penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » martedì 8 gennaio 2019, 11:15

Salve
è il mio primo post dopo quello di presentazione
questo di tecnica e riparazioni è la parte del forum che penso frequenterò di più, quindi un salve particolare ai frequentatori locali.
Per cominciare mostro le immagini di una stilografica di cui sono in possesso:
sconosciuta1.jpg
sconosciuta 1 aperta.jpg
Credo si tratti di un modello scolastico economico, è in plastica,leggera, con quello che dalla sezione "tecnica" del sito sembra un caricamento con tappo di fondo. Il pennino è in metallo bianco con la scritta: "Liberty 4"
sconosciuta1 pennino.jpg
smontandola: il tappo di fondo è in metallo giallo. e dentro c'era la barretta metallica di pressione che è venuta fuori sbattendo leggermente il fusto della penna.
sconosciuta1 smontata.jpg
nel fusto, alla base del gruppo pennino e attaccata alla barretta metallica c'erano e ci sono delle incrostazioni scarlatte, sembra lacca.
Da quello che ho capito dovrebbe essere la vecchia sacca in gomma completamente degradata.

Potrebbe scrivere di nuovo? Ha senso provarci? Dovrei cercare di ripristinare il sistema a sacca (credo di aver capito che si trovano dei ricambi generici) o si possono adattare delle cartucce, anche moderne?

Curiosità, ho anche un piccolo portamine a rotazione di fattura simile ( ugualmente anonimo e con le stesse righe-zigrinature per migliorare la presa)
sconosciuta 1 con portamine.jpg
Grazie in anticipo per qualsiasi info e suggerimento mi potrete dare (compreso: "lasciala com'è e cercatene una migliore se vuoi scrivere")
Giovanni

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1620
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da rolex hunter » martedì 8 gennaio 2019, 12:44

Ciao Giovanni, alcune tra le domande che poni consentono una rapida ed esauriente risposta, quindi....
Arenaldiel ha scritto: .......con quello che dalla sezione "tecnica" del sito sembra un caricamento con tappo di fondo.
Caricamento "a pulsante di fondo", o "button filler"

Arenaldiel ha scritto: .............. il tappo di fondo è in metallo giallo
Il pulsante; se ha un colore dorato, probabilmente è fatto in ottone; ne esistono in metallo bianco (esito a definirlo "acciaio", chiamiamolo "ferro"), e ne ho visti in resina e perfino in plastica,

Arenaldiel ha scritto: nel fusto, alla base del gruppo pennino e attaccata alla barretta metallica c'erano e ci sono delle incrostazioni scarlatte, sembra lacca.
Da quello che ho capito dovrebbe essere la vecchia sacca in gomma completamente degradata.
Quasi certamente :thumbup:
Sostituisci quella e, dopo un bel bagno di pulizia, molto probabilmente la tua penna sarà in grado di scrivere nuovamente

Arenaldiel ha scritto: Potrebbe scrivere di nuovo? Ha senso provarci? Dovrei cercare di ripristinare il sistema a sacca? (credo di aver capito che si trovano dei ricambi generici)
Si, si e si. ti serve solo un nuovo "gommino" ("serbatoio", "sacchetto di gomma"), quello che tu chiami "sacca"
Arenaldiel ha scritto: o si possono adattare delle cartucce, anche moderne?
Teoricamente, modificando il sistema di attacco, si potrebbe fare, ma per una serie di ragioni che col tempo ti saranno molto chiare, te lo sconsiglio; il gioco non vale la candela, non ne avresti alcun vantaggio e in compenso dovresti aggirare alcuni problemi meccanici; lascia perdere :thumbdown:

Osserva attentamente il corpo della penna (e anche quello del portamine); non ci sono proprio scritte?? nessuna ?? :?:

Comunque, osservando il penino, si vede chè è di un tipo economico, dato che non ha il riporto in iridio in punta, ma solo le punte ripiegate; scriverà, ma non sarà una esperienza trascendentale; però è un ottimo esemplare per fare esperienza
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » martedì 8 gennaio 2019, 13:17

rolex hunter ha scritto:Il pulsante; se ha un colore dorato, probabilmente è fatto in ottone; ne esistono in metallo bianco (esito a definirlo "acciaio", chiamiamolo "ferro"), e ne ho visti in resina e perfino in plastica,

in effetti ne ho un'altra col pulsante proprio di plastica, sempre anonima. Avevo scelto di cercare di riparare ques'altra perchè avendo il pulsante in metallo mi sembrava più pregevole (o un pò meno scarsa!)



