Tutti i pezzi di una Omas ...

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
vynce
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 7 agosto 2018, 23:34
La mia penna preferita: Aurora Hastil
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Imola
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da vynce » venerdì 26 ottobre 2018, 11:02

Buongiorno ragazzi,
ieri in una cartoleria ho trovato una Omas Alma Mater (credo), il negoziante l'aveva già smontata ed il sistema di funzionamento del pistone non era a posto ... Mi ha dato la possbilità di portarla a casa per vedere se riuscivo a risistemarla, poi glie la pagherei.
Con un pò di pazienza ora tutto è tornato a funzionare,ma ho notato che il fondello, in fase di svitamento non si blocca da solo, cioè continua a girare uscendo dalla vite del pistone.In pratica debbo stare un pò attento a capire quando fermarmi, altrimenti mi rimane in mano.
Mi chiedo se mancano uno o più pezzi nel sistema a pistone o sono io che non so come rimetterla a posto.
Siccome non posso tenerla a lungo, vi chiedo se potete dirmi se ho tutti i pezzi.
Ovviamente ho allegato una foto degli elementi che ho.
Grazie!
Omas Alma Mater.jpg
Omas Alma Mater

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7766
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da Ottorino » venerdì 26 ottobre 2018, 11:07

Puo' darsi che mi sbagli ma è una di quelle che ha un dentino che impedisce la rotazione dell'abero del pistone e che si rompe a guardarlo.

Ma aspetta che tirisponda qualcuno che la conosce meglio
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
LucaC
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 959
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da LucaC » venerdì 26 ottobre 2018, 11:29

Stavo per dirlo io...può essere che si sia rotto il dentino sempre se in questo modello c' era. Prova a controllare l' interno del fusto per vedere se c' è un piccolo spuntone.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11409
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 26 ottobre 2018, 11:47

Credo che Ottorino abbia ragione, ma per essere sicuri devi guardare all'intern del fusto se è presente un dentello, in caso contrario è rotto ed il fondello uscirà sempre.
Nel caso puoi cercare di intervenire come ho fatto io, col nero non dovresti avere problemi di visibilità della riparazione.
Anche se il modello è diverso il sistema è lo stesso.
L'argomento dove ci sono i miei appunti per la riparazione del dentello:
viewtopic.php?t=10973
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
vynce
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 7 agosto 2018, 23:34
La mia penna preferita: Aurora Hastil
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Imola
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da vynce » venerdì 26 ottobre 2018, 15:45

Un saluto a tutti,
siete davvero encomiabili. Non aggiungo altro. :thumbup:
Avete ragione, guardando all'interno della penna si nota la probabile rottura di un pezzettino di resina esattamente dove dice maxpop, li doveva essere il dentello. Peccato.
Purtroppo, essendo un neofita, potrei fare danni nel provare a ricostruirne uno.
Pur non essendo la migliore produzione Omas (ho imparato da voi ... ;) ), mi dispiacerebbe portarla indietro (sono in preda a pennite acuta ...).
La penna è praticamente nuova, con il grasso siliconico scorre bene e, mi sembra, il sistema a pistone tenga (una notte carica d'acqua a testa in su,nessuna uscita di liquido dal fondello). Ma come si fa a fare un sistema così fragile? Mi chiedo.
Ora debbo scegliere: il negoziante mi ha chiesto 25 euro (perdonate la venalità ... Ma in questo mese ho speso tanto per le penne), che faccio? La porto da un riparatore? Non conosco i costi di riparazione. Oppure la terrei così stando attento quando "svito" (ripararlo da solo,ripeto, non me la sento).
Datemi un ennesimo consiglio ... Ma forse mi occorre uno psicologo!
Spero di conoscervi al pen show di Bologna.

Vincenzo

Avatar utente
LucaC
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 959
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da LucaC » venerdì 26 ottobre 2018, 15:49

Ciao,se non hai sbagliato a scrivere e sono veramente 25 euro io non ci penserei un attimo. In poche parole la prenderei...

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1641
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da rolex hunter » venerdì 26 ottobre 2018, 16:41

25 Euro ?? Prendila

Poi si vedrà cosa farne, ma a quel prezzo prendila

Anzi magari prova il "ma è rotta, più di 20€ non posso"...... :mrgreen:
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da francoiacc » venerdì 26 ottobre 2018, 18:04

La prendo io a 30€ :mrgreen:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
vynce
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 7 agosto 2018, 23:34
La mia penna preferita: Aurora Hastil
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Imola
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da vynce » venerdì 26 ottobre 2018, 21:53

In verità stasera, prima di leggere le vostre risposte, ero già passato dal negoziante per pagare la penna (non potevo abbandonarla ... :roll: ).
Nei prossimi giorni, magari al pen show di Bologna, approfondirò (se possibile...) l'argomento riparazione.
Ho notato che quando ruoto il fondello si avverte una leggera resistenza dello stesso che mi "avverte" di essere arrivato allo "stop".
Almeno, per adesso, è utilizzabile.
Grazie ancora a tutti, sperando di incontrarci. :wave:

