Anatomia di una Tabo Trasparente

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11503
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 9 novembre 2016, 18:28

Questa Tabo Trasparente ha bisogno di cure che pian piano avrà.
La clip è spezzata, manca il gioiello e l'anello posteriore, la clip è difficile da trovare, credo che dovrò ricostruirla, l'anello ed il gioiello posteriore sono più semplici da rimediare, poi c'è una piccola crepa ed una sbeccatura sul cappuccio non difficili da sistemare.
La parte più scocciante ce non riesco a risolvere è il bloccaggio dell'asta che spinge su e giù la pompetta per la ricarica (carica tipo vacumatic)
Allegati
A.jpg
B.jpg
C.jpg
009 copy.jpg
011 copy.jpg
008 copy.jpg
017 copy.jpg
018 copy.jpg
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 597
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da lucre » mercoledì 9 novembre 2016, 19:14

Sapendo quello che riesci a fare, non mi meraviglierò troppo il giorno che ce la mostrerai di nuovo in gran forma. A presto
Luigi

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11503
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 9 novembre 2016, 19:30

Grazie Luigi, la mia era anche una richiesta d' aiuto , se qualcuno mi dava una mano a capire come sbloccare l'asta per il movimento della pompetta di carica, foto 2 e 3.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1563
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Contatta:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da sanpei » mercoledì 9 novembre 2016, 19:49

L'astina di alluminio è filettata ed avvitata nel cilindro nero, spruzza dello sbloccante per circuite elettrici,
poi prova a forzare, di solito si sbloccano
http://www.zona900.it
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da Contax1961 » mercoledì 9 novembre 2016, 19:55

Scusa per capire, l'anello indicato dalla freccia rossa deve scorrere sul fusto nero nelle due direzioni indicate dalle frecce in blu? è corretto? il supporto in nero è di PVC?
Allegati
C.jpg
Riccardo

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11503
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 9 novembre 2016, 20:30

Ciao Riccardo visto che la penna è anni 30 credo che sia bachelite, è l' astina in metallo che svitandola dovrebbe sganciarsi ed uscire di più per permettere alla parte in bachelite di poter scendere di più per spingere la pompetta.
La parte incriminata è stata 4 giorni in un barattolo con un dito di Svitol, ma niente da fare per cui chiedevo a qualche animo gentile conoscitore di questo tipo di penna di darmi una mano.
Allegati
120px-Tabo-Trasparente-Anellata-Mech.jpg
120px-Tabo-Trasparente-Anellata-Mech.jpg (2.61 KiB) Visto 1122 volte
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1563
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Contatta:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da sanpei » mercoledì 9 novembre 2016, 20:33

Contax1961 ha scritto:Scusa per capire, l'anello indicato dalla freccia rossa deve scorrere sul fusto nero nelle due direzioni indicate dalle frecce in blu? è corretto? il supporto in nero è di PVC?
A penna montata e funzionante l'anello è bloccato nel serbatoio,
il cilindro nero in celluloide scorre nell'anello di alluminio, (in questa foto è a fine corsa),
sul cilindro nero fino alla gola sull'anellino è inserito il gommino appositamente accorciato
http://www.zona900.it
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da Contax1961 » mercoledì 9 novembre 2016, 21:16

maxpop 55 ha scritto:Ciao Riccardo visto che la penna è anni 30 credo che sia bachelite, è l' astina in metallo che svitandola dovrebbe sganciarsi ed uscire di più per permettere alla parte in bachelite di poter scendere di più per spingere la pompetta.
La parte incriminata è stata 4 giorni in un barattolo con un dito di Svitol, ma niente da fare per cui chiedevo a qualche animo gentile conoscitore di questo tipo di penna di darmi una mano.
ok corretto in effetti vista la età era più logico fosse in celluloide, come giustamente fate notare, domanda banale ma a scaldarlo leggermente non si dilata e si sposta?
Riccardo

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1120
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da PeppePipes » mercoledì 9 novembre 2016, 21:39

