MontBlanc Notebook #146

L'ultimo ma non meno importante elemento coinvolto nella scrittura è la carta. Parliamone. E raccontiamo anche degli altri accessori che affianchiamo alle nostre penne.
Rispondi
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » sabato 21 ottobre 2017, 19:38

Le ragioni di un acquisto
A causa della recente apertura della boutique monomarca, i negozi storici del centro stanno svuotando gli ultimi “corner” MB rimasti: le penne, lo sapete, nemmeno le guardo, ché mi mettono tristezza :roll: , ma non avrei mai potuto resistere al richiamo della MentaMontBlanc(brrrrr!) che mi veniva quasi tirata dietro…
1. MB146.jpg

Il notebook
Una volta perfezionato l’acquisto, rimossi il cellophane e il cartoncino, dalla fascetta di presentazione possiamo apprendere i dati nudi e crudi del manufatto (celati all’interno).
Pelle: Vitello, crosta, concia al cromo, tintura passante. Pelle stampa Saffiano. Provenienza Italia [ottimo!!]
Carta: 100% Cellulosa, non patinata [o nooooo!], ecologica [sarà mica riciclata? Solo il Francese recita recyclé*], T.C.F. (Total Chlorine Free). Provenienza Italia [allora siamo fritti…].

* Dopo un rapido controllo in rete:
FSC MIX per prodotti contenenti materiale proveniente da:
Foreste certificate FSC e materiale riciclato
Foreste certificate FSC e fonti controllate
Foreste certificate FSC, materiale riciclato e fonti controllate
Materiale riciclato e fonti controllate
Titolo etichetta – MIX
Testo etichetta – Da fonti gestite in maniera responsabile


Vabbe’, ora che me lo sono portato a casa tanto vale provarlo, ma prima conosciamoci meglio!

Carta d’identità del modello
Produttore: MontBlanc
Modello: Notebook #146 silver cut lined mint (114970)
Dimensioni: mm.148 x mm.210 [A5]
Copertina: pelle saffiano
Peso carta: 85 g/m2
Peso del quaderno: gr. 332 [pesato per voi]
Pagine: 95 [contate per voi, imperciocché il dato non sembra reperibile in altro modo, in quanto deve considerarsi irrilevante in una sorta di “se hai bisogno di saperlo e lo chiedi, allora il notebook di lusso non te lo puoi permettere!”], solo 18 righe [come sopra; righe orizzontali, mica siam giapponesi!] ma con l’ amplissima spaziatura di mm.10 [almeno le righe te le mostravano in anteprima sulla fascetta, però].
Prezzo: al dettaglio Euro 55,00 [Cinquantacinque,00 quanto una Lamy Ahinoin…]
2. MB146.jpg
Aggiungerei di mia iniziativa anche un’ultima voce:
Profumo della pelle: delizioso
Profumo della carta: non altrettanto...

Il quaderno
Si apre il quaderno (ché notebook è, e rimane, solo un quaderno), anzi addirittura lo si squaderna per benino, tanto per fare amicizia, e la pelle non fa un plissé…
3. MB146.jpg
Poi si estrae il segnalibro,
4. MB146.jpg
- ahimè realizzato in un discutibile color oro al posto del ben più desiderabile argento che avrebbe fatto pendant con il silver cut, i tagli delle pagine -
5. MB146.jpg
e si comincia a scrivere. Anzi no, si comincia a leggere! perché il Produttore si vuole presentare (in inglese) con una paginetta pomposetta sulla “MontBlanc History” (dove si ammette, tuttavia correttamente, che la linea Meisterstück fu introdotta nel 1924); quindi passa a tessere le lodi della tradizione di eccellenza tutta italiana (e questo dagli algidi amburghesi di oggi non me lo sarei certo aspettato) della pelletteria fiorentina
6. MB146.jpg
e della carta, anch’essa Made in Italy, così come delle argentature del profilo dei fogli…
Insomma:
MONTBLANC
MADE IN ITALY
7. MB146.jpg
Si continua a leggere (!) anche all’inizio e alla fine del quaderno con due bonus evidentemente ritenuti dalla Casa indispensabili per l’uomo/la donna autenticamente MB: nell’ultima paginata (risguardo) campeggia una utilissima (…) ricapitolazione dei fusi orari e dei principali scali aerei,
8. MB146.jpg
che va a braccetto (o forse fa a cazzotti) con l’incipit del quaderno, ove compare il più breve corso di Calligrafia Cancelleresca mai pubblicato…
9. MB146.jpg
…che mette a disposizione del discente ben 1 (una) facciata per fare gli esercizi a casa, o meglio in aeroporto!. Ma già sul retro di questo foglio uno se la dovrà cavare da solo, poichè la riga mediana scompare, un po’ come quando ci fecero passare dal triciclo alla bicicletta dei grandi…
La pelle con lavorazione “saffiano” (un trattamento della pelle di vitello che conferisce alla particolare tramatura irregolare una ceratura superficiale che rende la pelle stessa molto resistente agli agenti esterni, dalle macchie alle abrasioni) è incollata alla parte cartacea (in modo da non venire più riciclata, presumo, una specie di antifurto postumo…).
10. MB146.jpg


