Palladio

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
malina
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: venerdì 2 giugno 2017, 22:59
Sesso: Non Specificato

Palladio

Messaggio da malina » venerdì 1 dicembre 2017, 20:12

Quindi cotone idrofilo über alles, l'esperienza vince sulla mera speculazione teoretica 2-0 (tanto per cambiare) :D :lol:

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 879
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da PeppePipes » venerdì 1 dicembre 2017, 21:50

malina ha scritto:
venerdì 1 dicembre 2017, 20:12
Quindi cotone idrofilo über alles, l'esperienza vince sulla mera speculazione teoretica 2-0 (tanto per cambiare) :D :lol:
No, via, andiamoci piano! Le "punte" che hai pubblicato sono dedicate appositamente alle applicazioni galvaniche, quindi se mi trovo meglio con i cotton fioc è sicuramente per un mio limite e non per carenze del mezzo.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8272
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da maxpop 55 » sabato 2 dicembre 2017, 10:42

zoniale ha scritto:
venerdì 1 dicembre 2017, 18:34
malina ha scritto:
venerdì 1 dicembre 2017, 17:35
idea: il coccodrillo si potrebbe fissare alla ghiera metallica di un pennellino?
Il fatto è che tu devi creare un continuum tra conduttori (metalli) e soluzione acquosa per fare funzionare l'accrocchio. La tua idea va bene ma il pennello deve essere zuppo sino alla radice dei peli. (non ho invece capito l'altra idea con tubicini e feltrini).

Per Massimo: sto riempiendo una sporta di cosine da argentare. A che fermata della Vesuviana scendo? Cavalli di Bronzo? Bellavista? Via Libertà?
Mi chiedevo come mai conosci le fermate della Circumvesuviana, sei stato da queste parti per qualche periodo?
Scusate l' OT
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 879
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da PeppePipes » sabato 2 dicembre 2017, 11:54

Nelle foto allegate l'attrezzatura galvanica in mio possesso, dove si possono vedere i "pennarelli" in dotazione con le punte di ricambio di due misure, che mi sembrano del tutto analoghe a quelle mostrate da Malina, e l'alternativa "cotton fioc" che uso con soddisfazione da un pò.
Allegati
SAM_2817.JPG
SAM_2818.JPG
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8272
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da maxpop 55 » sabato 2 dicembre 2017, 12:20

L'idea del cotton fioc è ottima, ma il resto è tutto sostituibile con un semplice alimentatore fisso a 5 V stabilizzato , al limite quelli a scatto che vanno da 1,5 V a 12 V sempre stabilizzato.
Per la precisione non ci sono problemi, maschero con nastro da carrozziere ciò che non voglio dorare o argentare e via.
Allegati
DSCF1246.JPG
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1100
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da MaPe » sabato 2 dicembre 2017, 12:41

Voi siete dei geni del male :twisted: (detto in senso buono!)
Massimo

Avatar utente
malina
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: venerdì 2 giugno 2017, 22:59
Sesso: Non Specificato

Palladio

Messaggio da malina » sabato 2 dicembre 2017, 13:50

maxpop 55 ha scritto:
sabato 2 dicembre 2017, 12:20
L'idea del cotton fioc è ottima, ma il resto è tutto sostituibile con un semplice alimentatore fisso a 5 V stabilizzato , al limite quelli a scatto che vanno da 1,5 V a 12 V sempre stabilizzato.
Per la precisione non ci sono problemi, maschero con nastro da carrozziere ciò che non voglio dorare o argentare e via.
Peppe, Max, grazie per le foto e le spiegazioni. La combo spillo+cottonfioc mi sembra in effetti di grande praticità e maneggevolezza, e l'alimentatore riciclato è un'ottima idea. Il mio dubbio (da cui il quote più sopra) è per gli anellini in coppia o in trio di certi cappucci (tipo Vacumatic o anche certe onoto, per dire), per i quali mi sembra improbo riuscire a fare una mascheratura idonea e per i quali una punta millimetrica potrebbe tornare utile

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8272
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da maxpop 55 » sabato 2 dicembre 2017, 14:03

Sulla celluloide/resine plastiche non succede niente io lo passo con l'ovatta arrotolata, non c'è bisogno di precisione, la precisione può servire a dorare parte di un pennino, ma va bene lo stesso usando carta gommata per ricoprire le parti che non vuoi dorare.
N.B. l'alimentatore deve essere STABILIZZATO, in pratica con il positivo ed il negativo in uscita
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 695
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da zoniale » sabato 2 dicembre 2017, 14:24

maxpop 55 ha scritto:
sabato 2 dicembre 2017, 10:42
Mi chiedevo come mai conosci le fermate della Circumvesuviana, sei stato da queste parti per qualche periodo?
Scusate l' OT
Mode OT on
1988: S.ten al 10°Batt Carabinieri "Campania" all'ombra di quella che all'epoca si chiamava "centosessantasette"... ma sopratutto: la mia prima moglie è nata a viale Libertà e aveva i genitori a San Giorgio. Inzomma si, ho frequentatato la zona.
Mode OT off
Michele

Avatar utente
malina
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: venerdì 2 giugno 2017, 22:59
Sesso: Non Specificato

Palladio

Messaggio da malina » sabato 2 dicembre 2017, 14:39

maxpop 55 ha scritto:
sabato 2 dicembre 2017, 14:03
Sulla celluloide/resine plastiche non succede niente io lo passo con l'ovatta arrotolata, non c'è bisogno di precisione, la precisione può servire a dorare parte di un pennino, ma va bene lo stesso usando carta gommata per ricoprire le parti che non vuoi dorare.
N.B. l'alimentatore deve essere STABILIZZATO, in pratica con il positivo ed il negativo in uscita
👍 (ora non mi resta che ordinare la boccetta magica)

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8272
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Palladio

Messaggio da maxpop 55 » sabato 2 dicembre 2017, 17:22

Yesssssssssssssssssss!!!!!!!!!! :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi