Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Pettirosso » lunedì 11 gennaio 2016, 21:14

Pelikan M200 acquistata usata (ma perfetta, come nuova) con pennino F (quella con la quale ho provato il KOh I Noor Document blue del quale ho pubblicato la scheda): dopo qualche riga di scrittura perfetta (pennino scorrevolissimo, non gratta, flusso abbondante come nello standard Pelikan, nessun salto di tratto) non scrive più.
Aziono leggermente il pistone in modo da fare affluire altro inchiostro all'alimentatore: scrive nuovamente qualche riga e poi si blocca.
Smonto il gruppo pennino/alimentatore, lo lavo bene con acqua ed una goccia di detersivo per piatti, lo lascio in ammollo per un giorno, lo rimonto e ricarico l'inchiostro: stessa storia.
A questo punto, addirittura "a caldo" (ovvero senza neppure scaricare l'inchiostro) sostituisco l'intero gruppo con un altro prelevato da una 150 (è uguale, solo il pennino è leggermente più corto): scrive perfettamente per intere pagine.
Assolto l'inchiostro, il serbatoio ed il pistone, il responsabile può solamente essere il gruppo pennino/alimentatore.
Ma cosa posso ancora fare, se, anche visti con una buona lente, sembrano perfetti?
Si può in qualche modo separare il pennino dall'alimentatore per vedere se scopro qualcosa di anomalo (posto che lo sappia riconoscere)?
Provo con gli ultrasuoni (l'ultima idea che mi è venuta)?
Grazie a chi mi potrà aiutare!

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 12 gennaio 2016, 0:02

Si può devi solo stare attento a non rompere l'anello filettato che tiene uniti pennino ed alimentatore.
Se non vuoi smontare puoi probare ad allargare i rebbi, ma .. attento a non far saltare l'iridio, prova con un vecchio negativo passato tra le punte.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Ironnib
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 426
Iscritto il: mercoledì 13 agosto 2014, 23:56
Misura preferita del pennino: Fine

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Ironnib » martedì 12 gennaio 2016, 0:09

Ma anche la M150 è un F?

Con problema analogo ho risolto brillantemente così
https://www.youtube.com/watch?v=Ig5cTFv4lXo

Ho fatto una minima pressione per una frazione di secondo e tutto è andato a posto.

fa poca leva e al limite ripeti più volte...alla fine sembra quasi una cosa psicologica visto che deformazioni tangibili non ne crei.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Pettirosso » martedì 12 gennaio 2016, 7:55

Ringrazio entrambi per le risposte!
Il mio problema, però, non è un pennino secco (fin quando ha inchiostro scrive bagnato, come tutti i Pelikan): è che ad un certo punto (finito qual poco che ha all'interno caricando la penna) l'inchiostro per qualche motivo non gli arriva più: è proprio quel motivo che vorrei capire.
Più che di pennino penso sia un problema di alimentatore, o dell'accoppiata fra i due.
@ maxpop 55: Ma come si smonta?
La mia unica esperienza simile è con i pennini Ero; però quelli si sfilano dalla penna per frizione e non hanno l'anello, quindi quando estrai pennino e alimentatore sono già separati.
@ ironnib: Il pennino della 150 è addirittura un EF, che però, per qualche arcano motivo che solo Pelikan conosce, scrive in realtà più largo dell'F della 200.
Se posso avere qualche altro suggerimento...
Grazie!

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 12 gennaio 2016, 8:29

Fai un foro della grandezza del pennino, però non deve passare l'anellino, con un bullone poco più piccolo dell' alimentatore messo su questi e picchiando con un martellino esce alimentatore e pennino mentre l'anello rimane sul foro.
Se l'anellino è più piccolo del pennino devi farlo appoggiando l'anellino su un bordo dal lato pennino altrimenti potresti rovinare l'alimentatore e procedere come suddetto. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Pettirosso » martedì 12 gennaio 2016, 8:48

Mmm, questa è una cosa da tecnico provetto quale sei tu, io riuscirei solamente a distruggere tutto.
Se non vengono fuori altre idee, provo con un bagnetto ad ultrasuoni, chissà che ci sia della porcheria secca all'interno che blocca l'afflusso dell'inchiostro e che gli ultrasuoni riescano a frantumare.
E' curioso, però: pennino perfetto, morbido, scorrevole, nessun salto... Ma non riesce ad assorbire l'inchiostro dal serbatoio.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 12 gennaio 2016, 9:31

Sarà qualche canaletto dell' alimentazione ostruito, però proverei ad allargare un poco i rebbi.
Comunque non è difficile smontarlo, provaci, può essere stato anche un difetto dello stampo e devi allargare il canaletto sotto al pennino con un taglierino.
Ma il pennino è ben stretto sull'alimentatore o s'è un piccolo spazio che ferma il passaggio dell'inchiostro alle punte?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Pettirosso » martedì 12 gennaio 2016, 10:30

A me è sembrato tutto ben stretto, nessuno spazio fra pennino e alimentatore, avevo anche provato a muoverlo lateralmente ma è fermissimo.
Penso anch'io alla ostruzione di un canaletto, causata da uno cattivo stampaggio oppure da un residuo di plastica o di inchiostro.
Mi dispiace anche perché il pennino scrive benissimo (ho altri Pelikan F,, ma un poco grattano e sono anche meno scorrevoli).
Prima proverò con gli ultrasuoni (male non ne dovrebbe fare, al più proteggerò la punta del pennino): se è un difetto di stampaggio non cambierà nulla, ma se ci sono dei residui li dovrebbe sbriciolare.
Altrimenti non rimane che provare a smontarlo.
Questa sera inizierò le prove.
Grazie dell'aiuto, buona giornata!
Giuseppe.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 12 gennaio 2016, 10:34