Continua
Ultima modifica di Musicus il sabato 21 ottobre 2017, 19:44, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » sabato 21 ottobre 2017, 19:43

La copertina è indubbiamente il punto di forza dell’oggetto, curatissimo sotto quasi tutti i punti di vista, compreso il piccolo coup de théâtre della cima innevata in rilievo…
11. MB146.jpg
I fogli sono cuciti tra loro con filo di cotone bianco,
12. MB146.jpg
cinque cuciture per ogni piega.
La rigatura, giustamente sottile, è di colore grigio scuro così come il piccolo ma francamente irritante marchio MONTBLANC a piè di (ogni) pagina…
13. MB146.jpg

La carta: prova di scrittura
La consistenza del foglio e la resistenza che oppone alla piegatura è conseguenza della sua “pesantezza” quasi ideale di 85 g./m2, ma non è paragonabile alla flessuosa compattezza mostrata dalle carte rivestite (coated, patinate).
La carta, di un bel colore bianco non brillante, leggermente avoriato, di gusto antico, lascia intravedere una superficie affatto irregolare, che comunica una calda sensazione di artigianalità. Fronte e retro del foglio presentano caratteristiche omogenee.
14. MB146.jpg
Sulla pagina in trasparenza spiccano i watermarks (“marchi d’acqua”) con l’inconfondibile emblema della Casa…
15. MB146.jpg
Non risultando perfettamente liscia, la superficie del foglio oppone alla scrittura (specie coi pennini stilografici più fini) una blanda ma ben percepibile resistenza, caratteristica che ho sinceramente apprezzato, pur essendo amante (fedele) delle carte patinate.
Ho così cominciato a scrivere,
16. MB146.jpg
…e mi sono subito fermato. :evil:
Sono passato quindi ad un test comparativo di scrittura scegliendo le penne che ho attualmente in uso, caricate con inchiostri di Marche differenti, più una piccolina della Casa.
17. MB146.jpg
18. MB146 MB #0 LONG.jpg
Purtroppo (per me ma anche per chi l’avesse pagata a prezzo pieno e non vedesse l’ora di innaffiare il foglio attraverso il BB di una 149) la carta ha mostrato alcuni limiti:
- trasparenza (see through) accentuata;
- spiumaggio (feathering) presente con i miei inchiostri e pennini preferiti;
- sanguinamento/trapassamento (bleed through) presente (in modo più o meno accentuato ma) con tutti gli inchiostri e i pennini provati.
19. MB146 MB #0 LONG.jpg
20. MB146 MB #0 LONG.jpg
Un comportamento di questo genere richiederebbe una lunga serie di prove (un intero quaderno MB? ;) ) solo per trovare la giusta combinazione pennino/inchiostro, quando il problema sembrerebbe proprio risiedere nella carta…
Feathering e bleed through erano, per me abituato alle carte coated/patinate di qualità, parametri prima sconosciuti…

Per contro, e veniamo ai pregi riscontrati, i tempi d’asciugatura dell’inchiostro sono decisamente ridotti rispetto alle carte patinate; anche la possibilità di maneggiare lo scritto senza spandere l’inchiostro o sporcarsi le dita dopo qualche tempo è sicuramente meglio garantita. :thumbup:


Conclusione
Gran bell’oggetto: l’ho già rifil…regalato a mia moglie!! :angel:


Grazie per l'attenzione. :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
francescog
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 163
Iscritto il: giovedì 24 agosto 2017, 13:03
La mia penna preferita: Pilot capless
Il mio inchiostro preferito: Waterman inspired blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 045
Località: Roma
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da francescog » martedì 24 ottobre 2017, 7:57

Peccato che non sia possibile riutilizzare quella bella copertina...

Riguardo ai fusi orari: a me sono sempre piaciuti, è un modo per volare con la fantasia ...
Uno strato di fango ricopriva ancora la terra, ma qua e là piccoli fiori blu stavano già sbocciando.
R. Queneau, Les fleurs bleues, nella traduzione di I. Calvino

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » martedì 24 ottobre 2017, 9:43

francescog ha scritto:
martedì 24 ottobre 2017, 7:57
...
Riguardo ai fusi orari: a me sono sempre piaciuti,
è un modo per volare con la fantasia ...
Hai ragione, Francesco.
...e per ricordarsi quanto è grande/piccolo il mondo!

Ciò non toglie che mi sia capitato di pagare un biglietto aereo "vero" meno del prezzo al pubblico del quaderno... :D
;)

Giorgio

Avatar utente
francescog
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 163
Iscritto il: giovedì 24 agosto 2017, 13:03
La mia penna preferita: Pilot capless
Il mio inchiostro preferito: Waterman inspired blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 045
Località: Roma
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da francescog » martedì 24 ottobre 2017, 11:09

Musicus ha scritto:
martedì 24 ottobre 2017, 9:43
francescog ha scritto:
martedì 24 ottobre 2017, 7:57
...
Riguardo ai fusi orari: a me sono sempre piaciuti,
è un modo per volare con la fantasia ...
Hai ragione, Francesco.
...e per ricordarsi quanto è grande/piccolo il mondo!

Ciò non toglie che mi sia capitato di pagare un biglietto aereo "vero" meno del prezzo al pubblico del quaderno... :D
;)

Giorgio
Caro Giorgio:

Certamente, d'altra parte se guardassimo solo al "risultato pratico" potremmo scoprire che una penna economica potrebbe scrivere "meglio" (per qualche definizione di meglio) di una penna rara e costosa: e questo sappiamo bene che è un argomento da non affrontare!

Quindi vale la pena godersi questo piccolo lusso (soprattutto se l'hai preso ad un prezzo di liquidazione!) senza troppi patemi e chi vuol esser lieto sia...
Uno strato di fango ricopriva ancora la terra, ma qua e là piccoli fiori blu stavano già sbocciando.
R. Queneau, Les fleurs bleues, nella traduzione di I. Calvino

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 644
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Silemar » martedì 24 ottobre 2017, 11:33

Grazie Musicus per la recensione di questo prodotto. Quasi allungavo la mano per toccare quella copertina, tanto sono belle le foto! Però, giudicando il notebook nel complesso... credo mi accontenterò di quelle! :D :wave:
Laura

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » martedì 24 ottobre 2017, 13:24

Silemar ha scritto:
martedì 24 ottobre 2017, 11:33
Grazie Musicus per la recensione di questo prodotto. Quasi allungavo la mano per toccare quella copertina, tanto sono belle le foto! Però, giudicando il notebook nel complesso... credo mi accontenterò di quelle! :D
Cara Laura, grazie a te!, anche per la W14 PSF... :P
Forse ho dissimulato bene, ma ci sono rimasto maluccio (di non poter utilizzare il quaderno per le mie esigenze).:cry:
Tornerò ai giapponesi e ai francesi, per il momento... :D
:wave:

Giorgio

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Miata » mercoledì 25 ottobre 2017, 13:54

