Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Auroloide
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 15:14
La mia penna preferita: Tutte quelle del Forum
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero,Pelikan Königsblau
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 019
Fp.it ℵ: 046
Fp.it 霊気: 120
Fp.it Vera: 059
Località: Novara
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da Auroloide » martedì 4 giugno 2013, 14:47

Mi stavo rigirando tra le dita la mia Aurora Optima prima serie marrone/nero con veretta greca grande e pennino liscio con logo storico, quando : Orrore!
Il fondello si separa dal fusto e rotola nel portapenne Markiaro...Preciso che la penna non è stata MAI inchiostrata e le brevi sessioni di scrittura eseguite per intinzione del solo pennino con successiva accurata pulizia. Inoltre il corpo era sempre stato pulito con un pò di silicone spray e nient'altro, insomma...La conservavo come una reliquia del santo sepolcro :( .
Ovviamente la porto immediatamente in assistenza (tanto la garanzia non era datata) e viene spedita a Torino in Aurora, oggi dopo circa tre mesi ricevo il responso :cry: : Aurora riconosce nel guasto un difetto di fabbrica dovuto al materiale, l'auroloide si sgretola e il corpo penna deve essere sostituito in toto.
Ma la celluloide prodotta oggi non dovrebbe essere stabilizzata e quindi non richiedere più gli elevati tempi di maturazione e stagionatura che necessitava fino al secolo scorso? E poi che celluloide è? Se si chiama appunto Auroloide...Credevo si trattasse di una versione moderna della celluloide originale con tutti i pregi estetici e di resistenza senza i vecchi difetti noti a tutti?! Non sembra essere così purtroppo!
Al centro assistenza dicono "sottovoce" di essere pieni di queste Optima prima serie, il modello grigio/nero oppure marrone/nero per intenderci...Che presentano tutte lo stesso problema di decadimento del fusto con frequenti rotture nella zona fondello.
Adesso mi sostituiranno le componenti incriminate con quelle di nuova formulazione colore blu oppure verde(a mia scelta) e restituiranno la penna a fronte di una spesa complessiva di circa 60,00 euro.

Ho provato a chiedere anche al titolare di un noto negozio di Milano e ho avuto conferma anche da lui...Volevo sapere in quanti hanno avuto lo stesso problema o ne sono a conoscenza...
Possiedo anche una 88big mod.801 nera con cappuccio laminato oro, ma da oggi con le Aurora di produzione ho chiuso.
Solo vintage, e dagli anni 50 in giù!

Mi dispiace tantissimo, e non dite "Nomen omen" per favore...

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 6916
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da Ottorino » martedì 4 giugno 2013, 15:07

D'altra parte solo il tempo poteva scoprirne i difetti.
Non la mettere giu' cosi' dura.
In fondo si son dati da fare per rimediare.
Questo è l'importante.

Non difendo l'Aurora come non difendo nessuna marca in particolare.
Che i problemi ci siano è normale.
E' allora che si vede la differenza tra una ditta e l'altra, tra un rivenditore e un altro.

Mi ricordi un articolo di architettura letto chissà dove e che mi colpì per l'originalità dell'argomentazione.
Parlava di quanto bravi fossero gli architetti medioevali rispetto a quelli odierni.
E poi continuava elencando una serie di clamorosi crolli di torri e campanili sensazionalmente descritti nelle cronache del tempo.
Conclusione: per forza erano bravi, li valutiamo solo dalle opere rimaste in piedi !!
E cosi' con le vintage. Alcune si sbriciolano e spariscono dalla circolazione. Altre no e allora parte la ovvia tirata di quanto erano bravi a fare le cose nel passato.
Erano piu' bravi di ora ? Io penso di no. Erano solo diverse le tecniche e i materiali.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

rembrandt54
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da rembrandt54 » martedì 4 giugno 2013, 15:27

