Penna che non scriveva

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Avatar utente
ooti
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 173
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 10:38
La mia penna preferita: daScoprire
Il mio inchiostro preferito: comeSopra
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como

Penna che non scriveva

Messaggio da ooti » mercoledì 14 marzo 2018, 11:01

Possiedo una Pelikan MK10 (primo tipo) con pennino EF in acciaio dorato che scrive decisamente bene, ma, dato che rovistando in una scatola di pennini presa tempo fa al mercatino, ho visto emergere un pennino circa (il circa lo spiego più avanti) dello stesso tipo, ma d'oro 14K, mi ha preso la voglia di provare a metterlo in campo su tale penna.

Smonto la penna, sfilo l'alimentatore e alloggio il pennino 14K meccanicamente in buone condizioni, ma un po' opaco, specialmente il lato concavo dove figuravano anche alcune macchioline nere. Nella frenesia di vedere il risultato ho pensato che il lato a vista l'avrei lucidato dopo le prove, quello nascosto, chi l'avrebbe visto? Rimonto tutto, carico l'inchiostro, e cerco di scrivere, ma niente, l'inchiostro sembrava non volerne sapere di raggiungere la punta.

Quando finalmente la raggiungeva, il tratto rimaneva incerto e bastava pulire la punta con lo scottex per volerci un quarto d'ora per tornare a scrivere, lo stesso lasciando la penna aperta qualche minuto senza cappuccio. Rismontato tutto e verificato il corretto alloggiamento del pennino sull'alimentatore anche se la sagomatura delle parti impedirebbe errori, l'unico altro particolare che mi dava da pensare era il fatto che il pennino d'oro aveva due piccole protubranze sporgenti verso il lato bagnato (puntate in rosso nella foto) assenti nel pennino originale, ma che non avrebbero dovuto ostacolare il contatto con l'alimentatore.
MKxx.jpg
Prima di provare a eliminarle ribattendole, pentendomene sicuramente in seguito, decisi di provare a ripulire le parti opache e sporche insistendo particolarmente sul lato concavo, con del dentifricio e un vecchio spazzoladenti.

Beh, la cosa ha risolto il problema, l'inchiostro ha raggiunto la punta in un tempo ragionevole, dopo aver pulito la punta con lo scottex ricomincio a scrivere subito e lo stesso anche se lascio la penna aperta parecchi minuti. Penso che d'ora in avanti, in caso di flusso intermittente, oltre a pulire l'alimentatore, una bella spazzolata toccherà obbligatoriamente anche al lato concavo del pennino. ciao, sandro
se vuoi catturare il coniglio......devi fare il verso della carota

Rispondi