Grazie per la recensione: non che mi servisse perché non pensavo di certo di acquistare questo quaderno, ma perché mi consoli parlando di spiumaggio e trapassamento, difetti che di certo non ci aspetterebbe di trovare su un prodotto del genere, mentre io mi ero dispiaciuta di averli riscontrati sul mio quaderno Cartilia con la bellissima copertina di Hokusai, che però sarà costato un quinto rispetto al MontBlanc :D
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 949
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da muristenes » giovedì 26 ottobre 2017, 18:18

Ciao Giorgio, proprio un bel quadernetto! :lol: Il costo, tutto sommato, è pure in linea con prodotti similari dotati di copertina in pelle. Peccato non poter sostituire il solo interno, all'occorrenza :think:

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » giovedì 26 ottobre 2017, 18:44

MiataJPS ha scritto:
mercoledì 25 ottobre 2017, 13:54
Grazie per la recensione...
Grazie a te, Florinda! :thumbup:
MiataJPS ha scritto:
mercoledì 25 ottobre 2017, 13:54
... mi consoli parlando di spiumaggio e trapassamento, difetti che di certo non ci aspetterebbe di trovare su un prodotto del genere, mentre io mi ero dispiaciuta di averli riscontrati sul mio quaderno Cartilia con la bellissima copertina di Hokusai, che però sarà costato un quinto rispetto al MontBlanc...
Io ho due fazzoletti con la mitica Onda, comprati a Kyoto, nei quali per la rabbia piango lacrime amare, che spiumano e trapassano...

:lol:
muristenes ha scritto:
giovedì 26 ottobre 2017, 18:18
Ciao Giorgio, proprio un bel quadernetto! :lol:
Il costo, tutto sommato, è pure in linea con prodotti similari dotati di copertina in pelle.
Peccato non poter sostituire il solo interno, all'occorrenza...
Già!
Della serie "questo quaderno si autodistruggerà in 8-7-6....." :twisted:

Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1559
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Medicus » giovedì 26 ottobre 2017, 18:55

Bella quanto le recensioni delle penne, e non poteva essere altrimenti.
Il Notebook e molto bello anche se il prezzo è piuttosto brutto, ma mai avrei pensato che lo chiamassero 146 come le penne, e a questo punto mi devono dire a cosa si riferiscono le cifre 1,4, e 6 :D .
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Musicus » giovedì 26 ottobre 2017, 19:23

Medicus ha scritto:
giovedì 26 ottobre 2017, 18:55
Bella quanto le recensioni delle penne, e non poteva essere altrimenti.
Il Notebook e molto bello anche se il prezzo è piuttosto brutto, ma mai avrei pensato che lo chiamassero 146 come le penne, e a questo punto mi devono dire a cosa si riferiscono le cifre 1,4, e 6 :D .
:lol: :clap:

Per risponderti sono andato sul sito MB e.......E' GIA' AUMENTATO !!!!
http://www.montblanc.com/it-it/collecti ... =undefined
Ora sta a 60 Euro, ma è disponibile in una valanga di colori "moda".... :mrgreen:

Non c'è niente da fare: sono sempre un passo avanti........ :roll:

Giorgio

P.s.: per te che hai la 149, c'è anche il "quadernone" #149. Prezzo (prezzone) in proporzione....

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1559
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

MontBlanc Notebook #146

Messaggio da Medicus » venerdì 27 ottobre 2017, 22:32

Musicus ha scritto:
giovedì 26 ottobre 2017, 19:23
Per risponderti sono andato sul sito MB e.......E' GIA' AUMENTATO !!!!
http://www.montblanc.com/it-it/collecti ... =undefined
Ora sta a 60 Euro, ma è disponibile in una valanga di colori "moda".... :mrgreen:

Non c'è niente da fare: sono sempre un passo avanti........ :roll:

Giorgio

P.s.: per te che hai la 149, c'è anche il "quadernone" #149. Prezzo (prezzone) in proporzione....
La moda mi ha sempre fatto venire una crisi allergica , fortunatamente sembra che per le penne la moda sia un tantino indigesta.
Essere un passo avanti non è sempre una bella cosa, magari non si vede il tombino aperto :twisted:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Rispondi