Ripristino e protezione dell'ebanite

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7003
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da Ottorino » giovedì 18 ottobre 2012, 11:10

Durante qualche scambio con Daniele e Claudio (Rampa),
mi sono imbarcato nel cercare qualche informazione sulla degradazione e il ripristino dell'ebanite.

Ho trovato diversi riferimenti che vi metto qui
http://www.ehow.com/how_7593605_restore ... ducts.html
http://www.tryphon.it/pens/promo/restoration.htm
http://www.gustotabacco.it/termini-e-me ... ngiallisce
http://www.saxforum.it/forum/viewtopic.php?f=13&t=4158
http://www.bouncing-balls.com/chemistry ... ageing.htm
http://en.wikipedia.org/wiki/Sunscreen# ... ngredients
Questa è sulla celluloide
http://www.getty.edu/conservation/publi ... ethers.pdf

questo è sulle creme solari
http://en.wikipedia.org/wiki/Sunscreen# ... ngredients
Non son riuscito a capire se si forma zolfo elementare o acido solforico.

Comunque i metodi per allontanarle il giallo/rosso/marrone mi sembrano tutti meccanici, con eventualmente l'ausilio di una soluzione alcalina per "allentare" l'ebanite e facilitare la rimozione delle particelle colorate.

Siccome la degradazione è stimolata dalla luce (gli UV in particolare che hanno piu' energia), e c'e' un prodotto che viene garantito come "protettore" per la penna, mi son chiesto:
-E se usassimo le creme solari ??

La discussione è aperta !!
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
G P M P
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2127
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2012, 16:06
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Blue
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 003
Arte Italiana FP.IT M: 003
Fp.it ℵ: 003
Fp.it 霊気: 003
Località: Pescara
Sesso: Uomo

Re: Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da G P M P » giovedì 18 ottobre 2012, 11:29

Ho provveduto a restaurare (o far restaurare) una decina di pipe piuttosto vecchie, esposte per anni alla luce solare. I bocchini (in ebanite) erano tutti ingialliti; interessante notare come alcuni avessero virato al marrone, altri al giallo paglierino. Provare ad usare l'acqua è solo peggiorativo: il processo di affioramento ne viene ulteriormente accelerato.
L'unico metodo risultato veramente efficace consiste nel bagnetto in acqua e candeggina (o acqua e soda, per i più coraggiosi): 24 h in una soluzione al 20% di acqua e candeggina consentono l'affioramento di gran parte dello zolfo, che poi va rimosso per lucidatura. I bocchini di quelle che ho restaurato io, lucidandole a mano, sono rimasti ruvidini; quelli che ho fatto fare ad un amico tabaccaio, con tornio e spazzola, sono venuti invece belli lucidi. Li ho quindi trattati con cera carnauba, e sono ancora bellissimi dopo un paio d'anni. Solo il bocchino di una vecchia Parker (pipa, non penna :lol: ) è rimasto grigino - non siamo riusciti a farlo tornare nero. Ora queste pipe sono rigorosamente conservate al buio.
Non so se lo stesso metodo possa essere usato per una penna, e se possa avere lo stesso risultato.
Giovanni Paolo (ma per tutti, GP) - il mio fotoblog

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7003
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Re: Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da Ottorino » giovedì 18 ottobre 2012, 11:37

Grazie GP.
Uno dei problemi è proprio questo: separare l'azione del pH (alcalino, come la soda caustica, la liscivia, l'ammoniaca, il fornet, la candeggina (sodio ipoclorito)) da quella ossidante.
L'ipoclorito è un ossidante quindi dovrebbe peggiorare la situazione, facendo emergere prima o poi altro zolfo.

