Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

L'ultimo ma non meno importante elemento coinvolto nella scrittura è la carta. Parliamone. E raccontiamo anche degli altri accessori che affianchiamo alle nostre penne.
Rispondi
nikvec
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 21
Iscritto il: sabato 29 settembre 2018, 18:36

Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

Messaggio da nikvec » martedì 13 novembre 2018, 17:29

Salve a tutti,
Devo fare come regalo ad una persona, un taccuino sul quale per la prima volta utilizzerà una stilografica sempre da me regalata (Parker o Lamy Joy).
Non avendo tanto tempo a disposizione, ho letto un po' velocemente le altre discussioni dove consigliavano diverse marche soprattutto:
Leuchtturm1917
Clairefontaine
Rhodia

Stavo cercando un semplice taccuino con pagine bianche, formato foglio A5 e chiusura possibilmente ad elastico niente più... Mi potete dare un ulteriore mano magari linkando da amazon gli articoli? Ero propenso ad un Leuchtturm1917 che su amazon l'ho trovato a 15€...è valido? L'inchiostro non passa vero?

Grazie mille per l'aiuto!

maicol69
Converter
Converter
Messaggi: 17
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2014, 15:31
La mia penna preferita: PELIKAN 800
Il mio inchiostro preferito: pilot iroshizuku KON PEKI
Misura preferita del pennino: Medio
Località: BOLOGNA
Sesso:

Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

Messaggio da maicol69 » mercoledì 14 novembre 2018, 9:31

non ho ancora provato la marca sulla quale sei orientato, anche se ne ho sempre letto bene
le altre, sì
penso che clairfontaine sia la soluzione migliore per la stilo
mi pare, infatti, che rhodia non sempre si adatti a tutti i pennini e a tutti gli inchiostri, e che a volte non sia di gran soddisfazione usarla
non so però se clairfontaine fa taccuini con elastico
… buona caccia !

Avatar utente
Goldpen
Operatore del Settore
Operatore del Settore
Messaggi: 171
Iscritto il: mercoledì 18 aprile 2012, 18:53
La mia penna preferita: Goldpen Delta Mezzanotte
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuky-yo
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 068
Località: Isernia
Sesso:
Contatta:

Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

Messaggio da Goldpen » mercoledì 14 novembre 2018, 10:22

- Rhodia Rhodiarama
- Quo Vadis Habana con elastico
- Clairefontaine Jasmyn Carn o altre grafiche
- Fabriano Ecoqua con elastico (più economico perchè la copertina non è cartonata)

Tutte carte per stilo!

ciao

Laura

LuMazzmarill
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 50
Iscritto il: lunedì 26 giugno 2017, 18:32

Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

Messaggio da LuMazzmarill » domenica 25 novembre 2018, 17:57

Io ho avuto un'esperienza pessima con i Leuchtturm: Quo Vadis è ottima, così come Rhodia e Oxford. POi diventa questione di gusti, secondo me a livello qualitativo la carta Rhodia è insuperabile, ma la bellezza, la sensazione al tatto e il profumo delle Quo Vadis è insuperabile.

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1031
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio taccuino a pagine bianche per stilografica

Messaggio da HoodedNib » domenica 25 novembre 2018, 18:04

LuMazzmarill ha scritto:
domenica 25 novembre 2018, 17:57
Io ho avuto un'esperienza pessima con i Leuchtturm: Quo Vadis è ottima, così come Rhodia e Oxford. POi diventa questione di gusti, secondo me a livello qualitativo la carta Rhodia è insuperabile, ma la bellezza, la sensazione al tatto e il profumo delle Quo Vadis è insuperabile.
Io sto provando un po' tutto quello che mi passa per le mani su un'agenda Leuchtturm (a tatto non mi pare ci siano grosse differenze tra quella e un tacquino) e devo dire che, sorprendentemente per me, l'unico inchiostro che regolarmente tende a vedersi dall'altra parte e' il Baystate Blue (che e' montato su una Lamy Safari <F>) mentre tutto il resto praticamente mai. Per me e' sorprendente perche' ho visto che quell'inchiostro non e' di quelli che tendono a passare di pu' dall'altra parte.
Ovviamente non siamo a livelli di Oxford, Rhodia e Clairefontaine come tipo di carta ma, nel caso delle agende, ci sta anche bene visto che per come si usa viene brutto quando la riapri e trovi quello che hai scritto spuntare dall'altra parte.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Rispondi