Sheaffer chiede aiuto

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1029
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Sheaffer chiede aiuto

Messaggio da PeppePipes » venerdì 1 giugno 2018, 13:51

Anch'io ti faccio i migliori auguri che l'intervento, che pare eccellente sotto l'aspetto estetico, si dimostri risolutivo anche sotto l'aspetto funzionale; se supererà la prova della nuova guarnizione sarà un ottimo segnale di successo: la sollecitazione a trazione è sempre la più critica per le colle; per questo motivo ne avevo consigliato una che fondesse il materiale risaldandolo.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
Linos
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 130
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Località: Asti
Sesso:

Sheaffer chiede aiuto

Messaggio da Linos » venerdì 1 giugno 2018, 14:20

Grazie ragazzi per i complimenti :thumbup: , la questione tenuta della colla l'ho già messa in preventivo so bene che il lavoro è a rischio, per questo motivo ho già ordinato quella che scalda e fonde, poi si vedrà. :)
La colla che ho usato è una colla da un euro comprata al mercato, l'ho già usata per varie cose e devo dire che non mi ha mai tradito da l'idea di attaccare la plastica, nel senso che quasi da l'idea di fusione, tant'è che devo mette almeno due strati per pareggiare la superfice, a differenza di Attak che da sempre continua a deludermi, ma potrebbe anche essere una casualità.

Avatar utente
nello56
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1141
Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 19:37
La mia penna preferita: quella rimessa insieme da me
Il mio inchiostro preferito: Diamine Violet o 4001 Nero
Misura preferita del pennino: Italico
Arte Italiana FP.IT M: 056
Fp.it ℵ: 056
Fp.it Vera: 056
Località: Torino
Sesso:

Sheaffer chiede aiuto

Messaggio da nello56 » giovedì 7 giugno 2018, 21:11

Ottimo risultato, bravo! :clap:
Diciamo che in linea di massima ho usato questo sistema anch'io
su una sezione dove ho poi "piantato" alimentatore e pennino. Per ora regge!

Se può confortarti, (e se può essere una ispirazione per altri) puoi guardare questo filmato
dove in pratica viene prospettata una soluzione come la Tua!
L'unica differenza è che bisogna avere il coraggio di "allargare" la crepa con una fresetta
per aumentare la superficie bagnata. :shock:

https://www.youtube.com/watch?v=VNeAIhPub_U

Nello

Avatar utente
Linos
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 130
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Località: Asti
Sesso:

Sheaffer chiede aiuto

Messaggio da Linos » giovedì 7 giugno 2018, 23:20

nello56 ha scritto:
giovedì 7 giugno 2018, 21:11
Ottimo risultato, bravo! :clap:
Diciamo che in linea di massima ho usato questo sistema anch'io
su una sezione dove ho poi "piantato" alimentatore e pennino. Per ora regge!

Se può confortarti, (e se può essere una ispirazione per altri) puoi guardare questo filmato
dove in pratica viene prospettata una soluzione come la Tua!
L'unica differenza è che bisogna avere il coraggio di "allargare" la crepa con una fresetta
per aumentare la superficie bagnata. :shock:

https://www.youtube.com/watch?v=VNeAIhPub_U

Nello
Interessante :thumbup:
Devo comunque dire che non mi trovo troppo in accordo con lo scavare eccessivamente, ho sempre pensato, e me lo hanno insegnato che con una massima superficie di aderenza dove di colla ne rimane una minima parte ma sufficiente a coprire il più possibile l'area è meglio, questo in riferimento alle colle cianoacriliche, che se messe a più strati rimangono fragili, le epossidiche sono molto meglio come riempitivo.
Personalmente ho inciso leggermente la resina pensando più che altro ad un effetto imbuto.
Ammetto che comunque sono alquanto alchimista, a volte ci prendo altre "toppo" clamorosamente :D

Rispondi