Caro Auroloide, il problema lo hanno avuto in diverse persone, e secondo me non toglie assolutamente nulla alla altissima qualità Aurora ( Ho una 88 big 801 ed una Optima Auroloide emerald green). La spesa di 60 euro mi sembra contenuta ( anche se mi risulta che prima la sostituzione fosse a titolo gratuito), considerando che ci sono altre ditte che di fronte ad un problema di celluloide non ti si filano per niente !!! (ho testimoni reali se vuoi )
Quindi non sarei così drastico....

stefano

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da klapaucius » martedì 4 giugno 2013, 15:54

Auroloide ha scritto: Ma la celluloide prodotta oggi non dovrebbe essere stabilizzata e quindi non richiedere più gli elevati tempi di maturazione e stagionatura che necessitava fino al secolo scorso? E poi che celluloide è? Se si chiama appunto Auroloide...Credevo si trattasse di una versione moderna della celluloide originale con tutti i pregi estetici e di resistenza senza i vecchi difetti noti a tutti?! Non sembra essere così purtroppo!
Al centro assistenza dicono "sottovoce" di essere pieni di queste Optima prima serie, il modello grigio/nero oppure marrone/nero per intenderci...Che presentano tutte lo stesso problema di decadimento del fusto con frequenti rotture nella zona fondello.
Adesso mi sostituiranno le componenti incriminate con quelle di nuova formulazione colore blu oppure verde(a mia scelta) e restituiranno la penna a fronte di una spesa complessiva di circa 60,00 euro.

Ho provato a chiedere anche al titolare di un noto negozio di Milano e ho avuto conferma anche da lui...Volevo sapere in quanti hanno avuto lo stesso problema o ne sono a conoscenza...
Io ne ero a conoscenza, non ricordo se per averlo letto qui o sul FPN. Comunque è noto anche che l'Auroloide non è celluloide ma una resina Aurora.
Giuseppe

Avatar utente
fabri00
Levetta
Levetta
Messaggi: 718
Iscritto il: venerdì 15 febbraio 2013, 9:29
La mia penna preferita: Quella che mi manca.
Il mio inchiostro preferito: Blu d'estate - Nero d'inverno
Misura preferita del pennino: Medio
Località: FC
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da fabri00 » martedì 4 giugno 2013, 21:48

Non so se parliamo dello stesso incidente successo alla mia ottima prima serie.
Alla mia si è tranciato il perno interno del fondello che aziona il pistone.
Se è questo il difetto di cui parli, non centra nella la celluloide del corpo. È' una debolezza del perno del fondello, che è' di plastica nera.
Anche la mia usata si è no 3 volte sta per tornare dalla riparazione.

Segnalò che lo stesso problema mi è' successo su una 88 grande, anche lei prima serie.
Anche lei usata quasi nulla, andrà' presto in riparazione.
Neofita a chi ?

Avatar utente
fabri00
Levetta
Levetta
Messaggi: 718
Iscritto il: venerdì 15 febbraio 2013, 9:29
La mia penna preferita: Quella che mi manca.
Il mio inchiostro preferito: Blu d'estate - Nero d'inverno
Misura preferita del pennino: Medio
Località: FC
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da fabri00 » martedì 4 giugno 2013, 21:49

...scusate gli errori....colpa dell'iPad......
Neofita a chi ?

Auroloide
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 15:14
La mia penna preferita: Tutte quelle del Forum
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero,Pelikan Königsblau
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 019
Fp.it ℵ: 046
Fp.it 霊気: 120
Fp.it Vera: 059
Località: Novara
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da Auroloide » giovedì 6 giugno 2013, 16:03

Allora dite di lasciare uno spiraglio di porta aperta ad Aurora... :)

Aspetto il ritorno della penna dal centro assitenza, tre mesi per la diagnosi adesso altri 3 per la riparazione, forse per Settembre la rivedo...

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da klapaucius » giovedì 6 giugno 2013, 17:03

Auroloide ha scritto:Allora dite di lasciare uno spiraglio di porta aperta ad Aurora... :)

Aspetto il ritorno della penna dal centro assitenza, tre mesi per la diagnosi adesso altri 3 per la riparazione, forse per Settembre la rivedo...
Mah... io farei presente, garbatamente, che più di tre mesi per una risposta e poi altro tempo per una riparazione - per di più da pagare - per un difetto di produzione, sono veramente un cattivo servizio post-vendita.

