Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
lucawm
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da lucawm » sabato 13 ottobre 2018, 16:22

Salve a tutti, ho da poco acquistato una Conklin Duragraph pennino EF. Fin dalle prime prove di scrittura avevo notato uno scarso flusso d'inchiostro e d piccoli impuntamenti del pennino derivanti dai rebbi troppo chiusi. <un po' me lo aspettavo :crazy: >
Ho estratto il blocco-pennino e non senza fatica sono riuscito ad allargare le punte, ottenendo un tratto EF decente. Rimontato il tutto noto che con facilita' le alette inferiori dell'alimentatore tendono a sporcarsi di inchiostro; anche agitando un po', la penna tende a perdere; al che verifico alimentatore e pennino e noto una eccessiva distanza tra i due (ci passa agevolmente un foglio di carta, cosa che non accade con altre penne).
L'accumulo di inchiostro è dovuto proprio a questo problema? Posso risolverlo con facilità?

Grazie

lucawm
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Conklin Duragraph pennino-alimentatore

Messaggio da lucawm » lunedì 12 novembre 2018, 21:40

Salve a tutti, oggi ho ritirato dopo un mese la mia Conklin che avevo portato a "riparare" per i problemi suddetti vedendomela restituita così come consegnata per impossibilità di reperire pezzi compatibili. Noto con piacere che le perdite dall'alimentatore sono completamente cessate, non gocciola più insomma; tuttavia rimane il problema del pennino che restituisce un feedback estremamente sgradevole (come se l'iridio non fosse stato per nulla levigato e quasi gratta) e false partenze che mi chiedo come possa risolvere.
Sarebbe il caso di sostituire completamente il gruppo scrittura che si svita come nelle Pelikan? Magari con un altro EF sperando di essere fortunati o con un F? Sostituire il pennino con un altro #6 compatibile (se si quale) ammesso che l'alimentatore non sia difettoso? Tentare di levigare il pennino montato con la micromesh?(cosa che tenterei comunque, soprattutto comprando un'altra sezione)

La parte del canale cerchiata in rosso non mi convince tanto :thumbdown:
WhatsApp Image 2018-11-12 at 21.35.07.jpeg

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9745
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Conklin Duragraph pennino-alimentatore

Messaggio da maxpop 55 » martedì 13 novembre 2018, 0:10

lucawm ha scritto:
lunedì 12 novembre 2018, 21:40
Salve a tutti, oggi ho ritirato dopo un mese la mia Conklin che avevo portato a "riparare" per i problemi suddetti vedendomela restituita così come consegnata per impossibilità di reperire pezzi compatibili. Noto con piacere che le perdite dall'alimentatore sono completamente cessate, non gocciola più insomma; tuttavia rimane il problema del pennino che restituisce un feedback estremamente sgradevole (come se l'iridio non fosse stato per nulla levigato e quasi gratta) e false partenze che mi chiedo come possa risolvere.
Sarebbe il caso di sostituire completamente il gruppo scrittura che si svita come nelle Pelikan? Magari con un altro EF sperando di essere fortunati o con un F? Sostituire il pennino con un altro #6 compatibile (se si quale) ammesso che l'alimentatore non sia difettoso? Tentare di levigare il pennino montato con la micromesh?(cosa che tenterei comunque, soprattutto comprando un'altra sezione)

La parte del canale cerchiata in rosso non mi convince tanto :thumbdown:
WhatsApp Image 2018-11-12 at 21.35.07.jpeg
Se la penna è in garanzia ed hai lo scontino te la devono riparare o non avendo i ricambi la devono sostituire con una identica, in mancanza con un altra di pari valore.
Purtroppo estraendo tu il pennino la garanzia decade, il danno all'alimentatore al 90% lo hai provocato senza volere forzando in qualche punto dove c'era una guida.
Penso che se avvita una sezione Bock sarebbe l'ideale per la sostituzione.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 903
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da Monet63 » martedì 13 novembre 2018, 0:59

Se non erro quel modello monta un alimentatore di produzione Jinhao, identico a quello montato da tante penne oltre che dalle X250, X450 e X750. Se metti una foto dell'altro lato potrò confermarti.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

lucawm
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da lucawm » martedì 13 novembre 2018, 8:23

Si ľalimentatore è lo stesso(quanto meno sembra), lo avevo notato anche io
20181113_081456.jpg
Tuttavia è "sicuro" acquistare un'altra sezione Conklin senza ricevere un pennino poco lavorato e non levigato; oppure se qualcuno mi conferma, montare una sezione #6 Jowo o Bock o soltanto i rispettivi pennini mantenendo ľalimentatore?
Grazie

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 470
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da francoiacc » martedì 13 novembre 2018, 16:42

Se è lo stesso alimentatore della Jinhao X750 puoi montare un JoWo #6
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

lucawm
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da lucawm » martedì 13 novembre 2018, 19:16

E allora e quello che farò, acquisterò una sezione #6 Jowo. :thumbup: Comunque ho utilizzato la micromesh per lavorare meglio il pennino e devo dire che essendo stata la mia prima volta sono molto soddisfatto. E' pur sempre un EF quindi ha una certa risposta sulla carta (anche colpa della carta stessa), ma devo dire che è migliorato con un paio di passaggi sulla 6000 e 12000 :thumbup:

Avatar utente
Siberia
Levetta
Levetta
Messaggi: 740
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da Siberia » martedì 13 novembre 2018, 19:18

Si però il pennino va sempre sistemato quando, in origine, l'alimentatore non è il suo. Lucawn: se non puoi far sostituire la penna bisogna capire dov'è il guasto inviando qui fotografie a pennino montato, pulito e in coppia con l'alimentatore: di fronte, di lato e soprattutto controluce. La micromesh non c'entra.
Lascia un'ora il pennino immerso in un bicchiere d'acqua quindi fai le foto. Deve essere pulito senza inchiostro.
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Avatar utente
Siberia
Levetta
Levetta
Messaggi: 740
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Conklin Duragraph distanza pennino-alimentatore

Messaggio da Siberia » martedì 13 novembre 2018, 19:37

Giusto che sono a casa ti mando due foto di esempio della mia Conklinetta (pennino uguale alla Duragraph). Controluce deve vedersi la fessura tra i rebbi e lateralmente il pennino deve essere adiacente all'alimentatore, senza fessura di luce. Controlla l'allineamento dei rebbi, cerca Geometria del pennino sul forum.
Alla luce del giorno, di fronte alla finestra, potrai renderti conto meglio
Allegati
P_20181113_192924.jpg
P_20181113_192942.jpg
P_20181113_193526.jpg
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Rispondi