Phoooormuuuuulaaaaa ??? Dove sei??
Che qui ci vuole un chimico vero
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Re: Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da Rampa » sabato 17 novembre 2012, 3:08

A scanso di equivoci io sono un entusiasta dell'ebanite con cui ho molto confidenza nel campo dei bocchini delle pipe. L'ebanite se di buona qualità ha un'ottima resistenza meccanica e alla ossidazione che risulta dall'azione combinata di luce ed aria, inoltre è anche più facile lucidarla. Io uso da anni un metodo manuale che consiste in una pulizia con tampone di ovatta di cotone ed una pasta abrasiva a grana molto fine, non ho mai lucidato penne, ma credo che questo metodo vada benone anche in questi casi. Sconsiglierei invece l'uso delle varie spazzole rotanti montate su una mola, si corre il serio rischio di alterare la linea della penna. Periodicamente, ogni paio d'anni, una lucidatina con olio di vasellina e poca pasta abrasiva tolgono ogni opacizzazione, che nei casi di ebanite di buona qualità è comunque limitata e non arriva mai al punto di far assumere al materiale le tanto temute colorazioni grigiastre/marroncine.

Avatar utente
Grant99
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 23
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 10:50
La mia penna preferita: Waterman 52
Il mio inchiostro preferito: Turchese
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prov. Torino
Sesso: Non Specificato

Ebanite..come pulire?

Messaggio da Grant99 » domenica 28 aprile 2013, 22:24

Alcune mie penne degli anni 30 e 40 sono di ebanite,
ho letto che l'ebanite si lucida con bicarbonato, chi dice olio di oliva, sidol, ecc,
quale secondo voi è il sistema migliore per pulire e lucidare le penne come queste?
Allegati
ebonit01.jpg
ebonit01.jpg (7.57 KiB) Visto 3577 volte
ebonit00.jpg
ebonit00.jpg (4.55 KiB) Visto 3577 volte
"Questa è la civiltà; hai tutto quello che vuoi quando non ti serve."

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7003
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Ebanite..come pulire?

Messaggio da Ottorino » domenica 28 aprile 2013, 22:26

C'è stato qualche tempo fa un argomento ampiamente dibattuto sull'argomento.
Si parlava anche di bocchini di pipa.
Cercalo e continua li.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7003
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da Ottorino » mercoledì 1 maggio 2013, 17:13

Hop!!
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
FilippoP
Levetta
Levetta
Messaggi: 748
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 18:31
La mia penna preferita: Chilton
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Black
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 049
Località: Bologna
Sesso: Uomo

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da FilippoP » domenica 22 settembre 2013, 20:12

Oggi ho provato a ripristinare il fondello ingiallito della mia Aurora 88. L'ho lasciato a bagno 2 ore in una soluzione di acqua e circa il 20% di candeggina. Alla fine mi sono limitato ad asciugarlo con un pannetto per occhiali.
Il risultato è stato molto soddisfacente, almeno per me. La differenza rispetto al nero del fusto in celluloide si è molto attenuata.
Appena riuscirò a levare il gruppo alimentatore/pennino, proverò a immergere anche la sezione.

Grazie dei consigli.
Filippo

Avatar utente
FilippoP
Levetta
Levetta
Messaggi: 748
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 18:31
La mia penna preferita: Chilton
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Black
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 049
Località: Bologna
Sesso: Uomo

Re: Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da FilippoP » sabato 27 dicembre 2014, 21:20

G P M P ha scritto:24 h in una soluzione al 20% di acqua e candeggina consentono l'affioramento di gran parte dello zolfo, che poi va rimosso per lucidatura.
Ciao G P M P,
posso chiederti che cosa utilizzi per la lucidatura a mano?
Grazie
Filippo

solido
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 266
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 22:55
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Non Specificato

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da solido » domenica 28 dicembre 2014, 18:25

Argomento che ciclicamente vien sempre fuori...la pulizia dallo zolfo affiorato che rende come ingiallita la penna e conseguente lucidatura dell'ebanite. Uno dei metodi più efficaci ed interessanti è sicuramente quello dell'immersione nella schiuma del Fornet, meglio Puliforn se si riesce a trovare ancora. Poi ripulitura dello zolfo affiorato con straccio (questo permette di non rovinare scritte od altro a differenza del metodo meccanico per abrasione). Dopo passata con olio di vasellina che "nutre" l'ebanite e infine sonora lucidata a mano (o con spazzolina a batuffolo del Dremel) con crema Iosso. Risultati garantiti!!