Dopodiché, per possibili futuri acquisti ti regoli come ritieni meglio (il fatto che ci possa essere chi si comporta peggio non è una buona giustificazione, c'è anche chi si comporta molto molto meglio).
Giuseppe

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4718
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da vikingo60 » giovedì 6 giugno 2013, 19:08

Indubbiamente il Servizio Assistenza Aurora è molto più lento di quello di una volta.
Mi pare però che la cifra richiesta non sia,tutto sommato,un'enormità.
Ho notizie certe sulla versione grigia,che volevo acquistare verso il 1998;il rappresentante Aurora di zona,da me interpellato,mi rispose che non era più disponibile in quanto tutti gli esemplari ancora in vendita erano stati ritirati per difettosità del materiale,e sostituiti con altri di colore azzurro o verde.Immagino che la versione marrone sia anche più vecchia di quella grigia,e che abbia pertanto lo stesso problema.
Quanto all'Auroloide,mi fu risposto dal rappresentante che si trattava in realtà di una resina termoplastica,avendo l'Aurora da tempo abbandonato l'impiego della celluloide per i problemi che comportava;anche se,a quanto si è visto,almeno all'inizio problemi grossi li dava anche l'Auroloide.
Alessandro

Avatar utente
nello56
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1124
Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 19:37
La mia penna preferita: quella rimessa insieme da me
Il mio inchiostro preferito: Diamine Violet o 4001 Nero
Misura preferita del pennino: Italico
Arte Italiana FP.IT M: 056
Fp.it ℵ: 056
Fp.it Vera: 056
Località: Torino
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da nello56 » giovedì 6 giugno 2013, 19:41

vikingo60 ha scritto:Indubbiamente il Servizio Assistenza Aurora è molto più lento di quello di una volta.
Questo ci può stare, ma onestamente io mi metto nei panni del povero Aureoloide:
Auroloide ha scritto:Aurora riconosce nel guasto un difetto di fabbrica dovuto al materiale, l'auroloide si sgretola e il corpo penna deve essere sostituito in toto.
Penso che abbia tutte le ragioni per essere inferocito come un crotalo al quale abbiano pestato i sonagli!
Ma come?! Riconosci che è una Tua mancanza e, non solo mi fai pagare una discreta somma, ma mi dai un responso dopo tre mesi e la riparazione dopo altri tre? Ma stiamo scherzando? Purtroppo uno non si metterà certo ad adire per via legale per questo. Costerebbe meno comperarsi un'altra penna, ma sicuramente non è un comportamento consono ad un marchio come Aurora.
Ora, se la bischerata l'avesse fatta Aureoloide...potrebbe tollerare (e non dico giustificare) questi tempi, ma dal momento che Aurora ha riconosciuto una propria pecca, oltre a scusarsi e proprio perchè si fà comunque pagare, dovrebbe avere più a cuore il cliente danneggiato!

Riguardo al decadimento della plastica nel tempo... purtroppo, anche con prove di vita accelerate, non sempre escono questi difetti. Le variabili sono troppe: essicamento corretto della resina,temperatura dello stampo, temperature e pressione della pressa,pigmenti ed addittivanti,linee di flusso etc.
Un parametro sbagliato e capita. Però lo devi mettere in conto ed offrire almeno un buon servizio post-vendita!

Aureoloide, tienici informati!
Nello

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4718
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da vikingo60 » giovedì 6 giugno 2013, 19:52

@ nello56:
Intendiamoci,Auroloide ha semplicemente ragione;purtroppo,di questi tempi,la crisi fa sì che tutti arranchino e anche le Case cercano di "recuperare" soldi il più possibile,anche se ciò non è affatto onesto.Ma ormai temo che lo facciano tutte le Case,anche quelle estere.
Alessandro

Avatar utente
fabri00
Levetta
Levetta
Messaggi: 718
Iscritto il: venerdì 15 febbraio 2013, 9:29
La mia penna preferita: Quella che mi manca.
Il mio inchiostro preferito: Blu d'estate - Nero d'inverno
Misura preferita del pennino: Medio
Località: FC
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da fabri00 » giovedì 6 giugno 2013, 21:00

