Nuova agenda

L'ultimo ma non meno importante elemento coinvolto nella scrittura è la carta. Parliamone. E raccontiamo anche degli altri accessori che affianchiamo alle nostre penne.
Rispondi
Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da alfredop » domenica 22 luglio 2018, 9:00

In questa fase sto oscillando tra agenda cartacea ed elettronica.
Adesso riprovo con la cartacea, ecco la nuova agenda:
Allegati
DSC_0752.JPG
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
Stilo80
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 350
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Pilot Custom 74, Lamy Studio
Il mio inchiostro preferito: J. HERBIN Blue Pervenche
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Contatta:

Nuova agenda

Messaggio da Stilo80 » lunedì 23 luglio 2018, 21:40

Ottimo facci sapere come ti trovi e, se puoi, scatta qualche foto delle pagine interne non scritte per favore.

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » lunedì 23 luglio 2018, 21:46

Quando dovevo scegliere l'agenda per il 2018 lo scorso dicembre, le alternative erano o la Quo Vadis (che ho poi preso) o questa qua.
Se ti va, facci sapere poi che te ne sembra della carta e come risulta con la stilografica (o sarebbe meglio dire le stilografiche).
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da alfredop » martedì 24 luglio 2018, 10:47

Ecco una foto della vista settimanale (simile a quella della Quovadis trinote):
DSC_0754.JPG
La carta non è super liscia come quella usata da Rhodia, ma per me questò è un fatto positivo, inoltre, altro fatto molto positivo è che il tratto della penna non si allarga (al momento sto usando inchiostri Noddler's e Diamine, ma ne ho provati diversi altri in passato su un normale taccuino). Dalla foto si può anche vedere che quello scritto dall'altro lato del foglio è parzialmente visibile, ma in questo caso mi sembra un effetto del tutto tollerabile.
Dalla mia esperienza la carta dei blocchi Leuchtturm è la migliore insieme a quella dei quaderni Oxford e a quella della Midori.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » martedì 24 luglio 2018, 11:04

Anche su Quo Vadis si vede un po', ma nulla di eccessivo.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1076
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Orlandoemme » martedì 24 luglio 2018, 12:37

alfredop ha scritto:
martedì 24 luglio 2018, 10:47
Ecco una foto della vista settimanale (simile a quella della Quovadis trinote):

DSC_0754.JPG

La carta non è super liscia come quella usata da Rhodia, ma per me questò è un fatto positivo, inoltre, altro fatto molto positivo è che il tratto della penna non si allarga (al momento sto usando inchiostri Noddler's e Diamine, ma ne ho provati diversi altri in passato su un normale taccuino). Dalla foto si può anche vedere che quello scritto dall'altro lato del foglio è parzialmente visibile, ma in questo caso mi sembra un effetto del tutto tollerabile.
Dalla mia esperienza la carta dei blocchi Leuchtturm è la migliore insieme a quella dei quaderni Oxford e a quella della Midori.

Alfredo
Adoro questa carta. Uso i quaderni da sempre con grande soddisfazione. Preferisco la carta un pò porosa rispetto a quella troppo liscia.
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » martedì 24 luglio 2018, 23:11

Il fatto che come dite sia più porosa (la carta Quo Vadis è liscissima) mi tenta non poco per il nuovo anno... Potreste mostrare un esempio di scrittura per favore? Grazie!
Un'altra cosa: che grammatura ha?
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da alfredop » mercoledì 25 luglio 2018, 15:58

La grammatura è 80g/mq, ecco una prova di scrittura:
DSC_0757.JPG
Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » mercoledì 25 luglio 2018, 19:25

alfredop ha scritto:
mercoledì 25 luglio 2018, 15:58
La grammatura è 80g/mq, ecco una prova di scrittura:

DSC_0757.JPG

Alfredo
Grazie mille! Sei stato gentilissimo. L'ho appena acquistata.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da alfredop » mercoledì 25 luglio 2018, 19:35

Placo ha scritto:
mercoledì 25 luglio 2018, 19:25
alfredop ha scritto:
mercoledì 25 luglio 2018, 15:58
La grammatura è 80g/mq, ecco una prova di scrittura:

DSC_0757.JPG

Alfredo
Grazie mille! Sei stato gentilissimo. L'ho appena acquistata.
Bene, facci sapere anche tu che ne pensi.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » giovedì 26 luglio 2018, 0:22

alfredop ha scritto:
mercoledì 25 luglio 2018, 19:35
Bene, facci sapere anche tu che ne pensi.

Alfredo
Mi arriverà o venerdì o lunedì, ma appena la provo scrivo due righe!
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nuova agenda

Messaggio da Placo » martedì 31 luglio 2018, 13:01

alfredop ha scritto:
mercoledì 25 luglio 2018, 19:35

Bene, facci sapere anche tu che ne pensi.

Alfredo
Eccomi qui. L'agenda mi era arrivata venerdì, ma aveva la copertina graffiata e ho chiesto la sostituzione. Oggi è arrivata e l'ho provata. La mia è color frutti di bosco, che è meno fluo e molto più sobrio di quanto non risulti nelle foto della casa madre.

La carta è decisamente più porosa rispetto a quella dell'agenda Quo Vadis e non è necessariamente un male, rientriamo nella sfera dei gusti personali.

Ho usato tutte le penne che ho attualmente inchiostrate, saranno tipo 15 e devo dire che le ho usate con grande soddisfazione sulla carta Leuchtturm. Come per la Quo Vadis e come si vede dalle foto che Alfredo ha postato, la carta è sottile e in trasparenza si vede il retro, ma non trapassa il foglio.

Mi dovrò abituare alla copertina molto rigida tipo legno. Quella della Quo Vadis è rigida, ma al tatto è morbida e dà un effetto pelle.

Molto interessanti i fogli bianchi alla fine che si possono staccare per eventuali note o appunti.tu

Mi ritengo molto soddisfatto.
20180731_130440.jpg
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Rispondi