Come trattare un graffio profondo

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Rosso Corsa » lunedì 16 ottobre 2017, 23:40

Chiedo ancora un parere per un problema estetico.
Ho da poco acquistato una Pelikan M250 in condizioni estetiche che sarebbero sostanzialmente pari al nuovo, se non fosse per un graffio piuttosto profondo sul cappuccio in materiale plastico

Ecco le foto.
Pelikan250_1.jpg
Pelikan250_2.jpg
Pelikan250_3.jpg
Anche in questo caso il Pen Doctor Ugo ha ben operato, prima di tutto sistemando il pennino che ora scrive perfettamente, e poi effettuando una prima smussatura del graffio, ottenendone una riduzione.

Ma credo che per eliminare o ridurre ulteriormente l'evidenza del difetto si debba in qualche modo riempire il piccolo solco, e mi piacerebbe avere dei consigli sul materiale da utilizzare e sul modo di procedere.
In un'occasione simile avevo semplicemente passato un paio di strati di smalto per unghie nero, e quindi avevo limato e lucidato il tutto. Il risultato non era male.
Ma su questa stilo, che anche se non particolarmente pregiata é pur sempre una Pelikan, vorrei intervenire con una riparazione più seria, nel caso ci siano alternative migliori allo smalto.

Vi ringrazio anticipatamente per ogni suggerimento.

Ciao
Mauro

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9804
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da maxpop 55 » martedì 17 ottobre 2017, 6:54

Puoi provare a sciogliere un po di plastica nera con acetone, stai attento i neri, soprattutto con la plastica, non sono tutti uguali.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7266
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Ottorino » martedì 17 ottobre 2017, 12:45

In alternativa Attack gel e tanta pazienza per rimuovere l'eccesso con carte sempre piu' fini.
Lo Attack gel si puo' anche diluire in acetone per metterne meno in strati sottili, Poi nasce il problema delle bolle di evaporazione dell'acetone
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Linos
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 161
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Località: Asti
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Linos » martedì 17 ottobre 2017, 13:49

Il mio guru della penna mi dice vernice acrilica nero lucido, ho visto un suo lavoro su di una Montblanc (aveva una crepa sul corpo) e non mi sono accorto di nulla, con la premessa che non mi assumo nessuna responsabilità per il consiglio, anche perchè su una crepa non troppo larga la vernice riesca coprirla e appianarla, una mancanza di materiale, come nel tuo caso molto probabilmente andrebbe prima stuccata con stucco acrilico, vendono in tubetti quello per le imbarcazioni. ;)
In fine al posto tuo per non fare altri danni la lascerei così, è vissuta...

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 682
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da LucaC » martedì 17 ottobre 2017, 15:01

Anch' io la lascerei così, quando troverai un cappuccio sano con questo potrai sperimentare...

Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Rosso Corsa » martedì 17 ottobre 2017, 18:53

Ottorino ha scritto:
martedì 17 ottobre 2017, 12:45
In alternativa Attack gel e tanta pazienza per rimuovere l'eccesso con carte sempre piu' fini.
Lo Attack gel si puo' anche diluire in acetone per metterne meno in strati sottili, Poi nasce il problema delle bolle di evaporazione dell'acetone
Grazie Ottorino.
Consentimi una domanda banale: il gel é trasparente, non devo ricoprire con qualcosa di nero lucido? Oppure, dato il graffio notevole ma non particolarmente esteso e profondo, pensi che una volta parificato e lucidato il tutto il piccolo strato trasparente di gel non si noterà?

Grazie mille!
Ciao
Mauro

Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Rosso Corsa » martedì 17 ottobre 2017, 18:59

Grazie a tutti per i consigli!
Il solco é notevole ma non enorme, secondo me con uno o due mani di smalto, acrilico o altro sarebbe riempito.
Tenterò una riparazione in qualche modo, la stilo ora scrive benissimo (grazie a Ugo) ma non sopporto di vedere quel graffio ancora troppo evidente....

Se otterrò un risultato decente, provvederò ad un aggiornamento con qualche foto.

Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7266
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Ottorino » martedì 17 ottobre 2017, 23:07

In genere, e soprattutto sul nero, il gel non si nota, quindi non c'e' bisogno di colorarlo. Il difficile è lisciarlo in modo che le dita non se accorgano. Si sente o una gobba (poca asportazione) o una buca (troppa asportazione).
Prova prima su qualcosa che non ti importa .
E' lo stesso se usi la plastica e l'acetone. Buche e poggi se non lisci perbene.
Auguri
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
ooti
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 175
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 10:38
La mia penna preferita: daScoprire
Il mio inchiostro preferito: comeSopra
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da ooti » martedì 17 ottobre 2017, 23:16

Intanto che Ottorino postava, io scrivevo, e visto che ormai ho scritto, posto anch'io anche se non aggiungo
nulla che non sia già stato (circa) accennato.


Sempre che la plastica del cappuccio sia del tipo che viene sciolta dall'acetone, con una limetta che non rillasci residui suoi,
limerei da qualche zona poco visibile dello stesso cappuccio, quel poco materiale necessario a riempire la falla.

Non ho nessuna M250 da guardare per verificare da dove limare il necessario, se è come la M200 c'è poco da grattare, fosse
come la 120, basterebbe svitare la clip per avere materiale da limare dalla testina, dalla 200/250 la vedo dura, a meno di non
avere un cappuccio nero rotto o anche un corpo da limettare. Certo, i "se" sono tanti, ma non si sa mai, e se poi se l'acetone
non funziona, anche l'attack e una bella spolverata di polvere recuperata potrebbe funzionare.

Quasi certo di essere stato inutile, ti saluto. ciao, sandro
se vuoi catturare il coniglio......devi fare il verso della carota

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7266
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Ottorino » mercoledì 18 ottobre 2017, 9:55

Ottima la scritta in rosso per chiarire i tempi. E comunque meglio due pareri che uno.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Lorenzo79
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 331
Iscritto il: mercoledì 16 novembre 2016, 14:00
La mia penna preferita: Aurora 88
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 010
Località: Cremona / Modena
Sesso:
Contatta:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Lorenzo79 » mercoledì 18 ottobre 2017, 18:07

Di solito preferisco aggiungere più materiale, visto che asciugandosi tende a calare per evaporazione dei solventi. Poi procedo con carteggio (carta abrasiva 1000-2000-3000) e lucidatura ;)

Esistono anche prodotti specifici per facilitare il livellamento dei ritocchi (es. Langka Paint chip repair)... In pratica sono un'alternativa "in crema" al carteggio ed agiscono sia meccanicamente che chimicamente.

Su superfici piane e smalto ad acqua funzionano molto bene, ma su una penna non ho mai provato. Probabilmente servirebbe un supporto curvo, tipo canalina elettronica, al posto della card in plastica

P.s. prima di applicare il ritocco, è buona cosa sgrassare (ove possibile) la superficie.

Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Rosso Corsa » martedì 19 dicembre 2017, 1:08

Dopo avere consultato direttamente il mitico Ottorino al Pen Show Bolognese mi sono deciso ad operare.
Su sue indicazioni, tenuto cono che il graffio non era ne molto esteso ne molto profondo, ho utilizzato solo una goccia di Attak Gel applicata con uno stuzzicadenti e poi un poco di pazienza con carte abrasive, limette e pasta Iosso.

Sono soddisfatto del risultato, in sostanza non riesco più a riconoscere l'area del graffio, ne alla vista ne al tatto.

Grazie a tutti per i consigli, e un grazie speciale al solito Ottorino, le cui doti altissime di riparatore sono seconde solo a quelle di pazienza nei miei confronti... :)

Ecco alcune foto.
002.JPG
Pelikan M250 - 1
004.JPG
Pelikan M250 - 2
006.JPG
Pelikan M250 - 3
009.JPG
Pelikan M250 - 4
011.JPG
Pelikan M250 - 5
Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
didons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 120
Iscritto il: martedì 23 luglio 2013, 13:00
La mia penna preferita: Parker Vacumatic
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Firenze
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da didons » mercoledì 3 gennaio 2018, 15:42

Ottima l’idea dell’Attack Gel! Bel risultato!

Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 272
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Come trattare un graffio profondo

Messaggio da Rosso Corsa » lunedì 8 gennaio 2018, 14:18

didons ha scritto:
mercoledì 3 gennaio 2018, 15:42
Ottima l’idea dell’Attack Gel! Bel risultato!
L'idea non é mia, su queste cose io eseguo ciò che consigliano i super esperti, i in particolare il MITICO
Maestro Ottorino....

Ciao :wave:
Mauro

Rispondi