Smontare alimentatore "Pelikano"

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Scriptor
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Scriptor » giovedì 15 marzo 2018, 10:55

Buongiorno a tutti, ho recuperato in un mercatino dell'usato una Pelikan scolastica, marchiata "Pelikano" sulla clip.

Non che ne avessi urgente bisogno :) ma per 90 centesimi, non me la sono sentita di lasciarla abbandonata lì.

La penna aveva bisogno di un lavaggio profondo e anche di una regolata ai rebbi del pennino, troppo distanti. Il pennino l'ho sfilato senza troppa difficoltà, dopo qualche ora a mollo in acqua. Ora la domanda è: è possibile estrarre l'alimentatore, per una pulizia accurata, oppure devo rinunciarci e affidarmi a un lavaggio prolungato del gruppo di scrittura così com'è?

Qui di seguito una foto, per illustrarvi meglio il tipo di penna. Grazie in anticipo!
Immagine
Allegati
Pelikano.jpg

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7104
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Ottorino » giovedì 15 marzo 2018, 11:47

Che io sappia sono sezione e alimentatore incollati e non smontabili a meno di difetti di incollatura
Tra un po' arriva Rosso Corsa e ti intrattiene sulla materia
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Scriptor
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Scriptor » giovedì 15 marzo 2018, 11:53

Ok, grazie del primo riscontro. In realtà, in questo caso probabilmente non è indispensabile smontare l'alimentatore: è più che altro una mia curiosità, se si possa fare o meno. ;)

Scriptor
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Scriptor » giovedì 5 aprile 2018, 15:59

Aggiornamento.

Ho lavato a fondo la penna senza smontare l'alimentatore, tutto bene e senza problemi.
Una volta asciutta, ho caricato una cartuccia (con inchiostro Skrip Black) e provato la penna.
Anche qui parrebbe tutto bene, senonché, dopo qualche giorno di utilizzo, mi accorgo che ho le dita costantemente macchiate di nero, nonostante la penna funzioni, in apparenza, regolarmente.

Esaminando bene, mi sono accorto che in realtà c'è una capillare perdita d'inchiostro, che normalmente non si nota, ma il dito appoggiato "richiama" l'inchiostro evidenziando la perdita. L'inchiostro fuoriesce all'altezza dell'anello metallico del gruppo scrittura, vedi zona evidenziata in foto:
pelikano1.jpg
Immagino che a questo punto sia necessario smontare in qualche modo la penna: avete suggerimenti a riguardo? Se poi conoscete un modo per riparare il difetto senza necessariamente separare i pezzi, vi ascolto con attenzione :)

Grazie in anticipo!

Scriptor
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Scriptor » martedì 10 aprile 2018, 12:06

Scusate se riporto in alto l'argomento: nessuno ha qualche suggerimento su come separare l'elemento e/o sigillare la fessura?

In ogni caso, anche se dovesse essere un lavoro a rischio rottura, accrescerebbe la mia esperienza d'intervento sulle penne: meglio agire su questa da pochi spiccioli che su altre più costose. Però, almeno capire com'è fatta la penna per sapere come agire (svitando, torcendo, tirando, lubrificando...) mi consentirebbe di impostare in modo corretto l'azione :)

Avatar utente
zoniale
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 854
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da zoniale » martedì 10 aprile 2018, 16:21

Temo che tutta la parte della sezione, escluso il pennino, della Pelikano sia incollata. In tanti anni di scuola non ne ho mai vista una smontata.
Questo rende impossibile lo smontaggio e, comunque, uno smontaggio distruttivo non sarebbe nemmeno una grande opportunità di training.
Michele

Avatar utente
ooti
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 170
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 10:38
La mia penna preferita: daScoprire
Il mio inchiostro preferito: comeSopra
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Sesso: Non Specificato

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da ooti » martedì 10 aprile 2018, 18:42

Ciao, io di penne come la tua ne ho diverse e ho fatto vari tentativi per smontare la sezione, tutti infruttuosi.
A una, la prima su cui ho messo le mani, ho rotto la filettatura, quella a sinistra della freccia.
Tieni presente che tale filetto è sinistrorso, perlomeno nella mia, e che una volta allocato, veniva probabilmente incollato.
nella mia foto trovi i componenti presenti nel puntale, tutti con posizione vincolata da riscontri vari.
.
9487.jpg
.
Ho un'altra pelikano sotto i ferri, è gialla, penso anni 1971÷73, che ha una brutta crepa di fianco al pennino, il nero dell'inchiostro riesco a levarlo con la candeggina, ma se non riuscirò a smontarla per lavorare sul puntale nudo, non potrò chiudere la crepa, (adesivo/stucco ancora da definire). È a bagno da più di un anno, ogni tanto le do una giratina, ma non ne vuol sapere. Quando l'ho tenuta immersa alcuni giorni nella candeggina (pura come viene venduta), dall'anellino è filtrato parecchio liquido nero, ho sperato fossero le incrostazioni in disarmo, e forse lo erano anche, ma morire che accennasse a svitarsi! ciao, divertiti ma senza far danni. sandro
se vuoi catturare il coniglio......devi fare il verso della carota

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2019
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da alfredop » martedì 10 aprile 2018, 19:29

hai usato una cartuccia Sheaffer?

Se la risposta è positiva, allora prova con una cartuccia Pelikan (o comunque di standard internazionale).

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
ooti
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 170
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 10:38
La mia penna preferita: daScoprire
Il mio inchiostro preferito: comeSopra
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Sesso: Non Specificato

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da ooti » martedì 10 aprile 2018, 20:43

Ciao Alfredo, non so se stai parlando con me, se si, penso che ti riferisca a quello che si vede infilato nel raccordo azzurro, se si anche questa volta, ti posso dire che quello che si vede è una bacchetta di legno di balsa che mi serve a tenere uniti e a non perdere i "cocci" .
in tutti i casi: ciao, sandro
se vuoi catturare il coniglio......devi fare il verso della carota

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2019
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da alfredop » martedì 10 aprile 2018, 21:36

ooti ha scritto:
martedì 10 aprile 2018, 20:43
Ciao Alfredo, non so se stai parlando con me, se si, penso che ti riferisca a quello che si vede infilato nel raccordo azzurro, se si anche questa volta, ti posso dire che quello che si vede è una bacchetta di legno di balsa che mi serve a tenere uniti e a non perdere i "cocci" .
in tutti i casi: ciao, sandro
No, parlavo con Scriptor. Le cartucce Sheaffer non sono compatibili con le penne Pelikan, è difficile, ma la perdita potrebbe anche essere causato da questo.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Scriptor
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso: Uomo

Smontare alimentatore "Pelikano"

Messaggio da Scriptor » mercoledì 11 aprile 2018, 11:40

Ciao, grazie a tutti per le risposte: almeno, adesso so com'è fatta all'interno la sezione di scrittura.

Alfredo: no, non possiedo cartucce Sheaffer: ho usato una cartuccia vuota Pelikan, riempita d'inchiostro con una siringa. La penna scriverebbe anche bene, al pari delle altre Pelikan scolastiche, se non fosse per questa minuscola perdita che macchia fastidiosamente le dita.

Bene, mi rassegnerò a non utilizzare la penna... o magari, farò esperimenti con qualche solvente per cercare di dissolvere la colla senza intaccare la plastica. Alla peggio, salverò tappo, pennino e sezione posteriore, buttando il resto: in ogni caso, così com'è la penna è inutilizzabile.

Se in futuro avrò aggiornamenti, li posterò qui. Grazie nuovamente a tutti per l'aiuto! ;)

Rispondi