Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » mercoledì 27 dicembre 2017, 1:10

Ciao a tutti! Anzitutto auguri!
Veniamo al dunque, ho notato dell'inchiostro che lascia il serbatoio sporco dietro al pistone.
Come faccio a smontare il pistone? Non vorrei fare danni inutilmente. Servono attrezzi particolari?
Lascio la penna con il fondello in ammollo?
Insomma... guidatemi Voi!
Attendo i vostri preziosissimi consigli!!!
Grazie a tutti quelli che risponderanno
Saluti
Saluti
Luca
Immagine

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 682
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaC » mercoledì 27 dicembre 2017, 9:27

Ciao, io svito il pennino, inserisco nel fusto un tubicino robusto che esca dalla sezione, dopo un leggero riscaldamento della zona pistone dò un bel colpetto secco utilizzando una base ben solida e il tubicino spinge fuori tutto il gruppo.

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » mercoledì 27 dicembre 2017, 10:16

:think:
Quindi è inserito a pressione... vedendo la fresatura su una sola parte del filetto pensavo ci fosse qualche utensile particolare per svitarlo...
Grazie mille della dritta!
Scaldare la zona pistone... come? Solo il fusto o tutto quanto l'assieme?
Saluti
Luca
Immagine

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 682
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaC » mercoledì 27 dicembre 2017, 10:38

Io non l' ho mai scaldato ed è sempre uscito agevolmente, per sicurezza puoi dare un colpo di phon nella zona dove è inserito il gruppo pistone al fusto. Mi raccomando di ritrarre completamente l' alberino del pistone prima del colpo affinchè il tutto sia più robusto.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1064
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da PeppePipes » mercoledì 27 dicembre 2017, 11:06

In alcune penne il gruppo di caricamento esce abbastanza agevolmente, quindi anche senza scaldare si smonta senza problemi. Ma non è sempre così: talvolta l'incastro è veramente tosto ed una scaldata è prudenziale ed agevola comunque lo smontaggio. La zona del corpo da scaldare è quella sotto il fondello; diciamo i 4 -5 cm sotto il fondello.
Qualche raccomandazione:
- il punzone da usare deve avere la punta assolutamente piatta per non danneggiare il pistone;
- per il medesimo motivo deve essere del diametro maggiore possibile, ovvero quanto più prossimo al foro del puntale una volta svitato il gruppo pennino/conduttore;
- sempre per non danneggiare il sistema di caricamento prima di operare assicurati che il pistone sia completamente retratto (fondello completamente avvitato);
- Una scaldata è prudente darla anche prima di rimontare;
- una piccolo trucchetto utile: prima di reinserire il gruppo di caricamento allenta leggermente il fondello (1/4 di giro è più che sufficiente): in questo modo che il predetto, una volta caricata la penna, da avvitato non resti allentato ma ben solidale al corpo per l'attrito.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » mercoledì 27 dicembre 2017, 14:59

Precisi e puntuali come sempre! Grazie mille!!! :clap:
Giusto una precisazione: l'azione di riscaldamento deve servire a dilatare leggermente il fusto e rendere lievemente più lasco l'accoppiamento, giusto? Quindi se insisto troppo tempo rischio di 1-deformare il fusto per il troppo calore e 2-scaldare anche l'assieme del pistone che quindi si dilaterà a sua volta vanificando l'operazione... ditemi se sbaglio.
Ovviamente l'azione di riscaldamento non deve avvenire troppo repentinamente per mezzo di "cose"* troppo calde onde evitare il punto 1.
Per intanto grazie mille per le dritte, con le vostre istruzioni in mano mi sento più sicuro. Attenderò di avere del tempo per fare le cose con la dovuta calma e attenzione...

*: si devono intendere tutti quegli oggetti caldi o che emanano calore eccessivo: fiamme, pistole di calore, piastre riscaldanti, saldatori per piombo, etc...
Saluti
Luca
Immagine

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1064
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da PeppePipes » mercoledì 27 dicembre 2017, 15:58

Il calore legge leggermente più plastico il materiale del corpo che quindi lascia agevolmente sfilarsi il meccanismo.
Usa semplicemente un phon da capelli: è più che sufficiente ed il rischio di esagerare è molto ridotto.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » mercoledì 27 dicembre 2017, 23:46

Ci provo ci provo ma di sfilarsi il pistone proprio non ne vuole sapere... :oops:
Scaldo, infilo uno stecco, picchietto un pò. Constato che non si è spostato di un millimetro. Ripeto. E ripeto... ma nulla... :cry:
Qualche altra tattica?
Saluti
Luca
Immagine

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1064
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da PeppePipes » giovedì 28 dicembre 2017, 14:30

LucaDV ha scritto:
mercoledì 27 dicembre 2017, 23:46
Ci provo ci provo ma di sfilarsi il pistone proprio non ne vuole sapere... :oops:
Scaldo, infilo uno stecco, picchietto un pò. Constato che non si è spostato di un millimetro. Ripeto. E ripeto... ma nulla... :cry:
Qualche altra tattica?
Se con "uno stecco" intendi un bastoncino di legno, non va bene perché assorbe buona parte del colpo, che non deve essere particolarmente violento, ma sicuramente "secco". Devi trovare un'asticella di metallo. Quanto al calore è difficile dare valori, perché troppe sono le variabili, a partire dal tipo di phon utilizzato: però in linea di massima un minutino ruotando la penna ad una distanza di una ventina di centimetri direi che ci vuole.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 682
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaC » giovedì 28 dicembre 2017, 18:21

Quoto, il colpo deve essere abbastanza deciso, e il bastoncino in metallo. Il colpo va dato su una base bella dura, anche il pavimento...