Sostituisci quella e, dopo un bel bagno di pulizia, molto probabilmente la tua penna sarà in grado di scrivere nuovamente

a questo punto devo solo trovare un nuovo gommino (meglio in silicone) della misura adatta, ho visto che nel sito c'è un elenco di rivenditori...qualche consiglio? che prezzi ci sono, si comprano singole?

Osserva attentamente il corpo della penna (e anche quello del portamine); non ci sono proprio scritte?? nessuna ?? :?:

Niente, le ho squadrate tutte da cima a fondo...credo fossero prodotti da banco di cartoleria per gli studenti di scuola.
L'altra ha scritto sul pennino: "signature 4 made in usa" ma niente sul corpo della penna. il pennino però è dorato.

Comunque, osservando il penino, si vede chè è di un tipo economico, dato che non ha il riporto in iridio in punta, ma solo le punte ripiegate; scriverà, ma non sarà una esperienza trascendentale; però è un ottimo esemplare per fare esperienza
Grazie mille!

Non mi resta che comprare un sacchetto, a quanto vedo il ricambio si trova solo da rivenditori non italiani.
Pensavo di usare quello in silicone per maggiore durata, ma mi viene un dubbio...dato che il silicone è notoriamente ostico da incollare, lo Shellac lo incollerà o è inutile e si deve montare solo a pressione?

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10789
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da piccardi » martedì 8 gennaio 2019, 16:43

Arenaldiel ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 16:38
Non mi resta che comprare un sacchetto, a quanto vedo il ricambio si trova solo da rivenditori non italiani.
Pensavo di usare quello in silicone per maggiore durata, ma mi viene un dubbio...dato che il silicone è notoriamente ostico da incollare, lo Shellac lo incollerà o è inutile e si deve montare solo a pressione?
Lo shellac basta, anche perché in vari casi non è neanche detto serva davvero (spesso basta anche l'elasticità del sacchetto). Non deve reggere trazioni significative.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
LucaC
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 946
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da LucaC » martedì 8 gennaio 2019, 17:03

Quoto, io non ho mai incollato un sacchetto, una volta fatto ben aderire è molto difficile si stacchi.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1385
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da zoniale » martedì 8 gennaio 2019, 17:08

Arenaldiel ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 16:38
Pensavo di usare quello in silicone per maggiore durata, ma mi viene un dubbio...dato che il silicone è notoriamente ostico da incollare, lo Shellac lo incollerà o è inutile e si deve montare solo a pressione?
Sull'importanza dell'incollaggio si sono già pronunciati in due: è scarsa, anche se io preferisco eccedere in prudenza ed uso un po' di gommalacca.
Silicone o lattice: il silicone è praticamente eterno, mentre il lattice, come è noto tende a cristallizzare dopo qualche anno. Unico piccolo contro del silicone è una leggerissima permeabilità all'aria. Insomma per penne da collezione è certamente meglio il silicone.
Michele

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7658
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Ottorino » martedì 8 gennaio 2019, 20:56

... e il silicone non si "bagna" come la gomma per cui a volte la penna scrive a scatti perché il rifornimento è discontinuo.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1620
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da rolex hunter » mercoledì 9 gennaio 2019, 9:17

Arenaldiel ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 16:38
Non mi resta che comprare un sacchetto, a quanto vedo il ricambio si trova solo da rivenditori non italiani.
Pensavo di usare quello in silicone per maggiore durata, ma mi viene un dubbio...dato che il silicone è notoriamente ostico da incollare, lo Shellac lo incollerà o è inutile e si deve montare solo a pressione?
Giovanni, potrebbe esserti utile dare un'occhiata a questa discussione

http://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=12&t=17945

inoltre, tra gli utensili per la rimozione del sacchetto in gomma (indurito e adeso alle pareti), io ne aggiungerei uno (autocostruito) che uso da anni con ottimi risultati: la lamina laterale di una vecchia spazzola tergicristalli

