatto (per poterli controllare meglio e fare meno danni !!)

Ultima nota.
A quel pH, i particolari in alluminio vi salutano con la manina e si imbruniscono .

Ciao Ottorino,

se caustica, ancora meglio... specialmente su celluloide ... neutralizza un po la acidita che puo uscire dall celluloide quando si "decompose" .
specialmente i celluloide trasparente tendano a disintegrarsi.

Danni su aluminio o altri mettalli non ho mai notato - escono lucida, non scoloriti.

e poi, hai gia visto una penna uscire dall ultrasuoni dopo averla dimenticata con macchina accesa.
Cotto, e non piu al dente. come si dice "stracotto" ?
meno male che a me e successo con solo una stupida Tintenkuli rotta, proprieta mia.

tutti modi hanni i suoi pericoli.

Saluti
Tom

Avatar utente
maczadri
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 812
Iscritto il: martedì 11 giugno 2013, 12:09
La mia penna preferita: Mont Blanc Meisterstuck 146
Il mio inchiostro preferito: Alla ricerca del definitivo
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Castano Primo (MI)

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da maczadri » mercoledì 4 settembre 2013, 11:04

Molto interessante, grazie per la segnalazione.
Luca

penboard
Mastro
Mastro
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 10:48
Fp.it 霊気: 016
Sesso:
Contatta:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da penboard » mercoledì 4 settembre 2013, 11:10

maczadri ha scritto:Molto interessante, grazie per la segnalazione.
Direi - e un trucco interessante e mi ha corrotto subito
fate la prova - ma state attento...
Ottorino ha raggione - non e sapone di Marsiglia ....

e poi, fate sapere qui.

Saluti
Tom

Avatar utente
maczadri
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 812
Iscritto il: martedì 11 giugno 2013, 12:09
La mia penna preferita: Mont Blanc Meisterstuck 146
Il mio inchiostro preferito: Alla ricerca del definitivo
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Castano Primo (MI)

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da maczadri » mercoledì 4 settembre 2013, 11:15

Ceto, con attenzione. Ho una penna che dovrei pulire, ed essendo da battaglia potrebbe essere sacrificabile. Per il blocco pennino smonto tutto e poi spruzzata , corretto?
Luca

penboard
Mastro
Mastro
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 10:48
Fp.it 霊気: 016
Sesso:
Contatta:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da penboard » mercoledì 4 settembre 2013, 11:25

maczadri ha scritto:Ceto, con attenzione. Ho una penna che dovrei pulire, ed essendo da battaglia potrebbe essere sacrificabile. Per il blocco pennino smonto tutto e poi spruzzata , corretto?
Si, smontare e sempre meglio.

per it tempi - non ha regola, ma bastano 10 minuti, 20.
Ma qualche penna ho dimenticato sotto schiuma.
unico pezzo uscito dannegiata era la stella caseina Montblanc che si e gonfiata e poi ha spezzato l´ebanite attorno.
Metalli, celluloide, ebanite - niente danni.

Saluti
Tom

Avatar utente
colex
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1397
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2011, 16:22
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 331
Il mio inchiostro preferito: NoodlersBlack MB Permanent Blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 080
Arte Italiana FP.IT M: 028
Fp.it ℵ: 010
Località: Foggia

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da colex » mercoledì 4 settembre 2013, 11:52

Ciao Tom,

utile informazione per pulire le penne vintage, mentre per luciderle a specchio? A parte quella mola con la spazzola lucidante che ho visto nel tuo laboratorio, ci sono altri metodi "manuali" efficaci e quali prodotti usare?
Io fino ad oggi ho usato un polish per lucidare l'argenteria poco aggressivo con buoni risultati...

Da evitare, invece, quelli per lucidare i display per i telefonini e/o plexyglass perché troppo aggressivi, possono squagliare la celluloide!
Grazie.