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » giovedì 28 dicembre 2017, 19:04

Ok, allora peccavo in "gentilezza"...
Si, lo stecco era di legno(le bacchette per il cibo cinese con un fondo di cartuccia lamy per aumentarne il diametro)picchiato contro dei fogli di scottex poggiati sul tavolo(di legno)...
Guarderò in ditta e vedrò di trovare un cacciaspine o un tondino del diametro adeguato...
Per intanto grazie!!!
Ma un pò di tempo in ammollo con il pistone aperto non può servire al fondello per ammorbidire eventuali incrostazioni?
Saluti
Luca
Immagine

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1064
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da PeppePipes » giovedì 28 dicembre 2017, 21:22

LucaDV ha scritto:
giovedì 28 dicembre 2017, 19:04
Ma un pò di tempo in ammollo con il pistone aperto non può servire al fondello per ammorbidire eventuali incrostazioni?
L'ammollo non ha di sicuro controindicazioni.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da LucaDV » martedì 9 gennaio 2018, 12:26

Ancora non ho avuto modo di mettermi all'opera. Ed oggi sicuramente non lo farò! Quando una giornata parte storta meglio lasciarla andare mantenendo un profilo più basso possibile, e soprattutto avere la consapevolezza che Murphy non sbaglia mai. Ma questa è un'altra storia e son già Fuori Argomento.

Quindi per oggi mi limiterò a mettere il fondello in ammollo...

Ma, avendo trovato dei tondini metallici, son di nuovo qui per chiedere lumi. Perdonatemi ma per riportare una Pelikan 400NN in piena forma ed evitare di immolarla sull'altare della mia inesperienza come una martire son disposto a prendermi del rompiballe...

Allora, andiamo con ordine, per fare il lavoro mi servono:
-la penna, alla quale ho preventivamente fatto fare un bagnetto e smontato alimentatore+pennino.
-dei tondini metallici di diametro adeguato(circa 5, centesimo più, centesimo meno), ai quali ho tolto tutti gli spigolo vivi e varie bave ed irregolarità varie.
-L'asciuga capelli così da poter scaldare la zona che mi interessa.
-una postazione di lavoro sgombra, illuminata e che abbia un piano d'appoggio che non assorba il colpo.

Mi serve altro?

Però, c'è un però, ho qualche domanda:
-Come posso fare per evitare che il tondino metallico causi danni al pistone? Quanto posso insistere a dare colpi?

-dove mi posso appoggiare affinchè il colpo non venga disperso? Vorrei evitare il pavimento per una questione di comodità. Il tavolo sullo spigolo sopra la gamba? Il piano della cucina? Un tagliere appoggiato sul tavolo?

-Qual'è il modo ottimale di impugnare penna e tondino? Cioè, io tengo stretta in un pugno(mano dx, son destrorso) la penna e con l'altra mano tengo il tondino in battuta al pistone mentre "carico" il colpo fino a che il colpo non viene effettivamente dato. Sbaglio qualcosa? Se si, cosa?

Sicuro del Vostro aiuto vi ringrazio per la disponibilità con la quale, pazientemente, vi mettete al servizio di neofiti che si vogliono cimentare in queste operazioni.

Davvero Grazie!

P.S.: Come se lo doveste spiegare ad un bimbo di 6 anni!
Saluti
Luca
Immagine

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1064
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da PeppePipes » martedì 9 gennaio 2018, 12:36

Certe volte basta appoggiare il punzone su un piano, afferrare saldamente la penna e premerla verso il basso, altre è necessario qualche colpetto, naturalmente non con la forza che si userebbe su uno scalpello spaccando pietre. La cosa alla quale devi prestare la massima attenzione è che pressioni o colpi siano assolutamente secondo l'asse nel senso che il puntale non deve assolutamente essere sollecitato perché è molto fragile ed il rischio di romperlo elevato: il punzone deve passarci dentro diritto, senza che questo subisca sforzi.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2226
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Smontaggio pistone Pelikan 400NN

Messaggio da alfredop » martedì 9 gennaio 2018, 19:11

Attenzione che se la 400NN fosse una di quelle prodotte da Mertz and Knell (se ricordo bene ad inizio anni '70) allora il pistone non è ad incastro ma è avvitato. Cerca di verificare prima questo fatto (le penne Mertz and Knell sono leggermente più lunghe).

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Rispondi