Una sola spazzola ve ne fornirà due, è fatta di metallo sottile, elastico e resistente (potrebbe essere anche acciaio armonico) lunga abbastanza da poterne ripiegare una estremità per costruirsi una comoda impugnatura pur arrivando in fondo a qualsiasi penna conosciuta.
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » mercoledì 9 gennaio 2019, 9:51

Ho Rimosso la gommalacca dal collo del pennino e ripulito il fusto della penna.
La stanghetta di metallo che dovrebbe fare pressione l'ho pulita pure, ma in origine era incollata all'interno della penna su un lato o fluttuava libera come fa adesso? dovrei incollarla o solo rimetterla dentro?
devo comprare il sacchetto in silicone, ho sentito di un italiano che li vende, qualcuno sa dirmi se è affidabile e ha un suo contatto (anche in MP)?
il collo del pennino ha diametro 5.6 mm, corrisponde ad una misura 14 del sacchetto?

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1385
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da zoniale » mercoledì 9 gennaio 2019, 9:54

rolex hunter ha scritto:
mercoledì 9 gennaio 2019, 9:17
Una sola spazzola ve ne fornirà due, è fatta di metallo sottile, elastico e resistente (potrebbe essere anche acciaio armonico) lunga abbastanza da poterne ripiegare una estremità per costruirsi una comoda impugnatura pur arrivando in fondo a qualsiasi penna conosciuta.
Direbbe Simone che sei un "manfano".
Basta e avanza un cocktail ben bilanciato di acqua, pazienza e bacchetta da sushi in legno di bambù... e non rischi di graffiare le penne semitrasparenti come, ad esempio, le vacumatic.
Michele

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1620
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da rolex hunter » mercoledì 9 gennaio 2019, 11:36

zoniale ha scritto:
mercoledì 9 gennaio 2019, 9:54

Basta e avanza un cocktail ben bilanciato di acqua, pazienza e bacchetta da sushi in legno di bambù... e non rischi di graffiare le penne semitrasparenti come, ad esempio, le vacumatic.
Quanto dici è corretto, e avrei dovuto aggiungere un "caveat" per i "primoarmigeri" (ho tradotto così l'americano "rookie", perchè a me il temine "novizio" fa venire in mente frati, tonsure alla Hadso e inni sacri, e "novellino" non mi piace in generale... :mrgreen: ),
d'altronde, normalmente i gommini vengono utilizzati nelle zone "non trasparenti" delle penne; certo, la mano leggera è di rigore comunque;
ancora ricordo, comunque, con agghiacciato orrore, una Duofold Senior "jade green" in cui il sacchetto sembrava letteralmente incollato (e probabilmente lo era.... tipo gommalacca che dall'innesto del sacchetto era stata maldestramente sparsa nel corpo rimontando il gommino ancora prima che la suddetta gommalacca si solidificasse....); dopo 20gg di ammollo (corpo penna riempito d'aqua e sapone, e richiuso) senza risultato, anche con la lamina e lo scovolino ho dovuto combattere per ogni singolo maledetto resistente pietrificato minuscolo frammento del bastardo.
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » mercoledì 9 gennaio 2019, 20:25

che inchiostro posso comprare tanto per iniziare a provarle?
qualcosa di economico che posso trovare in una cartoleria fornita a Catania.

Questo rivenditore di sacchetti in silicone italiano qualcuno lo conosce?

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1385
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da zoniale » mercoledì 9 gennaio 2019, 20:33

Il Pelikan 4001 blu brillante lo hanno anche i salumieri ben forniti.
L'unico fornitore di sacchetti che conosco sul suolo patrio è l'organizzatore dei pen shows della ACPS. Il prossimo si tiene il 19 a Napoli. Perché non fai un salto?
Michele

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » mercoledì 9 gennaio 2019, 21:44

da Catania a Napoli per qualche sacchetto?
Me li faccio spedire da Singapore! ;)

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

penna sconosciuta a bottone di fondo, può funzionare di nuovo?

Messaggio da Arenaldiel » giovedì 10 gennaio 2019, 10:36

Sto cercando di sistemare anche una penna, sempre scolastica, di cui non ho trovato grandi notizie.
Si chiama Lus atomica, è a cartuccia che spero basti pulire per rimettere in funzione.
ho le foto...le posto qui o apro un nuovo topic in riparazione essendo un pezzo diverso?

Rispondi