Saluti,
Sergio
pen: Aurora*Delta*Kaweco*LAMY*Montblanc*OMAS*Parker*Pelikan*Pilot*Sheaffer*Stipula*TWSBI*Visconti*Waterman

ink: Aurora*Delta*Diamine*J.Herbin*Montblanc*Noodler's*Omas*Pelikan*Pilot Iroshizuku*Sailor*Visconti*Waterman

penboard
Mastro
Mastro
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 10:48
Fp.it 霊気: 016
Sesso:
Contatta:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da penboard » mercoledì 4 settembre 2013, 12:04

colex ha scritto:Ciao Tom,

utile informazione per pulire le penne vintage, mentre per luciderle a specchio? A parte quella mola con la spazzola lucidante che ho visto nel tuo laboratorio, ci sono altri metodi "manuali" efficaci e quali prodotti usare?
Io fino ad oggi ho usato un polish per lucidare l'argenteria poco aggressivo con buoni risultati...

Da evitare, invece, quelli per lucidare i display per i telefonini e/o plexyglass perché troppo aggressivi, possono squagliare la celluloide!
Grazie.

Saluti,
Sergio
Ciao Sergio,

si, si deve trovare una pasta lucidare metalli meno abrasivo possibile.
io avevo sempre il WENOL - ma questa non si trova piu,
Poi, ho trovato questa pasta,la GUNDEL PUTZ - perfetta - 100% uguale alla Wenol.
trovatela su ebay http://www.ebay.de/sch/i.html?_trksid=p ... &_from=R40

piu importante, graffi finissimi - vanno via con pasta.
graffi piu profondi - ci vuole carta vetra, lavorare il superficio con 1000, 1500 fin su a 2000 - poi con 2000 ben usata - sempre con acqua...
e dopo questa operazione un ultimo passaggio con la pasta.

Saluti
Tom

Avatar utente
colex
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1397
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2011, 16:22
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 331
Il mio inchiostro preferito: NoodlersBlack MB Permanent Blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 080
Arte Italiana FP.IT M: 028
Fp.it ℵ: 010
Località: Foggia

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da colex » mercoledì 4 settembre 2013, 12:19

Grazie Tom, utile e gentilissimo... Come sempre!
pen: Aurora*Delta*Kaweco*LAMY*Montblanc*OMAS*Parker*Pelikan*Pilot*Sheaffer*Stipula*TWSBI*Visconti*Waterman

ink: Aurora*Delta*Diamine*J.Herbin*Montblanc*Noodler's*Omas*Pelikan*Pilot Iroshizuku*Sailor*Visconti*Waterman

Avatar utente
FryOne
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 339
Iscritto il: mercoledì 1 maggio 2013, 8:16
La mia penna preferita: Platinum + F nib
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Località: Palermo

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da FryOne » mercoledì 4 settembre 2013, 18:57

Secondo me sono prodotti alquanto pericolosi e da usare in casi estremi e/o con penne da battaglia: forse un chimico li può usare a cuor leggero.
Rosario
A differenza di quanto accade per il collezionista di orologi - o di automobili, di donne... -, di un collezionista di penne si potrà sempre dire che ha troppe penne per poche idee. (R.G.)

Avatar utente
Rogozin
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 973
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 13:53
La mia penna preferita: Homo Sapiens
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Firenze

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da Rogozin » mercoledì 4 settembre 2013, 22:09

Io ho ritrovato da poco una vecchia Rembrandt che avevo perso anni fa... era in uno zaino che chissà quante volte è stato al sole sui sei, settemila gradi in macchina... in ogni caso qualche sostanza collosa si è appiccicata alla penna (ripeto, ci sta anche per diversi anni). Adesso è a mollo nel classico bicchiere con le altrettanto classiche gocce di detersivo per piatti, ma ogni volta che la controllo e asciugo, sotto è sempre appiccicaticcia.
Dite che una delle soluzioni postate può funzionare?

Avatar utente
FilippoP
Levetta
Levetta
Messaggi: 749
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 18:31
La mia penna preferita: Omas Lucens
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Black
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 049
Località: Bologna
Sesso:

In alternativa all pulitore ad Ultrasuoni

Messaggio da FilippoP » sabato 7 settembre 2013, 13:33

Rogozin ha scritto:Io ho ritrovato da poco una vecchia Rembrandt che avevo perso anni fa...
Evviva! :D
Filippo

Rispondi