Levenger True Writer

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Avatar utente
francoiacc
Levetta
Levetta
Messaggi: 523
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Levenger True Writer

Messaggio da francoiacc » lunedì 10 settembre 2018, 12:05

Salve,
Ho preso sulla baia la Levenger True Writer in foto. Purtropla la veretta alla base del cappuccio è venuta via e la sezione seppure avvitata a fondo non si accosta completamente al fusto, lasciando uno spazio di un millimetro.
Per il secondo problema pensavo di risolvare dando una limatina per accorciare di un millimetro la filettatura della sezione. Per quanto riguarda la veretta pensavo di re-incollarla usando un filino di attack, sinceramente però non ho esperienza in merito e non saprei se una colla cianoacrilica possa danneggiare la resina di cui è composta la penna.
Attendo consigli.
Allegati
s-l1600.jpg
s-l1600 (1).jpg
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Siberia
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 759
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Levenger True Writer

Messaggio da Siberia » martedì 18 settembre 2018, 18:38

Ma non puoi fartela sostituire?
Per la veretta penso sia sufficiente lo shellac, che ha solo Ottorino, al Pen Show di Roma...
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Avatar utente
francoiacc
Levetta
Levetta
Messaggi: 523
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Levenger True Writer

Messaggio da francoiacc » mercoledì 19 settembre 2018, 1:00

No, potevo solo restituirla e chiedere il rimborso. Tuttavia ho fatto presente il problema e mi è stato proposto un rimborso parziale pari al 50% del costo, che ho accettato. Comunque ho lo shellac a casa ma non avevo pensato ad usarlo, ho risolto con del buon biadesivo sottile: adesso non si muove più
Grazie mille :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Rispondi