L'antenato del rapidograph

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
4ngel0
Converter
Converter
Messaggi: 13
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 10:02
La mia penna preferita: Vacumatic, OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Sesso:

L'antenato del rapidograph

Messaggio da 4ngel0 » giovedì 24 maggio 2018, 22:29

Buonasera a tutti,

Girovagando per i soliti mercatini ho trovato un oggetto alquanto insolito.
Si tratta (credo) di una penna per disegno tecnico. Dalla confezione si direbbe primi novecento, ma potrebbe essere più recente. La penna è in bachelite.

Non ha meccanismi di ricarica, il serbatojo si riempie con il contagocce.

Ho provato con l'inchiostro stilografico e funziona sempre benissimo. Ci sono dei residui di inchiostro di china, pensavo di mettere tutto in alcool.

Potrebbe dare problemi alla bachelite?

Ecco la penna con i pennini:
Allegati
20180524_221706.jpg
20180524_221659.jpg

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10192
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

L'antenato del rapidograph

Messaggio da piccardi » venerdì 25 maggio 2018, 1:35

Sembra un clone del Graphos della Pelikan. In genere si usa con la china.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

L'antenato del rapidograph

Messaggio da courthand » venerdì 25 maggio 2018, 13:53

Confermo, si tratta di una penna per disegno tecnico in tutto simile alla Pelikan Graphos che, del resto, era prodotta anche dalla Rotring con il medesimo nome di Graphos.
La Pelikan venne messa sul mercato nel 1934 quindi é lecito supporre che anche la Osa sia stata introdotta nello stesso periodo.
Si usava con l'inchiostro di china, infernale mistura.
Non la definirei un'antenata della Rapidograph in quanto la tecnica costruttiva é totalmente diversa.
Bene qui latuit bene vixit

Rispondi