Auroloide ha scritto:Allora dite di lasciare uno spiraglio di porta aperta ad Aurora... :)

Aspetto il ritorno della penna dal centro assitenza, tre mesi per la diagnosi adesso altri 3 per la riparazione, forse per Settembre la rivedo...
A me in una mesata hanno risolto tutto veramente.
Chi ti ha dato queste tempistiche ??
Neofita a chi ?

rembrandt54
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da rembrandt54 » giovedì 6 giugno 2013, 21:06

fabri00 ha scritto:
Auroloide ha scritto:Allora dite di lasciare uno spiraglio di porta aperta ad Aurora... :)

Aspetto il ritorno della penna dal centro assitenza, tre mesi per la diagnosi adesso altri 3 per la riparazione, forse per Settembre la rivedo...
A me in una mesata hanno risolto tutto veramente.
Chi ti ha dato queste tempistiche ??
Anche a me in un mese hanno risolto tutto

Auroloide
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 15:14
La mia penna preferita: Tutte quelle del Forum
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero,Pelikan Königsblau
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 019
Fp.it ℵ: 046
Fp.it 霊気: 120
Fp.it Vera: 059
Località: Novara
Sesso: Uomo

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da Auroloide » venerdì 7 giugno 2013, 11:51

La Optima é stata consegnata al mio rivenditore di zona il giorno 11 Marzo, la prima e unica risposta da Aurora l'ho ricevuta il 4 Giugno, e sempre il rivenditore (che da Aurora non ha ricevuto nessun preventivo di tempistica ma solo di costo...) ha ipotizzato un tempo di circa altri tre mesi.
Magari é stato troppo conservativo e si stà sbagliando...Ma mi ha detto che per la riparazione di una matita meccanica di una cliente ci erano voluti circa 6 mesi, da Gennaio a fine Maggio.
Quindi...Aspetto e vi terrò informati sugli sviluppi.

Avatar utente
fabri00
Levetta
Levetta
Messaggi: 718
Iscritto il: venerdì 15 febbraio 2013, 9:29
La mia penna preferita: Quella che mi manca.
Il mio inchiostro preferito: Blu d'estate - Nero d'inverno
Misura preferita del pennino: Medio
Località: FC
Sesso: Non Specificato

Aurora non troppo "Optima"...Purtroppo.

Messaggio da fabri00 » venerdì 7 giugno 2013, 16:50

Auroloide ha scritto:La Optima é stata consegnata al mio rivenditore di zona il giorno 11 Marzo, la prima e unica risposta da Aurora l'ho ricevuta il 4 Giugno, e sempre il rivenditore (che da Aurora non ha ricevuto nessun preventivo di tempistica ma solo di costo...) ha ipotizzato un tempo di circa altri tre mesi.
Magari é stato troppo conservativo e si stà sbagliando...Ma mi ha detto che per la riparazione di una matita meccanica di una cliente ci erano voluti circa 6 mesi, da Gennaio a fine Maggio.
Quindi...Aspetto e vi terrò informati sugli sviluppi.
Se sei passato dal tuo rivenditore di zona magari una buona parte della colpa della lentezza è la sua.

Io ho contattato direttamente l'aurora, ho spedito loro la penna, e in una mesata circa dall'inizio dei contatti mi è tornata indietro riparata.

Ovviamente ho di tanto in tanto mandato una mail per sollecitare, e dubito che un rivnditore faccia altrettanto.

Fra l'altro, senza voler per forza elogiare Aurora, non ci avrei scommesso un bollino che mi avrebbero riparato una penna acquistata esattamente 20 (venti.....) anni fà, e regalatami come regalo di nozze da un amico di famiglia.

Quindi francamente non mi posso lamentare e, anzi, mi sembra sia esemplare il comportamento di una azienda che dopo 20 anni ripara a un costo del tutto contenuto un oggetto rotto.
Neofita a chi ?

Rispondi