Vincenzo

Avatar utente
vynce
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 7 agosto 2018, 23:34
La mia penna preferita: Aurora Hastil
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Imola
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da vynce » venerdì 26 luglio 2019, 3:07

Ciao ragazzi,

torno sull'argomento OMAS sperando di dare un piccolo contributo a coloro che, possessori di queste stilo malfatte, si ritrovano il "dentello maledetto" rotto. Premetto che ciò che segue è solo un perfezionamento operativo di quanto già visto in giro in casi analoghi.
In sostanza si tratta di costruire un anello con un dentino ed infilarlo nel fusto andandolo a collocare esattamente dov'era il vecchio.
Il perfezionamento consiste nel realizzare il pezzo aggiunto con una stampante 3D ciò, a mio avviso, rende la modifica molto più affidabile e durevole nel tempo poichè il grado di precisione della riparazione dipende solo da poche misurazioni e dalla bontà della stampa ( in pratica la posso fare anch'io :D ). Un ulteriore vantaggio consiste nel fatto che esso è completamente reversibile: quindi se in futuro sarete in grado di fare di meglio, basta toglierlo.
Seguono le immagini. Mi auguro siano chiare.
RESTAURO OMAS.PNG
Disegno dell'anello con dentello con un programma CAD
RESTAURO OMAS_01.PNG
Esportazione del file in formato STL per stampa 3D
Come si nota dalla seconda immagine, ho stampato più pezzi con misure diverse per scegliere il più adattabile.
20190726_000707.jpg
Anello stampato accanto al pistone
La presenza di un "cordolo di irrigidimento" dove era situato il dentello originario aiuta a bloccare l'anello.
20190726_003315.jpg
Anello inserito nel fusto
Una volta messo l'anello in posizione e verificata la sua tenuta sul fondo è sufficiente infilare il pistone e rimontare la penna.
20190726_014803.jpg
OMAS Alma Mater Studiorum Saecularia Nona
Ho fatto diverse prove di carico e scarico per ora tutto funziona alla perfezione. Secondo me l'anello, se ben calzato (con l'ausilio di micro mesh) tra il cordolo e la parete interna del fusto, tiene. I commenti sono graditi, ma non siate spietati! :mrgreen:

Vincenzo

Avatar utente
sussak
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 191
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da sussak » venerdì 26 luglio 2019, 5:32

Secondo me la tua soluzione è più che geniale, è fantastica.
Umberto

Avatar utente
domenico98
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 212
Iscritto il: mercoledì 12 marzo 2014, 19:47
La mia penna preferita: Omas Extra Senior
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 brillant black
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Milano
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da domenico98 » venerdì 26 luglio 2019, 7:21

Ciao Vincenzo, io ho una Omas Studio a stantuffo con lo stesso problema, purtroppo queste penne come ti hanno già detto sono particolarmente soggette alla rottura di quel dentellino, e quando le si acquista è purtroppo necessario tenere conto di questo punto debole. La soluzione da te adottata è assolutamente geniale: semplice e funzionale, se si riesce a conprovarne l'effettiva tenuta in tutte le situazioni (e sembra proprio così) potrebbe diventare benissimo la soluzione ad uno dei più gravi problemi (insieme alle deformazioni) che affliggono queste penne e che spesso non invogliano l'acquisto (questo vale per me). Ripeto, la soluzione è elegante e per nulla complessa, ancora i miei complimenti per la incredibile soluzione :clap: :clap: :clap: !

Lorenzo Domenico
"Il primo dovere di un gentiluomo è quello di sognare"
(O. Wilde)

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7766
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da Ottorino » venerdì 26 luglio 2019, 8:54

E' GIA' la soluzione.

Ottima la scelta di predisporre 3 o 4 misure distanti qualche decimo in modo da poter adattare al meglio fusto e anello.
Si possono fare anche con tagliatrici laser
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1270
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da francoiacc » venerdì 26 luglio 2019, 9:16

Quindi se ho capito bene si manterrebbe ad incastro nel fusto poggiando sul codolo da cui si spezza il dentino ? Per non accorciare la corsa lo inserisci da sopra ? :think:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1116
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Tutti i pezzi di una Omas ...

Messaggio da PeppePipes » venerdì 26 luglio 2019, 9:26

La tecnica di riparazione, ovvero la boccola con la nuova guida, non è nuova ed è già stata utilizzata da più di un riparatore; la novità merita tutti i complimenti è quella di utilizzare la stampante 3D per la realizzazione della suddetta: ciò rende molto più accessibile questo tipo di intervento che è senza dubbio il migliore per il ripristino delle Omas afflitte da questo problema, che peraltro è decisamente frequente.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Rispondi