Giuseppe vedrai che risolvi, facci sapere. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10243
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da piccardi » martedì 12 gennaio 2016, 10:47

Pettirosso ha scritto: Provo con gli ultrasuoni (l'ultima idea che mi è venuta)?
Prima di smontare prova. Se ci sono incrostazioni dovrebbe aiutare, ma non esagerare, gli ultrasuoni sono un metodo piuttosto violento (anche se non sembra), leggiti la pagina sul wiki. Se non succede nulla non andare oltre il minuto.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7245
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Ottorino » martedì 12 gennaio 2016, 11:55

Io, se fossi Pettirosso, zupperei tutto il pennino dentro la candeggina per una mezza giornata.

Pare un'incrostazione che non fa fluire l'inchiostro.

Lo so, la candeggina è un metodo estremo e i puristi storcono la bocca.

Ma è sempre meglio che rompere qualcosa se uno non se la sente di smontare.

NOTA: a volte si forma una gromma morbida e appiccicosa e gli ultasuoni non gli fanno nulla.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1063
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da PeppePipes » martedì 12 gennaio 2016, 12:17

Visto che mi pare di avere capito che con un altro gruppo diffusore/pennino la penna funzione, io proverei a mescolare le carte scomponendo i gruppi e mischiandoli. A quel punto si diìovrebbe individuare il vero "colpevole": diffusore o pennino.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da Pettirosso » martedì 12 gennaio 2016, 14:00

PeppePipes ha scritto:Visto che mi pare di avere capito che con un altro gruppo diffusore/pennino la penna funzione, io proverei a mescolare le carte scomponendo i gruppi e mischiandoli. A quel punto si diìovrebbe individuare il vero "colpevole": diffusore o pennino.
Questa sarebbe la soluzione ottimale, sia per risolvere il problema che per soddisfare la curiosità, ma presupporrebbe riuscire a smontare, non uno, ma due gruppi (tieni presente che, per me povero tapino, il massimo, in un momento di grazia divina, è stato sostituire il sacchetto ad una Sheaffer, per di più recuperando la parte buona di quello che c'era, perché non ne avevo nessun altro).
Inizierò con i consigli meno invasivi: prima candeggina (grazie, Ottorino!), poi eventualmente ultrasuoni (grazie, Piccardi!).
Se non funziona né un metodo né l'altro... mi permetterò di chiedervi che attrezzatura mi debbo procurare per lo smontaggio, anche se già lo intuisco da quanto ha scritto maxpop 55.
Per questa sera un buon bagno rilassante in candeggina; poi scriverò come procede.
Grazie e buona giornata a tutti!
Giuseppe.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1063
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da PeppePipes » martedì 12 gennaio 2016, 14:26

Pettirosso ha scritto:
PeppePipes ha scritto:Visto che mi pare di avere capito che con un altro gruppo diffusore/pennino la penna funzione, io proverei a mescolare le carte scomponendo i gruppi e mischiandoli. A quel punto si diìovrebbe individuare il vero "colpevole": diffusore o pennino.
Questa sarebbe la soluzione ottimale, sia per risolvere il problema che per soddisfare la curiosità, ma presupporrebbe riuscire a smontare, non uno, ma due gruppi (tieni presente che, per me povero tapino, il massimo, in un momento di grazia divina, è stato sostituire il sacchetto ad una Sheaffer, per di più recuperando la parte buona di quello che c'era, perché non ne avevo nessun altro).
Inizierò con i consigli meno invasivi: prima candeggina (grazie, Ottorino!), poi eventualmente ultrasuoni (grazie, Piccardi!).
Se non funziona né un metodo né l'altro... mi permetterò di chiedervi che attrezzatura mi debbo procurare per lo smontaggio, anche se già lo intuisco da quanto ha scritto maxpop 55.
Per questa sera un buon bagno rilassante in candeggina; poi scriverò come procede.
Grazie e buona giornata a tutti!
Giuseppe.
Anche per le soluzioni di "pulizia radicale" che ti sono sate suggerite, scomporre il gruppo pennino/diffusora sarebbe fondamentale per un buon risultato e per la rapidità nel raggiungerlo. L'operazione è di persé piuttosto semplice per non dire banale; a renderla insidiosa è la delicatezza di alcuni dei "collari" che tengono insieme le parti e portano la filettatura che fissa il gruppo nel puntale della penna. Il tipo trasparente è il più delicato e se ti trovi in presenza di quello se decidi di soprassedere non sei certo da biasimare; se c'è invece quello nero è già più resistente. Se hai la fortuna di avere il tipo rinforzato da un anello metallico, puoi andare sul sicuro. Dopo che il gruppo è stato a bagno in acqua devi poggiarlo su un piano in posizione verticale, con la punta del pennino ricolta in alto; a quel punto con le unghie dei polliciposte dai due lati fai una pressione decisa verso il basso.ed il collare dovrebbe sfilarsi abbastanza facilmente. Nel rimontarlo dopo la pulizia fai una certa attenzione alla posizione reciproca di diffusore e pennino, che puoi comunque sempre desumere dall'altro gruppo.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Gruppo pennino/alimentatore Pelikan M200.

Messaggio da maxpop 55 » martedì 12 gennaio 2016, 14:34

Non ci sono mai riuscito, quindi uso il metodo che uso normalmente per levare i pennini dalla sezione.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi