Il problema della spirale di una mini-rientrante

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 963
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da PeppePipes » giovedì 15 marzo 2018, 14:08

L'amico Maxpop mi ha chiesto aiuto nel reperire le parti mancanti di una piccola (ma piccola piccola!) rientrante laminata decisamente graziosa e per di più nobilitata da un pennino ANCORA. In pratica mancano la spirale e l'alberino con la relativa rotella che serve ad azionarlo. Sono invece presenti l'alberino superiore, che comprende anche il diffusore, ed il fondello conico rivestito con lamina dorata. C'eravamo scambiati alcuni messaggi per verificare se disponevo di qualche ricambio adeguato, ma risultando troppe le variabili (diametro esterno, interno, lunghezza) e poco stimabili i margini di adattabilità, concordiamo sull'opportunità di spedirmi la penna.
Purtroppo mi accorgo subito che le spirali che possiedo, per quanto piccole, sono eccessivamente grandi per questa penna e la speranza di poterne ridurre il diametro esterno svanisce constatando che anche il diametro interno è eccessivo e quindi lo spessore diventerebbe impalpabile.
Purtroppo è un problema frequente: le safety di dimensioni micro sono poco diffuse, le parti del meccanismo, spirale in primis, sono esili e delicate; la somma delle cose fa si che la domanda di questi ricambi è di molto superiore all'offerta.
Insomma, un pò che mi spiaceva non aiutare l'amico partenopeo, un pò che il suddetto sta diventando troppo baravo nelle riparazioni e c'è la necessità di ristabilire le distanze :lol: :D :lol: , decido di tentare una cosa che non ho mai fatto: ricostruire una spirale.
Arrivo a questa decisione pensando che in fin dei conti forse la cosa è meno difficile di quanto possa apparire. Purtroppo la documentazione fotografica è un pò carente ma quando sono preso da questi esperimenti il flusso di pensieri mal tollera di essere interrotto.
Comunque sia l'idea è quella di partire da una barretta di ebanite piena (nello specifico utilizzerò l'alberino di una rientrante di dimensioni standard) sulla cui superficie tracciare la spirale con un seghetto da traforo.
Seguendo questa, approfondendo ed allargando il taglio con una piccola lima piatta realizzo il solco.
SAM_3097.JPG
Una volta che l'intaglio è stato definito passo a forare la barretta. Logicamente è essenziale che il foro sia precisamente sull'asse. Penso che con molta pazienza ed opportuni supporti si potrebbe utilizzare anche un trapano a colonna, ma avendo a disposizione il solito tornietto quasi-giocattolo, l'operazione risulta molto semplificata.
SAM_3098.JPG
Ecco ancora un pò grezza la spirale realizzata. Per comprendere il livello di miniatura, vi dico le dimensioni: Lunghezza 26mm; diametro esterno 4,5mm; diametro interno 3mm.
SAM_3099.JPG
Non ho documentato la realizzazione dell'alberino inferiore col fondello e di altri microscopici particolari, tipo spinette ecc., ma il vero esperimento era la spirale.
Nota opportuna: nella maggior parte delle penne la spirale è doppia, ovvero ci sono due elicoidi opposti di 180° e all'interno del corpo sono ricavate due guide lungo i quali corre la spina che attraversa la predetta spirale. Naturalmente una cosa del genere sarebbe stata pressoché impossibile da realizzare a mano, ma è anche vero che ci sono penne illustri, quali le rientranti Montblanc che hanno la spirale singola. Forse si perde in questo modo un po' di fluidità, ma si guadagna indubbiamente in robustezza avendo una sola cava anziché due; in penne così piccole non è un vantaggio di poco conto.
Tornando alla penna di Massimo posso dire con una certa soddisfazione che funziona: ha qualche piccolo impuntamento che però supera senza troppe difficoltà. Se poi in futuro uscirà una spirale "originale" si potrà sempre sostituire.
SAM_3103.JPG
SAM_3101.JPG
SAM_3100.JPG
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

kircher
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 787
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Svizzera
Sesso: Non Specificato

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da kircher » giovedì 15 marzo 2018, 14:31

Chiaramente Peppepipes merita tutta la venerazione di cui è fatto oggetto in questo forum per il suo strabiliante sapere pennistico.

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da marilua » giovedì 15 marzo 2018, 15:04

Una sola parola:
CHAPEAU :thumbup: :clap: :clap:
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 661
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna
Contatta:

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da Miata » giovedì 15 marzo 2018, 16:42

Sono senza parole :shock:
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8859
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 15 marzo 2018, 19:06

