Permanio... curiosità

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Avatar utente
edo68
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Permanio... curiosità

Messaggio da edo68 » lunedì 22 ottobre 2018, 23:06

Ciao a tutti,
ho cercato, per pura curiosità, il permanio ma non ho trovato nessuna notizia.
Le uniche note che ho trovato, fanno riferimento ai pennini stilografici, oggi quasi introvabili perché sicuramente corrosi.
Qualcuno sa dirmi esattamente che cosa si intende quando si parla di permanio?
Sarei propenso a pensare che si tratta di un acciaio basso legato, a cui è stato inserito in lega, un elemento “esotico”...

Grazie e buona serata a tutti

Edo

Avatar utente
Giotto
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 315
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Il mio inchiostro preferito: I neri, i verdi, i marroni ...
Fp.it Vera: 103
Località: Provincia di Varese
Sesso:

Permanio... curiosità

Messaggio da Giotto » lunedì 22 ottobre 2018, 23:24

Hai già dato un'occhiata qui?
Se, invece, vorresti conoscere i componenti di questa lega, ti toccherà aspettare qualcuno ben più competente di me. :)

Avatar utente
edo68
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Permanio... curiosità

Messaggio da edo68 » lunedì 22 ottobre 2018, 23:30

Giotto ha scritto:
lunedì 22 ottobre 2018, 23:24
Hai già dato un'occhiata qui?
Se, invece, vorresti conoscere i componenti di questa lega, ti toccherà aspettare qualcuno ben più competente di me. :)
Ciao Giotto,
grazie per la risposta, si ho guardato, le uniche notizie trovate fanno riferimento ai pennini.
Aspettiamo fiduciosi... ;)

Buona serata

Edo

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Permanio... curiosità

Messaggio da piccardi » martedì 23 ottobre 2018, 1:06

Per quanto ne so io quando si parla di Pemanio si parla della lega di acciao scarsamente resistente alla corrosione usata dalla Omas per i pennini marcati tali perché fatti, appunto, in quello che loro chiamavano "permanio". Si tratta cioè di un nome commerciale (con tanto di registrazione come tale, come vari altri dello stesso periodo) e per quanto se ne sa niente altro...

Se poi saltasse fuori una qualche formula di una lega di acciaio, resterebbe il fatto che è un nome di fantasia usato per un marchio registrato per cui potrebbero benissimo averlo usato per qualunque altra lega gli paresse chiamare cosi.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
edo68
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Permanio... curiosità

Messaggio da edo68 » martedì 23 ottobre 2018, 11:31

Ciao Simone,
la mia curiosità nasce dalla lettura di un articolo, pubblicato qualche anno fa su un noto quotidiano nazionale, per i 90 anni della OMAS.
L’articolo cita, tra le innovazioni di Simoni, l'uso della lega di permanio al posto dell'oro.
Sull’uso dell’acciaio al posto dell’oro, in quel periodo, trovo più dettagliata e corretta la versione proposta su "Wikipen", che si conclude con:” l'uso dell'oro divenne più difficoltoso”, che non quella ambigua e semplicistica proposta nell’articolo, “metallo impossibile da usare per i pennini e per le finiture.”
La metallurgia ha sfornato e continua a sfornare personaggi particolarmente “creativi” che sfruttano le idee degli altri, ma questo sembra accada in diversi campi.
Giusto per fare un esempio, l’acciaio COR-TEN, la cui principale caratteristica è l’ottima resistenza alla corrosione, la naturale ossidazione si arresta con il tempo, formando una patina protettiva che non si modifica nel tempo.
La tonalità cromatica della ruggine viene sfruttata per ottenere soluzioni estetiche, dopo il suo primo utilizzo in architettura, sono nate alcune imitazioni che, in certi casi, non rispecchiano assolutamente le caratteristiche di questo acciaio.
Sul Parmenio, ma questa è solo una mia vaga ipotesi, credo si tratti di un comunissimo acciaio al carbonio basso legato (il contenuto totale di elementi di lega è inferiore al 4%), ha buone doti meccaniche, non richiede trattamenti termici complessi, ma ha una scarsissima resistenza all’ossidazione e alla corrosione.
All’epoca, probabilmente, era l’acciaio più reperibile sulla piazza.
Probabilmente si è trattato di un’azione commerciale, nata per giustificare le difficoltà del periodo.

Buona giornata

Edo

Rispondi