Confermo l'esattezza di ciò che scrive il Gran Maertro, cercando di aggiungere qualche particolare: la parte nera è quella che si muove quando si pompa facendo allungare per elasticità il gommino che resta ancorato tra la parte conica in alluminio ed il corpo della penna. Poiché la sua lunghezza corrisponde a quella della posizione ritratta dello stantuffo nero, esso funziona anche da molla di richiamo. La corsa dello stantuffo è data dalle due facce piane che gli permettono di scorrere (ma non ruotare) nel collare d'alluminio e che non arrivano sino alla parte terminale indicata dalla freccia. Il tutto è tenuto in sede alla parte di alluminio filettata che si vede al centro della foto.
Il fondello è completamente solidale all'alberino di alluminio nel quale è avvitato (mi pare di ricordare tramite il gioiello). In posizione di riposo l'alberino è avvitato dentro lo stantuffo nero ed il fondello si trova perfettamente aderente al corpo: la parte superiore non filettata del cilindrotto d'allumino spunta dal corpo ed entra nel fondello che la va quindi a coprire. Svitando il fondello in realtà si svita l'alberino d'alluminio dall'interno dello stantuffo nero: il fondello si stacca dal corpo e consente di essere spinto in basso per effettuare l'azione di carica. Al termine del riempimento si avvita nuovamente il fondello. Il sistema è decisamente ben realizzato: seppur meno efficiente del Vacumatic, che sposta più aria facendo passare il diaframma di gomma dalla posizione concava a quella convessa, ha il vantaggio di essere decisamente robusto e di consentire la carica senza dovere rimuovere il fondello.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2571
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da alfredop » mercoledì 9 novembre 2016, 22:26

Gran bella penna Massimo.
Divertente anche la fase di acquisto, mi spiego meglio: eravamo insieme, Massimo vede la penna e la esamina, il venditore gli fa un prezzaccio, ma Massimo non è convinto, ed allora si allontana. A quel punto io mi avvicino a Massimo e gli dico che se non la prende lui, la prendo io, allora Massimo si gira fulmineo e la prende :D

Alfredo
P.S. la cosa bella di girare i mercatini con Massimo è che non c'è concorrenza, ci spartiamo le penne tra di noi senza mai discutere. È come se sapessimo in anticipo i pensieri dell'altro.
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da ciro » mercoledì 9 novembre 2016, 23:37

Mi sento decisamente messo in disparte. :cry:
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11503
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 10 novembre 2016, 12:03

Credo debba uscire ancora, nelle altre Tabo Trasparente l' astina è più lunga, mi sbaglio?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1120
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da PeppePipes » giovedì 10 novembre 2016, 14:47

Calcolando la parte avvitata nel fondello, l'astina dovrebbe sporgere di un 17 - 18 mm
Allegati
SAM_2649.JPG
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11503
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 10 novembre 2016, 15:44

Quando vado a casa controllo, ma ad occhio vedo che la mia è più corta,
Quindi l'anello in alluminio (quello non filettato) che blocca nel serbatoio la pompetta deve scorrere lungo il cilindro nero, o meglio è il cilindro che deve scorrere nell'anello,?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1120
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Anatomia di una Tabo Trasparente

Messaggio da PeppePipes » giovedì 10 novembre 2016, 19:53

maxpop 55 ha scritto:Quando vado a casa controllo, ma ad occhio vedo che la mia è più corta,
Quindi l'anello in alluminio (quello non filettato) che blocca nel serbatoio la pompetta deve scorrere lungo il cilindro nero, o meglio è il cilindro che deve scorrere nell'anello,?
La seconda che hai detto: l'anello con la parte conica, sul quale va calzato il gommino viene stretto contro una sede anch'essa conica, all'interno del corpo: in questo modo la gomma del diaframma viene "strizzata" e non può muoversi. Il tutto è tenuto spinto dalla boccola d'alluminio filettata.
Il cilindro nero con le due faccette piatte puo' scorrere dentro l'anello e far allungare il diaframma in gomma espellendo così una porzione di aria dall'interno del corpo. Armati di pazienza e cerca di svitare l'astina da dentro il cilindro nero.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Rispondi