PeppePipes ha scritto:
giovedì 15 marzo 2018, 14:08
L'amico Maxpop mi ha chiesto aiuto nel reperire le parti mancanti di una piccola (ma piccola piccola!) rientrante laminata decisamente graziosa e per di più nobilitata da un pennino ANCORA. In pratica mancano la spirale e l'alberino con la relativa rotella che serve ad azionarlo. Sono invece presenti l'alberino superiore, che comprende anche il diffusore, ed il fondello conico rivestito con lamina dorata. C'eravamo scambiati alcuni messaggi per verificare se disponevo di qualche ricambio adeguato, ma risultando troppe le variabili (diametro esterno, interno, lunghezza) e poco stimabili i margini di adattabilità, concordiamo sull'opportunità di spedirmi la penna.
Purtroppo mi accorgo subito che le spirali che possiedo, per quanto piccole, sono eccessivamente grandi per questa penna e la speranza di poterne ridurre il diametro esterno svanisce constatando che anche il diametro interno è eccessivo e quindi lo spessore diventerebbe impalpabile.
Purtroppo è un problema frequente: le safety di dimensioni micro sono poco diffuse, le parti del meccanismo, spirale in primis, sono esili e delicate; la somma delle cose fa si che la domanda di questi ricambi è di molto superiore all'offerta.
Insomma, un pò che mi spiaceva non aiutare l'amico partenopeo, un pò che il suddetto sta diventando troppo baravo nelle riparazioni e c'è la necessità di ristabilire le distanze :lol: :D :lol: , decido di tentare una cosa che non ho mai fatto: ricostruire una spirale.
Arrivo a questa decisione pensando che in fin dei conti forse la cosa è meno difficile di quanto possa apparire. Purtroppo la documentazione fotografica è un pò carente ma quando sono preso da questi esperimenti il flusso di pensieri mal tollera di essere interrotto.
Comunque sia l'idea è quella di partire da una barretta di ebanite piena (nello specifico utilizzerò l'alberino di una rientrante di dimensioni standard) sulla cui superficie tracciare la spirale con un seghetto da traforo.
Seguendo questa, approfondendo ed allargando il taglio con una piccola lima piatta realizzo il solco.
SAM_3097.JPG
Una volta che l'intaglio è stato definito passo a forare la barretta. Logicamente è essenziale che il foro sia precisamente sull'asse. Penso che con molta pazienza ed opportuni supporti si potrebbe utilizzare anche un trapano a colonna, ma avendo a disposizione il solito tornietto quasi-giocattolo, l'operazione risulta molto semplificata.
SAM_3098.JPG
Ecco ancora un pò grezza la spirale realizzata. Per comprendere il livello di miniatura, vi dico le dimensioni: Lunghezza 26mm; diametro esterno 4,5mm; diametro interno 3mm.
SAM_3099.JPG
Non ho documentato la realizzazione dell'alberino inferiore col fondello e di altri microscopici particolari, tipo spinette ecc., ma il vero esperimento era la spirale.
Nota opportuna: nella maggior parte delle penne la spirale è doppia, ovvero ci sono due elicoidi opposti di 180° e all'interno del corpo sono ricavate due guide lungo i quali corre la spina che attraversa la predetta spirale. Naturalmente una cosa del genere sarebbe stata pressoché impossibile da realizzare a mano, ma è anche vero che ci sono penne illustri, quali le rientranti Montblanc che hanno la spirale singola. Forse si perde in questo modo un po' di fluidità, ma si guadagna indubbiamente in robustezza avendo una sola cava anziché due; in penne così piccole non è un vantaggio di poco conto.
Tornando alla penna di Massimo posso dire con una certa soddisfazione che funziona: ha qualche piccolo impuntamento che però supera senza troppe difficoltà. Se poi in futuro uscirà una spirale "originale" si potrà sempre sostituire.
SAM_3103.JPGSAM_3101.JPGSAM_3100.JPG
Maestro, non ho parole, sei un mostro di bravura, certo anni ed anni dedicati alla tecnica ed alla riparazione delle penne non è acqua.
Da umile allievo mi prostro davanti alle sue realizzazioni ed alla sua bravura, l'unica parola che mi viene è .......... grazie Maestro. :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 963
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da PeppePipes » giovedì 15 marzo 2018, 19:35

Siete tutti un pò esagerati.....
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9914
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da piccardi » giovedì 15 marzo 2018, 22:26

PeppePipes ha scritto:
giovedì 15 marzo 2018, 19:35
Siete tutti un pò esagerati.....
Mah, saremo anche esagerati nelle lodi, ma diciamo che a vedere un lavoro del genere non è che tu sia molto da meno in bravura...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

solido
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 22:55
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Non Specificato

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da solido » venerdì 16 marzo 2018, 12:41

Caro Marcello, voglio unirmi anch'io nel tessere le tue lodi...questa volta ti sei superato!!! Bravissimo!!

Avatar utente
nello56
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1137
Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 19:37
La mia penna preferita: quella rimessa insieme da me
Il mio inchiostro preferito: Diamine Violet o 4001 Nero
Misura preferita del pennino: Italico
Arte Italiana FP.IT M: 056
Fp.it ℵ: 056
Fp.it Vera: 056
Località: Torino
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da nello56 » sabato 17 marzo 2018, 13:02

Marcello, sei stato insuperabile come sempre!
Bravissimo e grazie per aver condiviso la soluzione...
questo è il vero valore aggiunto dell'intervento. :clap:
Nello

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 502
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da lucre » sabato 17 marzo 2018, 20:34

Anche se in colpevole ritardo, vorrei aggiungere le mie alle sacrosante lodi di tutti.
Complimenti!
Luigi

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 963
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da PeppePipes » sabato 17 marzo 2018, 20:45

nello56 ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 13:02
Marcello, sei stato insuperabile come sempre!
Bravissimo e grazie per aver condiviso la soluzione...
questo è il vero valore aggiunto dell'intervento. :clap:
Nello
Certo. Se non si condivide non si migliora: è solo così che si possono trovare soluzioni sempre migliori ed efficaci.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
Giuseppe1971
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 196
Iscritto il: domenica 11 gennaio 2015, 12:53
La mia penna preferita: Montblanc Meisterstück 146
Il mio inchiostro preferito: Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Il problema della spirale di una mini-rientrante

Messaggio da Giuseppe1971 » lunedì 19 marzo 2018, 18:24

Complimenti, quando vedo questi lavori resto incantato. Bravo!!
Giuseppe

Rispondi