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9771
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da piccardi » domenica 28 dicembre 2014, 19:25

C'è qualcuno che ha voglia di fotografare le varie fasi dell'operazione e scrivere un articoletto per il wiki?

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
FilippoP
Levetta
Levetta
Messaggi: 748
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 18:31
La mia penna preferita: Chilton
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Black
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 049
Località: Bologna
Sesso: Uomo

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da FilippoP » domenica 28 dicembre 2014, 21:35

solido ha scritto:ripulitura dello zolfo affiorato con straccio
Ciao,
intendi dire che posso prendere uno straccio qualsiasi (ad esempio una vecchia camicia) e mettermi a strofinarci la penna? Quanto energicamente? Entro quanto tempo dovrei raggiungere un risultato apprezzabile?
Inoltre, visto che ormai è passato un giorno dall'ammollo in acqua+candeggina, sono ancora in tempo per farlo? oppure la lucidatura va fatta ad ebanite ancora bagnata, ossia quando lo zolfo è appena affiorato?
Mi scuso per la quantità e probabilmente la banalità delle domande, il fatto è che non avendolo mai visto fare qualunque azione per me potrebbe essere sensata o insensata allo stesso modo.

Grazie
Filippo

Avatar utente
FilippoP
Levetta
Levetta
Messaggi: 748
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 18:31
La mia penna preferita: Chilton
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Black
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 049
Località: Bologna
Sesso: Uomo

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da FilippoP » domenica 28 dicembre 2014, 21:36

piccardi ha scritto:C'è qualcuno che ha voglia di fotografare le varie fasi dell'operazione e scrivere un articoletto per il wiki?

Simone
Sarebbe un lavoro davvero apprezzatissimo.
Filippo

solido
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 266
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 22:55
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Non Specificato

Ripristino e protezione dell'ebanite

Messaggio da solido » lunedì 29 dicembre 2014, 9:46

Per straccio intendevo uno qualsiasi...volendo essere pignoli una pezza di un tessuto a trame tipo "lacoste" (magari non originale visto quello che costa!). La ripulitura dello zolfo và fatta ovviamente subito dopo l'ammollo. Dopo una volta ben asciugata io passo l'olio di vasellina con un cotton fioc inbevuto. Lascio assorbire per qualche ora e asciugo ben bene. Poi una volta asciutto lucido con pasta Iosso. Nulla di più di questo.

kircher
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 764
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Svizzera
Sesso: Non Specificato

Maledetta ebanite

Messaggio da kircher » lunedì 12 gennaio 2015, 1:28

Ho comprato qualche tempo fa una penna in ebanite. Si tratta di una penna abbastanza grande, con un marchio in ebraico che non sono ancora riuscito a decifrare e un pennino - la vera ragione per cui l'ho acquistata - della Aiken Lambert. La penna si carica col contagocce, ma non riesco ad aprirla e non vorrei forzare troppo. Se non fosse di ebanite, metterei tutto a mollo e aspettarei che l'acqua sciolga l'inchiostro. Però è di ebanite. un gentilissimo membro del Research Triangle Pen Club, che si riuniva oggi, ha promesso di suggerirmi un solvente adeguato all'ebanite che però - secondo lui - andrebbe usato nel pulitore ad ultrasuoni. Io purtroppo il pulitore ad ultrasuona non ce l'ho, e ci sono comunque buone probabilità che questo tizio si dimentichi di mandarmi l'email con il nome del prodotto che aveva in mente. Voi come vi regolereste? (vorrei mettere la foto della penna, ma mi hanno rubato il cellulare)

Rispondi