Riparazione Parker Vacumatic

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » venerdì 26 aprile 2019, 14:31

Un bel giorno mi sono accaparrato un'asta per una Parker Vacumatic nera, taglia "debutante", ad un prezzo davvero interessante, venduta come mai inchiostrata. Molto probabilmente era così, ma al primo tentativo di inchiostrarla c'è stato un cedimento della membrana che le ha fatto perdere tutto l'inchiostro...

Così ho deciso di attrezzarmi e tentare il mio primo restauro di una Vacumatic :mrgreen:

A seguire un mini-reportage fotografico, nel caso possa tornare utile a qualcuno.

Primo passo: togliere la sezione. Facile, ci son voluti solo 20 minuti di phon per riuscire a smollarla
IMG_20190414_222636.jpg

Con l'apposito estrattore ho poi rimosso la pompetta, aiutandomi con il "pellet pusher" per spingerlo fuori ed un paio di pinzette per togliere la gomma rimasta incastrata nel fusto
IMG_20190425_103903.jpg

Quindi mi son dedicato alla pulizia delle filettature dai residui di shellac
IMG_20190425_105937.jpg

Poi rimozione del vecchio "pellet" che serve a fermare la membrana nel codolo della pompetta con l'aiuto del minitrapano e di una fresetta sferica
IMG_20190425_111336.jpg

Pellet rimosso con successo senza danneggiare i labbri del codolo
IMG_20190425_112552.jpg

A questo punto preparazione al rimontaggio della nuova membrana: dopo averla tagliata alla lunghezza di 27mm, calzata sul pellet pusher e cosparsa di talco
IMG_20190425_153834.jpg

Poi ripiegata su se stessa ed infilata nel codolo spingendo il pellet nella sua sede con il pellet pusher
IMG_20190425_154140.jpg

Messa in posizione e cosparso il labbro inferiore di grasso siliconico, in modo da farlo scorrere nel fusto senza problemi durante il rimontaggio (utile il grasso liquido delle penne twsbi)
IMG_20190425_154705.jpg

Dopo averla rimontata senza collanti, prova di tenuta caricandola con solo acqua. Anche la trasparenza ne ha guadagnato dalla pulizia interna con lo scovolino. Per il momento sembra tenere, solo il tempo mi dirà se ho fatto un buon lavoro :lol:
IMG_20190425_180453.jpg

Una panoramica di tutti gli attrezzini usati per il lavoro, escluso il minitrapano ed i consumabili (talco e grasso siliconico)
IMG_20190425_160421.jpg
Matteo

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1535
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da zoniale » venerdì 26 aprile 2019, 14:43

No.
Cioè.
Ma tu sei un aspirante professionista.
Speso venti per la penna, speso duecento per l'attrezzatura.
Ma vuoi mettere i bestemmioni per mettere in posizione la pallina SENZA l'elegante "pellet pusher" in titanio anodizzato?
Michele

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » venerdì 26 aprile 2019, 14:48

Beh, le uniche cose che mi mancavano erano l'attrezzo per smontare la pompetta ed il pellet pusher (in pessimo alluminio :lol: ), il resto è tutto ereditato dalla precedente passione per il modellismo :mrgreen:
Matteo

nacanco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 205
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 12:06
La mia penna preferita: Perry
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da nacanco » venerdì 26 aprile 2019, 15:08

Beh, che dire. Sono senza parole per l'ammirazione.
Come far sembrare semplici le cose difficili (che per me resteranno comunque sempre insormontabili).
Bravo bravissimo.
Michele

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » venerdì 26 aprile 2019, 15:21

nacanco ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 15:08
Beh, che dire. Sono senza parole per l'ammirazione.
Come far sembrare semplici le cose difficili (che per me resteranno comunque sempre insormontabili).
Bravo bravissimo.
Michele
Ma in realtà non è nulla di trascendentale, non è un lavoro complicato, basta sapere cosa fare ed avere gli attrezzi giusti per evitare di far danni.

Mi sono studiato parecchio il Pen Repair Book di Marshall e Oldfield, preso tempo fa, ed un sacco di video su youtube che mostrano le varie fasi del lavoro prima di cominciare a farlo sul serio.

Certo un po' di manualità non guasta, ma anni di passione per il modellismo mi hanno aiutato anche in questo (oltre che nell'avere un buon parco attrezzi per lavori di precisione) :mrgreen:
Matteo

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11550
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 26 aprile 2019, 15:35

Bravissimo Matteo, certo avere gli attrezzi aiuta non poco.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1535
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da zoniale » venerdì 26 aprile 2019, 16:00

Mi permetto un suggerimento, dopo avere rimesso in sesto un buon numero di Vacumatic.
Per estrarre la pallina del vecchio diaframma, ho provato anche io il metodo del dremel, suggerito da qualcuno, ma mi trovo molto meglio e credo di prendere meno rischi semplicemente infilzando la pallina con uno spillone per poi estrarla, una volta disintegrata la gomma del vecchio diaframma.
Michele

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » venerdì 26 aprile 2019, 16:29

zoniale ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 16:00
Mi permetto un suggerimento, dopo avere rimesso in sesto un buon numero di Vacumatic.
Per estrarre la pallina del vecchio diaframma, ho provato anche io il metodo del dremel, suggerito da qualcuno, ma mi trovo molto meglio e credo di prendere meno rischi semplicemente infilzando la pallina con uno spillone per poi estrarla, una volta disintegrata la gomma del vecchio diaframma.
Uhm, avevo letto in giro per la rete che ci possono essere rischi di spaccare il labbro del codolo, soprattutto se è quello in plastica/celluloide ed il materiale è un po' indurito dal tempo, dato che è costruito per deformarsi nel senso opposto favorendo l'ingresso del pellet, ma non in quel senso per trattenerlo... studierò il metodo alla prossima occasione :thumbup:
Matteo

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » venerdì 26 aprile 2019, 16:47

maxpop 55 ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 15:35
Bravissimo Matteo, certo avere gli attrezzi aiuta non poco.
Grazie. Eh sì, confermo :mrgreen:
Matteo

Avatar utente
edo68
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 189
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da edo68 » venerdì 26 aprile 2019, 20:54

Grazie Matteo e complimenti per il lavoro

Buona serata

Edo

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1510
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da francoiacc » venerdì 26 aprile 2019, 22:31

Grazie, ora so che non comprerò mai una vacumatic che non sia stata già revisionata e perfettamente funzionante :shock:

Bravissimo e complimenti per l'arsenale di attrezzi :thumbup: :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da Stormwolfie » sabato 27 aprile 2019, 17:40

Complimenti Teo, la vacumatic è una penna bella complicata !
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da TeoJ » sabato 27 aprile 2019, 18:33

Stormwolfie ha scritto:
sabato 27 aprile 2019, 17:40
Complimenti Teo, la vacumatic è una penna bella complicata !
Mi sa che le Sheaffer Snorkel sono peggio... Già smontate e riparate pure quelle... :lol:

Grazie ancora a tutti :mrgreen:
Matteo

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7907
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da Ottorino » sabato 27 aprile 2019, 19:14

Spillone rovente in cima. Aspettare che si freddi con intorno la pallina. Estrarre (con un po' di c o).
Rispetto per Matteo.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

kircher
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 991
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Londra

Riparazione Parker Vacumatic

Messaggio da kircher » domenica 28 aprile 2019, 3:19

zoniale ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 16:00
Mi permetto un suggerimento, dopo avere rimesso in sesto un buon numero di Vacumatic.
Per estrarre la pallina del vecchio diaframma, ho provato anche io il metodo del dremel, suggerito da qualcuno, ma mi trovo molto meglio e credo di prendere meno rischi semplicemente infilzando la pallina con uno spillone per poi estrarla, una volta disintegrata la gomma del vecchio diaframma.
idem per me

Rispondi